La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Laccesso, la comunicazione e la diffusione dei dati pubblici in Italia e in Europa C. Batini Università di Milano Bicocca

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Laccesso, la comunicazione e la diffusione dei dati pubblici in Italia e in Europa C. Batini Università di Milano Bicocca"— Transcript della presentazione:

1 1 Laccesso, la comunicazione e la diffusione dei dati pubblici in Italia e in Europa C. Batini Università di Milano Bicocca

2 2 Sintesi estrema sui dati pubblici Leggi/ Direttive/ Studi Iniziative attuative e realizzazioni ItaliaMoltissimiPoche EuropaMoltiMolte

3 3 Riferimenti - 1 Legge 7 agosto 1990 n.241, Nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi Libro verde sullinformazione del settore pubblico nella società dellinformazione della Commissione europea, 2000 Freedom of Information Act USA, Rapporto Mandelkern: D. Mandelkern,Diffusion des données publiques et révolution numérique Commissariat général du Plan, Progetto Norma in Rete, Aipa dal F. Merloni – Per una autonoma configurazione della Informazione pubblica - Conv. Linformazione e la comunicazione pubblica nella Società Inf. Roma, Progetto Protocollo Trasparenza Aipa 1998 Legge 240/2000 di semplificazione Documento CSI Piemonte Assinform Studio di fattiiblita sulle azioni per migliorare la disponibilità dei dati pubblici, 2000 Commercial exploitation of Europes Public Sector Information, for the European Commission, 2000

4 4 Riferimenti - 2 Circolare 6 settembre 2001, n. AIPA/CR/32, Criteri e strumenti per migliorare l'accessibilità dei siti web e delle applicazioni informatiche a persone disabili, 2001 Digital Administration, Denmark 2001 e-Europe 2002 Documento Aipa: I dati pubblici: linee guida per l'accesso, la comunicazione e la diffusione, Gruppo di lavoro Lussemburgo, 2002 Progetti Aipa mai passati alla operativita, 2002 Iniziativa ex 107 della PCM, Camera, Senato, MIT, DPCM 1/2003 Iniziativa Danese, 2003 E-Europe 2005 Decreto legislativo per lo sviluppo e lutilizzazione dei programmi informatici da parte delle pubbliche amministrazioni, Ministro per la Innovazione Tecnol., 2003 European directive on the re-use of public sector documents, 2003

5 5 Tema di rilevanza politica Laccesso ai dati e informazioni pubbliche ha rilevanza non solo tecnologica, ma sociale e politica E un diritto che trova traccia nella Costituzione Dalle singole informazioni pubbliche al patrimonio informativo pubblico (public information domain), allinformazione come bene pubblico globale (global public good) o come bene di uso collettivo (information commons). Questione cruciale: cosa fare di tutto questo giacimento informativo che si accumula presso le (e a causa dellattività informativa e conoscitiva delle) pubbliche amministrazioni? Le tecnologie possono facilitare il riconoscimento dei diritti dei cittadini, se esiste volonta politica

6 6 Dati pubblici e rapporto pubblico-privato-cittadino PubblicoPrivato Cittadini Mercato Servizio pubblico Riduffusione/ Re-use Back office

7 7 1. Rapporto pubblico-cittadino Pubblico Cittadini Servizio pubblico

8 8 Leggi direttive studi progetti Leggi/Direttive/ Studi ItaliaMoltissimi EuropaMolti

9 9 Cosa si intende per dato pubblico? LAipa ha affrontato il problema nel documento: I dati pubblici: linee guida per l'accesso, la comunicazione e la diffusione – 2002 Principali risultati del documento –Definizione dei dati pubblici –Forme di fruizione: accesso, comunicazione, diffusione –Classificazione delle diverse tipologie di dati pubblici –Regole di qualita per i dati pubblici –Sicurezza: Regole per accesso, comunicazione, diffusione –Usabilita e accessibilita: Tipologie di utenti e loro profili e regole generali –Alcune proposte per la ridiffusione ai privati –Sensibilizzazione a normare

10 10 Conoscibilità Insieme di regole che disciplinano la fruibilità in favore dei soggetti interessati da parte dei soggetti pubblici che li raccolgono e li trattano

11 11 Forme di conoscibilita Accesso - permettere al soggetto interessato di fruire direttamente del dato su richiesta Comunicazione - far pervenire il dato ad uno o più destinatari abilitati e predeterminati Diffusione - rendere i dati disponibili ad una platea indeterminata di soggetti, anche tramite la loro pubblicazione, in forma tradizionale o su Internet

