La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Direzione centrale lavoro, formazione, commercio e pari opportunità Direzione centrale istruzione, università, ricerca, famiglia, associazionismo, cooperazione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Direzione centrale lavoro, formazione, commercio e pari opportunità Direzione centrale istruzione, università, ricerca, famiglia, associazionismo, cooperazione."— Transcript della presentazione:

1 Direzione centrale lavoro, formazione, commercio e pari opportunità Direzione centrale istruzione, università, ricerca, famiglia, associazionismo, cooperazione Direzione centrale salute, integrazione socio sanitaria e politiche sociali FONDO SOCIALE EUROPEO PROGRAMMAZIONE : orientamenti strategici e operativi. CONCERTAZIONE CON IL PARTENARIATO ISTITUZIONALE, ECONOMICO-SOCIALE, DI SETTORE Udine, 24 luglio 2013

2 2 Proposta di regolamento FEASR INTRODUZIONE

3 3 Proposta di regolamento FEASR INTRODUZIONE COMPILAZIONE DELLE SCHEDE - OGNI SOGGETTO E INVITATO A COMPILARE LE SCHEDE RELATIVE ALLOBIETTIVO TEMATICO DI PERTINENZA - SI RACCOMANDA DI COMPILARE LA PARTE ENTE COMPILATORE - IN RELAZIONE AD OGNI AZIONE E NECESSARIO COMPILARE LULTIMA COLONNA INDICANDO IL GRADO DI RILEVANZA ASSEGNATO ALLAZIONE STESSA (LA RILEVANZA VA INDICATA IN ORDINE CRESCENTE DA 1 A 3) - IN RELAZIONE A CIASCUN OBIETTIVO SPECIFICO E POSSIBILE PREVEDERE ULTERIORI AZIONI. DI NORMA: NON PIU DI UNA AZIONE PER OBIETTIVO SPECIFICO INDICARE IL GRADO DI RILEVANZA DELLAZIONE INSERITA CHE NON PUO ESSERE INFERIORE A 2 LE SCHEDE VANNO INVIATE ENTRO IL 30 AGOSTO AL SEGUENTE INDIRIZZO

4 4 Proposta di regolamento FEASR INTRODUZIONE MONITORAGGIO E VALUTAZIONE In relazione a ciascun risultato atteso viene prevista unazione denominata Azioni di monitaraggio e valutazione volte a migliorare lefficacia …. (azioni 4, 11, 15, 19, 21, 29, 34, 38, 44, 52, 64, 67, 81, 89, 93, 95). Si prevede che la realizzazione di tali azioni sia affidata al Servizio osservatorio del mercato del lavoro della Direzione centrale lavoro, formazione, commercio e pari opportunità

5 5 Proposta di regolamento FEASR INTRODUZIONE INGEGNERIA FINANZIARIA AZIONI 3, 5, 10, 13, 28, 40, 41, 45, 79, 85 finalizzate a sostenere la creazione dimpresa e il lavoro autonomo prestiti per periodi di studio in mobilità allestero o in Italia il miglioramento dellaccesso al credito Ipotesi di intervenire attraverso misure di ingegneria finanziaria a favore dei destinatari finali specifici e nella forma di investimenti rimborsabili, ossia capitale, prestiti e/o garanzie per gli investimenti rimborsabili Raccordo/integrazione con misure del FESR

6 6 Proposta di regolamento FEASR TAVOLO TECNICO OBIETTIVO TEMATICO 8 – PROMUOVERE LOCCUPAZIONE E SOSTENERE LA MOBILITA DEI LAVORATORI

7 Priorità dinvestimento 8.1 Accesso all'occupazione per le persone alla ricerca di un impiego e le persone inattive, comprese le iniziative locali per loccupazione e il sostegno alla mobilità professionale Risultato attesoObiettivo specifico Azione Aumentare loccupazione dei lavoratori anziani (over 50) e favorire linvecchiamento attivo Promuovere forme di sostegno allinvecchiamento attivo e alla solidarietà tra generazioni 1. Incentivi alle imprese per loccupazione di lavoratori over 50 anni disoccupati 2. Incentivi finanziari finalizzati a sostenere processi di staffetta generazionale 3. Sostegno al lavoro autonomo e/o creazione di nuove imprese 4. Azioni di monitoraggio e valutazione volte a migliorare lefficacia delle politiche finalizzate a favorire linvecchiamento attivo

8 TAVOLO TECNICO OBIETTIVO TEMATICO 8 – PROMUOVERE LOCCUPAZIONE E SOSTENERE LA MOBILITA DEI LAVORATORI Priorità dinvestimento 8.1 Accesso all'occupazione per le persone alla ricerca di un impiego e le persone inattive, comprese le iniziative locali per loccupazione e il sostegno alla mobilità professionale Risultato atteso Obiettivo specifico Azione Aumentare l'occupazione giovanile e favorire la transizione dei giovani nel mdl, con particolare attenzione ai neet Rafforzare loccupabilit à dei giovani attraverso misure attive e preventive sul mercato del lavoro 5. Fondo finanziario erogazione prestiti (borse di studio e/o prestiti donore) mobilità di giovani laureati per rafforzare conoscenze e competenze attraverso periodi studio/ tirocinio Italia/estero. 6. Offerta per giovani diplomati scuola secondaria superiore o IeFP, entro 4 mesi conseguimento diploma, misure di politica attiva (orientamento, tirocini, …) 7. Rafforzamento e sviluppo apprendistato professionalizzante 8. Tirocini 9. Incentivi allassunzione 10.Sostegno al lavoro autonomo e/o creazione di nuove imprese 11. Azioni di monitoraggio e valutazione volte a migliorare lefficacia delle politiche finalizzate a aumentare l'occupazione giovanile e favorire la transizione dei giovani nel mdl

