La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Nozioni di base sui brevetti Ricerche brevettuali Rossella Osella Consiglio Nazionale delle Ricerche Bologna, 3 Marzo 2010.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Nozioni di base sui brevetti Ricerche brevettuali Rossella Osella Consiglio Nazionale delle Ricerche Bologna, 3 Marzo 2010."— Transcript della presentazione:

1 Nozioni di base sui brevetti Ricerche brevettuali Rossella Osella Consiglio Nazionale delle Ricerche Bologna, 3 Marzo 2010

2 Funzioni fondamentali del brevetto Tutela e sfruttamento economico delle invenzioni Fonte di informazioni tecniche, scientifiche, commerciali accessibili al pubblico

3 Venezia, 19 marzo 1474 Il primo decreto brevetti…

4 Definizione di brevetto Un brevetto è un titolo in forza del quale viene conferito un diritto di esclusiva di sfruttamento temporaneo e territoriale sul trovato oggetto del brevetto stesso consistente nel diritto esclusivo (conformemente alle leggi dello stato) di vietare a terzi di produrlo, usarlo, metterlo in commercio, venderlo o importarlo nel territorio dello stato che lo concede.

5 Definizione di invenzione Un invenzione è una soluzione nuova e originale di un problema tecnico, atta ad essere realizzata ed applicata in campo industriale.

6 Requisiti di brevettabilità Novità Attività inventiva Applicazione industriale Sufficienza di divulgazione Chiarezza

7 Novità Se non è compreso nello stato della tecnica. Stato della tecnica: tutto quello che è stato reso accessibile al pubblico prima della data di deposito, mediante descrizione scritta, orale o qualsiasi altro mezzo.

8 Attività inventiva Se, per lesperto del ramo, non risulta evidente dallo stato della tecnica.

9 Applicazione industriale Se può essere fabbricato o utilizzato in qualsiasi genere di industria, compresa lagricoltura.

10 Sufficienza di divulgazione Linvenzione deve essere esposta in modo sufficientemente chiaro e completo affinchè un esperto del settore possa attuarla.

11 Chiarezza Le rivendicazioni definiscono loggetto della protezione richiesta. Esse devono essere chiare e concise e fondarsi sulla descrizione.

12 Categorie di rivendicazioni di brevetto Prodotto Procedimento o processo Uso

13 Depositi di domande di brevetto Nazionale Regionale, es. Europeo Internazionale

14 Diritto di priorità Prima del 1883 Depositi contemporanei Dopo il 1883 (Convenzione di Parigi) 12 mesi di tempo per estendere la domanda in altri stati

15 Famiglia di brevetti Tutte le domande di brevetto depositate e/o i brevetti concessi in vari paesi relativi alla stessa invenzione. I documenti appartenenti ad una stessa famiglia sono detti equivalenti ed hanno in comune uno o più numeri di priorità.

16 INPADOC INPADOC (International Patent Documentation Center) –collezione brevettuale internazionale prodotta e mantenuta dallEPO –contiene famiglie brevettuali da oltre 70 paesi ed informazioni di stato legale da oltre 40 autorità brevettuali BANCA DATI INPADOC –accessibile pubblicamente –fornisce informazioni su famiglie brevettuali ed informazioni di stato legale

17 Domanda di brevetto nazionale Una procedura per ciascuno stato Un sistema legale per ciascuno stato Un brevetto per ciascuno stato Domanda 2 Domanda 1 Brevetto 2 Brevetto 1

18 Domanda di brevetto europeo Per tutti gli stati membri (da 1 a 37) Una sola domanda Una sola procedura Un fascio di brevetti nazionali Una domanda Fase europea Molti brevetti Fase nazionale

19 Schema procedura europea (Data di priorità) Deposito europeo Esame aspetti formali Ricerca anteriorità e opinione Pubblicazione domanda e rapporto di ricerca Esame sostanziale Rifiuto della domanda Rilascio del brevetto - Fasi nazionali (Eventuale: opposizione o appello o limitazione o revoca)

20 Domanda di brevetto internazionale PCT 142 stati membri Una sola domanda per tutti gli stati membri Un rapporto internazionale preliminare di brevettabilità (nessun brevetto!) Procedura unificata Percorsi indipendenti Concessione di brevetto a livello nazionale o regionale Fase internazionale fino a 30 mesi dal primo deposito Fase regionale o nazionale

21 Schema procedura PCT (Data di priorità) Deposito di domanda di brevetto internazionale Pubblicazione di: domanda di brevetto, rapporto di ricerca internazionale e opinione Richiesta di esame internazionale preliminare Trasmissione di rapporto internazionale preliminare Ingresso Stati nazionali o regionali