12 12 Definizioni dei dati pubblici Dati accessibili pubblicamente : fa riferimento allassenza di requisiti di riservatezza, e riflette un aspetto legato alla legittimità della consultazione da parte di soggetti comunque interessati. Applicabile ad un sottoinsieme dei dati detenuti dai soggetti pubblici (ad esempio: le leggi); Dati detenuti da un soggetto pubblico : natura pubblica del titolare del trattamento (ad esempio: dati anagrafici di persone e imprese) che può eventualmente esserne anche il produttore. Accezione adottata dal Libro verde della UE. Dati di interesse di un soggetto pubblico : natura pubblica del fruitore nellinteresse della collettività e riguarda informazioni che, anche se detenute da un soggetto privato, devono essere in determinate condizioni rese accessibili ai soggetti pubblici per il perseguimento di fini istituzionali (ad esempio, i dati di tracciamento di contatti telefonici ).

13 13 Classificazione delle diverse tipologie di DP- 1 Identificabilit à dati personali dati sensibili dati anonimi Presenza in registri pubblici provenienti da pubblici registri, elenchi, atti o documenti conoscibili da chiunque. Aggregazione e generalizzazione elementari statistici ovvero metadati e schemi di dati

14 14 Classificazione delle diverse tipologie di DP- 2 Grado di elaborazione dati grezzi dati di base dati arricchiti (o elaborati) Utilita per i soggetti interessati ad accedere al dato dati essenziali dati non essenziali Area di conoscibilita a conoscibilita limitata generalmente conoscibili

15 15 Dati essenziali Dati essenziali sono i dati pubblici dei quali i cittadini, le imprese e altri operatori privati devono poter disporre per esercitare i propri diritti. I dati essenziali possono essere sia –anonimi, come le norme e molti dati statistici, Dati generalmente conoscibili, Sia –personali (la maggior parte dei dati amministrativi); per questi ultimi è necessario mettere a punto regole che ne assicurino la protezione senza ostacolarne la conoscibilità da parte degli aventi diritto Dati a conoscibilita limitata

16 16 Public data available in UK - 1 legislation - both primary and secondary explanatory notes on legislation Bills of Parliament Statutory Codes of Practice (eg the Highway Code) annual reports and accounts policy circulars papers printed by the Command of Parliament court judgments tribunal reports proceedings of Parliament directories (Civil Service Year Book)

17 17 Public data available in UK - 2 historical information (including photographs and official histories) guides (ie How to Pass Your Driving Test, Guide to Public Records) statistical data about social and economic issues information which is available on public registers (eg birth, death and marriage certificates) forms leaflets, brochures and newsletters manuals of procedure (eg manuals relating to the application of VAT) mapping data and products scientific papers and articles medical classifications ministerial papers and speeches

18 18 Tipologie di dati essenziali - 1 leggi e regolamenti vigenti; i dati statistici nazionali pi ù importanti o necessari per le decisioni individuali o collettive; i dati personali in possesso dei soggetti pubblici e che riguardano il richiedente; le indicazioni necessarie ad usufruire dei servizi erogati da soggetti pubblici e a verificare lo stato dell'iter amministrativo (portali e sportelli di accesso unificati ai servizi, organigrammi, indirizzi postali, numeri di telefono, eccetera).

19 19 Tipologie di dati essenziali – 2 (Rapporto Mandelkern) Dati giuridici (atti normativi, la giurisprudenza) Dati statistici Dati geografici Dati ambientali Dati meteorologici Dati economici e finanziari Registri

20 20 Due modelli per la conoscibilita Modello Freedom Of Information Act (USA): –Accesso deve essere garantito –E prevista una autorità di vigilanza (Information Commissioner) sul comportamento delle amministrazioni nel garantire il diritto di accesso Modello servizi informativi –Diffusione deve essere garantita –profilo di indirizzo politico: configurazione e la estensione dei servizi informativi. –profilo che sembra preferibile sia sottratto allindirizzo politico: concreta identificazione dei dati essenziali, la certificazione della loro qualità di dati pubblici e la vigilanza sulla correttezza nellerogazione dei servizi informativi e sulla adeguatezza della loro dimensione rispetto alle necessità informative.