9 TAVOLO TECNICO OBIETTIVO TEMATICO 8 – PROMUOVERE LOCCUPAZIONE E SOSTENERE LA MOBILITA DEI LAVORATORI Priorità dinvestimento 8.1 Accesso all'occupazione per le persone alla ricerca di un impiego e le persone inattive, comprese le iniziative locali per loccupazione e il sostegno alla mobilità professionale Risultato atteso Obiettivo specifico Azione Rafforzare e qualificare linserimento lavorativo degli immigrati 12. Azioni di formazione specificatamente rivolte agli immigrati finalizzate allacquisizione di competenze linguistiche e professionali e allorientamento ai servizi e al territorio 13. Interventi formativi e finanziari a sostegno delle attività di lavoro autonomo e di imprenditoriali 14. Azioni finalizzate al riconoscimento dei titoli acquisiti nel paese dorigine 15. Azioni di monitoraggio e valutazione volte a migliorare lefficacia delle politiche finalizzate a favorire linserimento lavorativo degli immigrati

10 TAVOLO TECNICO OBIETTIVO TEMATICO 8 – PROMUOVERE LOCCUPAZIONE E SOSTENERE LA MOBILITA DEI LAVORATORI Priorità dinvestimento 8.1 Accesso all'occupazione per le persone alla ricerca di un impiego e le persone inattive, comprese le iniziative locali per loccupazione e il sostegno alla mobilità professionale Risultato atteso Obiettivo specifico Azione Ridurre la disoccupazio ne di lunga durata Ridurre il numero dei disoccupati di lunga durata e sostenere adeguatam ente le persone a rischio 16. Incentivi allassunzione 17. Azioni di qualificazione e riqualificazione dei disoccupati di lunga durata fondate su analisi dei fabbisogni professionali e formativi presenti in sistematiche rilevazioni e/o connesse a domande espresse dalle imprese 18. Sostegno alla mobilità a fini professionali verso Paesi esteri 19. Azioni di monitoraggio e valutazione volte a migliorare lefficacia delle politiche finalizzate a favorire la riduzione della disoccupazione di lunga durata

11 TAVOLO TECNICO OBIETTIVO TEMATICO 8 – PROMUOVERE LOCCUPAZIONE E SOSTENERE LA MOBILITA DEI LAVORATORI Priorità dinvestimento 8.1 Accesso all'occupazione per le persone alla ricerca di un impiego e le persone inattive, comprese le iniziative locali per loccupazione e il sostegno alla mobilità professionale Risultato atteso Obiettivo specifico Azione Favorire la permanenz a al lavoro e la ricollocazion e dei lavoratori coinvolti in situazioni di crisi Attivare azioni integrate per lavoratori coinvolti da situazioni di crisi 20. Interventi a favore dei lavoratori espulsi o a rischio di espulsione dal mercato del lavoro (azioni di orientamento, formazione mirata, anche di tipo personalizzato, tirocini, formazione e sostegno a percorsi di auto impiego ed avvio di imprese, azioni integrate di intermediazione al lavoro con la possibilità di riconoscimento di forme di premialità nel caso di reinserimento lavorativo in ambiti diversi da quello di provenienza, incentivi allassunzione 21. Azioni di monitoraggio e valutazione …

12 TAVOLO TECNICO OBIETTIVO TEMATICO 8 – PROMUOVERE LOCCUPAZIONE E SOSTENERE LA MOBILITA DEI LAVORATORI Priorità dinvestimento 8.1 Accesso all'occupazione per le persone alla ricerca di un impiego e le persone inattive, comprese le iniziative locali per loccupazione e il sostegno alla mobilità professionale Risultato atteso Obiettivo specifico Azione Aumentare la partecipazio ne e loccupazion e femminile Rafforzare le misure per linserimento lavorativo delle donne (1) 22. Sostegno diffusione modi innovativi organizzazione lavoro, compreso il telelavoro ed il lavoro flessibile 23. Offerta di percorsi sperimentali di orientamento al lavoro rivolti in particolare alle studentesse e agli studenti degli ultimi anni delle scuole superiori, volti a favorire la conoscenza delle regole, meccanismi e aspetti legati alle differenze di genere nel mercato del lavoro… 24. Miglioramento accesso servizi (voucher conciliazione, potenziamento dei servizi supporto ricerca, selezione e incrocio domanda/offerta di profili connessi allassistenza familiare, sostegno ai congedi parentali)