22 Tipi di pubblicazione procedura EP A1 domanda pubblicata con rapporto di ricerca Numero di domanda A A2 domanda pubblicata senza rapporto di ricerca A3 rapporto di ricerca B1 brevetto concesso Numero di brevetto B B2 brevetto emendato dopo opposizione B3 brevetto emendato dopo procedura di limitazione

23 Tipi di pubblicazione procedura US Fino a fine 2000 le domande non erano pubblicate A brevetto concesso A1 prima pubblicazione di domanda di brevetto Dal 2001 in poi A2 domanda di brevetto ripubblicata B1, B2, B3 certificato di ri-esame Altre definizioni AE0038E0BF/$File/kind_code_concordance_list_0807_en.pdf

24 Rapporto di ricerca: citazioni EP Documenti X particolarmente rilevante se considerato solo Documenti Y particolarmente rilevante se combinato con altri documenti Documenti A sfondo tecnologico Documenti D documento citato nella domanda Altre definizioni

25 Funzione informativa del brevetto

26 Funzione informativa Deriva dal fatto che le domande di brevetto sono pubblicate, generalmente a decorrere da un periodo di diciotto mesi dal deposito, e le informazioni in esse contenute sono messe a disposizione di terzi. Inoltre, una delle principali condizioni per la tutela è che linventore descriva in dettaglio linvenzione.

27 Importanza dellinformazione brevettuale Quantità Contenuto Accessibilità Aggiornamento

28 Informazione brevettuale Informazioni contenute NEL brevetto –informazioni bibliografiche –Informazioni tecniche Informazioni SUL brevetto –informazioni di stato legale –Informazioni commerciali

29 Utilità dellinformazione brevettuale Monitorare stato dellarte attività della concorrenza Individuare opportunità di licenza soluzioni a problemi tecnici

30 Utilità dellinformazione brevettuale Evitare duplicazioni di attività di ricerca e sviluppo violazioni di diritti brevettuali Stimolare sviluppo economico innovazione

31 Alcune domande prima di iniziare un progetto di ricerca Quale problema tecnico si vuole risolvere? Cosa esiste già? Come si differenzia linvenzione da cosa esiste già?

32 Fonti di accesso Banche dati gratuite in Internet a pagamento Collezioni cartacee Uffici nazionali brevetti CD-ROM allinformazione brevettuale

33 Archivi elettronici dinamici di dati organizzati e indicizzati Produttore banca dati Host Utilizzatore Banche dati

34 Parti del brevetto Dati bibliografici Titolo Date Titolare, Inventore Classificazione Stati designati Riassunto Contenuto tecnico Descrizione Rivendicazioni Esempi Disegni

35 Banche dati brevettuali Bibliografiche Campi di ricerca: dati bibliografici, titolo, riassunto (pubblicato dallinventore o elaborato dal produttore) Testo integrale Campi di ricerca: dati bibliografici, titolo, riassunto (pubblicato dallinventore), descrizione, rivendicazioni

36 Campi di ricerca Dati bibliografici Testo (titolo, riassunto, descrizione,rivendicazioni) Classificazione Parole chiave / Operatori

37 Classificazioni dei brevetti Tutti i documenti brevettuali sono classificati in maniera sistematica mediante uno o più simboli che indicano lappartenenza ad un determinato settore tecnologico. Le classificazioni dei brevetti forniscono uno strumento di ricerca ed accesso ai documenti brevettuali. Sono strumenti indispensabili per trovare i documenti brevettuali nelle ricerche per stabilire la novità di uninvenzione o determinare lo stato dellarte in una particolare area tecnologica.

38 Classificazioni dei brevetti IPC: International Patent Classification –E un sistema gerarchico in cui tutte le tecnologie sono suddivise in sezioni, classi, sottoclassi e gruppi. Contiene circa suddivisioni. ECLA: European Patent Classification –E utilizzata dagli esaminatori dellUfficio Europeo Brevetti. E costruita sulla base della IPC e contiene circa suddivisioni.