21 21 Regole di qualita per i dati pubblici Sicurezza Usabilita/Accessibilita - facilità con cui un soggetto interessato a conoscere il dato riesce ad accedervi con le tecnologie disponibili e a partire dalla propria situazione fisica, psichica e culturale Esattezza Accuratezza Completezza Consistenza Tempestivita Pertinenza e non eccedenza

22 22 Tipologie di utenti e loro profili - utente normale, caratterizzato da un grado di cultura complessiva e da una conoscenza di base degli strumenti informatici tali da far ritenere che lo sforzo necessario per aumentare la usabilit à, sul versante sia delle tecnologie sia della formazione e addestramento, sia limitato; utente con divario culturale, caratterizzato da limitazioni nella cultura, nel linguaggio, nella capacit à di utilizzo delle tecnologie dell'informazione, anche impedirebbero l accesso a molte tipologie di informazioni rese fruibili a soggetti "normali" e che rendono perciò necessario l utilizzo di tecnologie ad alto grado di usabilit à per permettere l effettivo accesso; utente disabile, caratterizzato da limitazioni fisiche o psichiche che rendono indispensabile l utilizzo di specifiche tecnologie assistive le quali gli permettono di accedere al dato.

23 23 Communication of the EU commission Lisbona e Feira, 2002 By the end of 2000 provide access to essential public data: –Legal –Administrative –Environmental –Cultural –Real time traffic conditions and congestion

24 24 Decreto legislativo per lo sviluppo e lutilizzazione dei programmi informatici da parte delle pubbliche amministrazioni, 2003 La PA deve garantire che i dati ed i documenti debbano essere resi disponibili e memorizzati attraverso almeno un formato aperto

25 25 2. Dati pubblici e relazioni G2G tra amministrazioni Pubblico Flussi di backoffice

26 26 Il back office G2G Legge 340/2000 art. 25 comma 2 Le pubbliche amministrazioni di cui allarticolo 1, comma 2, del decreto legislativo n. 29 del 1993 hanno accesso gratuito ai dati contenuti in pubblici registri, elenchi, atti o documenti da chiunque conoscibili

27 27 Attuazioni - realizzazioni Iniziative attuative e realizzazioni ItaliaPoche EuropaMolte

28 28 Cosa e stato fatto in Italia? Concentriamo lattenzione su tre iniziative Diffusione –Dati essenziali a conoscibilita generale Dati giuridici: Progetto Norme in Rete e ex 107 –Dati a conoscibilita limitata Trasparenza sullo stato delle pratiche: Progetto protocollo e trasparenza Back office Studio CSI Piemonte Assinform e progetti successivi

29 29 Il progetto Norme in rete e la sua evoluzione Norme in Rete (1999, 3Ml) Programma per la informatizzazione della normativa vigente – PCM,Camera, Senato, MIT (cosiddetto ex art.107/388 del 2000) (2003, 12.5 Ml ) Norme in Rete Regioni (Comitato dei Ministri SI, 2004, 4.2 Ml )

30 30 Norme in Rete: Vision Obiettivo: favorire laccesso alla legislazione disponibile (storica o vigente) Vision: costruire strumenti e metodologie per integrare le iniziativi di diffusione della normativa nel rispetto della loro autonomia Vision2: Condividere esperienze e strumenti (servizi applicativi/ capitolati/ regole tecniche) Modello Internet Peer to Peer

31 31 Centralizzazione (80s) Corte di CassazioneGazzetta Ufficiale Editori

32 32 Paradosso del Poligrafico Costava piu la informazione elettronica di quella cartacea

33 33 Costo delle transazioni bancarie Fonte: Belltech - America Economia, Nov. 19, 1998, p. 209

34 34 Costo di consultazione della GU 2000 Fonte: elaborazione da dati IPZS - Il Sole-24 Ore, nov. 2000

35 35 Normeinrete I PA centrale Corti superiori e Autorità PA Locale Normeinrete

36 36 Norme in Rete normativa statale primaria circolari e decreti pareri e pronunce leggi regionali CED Corte Cassazione Ministeri Corti superiori Autorità Regioni Normeinrete II Prospettiva

37 37 Stategia di attuazione Portale specializzato; Definizione di standard per consentire interoperabilit à ; Registri centrali (catalogo, metadati, registri anagrafici delle istituzioni); Porte applicative presso ogni fornitore di dati, che permettono il dialogo tra i sistemi interni e il sistema NIR Sviluppo di software opensource per la gestione del ciclo di vita dei provvedimenti e la pubblicazione; Formazione e condivisione di esperienze tra PA

38 38 Risultati –> 50 PA partecipanti –> documenti indicizzati –> sessioni di ricerca al mese standard emanati da AIPA –DTD per la rappresentazione in XML delle leggi –URN (Uniform Resource Name) per tutti i documenti giuridici Editor e strumenti software distribuiti alle PA

39 39 Problema irrisolto Resta valore aggiunto (e dunque non considerato come dato essenziale) il testo vigente In una contesto legislativo in cui non e ammessa lignoranza della legge E essenziale garantire la qualita