13 TAVOLO TECNICO OBIETTIVO TEMATICO 8 – PROMUOVERE LOCCUPAZIONE E SOSTENERE LA MOBILITA DEI LAVORATORI Priorità dinvestimento 8.1 Accesso all'occupazione per le persone alla ricerca di un impiego e le persone inattive, comprese le iniziative locali per loccupazione e il sostegno alla mobilità professionale Risultato atteso Obiettivo specifico Azione Aumentare la partecipazio ne e loccupazion e femminile Rafforzare le misure per linserimento lavorativo delle donne (2) 25. Percorsi sperimentali orientamento al lavoro rivolti a studenti ultimi anni superiori, per favorire conoscenza regole, meccanismi e aspetti legati differenze genere mdl 26. Diffusione modi innovativi org.ne lavoro, compresi telelavoro e lavoro flessibile, propedeutici attivazione misure promozione percorsi aziendali family friendly 27. Promozione percorsi aziendali family friendly e forme welfare aziendale (nidi aziendali, prestazioni socio sanitarie complementari) e forme org.ne lavoro (flessibilità orario di lavoro, coworking, telelavoro, ecc…) 28. Sostegno al lavoro autonomo e/o creazione di nuove imprese 29. Azioni di monitoraggio e valutazione…

14 TAVOLO TECNICO OBIETTIVO TEMATICO 8 – PROMUOVERE LOCCUPAZIONE E SOSTENERE LA MOBILITA DEI LAVORATORI Priorità dinvestimento 8.7 Modernizzazione e rafforzamento delle istituzioni del mdl, comprese azioni volte a migliorare la mobilità professionale transnazionale Risultato atteso Obiettivo specifico Azione Migliorare lefficacia e la qualità dei servizi per il lavoro Definire e garantire i Livelli Essenziali delle Prestazioni (LEP) per cittadini e imprese 30. Consolidamento capacità intervento servizi lavoro … 31. Creazione di una banca dati tirocini mediante censimento di aziende disponibili ad ospitare tirocini formativi 32. Consolidamento del processo di cooperazione tra servizi offerti dai centri pubblici per limpiego e quelli privati, al fine di garantire obiettivi di efficacia degli interventi e di equità degli stessi

15 TAVOLO TECNICO OBIETTIVO TEMATICO 8 – PROMUOVERE LOCCUPAZIONE E SOSTENERE LA MOBILITA DEI LAVORATORI Priorità dinvestimento 8.7 Modernizzazione e rafforzamento delle istituzioni del mdl, comprese azioni volte a migliorare la mobilità professionale transnazionale Risultato atteso Obiettivo specifico Azione Migliorare lefficacia e la qualità dei servizi per il lavoro Rafforzare lutilizzo della rete Eures anche ai fini della mobilità transnazional e 33. Sostegno alla mobilità allestero di giovani per sottoporsi a colloqui per lofferta di lavoro così come risultato della rete EURES 34. Azioni di monitoraggio e valutazione…

16 16 TAVOLO TECNICO OBIETTIVO TEMATICO 9 – PROMOZIONE DELLINCLUSIONE SOCIALE E LOTTA CONTRO LA POVERTA

17 Priorità dinvestimento 9.1 Inclusione attiva Risultato atteso Obiettivo specifico Azione Riduzione della povertà e dellesclusi o-ne sociale Riduzione n. persone e famiglie in condizione di povertà o esclus. sociale., a partire dalle situazioni di maggior disagio e con particolare riferimento alla presenza di minori 35. Presa in carico multiprofessionale, attraverso rete Comuni- CPI, finalizzata allinclusione lavorativa di persone con disabilità e soggetti a forte rischio di esclusione sociale o marginalità sociale e definizione di progetti individualizzati per prestazioni sociali, formative e di incentivazione economica… condizionata alladesione al progetto. 36. Ricerca azione nellarea servizi innovativi per inserimento lavorativo persone condizione svantaggio 37. Formazione congiunta degli operatori dellarea sociale, socio-sanitaria, socio-educativa, della formazione, del lavoro e del no profit.

18 TAVOLO TECNICO OBIETTIVO TEMATICO 9 – PROMOZIONE DELLINCLUSIONE SOCIALE E LOTTA CONTRO LA POVERTA Priorità dinvestimento 9.1 Inclusione attiva Risultato atteso Obiettivo specifico Azione Riduzione della povertà e dellesclusi one sociale Rafforzamento delle competenze delle persone maggiormente vulnerabili e a rischio di discriminazion e e specifiche misure attive e di accompagnam ento 38. Costruzione di progetti personalizzati per la riduzione di condizioni di marginalità sociale rivolti ad es. a persone in condizione di disagio psichico e/o disabilità per favorire la fase di transizione dalla struttura ospitante alla vita autonoma ed al lavoro 39. Azioni di monitoraggio e valutazione…

19 TAVOLO TECNICO OBIETTIVO TEMATICO 9 – PROMOZIONE DELLINCLUSIONE SOCIALE E LOTTA CONTRO LA POVERTA Priorità dinvestimento 9.1 Inclusione attiva Risultato atteso Obiettivo specifico Azione Incremento delloccupa bilità e della partecipazi one al mercato del lavoro delle persone maggiorme nte vulnerabili e a rischio di discriminaz ione Rafforzamento delle attività delle imprese sociali di inserimento lavorativo 40. Fondo di ingegneria finanziaria attraverso cui facilitare accesso microcredito delle imprese sociali di inserimento lavorativo, micro credito persone in condizione temporanea difficoltà economica, credito a piccole imprese di persone non bancabili, spin off di impresa sociale Formazione professionale, sostegno allattivazione e accompagnamento di percorsi imprenditoriali, anche in forma cooperativa, delle persone a rischio di discriminazione