39 Classificazioni dei brevetti USPCL: United States Patent Classification –E utilizzata dagli esaminatori dellUfficio Statunitense Brevetti. Contiene circa 430 classi principali e circa suddivisioni. –function-oriented FI/FTERMS: Japanese Patent Classification –Due sistemi indipendenti –FI: basata sulla IPC. Contiene circa suddivisioni, particolarmente nelle sezioni G e H –Fterms: sviluppati dal JPO dal 1980; coprono tutti campi tecnici; circa suddivisioni

40 International Patent Classification A Human necessities B Performing operations; Transporting C Chemistry; Metallurgy D Textiles; Paper E Fixed constructions F Mechanical engineering; Lighting; Heating; Weapons; Blasting G Physics H Electricity

41 International Patent Classification Cosa è Struttura: sezioni, classi, sotto-classi, gruppi Schema: sezioni Es. A classi Es. A23 sotto-classi Es. A23L gruppi Es. A23L1/16

42

43 Core level Advanced level

44 European Classification (1)

45

46

47

48 Ricerche brevettuali Tipologie Brevettabilità Libertà di attuazione Stato della tecnica Validità Analisi della concorrenza

49 Ricerche di stato dellarte Scopo –fornire informazioni generali su un settore tecnologico Quando? –prima di iniziare un progetto R&D Fonti –banca dati bibliografica mondiale e letteratura tecnico/scientifica Risultati –ampi ed esaustivi

50 Ricerche di brevettabilità Scopo –fornire al mandatario sufficienti informazioni prima della stesura di una domanda di brevetto per prevedere se linvenzione è brevettabile Quando? –prima della stesura di una domanda di brevetto Fonti –banca dati bibliografica mondiale, testi integrali, letteratura tecnico/scientifica, web Risultati –ampi ed esaustivi

51 Ricerche validità e opposizione Scopo –trovare pubblicazioni o evidenze documentate di utilizzo dellinvenzione per invalidare un brevetto concesso o limitare lampiezza delle rivendicazioni di un brevetto concesso Quando? –opposizione procedura europea e cause Fonti –il maggior numero possibile, in particolare testi integrali Risultati –parti del testo rilevanti per le rivendicazioni

52 Ricerche di libertà di attuazione Scopo –trovare domande di brevetto o brevetti non scaduti in un settore tecnologico per evitare contraffazioni Quando? –prima della commercializzazione Fonti –banche dati bibliografiche mondiali, testi integrali, collezioni cartacee a seconda dei paesi di interesse Risultati –rivendicano il prodotto o processo

53 Ricerche bibliografiche Scopo –fornire informazioni su depositanti, inventori, anno deposito, etc. Quando? –prima di effettuare una ricerca tecnica o di studi di competitive intelligence Fonti –banche dati bibliografiche mondiali, siti uffici brevetti Risultati –tabelle

54 Metodologia di ricerca

55 Breve descrizione dellargomento Banche dati utilizzate Strategie di ricerca –Suddivisione dellargomento in concetti –Identificazione di termini e sinonimi –Ricerca in titolo e riassunto; testi integrali –Identificazione di codici di classificazione (IPC8, ECLA, USPCL, FI/FTerms) dei documenti trovati –Ricerca con parole chiave e codici di classificazione –Selezione e breve descrizione dei documenti rilevanti –Ricerca di documenti citanti e citati dei documenti rilevanti selezionati

56 Per tutte le tipologie di ricerca 1.Richiedere informazioni 2.Scegliere le banche dati 3.Impostare la strategia 4.Individuare: parole chiave, sinonimi e codici di classificazione 5.Leggere, Leggere, Leggere!

57 Per tutte le tipologie di ricerca Cosa fare? 1.raccogliere tutti i dati necessari per effettuare la ricerca 2.determinare in quali fonti effettuare la ricerca 3.sviluppare una strategia di ricerca 4.esaminare i risultati della ricerca 5.presentare i risultati

58 Per tutte le tipologie di ricerca Come iniziare la ricerca in un campo nuovo: –chiedere al committente: documenti noti, inventori, depositanti –descrizione dettagliata delloggetto della ricerca –parole chiave e sinonimi (eventuali disegni e codici di classificazione) Controllare: –citazioni dei documenti noti –classificazioni dei documenti noti –pubblicazioni di potenziali inventori e depositanti

59 Per tutte le tipologie di ricerca Per trovare parole chiave e sinonimi: –leggere i documenti noti ed individuare parole chiave –utilizzare: dizionari tecnici, internet, testi tecnici

60 Per tutte le tipologie di ricerca Per trovare i codici di classificazione: –individuare i codici di classificazione dei documenti noti (IPC, ECLA, US, JP) –ricercare i vari codici di classificazione nei rispettivi siti utilizzando parole chiave e sinonimi –ricercare parole chiave nei titoli ed effettuare lanalisi statistica dei codici dei risultati trovati

61 Grazie!


Scaricare ppt "Nozioni di base sui brevetti Ricerche brevettuali Rossella Osella Consiglio Nazionale delle Ricerche Bologna, 3 Marzo 2010."

Presentazioni simili


Annunci Google