20 TAVOLO TECNICO OBIETTIVO TEMATICO 9 – PROMOZIONE DELLINCLUSIONE SOCIALE E LOTTA CONTRO LA POVERTA Priorità dinvestimento 9.1 Inclusione attiva Risultato atteso Obiettivo specifico Azione Incremento delloccupa bilità e della partecipazi one al mercato del lavoro delle persone maggiorme nte vulnerabili e a rischio di discriminaz ione Inclusione socio - lavorativa dei soggetti in esecuzione penale ed ex detenuti giovani e adulti (italiani e stranieri) 42. Sperimentazione e implementazione di laboratori di mestieri artigianali e di incubatori di impresa per giovani e adulti detenuti ed ex detenuti 43. Formazione degli operatori che operano con soggetti in esecuzione penale 44. Azioni di monitoraggio e valutazione…

21 TAVOLO TECNICO OBIETTIVO TEMATICO 9 – PROMOZIONE DELLINCLUSIONE SOCIALE E LOTTA CONTRO LA POVERTA Priorità dinvestimento 9.5 Promozione delleconomia sociale e delle imprese sociali Risultato atteso Obiettivo specifico Azione Aumento delle attività economich e (profit e no-profit) a contenuto sociale Rafforzare le imprese sociali e le organizzazioni del terzo settore in termini efficienza ed efficacia della loro azione 45. Interventi per migliorare laccesso al credito e/o rafforzare il capitale di rischio delle imprese sociali attraverso il Fondo di ingegneria finanziaria di cui la costituzione è prevista alla priorità dinvestimento Interventi per lo sviluppo ed il consolidamento delle competenze di tipo gestionale, organizzativo e professionale del personale delle imprese sociali

22 TAVOLO TECNICO OBIETTIVO TEMATICO 9 – PROMOZIONE DELLINCLUSIONE SOCIALE E LOTTA CONTRO LA POVERTA Priorità dinvestimento 9.5 Promozione delleconomia sociale e delle imprese sociali Risultato atteso Obiettivo specifico Azione Aumento delle attività economich e (profit e no-profit) a contenuto sociale Consolidare la collaborazione tra imprese, organizzazioni del terzo settore e amministrazio ni pubbliche 47. Sperimentazione di modelli organizzativi e/o di governance territoriali finalizzati a promuovere e/o rafforzare il networking tra sistema delle imprese e quello dei soggetti del terzo settore 48. Rafforzamento e sostegno di fattori in grado di favorire lofferta e lo sviluppo di servizi sociali innovativi, come ad es.come competenze del personale, introduzione di nuovi modelli organizzativi, disponibilità finanziarie sotto forma sussidi e crediti ecc)

23 TAVOLO TECNICO OBIETTIVO TEMATICO 9 – PROMOZIONE DELLINCLUSIONE SOCIALE E LOTTA CONTRO LA POVERTA Priorità dinvestimento 9.5 Promozione delleconomia sociale e delle imprese sociali Risultato atteso Obiettivo specifico Azione Aumento delle attività economich e (profit e no-profit) a contenuto sociale Promuovere unazione amministrativa socialmente responsabile 49. Sostegno sperimentazione nuove modalità interazione e sostegno tra enti pubblici locali e soggetti terzo settore (es. definizione e sperimentazione clausole sociali gare appalto per favorire linserimento lavorativo delle persone svantaggiate) 50. Sperimentazione di public e-procurement idonei allacquisto di servizi sociali di qualità ecc 51. Identificazione, diffusione e trasferimento buone prassi intervento sociale realizzati partnership pubblico-privato 52. Azioni di monitoraggio e valutazione…

24 TAVOLO TECNICO OBIETTIVO TEMATICO 9 – PROMOZIONE DELLINCLUSIONE SOCIALE E LOTTA CONTRO LA POVERTA PROPOSTE A VALERE SU FESR E/O FEASR

25 TAVOLO TECNICO OBIETTIVO TEMATICO 9 – PROMOZIONE DELLINCLUSIONE SOCIALE E LOTTA CONTRO LA POVERTA Priorità dinvestimento 9.4 Migliore accesso ai servizi abbordabili, sostenibili e di qualità, compresi i servizi sociali e cure sanitarie dinteresse generale Risultato atteso Obiettivo specifico Azione Aumento/c onsolidame nto/qualific azione dei servizi di cura socio- educativi rivolti ai bambini ) Potenziament o della rete infrastrutturale di servizi socio educativi per la prima infanzia e per i minori a) Finanziamento piani di investimento per Comuni associati per realizzare nuove infrastrutture o recuperare quelle esistenti (asili nido, servizi integrativi per la prima infanzia.. conformi alla normativa regionali di riferimento) b) Sostegno agli Investimenti nelle strutture di servizi educativi (anche delle imprese sociali e delle organizzazioni del terzo settore )

26 TAVOLO TECNICO OBIETTIVO TEMATICO 9 – PROMOZIONE DELLINCLUSIONE SOCIALE E LOTTA CONTRO LA POVERTA Priorità dinvestimento 9.4 Migliore accesso ai servizi abbordabili, sostenibili e di qualità, compresi i servizi sociali e cure sanitarie dinteresse generale Risultato atteso Obiettivo specifico Azione Aumento/c onsolidame nto/qualific azione dei servizi di cura rivolti a persone con limitazioni dellautono mia Potenziament o della rete infrastrutturale di servizi per le non autosufficienz e e il dopo di noi c) Finanziamento di piani di investimento per la realizzazione di soluzioni abitative gestite secondo nuovi modelli organizzativi in grado di integrare diversi portatori di interesse (ad es. abitare possibile, abitare in autonomia)

27 TAVOLO TECNICO OBIETTIVO TEMATICO 9 – PROMOZIONE DELLINCLUSIONE SOCIALE E LOTTA CONTRO LA POVERTA Priorità dinvestimento 9.4 Migliore accesso ai servizi abbordabili, sostenibili e di qualità, compresi i servizi sociali e cure sanitarie dinteresse generale Risultato atteso Obiettivo specifico Azione Aumento/c onsolidame nto/qualific azione dei servizi di cura rivolti a persone con limitazioni dellautono mia Promuovere servizi di qualità per persone non autosufficienti, favorire la partecipazione femminile al mercato del lavoro e lautonomia delle persone anziane d) Sostegno alla messa a disposizione di strumenti per lattuazione della conciliazione vita-lavoro

28 TAVOLO TECNICO OBIETTIVO TEMATICO 9 – PROMOZIONE DELLINCLUSIONE SOCIALE E LOTTA CONTRO LA POVERTA Priorità dinvestimento 9.4 Migliore accesso ai servizi abbordabili, sostenibili e di qualità, compresi i servizi sociali e cure sanitarie dinteresse generale Risultato atteso Obiettivo specifico Azione Potenziam ento della rete infrastruttur ale e dellofferta di servizi sanitari e sociosanita ri territoriali Potenziament o della rete infrastrutturale di servizi sanitari e sociosanitari territoriali e) Interventi su base di ambito distrettuale che promuovono la messa a punto di servizi di rete in grado di conciliare le diverse componenti che concorrono a sostenere la domiciliarità e la qualità della vita della popolazione anziana e non autosufficiente (mobilità, accessibilità, ambient assisted living, e-health, co-housing)

29 TAVOLO TECNICO OBIETTIVO TEMATICO 9 – PROMOZIONE DELLINCLUSIONE SOCIALE E LOTTA CONTRO LA POVERTA Priorità dinvestimento 9.4 Migliore accesso ai servizi abbordabili, sostenibili e di qualità, compresi i servizi sociali e cure sanitarie dinteresse generale Risultato atteso Obiettivo specifico Azione Potenziam ento dellaccessi bilità ai servizi nelle aree rurali e interne Sviluppare laccessibilità dei servizi (socio sanitari, dellistruzione e del trasporto pubblico locale) f)Promozione dei servizi in favore della popolazione e delle comunità locali delle aree rurali e interne, con particolare attenzione ai servizi di prossimità volti alle componenti sociali più deboli e a rischio di emarginazione, anche in continuità con lesperienza realizzata con il programma Leader. ( FEARS)

30 TAVOLO TECNICO OBIETTIVO TEMATICO 9 – PROMOZIONE DELLINCLUSIONE SOCIALE E LOTTA CONTRO LA POVERTA Priorità dinvestimento 9.5 Promozione delleconomia sociale e delle imprese sociali Risultato atteso Obiettivo specifico Azione Aumento delle attività economich e (profit e no-profit) a contenuto sociale Promuovere l occupazione nel settore agricolo di giovani e soggetti in condizioni di disagio g)Promozione di progetti di agricoltura sociale volti a favorire le condizioni locali per lo sviluppo di filiere di beni e servizi e per linclusione lavorativa di giovani e soggetti in condizione di svantaggio ( FEARS)

31 TAVOLO TECNICO OBIETTIVO TEMATICO 9 – PROMOZIONE DELLINCLUSIONE SOCIALE E LOTTA CONTRO LA POVERTA Priorità dinvestimento 9.6 Strategie di sviluppo locale realizzate dalla collettività Risultato atteso Obiettivo specifico Azione Migliorame nto del tessuto urbano nelle aree a basso tasso di legalità Promozione della legalità per il contrasto a tutte le forme di violenza, abuso, sfruttamento, e per la riduzione del rischio di criminalità e microcriminalit à h) Interventi per la rigenerazione urbana che integrino il recupero funzionale e il riuso di vecchi immobili con attività di animazione sociale e partecipazione collettiva di ricostruzione della identità dei luoghi e delle comunità i) Progettazione partecipata di interventi di riqualificazione urbana)

32 TAVOLO TECNICO OBIETTIVO TEMATICO 9 – PROMOZIONE DELLINCLUSIONE SOCIALE E LOTTA CONTRO LA POVERTA Priorità dinvestimento 9.6 Strategie di sviluppo locale realizzate dalla collettività Risultato atteso Obiettivo specifico Azione Migliorame nto del tessuto urbano nelle aree a basso tasso di legalità Riqualificazion e urbana finalizzata alla creazione di spazi inclusivi per la comunità j) Finanziamento progetti nelle principali aree urbane per il potenziamento della rete dei servizi per il pronto intervento sociale.

33 TAVOLO TECNICO OBIETTIVO TEMATICO 10 – INVESTIRE NELLE COMPETENZE, NELLISTRUZIONE, NELLAPPRENDIMENTO PERMANENTE

34 Priorità dinvestimento 10.1 Riduzione abbandono scolastico precoce e promozione uguaglianza allistruzione prescolare, primaria e secondaria di qualità Risultato atteso Obiettivo specifico Azione Riduzione del fallimento formativo precoce e della dispersione scolastica e formativa a parità di contesto Ridurre labbandono precoce con attenzione particolare a specifici target (1) 53. Consolidamento e sviluppo sistema informativo integrato e monitoraggio in materia di istruzione, istruzione e formazione professionale, orientamento 54. Azioni rafforzamento sistema orientamento - riorientamento giovani diritto/dovere e rischio abbandono 55. Sperimentazione aree urbane TS e UD a maggiore disagio, di scuole aperte in cui esperimentare forme più efficaci di formazione grazie coinvolgimento attivo famiglie, operatori scolastici e extra scuola, organizzazioni e soggetti direttamente o indirettamente interessate campo delleducazione.

35 TAVOLO TECNICO OBIETTIVO TEMATICO 10 – INVESTIRE NELLE COMPETENZE, NELLISTRUZIONE, NELLAPPRENDIMENTO PERMANENTE Priorità dinvestimento 10.1 Riduzione abbandono scolastico precoce e promozione uguaglianza allistruzione prescolare, primaria e secondaria di qualità Risultato atteso Obiettivo specifico Azione Riduzione del fallimento formativo precoce e della dispersione scolastica e formativa a parità di contesto Ridurre labbandono precoce con attenzione particolare a specifici target (2) 56. Sostegno allinterculturalità e progetti per accoglienza, mediazione linguistica, culturale e per inserimento alunni stranieri nelle scuole di ogni ordine e grado; 57. Sperimentazione di forme di indennità scolastiche(borse di studio legate alla frequenza per ragazzi con famiglie in condizione di marginalizzazione economica. 58. Percorsi personalizzati reingresso studi o trovare lavoro giovani che hanno abbandonato la scuola o formazione 59. Consolidamento e rafforzamento dei percorsi di IeFP…. 60. Incentivi alle imprese che a conclusione del percorso formativo trasformano il contratto di apprendistato in un contratto a tempo indeterminato

36 TAVOLO TECNICO OBIETTIVO TEMATICO 10 – INVESTIRE NELLE COMPETENZE, NELLISTRUZIONE, NELLAPPRENDIMENTO PERMANENTE Priorità dinvestimento 10.1 Riduzione abbandono scolastico precoce e promozione uguaglianza allistruzione prescolare, primaria e secondaria di qualità Risultato atteso Obiettivo specifico Azione Riduzione del fallimento formativo precoce e della dispersione scolastica e formativa a parità di contesto Promuovere la qualità dei servizi di istruzione prescolare, primaria e secondaria dellistruzione e foprmazione professionale (IeFP) 61. Catalogo regionale dellofferta orientativa e progetto Reti per il contrasto della dispersione. 62. Formazione docenti e formatori con obiettivo rafforzare successo allievi con utilizzo metodologie didattiche innovative, modalità di didattica attiva, laboratoriale, multimediale e cooperativa anche settore orientamento 63. Attività integrative funzionali ad agevolare il raccordo tra i percorsi di IeFP ordinari e i percorsi di IeFP attivati in regime di sussidiarietà 64. Azioni di monitoraggio e valutazione…

37 TAVOLO TECNICO OBIETTIVO TEMATICO 10 – INVESTIRE NELLE COMPETENZE, NELLISTRUZIONE, NELLAPPRENDIMENTO PERMANENTE Priorità dinvestimento 10.1 Riduzione abbandono scolastico precoce e promozione uguaglianza allistruzione prescolare, primaria e secondaria di qualità Risultato atteso Obiettivo specifico Azione Migliorame nto delle competenz e chiave degli studenti e degli allievi Supportare lo sviluppo delle capacità di docenti, formatori e staff, soprattutto in matematica, scienze e lingue straniere, anche attraverso luso di TIC 65. Formazione dei docenti e dei formatori per lo sviluppo delle competenze chiave con particolare riguardo a innovazione metodologica e programmazione per competenza, apprendimenti individualizzati, metodologie di valutazione

38 TAVOLO TECNICO OBIETTIVO TEMATICO 10 – INVESTIRE NELLE COMPETENZE, NELLISTRUZIONE, NELLAPPRENDIMENTO PERMANENTE Priorità dinvestimento 10.1 Riduzione abbandono scolastico precoce e promozione uguaglianza allistruzione prescolare, primaria e secondaria di qualità Risultato atteso Obiettivo specifico Azione Migliorame nto delle competenz e chiave degli studenti e degli allievi Migliorare rendimento allievi, anche attraverso ambiente appagante, sostegno accesso nuove tecnologie e fornitura di strumenti di apprendimento adeguati 66. Attivazione di percorsi di recupero/potenziamento delle competenze chiave 67. Azioni di monitoraggio e valutazione…

39 TAVOLO TECNICO OBIETTIVO TEMATICO 10 – INVESTIRE NELLE COMPETENZE, NELLISTRUZIONE, NELLAPPRENDIMENTO PERMANENTE Priorità dinvestimento 10.2 Migliorare qualità, efficacia e apertura istruzione superiore e livello equivalente per aumentare la partecipazione ed i tassi di riuscita Risultato atteso Obiettivo specifico Azione Innalzament o livelli competenze, partecipazio ne e successo formativo istruzione universitaria o equivalente Ampliare laccesso allistruzione superiore ad esempio attraverso misure mirate a gruppi a basso reddito (1) 68. Percorsi ITS per conseguimentoDiploma di tecnico superiore 69. Corsi IFTS per il conseguimento di certificato di specializzazione tecnica superiore 70. Frequenza laureati a percorsi formazione post laurea … 71. Tirocini, inclusi quelli per un periodo di studi e lavoro allestero 72. Percorsi alta formazione in apprendistato (laurea, master e di dottorato di ricerca)

40 TAVOLO TECNICO OBIETTIVO TEMATICO 10 – INVESTIRE NELLE COMPETENZE, NELLISTRUZIONE, NELLAPPRENDIMENTO PERMANENTE Priorità dinvestimento 10.2 Migliorare qualità, efficacia e apertura istruzione superiore e livello equivalente per aumentare la partecipazione ed i tassi di riuscita Risultato atteso Obiettivo specifico Azione Innalzament o livelli competenze, partecipazio ne e successo formativo istruzione universitaria o equivalente Ampliare laccesso allistruzione superiore ad esempio attraverso misure mirate a gruppi a basso reddito (2) 73. Servizi accoglienza e mobilità di risorse umane ad alto valore aggiunto per attività ricerca e innovazione contribuendo a favorire permanenza studenti e ricercatori FVG presso strutture qualificate allestero se di ricercatori stranieri nelle strutture di ricerca del FVG 74. Mobilità di personale dallimpresa alluniversità - organismi di ricerca e viceversa per favorire ricerca e innovazione tra sistema ricerca e sistema delle imprese 75. Sostegno diffusione dottorati ricerca industriale, con particolare riferimento ai settori di rilevanza strategica per leconomia regionale

41 TAVOLO TECNICO OBIETTIVO TEMATICO 10 – INVESTIRE NELLE COMPETENZE, NELLISTRUZIONE, NELLAPPRENDIMENTO PERMANENTE Priorità dinvestimento 10.2 Migliorare qualità, efficacia e apertura istruzione superiore e livello equivalente per aumentare la partecipazione ed i tassi di riuscita Risultato atteso Obiettivo specifico Azione Innalzament o livelli competenze, partecipazio ne e successo formativo istruzione universitaria o equivalente Ampliare laccesso allistruzione superiore ad esempio attraverso misure mirate a gruppi a basso reddito (3) 76. Diffusione e promozione cultura scientifica, sostenendo sviluppo iniziative di comunicazione ed informazione per rafforzare interesse conoscenza scientifica e tecnologica popolazione FVG, ed in particolare nei giovani 77. Incentivi alle imprese per lassunzione dei ricercatori 78. Start up e allo spin off di imprese innovative… 79. Finanziamento costi iscrizione e frequenza a corsi alta formazione in Italia ed allestero attraverso sussidi (borse di studio) e prestiti a tassi dinteresse e modalità di restituzione fortemente agevolati …

42 TAVOLO TECNICO OBIETTIVO TEMATICO 10 – INVESTIRE NELLE COMPETENZE, NELLISTRUZIONE, NELLAPPRENDIMENTO PERMANENTE Priorità dinvestimento 10.2 Migliorare qualità, efficacia e apertura istruzione superiore e livello equivalente per aumentare la partecipazione ed i tassi di riuscita Risultato atteso Obiettivo specifico Azione Innalzament o livelli competenze, partecipazio ne e successo formativo istruzione universitaria o equivalente Ridurre i tassi di abbandono precoce degli studi, ad esempio migliorando i servizi di guida e supporto agli studenti circa la scelta della propria carriera 80. Azioni per il rafforzamento del sistema di orientamento/riorientamento per giovani e adulti al fine di aumentare la partecipazione e i tassi di riuscita allistruzione e formazione superiore anche attraverso esperienze di contatto con il mondo del lavoro 81. Azioni di monitoraggio e valutazione…

43 TAVOLO TECNICO OBIETTIVO TEMATICO 10 – INVESTIRE NELLE COMPETENZE, NELLISTRUZIONE, NELLAPPRENDIMENTO PERMANENTE Priorità dinvestimento 10.3 Potenziare accesso istruzione e apprendimento permanenti,elevare abilità e competenze forza lavoro e accrescere pertinenza sistemi insegnamento e formazione rispetto alle esigenze del mercato del lavoro Risultato atteso Obiettivo specifico Azione Innalzament o del livello di istruzione della popolazione adulta con particolare riguardo per le fasce di istruzione meno elevate Migliorare la qualità dei sistemi educativi rivolti agli adulti 82. Realizzazione di un sistema regionale di certificazione delle competenze 83. Sostegno alla partecipazione a percorsi di formazione permanente finalizzati allacquisizione di competenze trasversali – lingue, informatica, aree professionalizzanti; 84. Offerta di voucher formativi 85. Fondo valorizzazione saperi e competenze con prestiti tassi interesse e modalità restituzione agevolati per consentire giovani e adulti la frequenza e permanenza periodo minimo 3 mesi presso istituzione scolastica, formativa e/o impresa fuori territorio regionale

44 TAVOLO TECNICO OBIETTIVO TEMATICO 10 – INVESTIRE NELLE COMPETENZE, NELLISTRUZIONE, NELLAPPRENDIMENTO PERMANENTE Priorità dinvestimento 10.3 Potenziare accesso istruzione e apprendimento permanenti,elevare abilità e competenze forza lavoro e accrescere pertinenza sistemi insegnamento e formazione rispetto alle esigenze del mercato del lavoro Risultato atteso Obiettivo specifico Azione Innalzament o del livello di istruzione della popolazione adulta con particolare riguardo per le fasce di istruzione meno elevate Far crescere la partecipazione degli adulti ai percorsi finalizzati al conseguimento di titoli dellistruzione primaria e secondaria e al rilascio di qualificazioni inserite … 86. Azioni per il rafforzamento e lo sviluppo di una offerta formativa articolata in percorsi finalizzati al conseguimento di una qualifica professionale 87. Sviluppo di percorsi di formazione personalizzati 88. Rafforzamento dellofferta di percorsi di tirocinio, inclusi quelli allestero 89. Azioni di monitoraggio e valutazione …

45 TAVOLO TECNICO OBIETTIVO TEMATICO 10 – INVESTIRE NELLE COMPETENZE, NELLISTRUZIONE, NELLAPPRENDIMENTO PERMANENTE Priorità dinvestimento 10.3 Potenziare accesso istruzione e apprendimento permanenti,elevare abilità e competenze forza lavoro e accrescere pertinenza sistemi insegnamento e formazione rispetto alle esigenze del mercato del lavoro Risultato atteso Obiettivo specifico Azione Miglioramen to offerta formativa ed educativa agevolare la mobilità, linseriment o/reinserim ento lavorativo e accrescere le competenze forza lavoro Aggiornare competenze forza lavoro in particolare abilità richieste settori offrono nuove fonti crescita quali leconomia verde, leconomia blu, i servizi persona, i servizi socio- sanit 90. Interventi formativi e azioni di accompagnamento per assicurare adeguata offerta formativa per qualificazione personale servizi socio sanitari, socio assistenziali, socio educativi e prima infanzia 91. Percorsi formazione riqualificazione e sviluppo competenze e conoscenze lavoratori occupati, priorità iniziative tematiche sicurezza, responsabilità sociale dimpresa, della green economy, della blue economy 92.Interventi formativi complementari attività f.c. promosse ed attuate dai Fondi interprofessionali 93. Azioni di monitoraggio e valutazione …

46 TAVOLO TECNICO OBIETTIVO TEMATICO 10 – INVESTIRE NELLE COMPETENZE, NELLISTRUZIONE, NELLAPPRENDIMENTO PERMANENTE Priorità dinvestimento 10.3 Potenziare accesso istruzione e apprendimento permanenti,elevare abilità e competenze forza lavoro e accrescere pertinenza sistemi insegnamento e formazione rispetto alle esigenze del mercato del lavoro Risultato atteso Obiettivo specifico Azione Qualificazio ne offerta istruzione e formazione tecnica e professional e, intensificazi one rapporti scuola impresa e sviluppo poli tecnico- professional i Fornire ai giovani percorsi di istruzione e formazione professionale che ben rispondono alle esigenze del mercato del lavoro 94. Promozione di misure di sistema finalizzate alla realizzazione e allo sviluppo dei Poli tecnico professionali 95. Azioni di monitoraggio e valutazione …

47 TAVOLO TECNICO OBIETTIVO TEMATICO 11 – RAFFORZAMENTO DELLA CAPACITA ISTITUZIONALE E DI UNAMMINISTRAZIONE PUBBLICA EFFICACE

48 Priorità dinvestimento 11.1 Investimento nella capacità istituzionale e nellefficacia delle amministrazioni pubbliche e dei servizi pubblici nellottica delle riforme, di una migliore regolamentazione e di una buona governance Azione 96. Formazione in materia di Fondi strutturali per personale dirigente e non dirigente 97. Periodo di lavoro/apprendimento allestero, presso le istituzioni comunitarie, del personale non dirigente

49 Grazie!


Scaricare ppt "Direzione centrale lavoro, formazione, commercio e pari opportunità Direzione centrale istruzione, università, ricerca, famiglia, associazionismo, cooperazione."

Presentazioni simili


Annunci Google