40 40 Informatizzazione della normativa vigente Contenuto del programma compilazione dei testi vigenti delle leggi statali, risultanti dalle modifiche e abrogazioni espresse, e loro classificazione; realizzazione di appositi portali e siti Internet, corredati da idonei motori di ricerca per la messa a disposizione gratuita dei testi normativi; studio ed applicazione di strumenti e procedure di ricerca raffinata della normativa vigente, nonchè di sistemi avanzati di trattamento informatico, di marcatura e di classificazione degli atti normativi, anche ai fini dell'istruttoria dell'attività di riordino normativo;

41 41 Modalità di attuazione Indirizzi: Comitato Guida (segretari generali di Camera, Senato e Presidenza del Consiglio) e Gruppo di Lavoro di supporto Esecuzione : Dipartimento Affari Giuridici e Legislativi PdC e Ministro per lInnovazione e le tecnologie Le attività incluse nel programma sono definite in coordinamento con le iniziative già avviate,… in particolare dalla Corte costituzionale, Corte suprema di cassazione, Magistratura amministrativa e contabile, Ministero della giustizia, Istituto Poligrafico e Zecca della Stato, AIPA, regioni e province autonome.

42 42 La trasparenza dei processi amministrativi

43 43 Trasparenza verso il cittadino, limpresa, le amministrazioni A E F G H Amministrazione o Area organizzativa B A E H Amministrazione o Area organizzativa C A B C D E F G H Amministrazione o Area organizzativa A Che fine ha fatto la mia pratica?

44 44 Workflow GESTIONE DOCUMENTALE Archiviazione PROCEDIMENTI e PROCESSI Trasparenza Fascicolo Componenti funzionali di un sistema di protocollo e trasparenza Nucleo Minimo Obbligo entro

45 45 Cosa e la trasparenza Concreto diritto del cittadino e/o impresa di conoscere (attraverso diversi canali, tra cui internet) lo stato delle attività amministrative che li riguardano e avere la garanzia che tali attività siano condotte nel rispetto di regole di priorità e massimo impegno.

46 46 Dunque A che punto e la soddisfazione della mia esigenza? Stato Quanto tempo manca? Tempo Sono stato trattato come gli altri? - Correttezza

47 47 I 10 obiettivi di legislatura La trasparenza e citata tra i dieci obiettivi che le amministrazioni devono raggiungere entro il /3 degli uffici della Pubblica Amministrazione con accesso on-line alliter delle pratiche da parte dei cittadini

48 48 Direttiva sulla trasparenza dellazione amm. e gestione elettronica dei flussi documentali comunicare al Centro Tecnico il nome di un referente individuare i servizi di propria competenza erogati ai cittadini e alle imprese sia con modalità tradizionali che in rete; pianificare, secondo criteri di priorità, l'attuazione della trasparenza dell'azione amministrativa, tramite la predisposizione di progetti migliorare la comunicazione tra gli uffici e gli URP compilare, per ogni progetto una scheda informativa, secondo uno schema standard

49 49 Ma …. Costo del progetto protocollo 1Mld Budget disponibile 300 Mln Solo il 30% delle PAC PAL raggiungeranno lobiettivo del nucleo minimo il La trasparenza suscita resistenze nelle PA non scalfite dalla direttiva (che si applica solo alla PAC)

50 50 Le iniziative europee Il gruppo del Lussemburgo e descrizione della esperienza danese Vedi Allegato

51 51 Progetto Aipa 2002 (mai partito) 1. Individuazione puntuale dei dati pubblici essenziali, con lobbligo per le Amministrazioni di renderli accessibili entro un determinato periodo temporale attraverso Internet; 2. Per i dati pubblici generalmente conoscibili, disponibili solo in forma cartacea, pubblicazione su Internet, entro un determinato periodo temporale, dei cataloghi dei dati disponibili e delle modalità e livelli di servizio con cui è possibile accedere ai dati. 3. Per i dati pubblici a conoscibilità limitata, la individuazione delle tipologie da rendere accessibili via internet, con la definizione delle modalità di identificazione del richiedente e della autorizzazione allaccesso, e, per quelli disponibili solo in forma cartacea, la pubblicazione, entro un determinato periodo temporale, dei cataloghi. 4. Definizione di un insieme minimo di metainformazioni da associare a ciascuna tipologia di dati ovvero a ciascun documento, e la definizione di regole tecniche per il formato dei cataloghi.

52 52 E-europe 2005 Attenzione al back office progetto IDA

53 53 Il back office Lo studio CSI Piemonte Assinform

54 54 Modello di scambio G2G tra enti definito nello studio CSI Assinform Materie Tipologie di dati Ente fornitoreEnte fruitore

55 55 Filoni individuati Popolazione, inteso non solo come anagrafe dei comuni, ma anche come anagrafe per lerogazione di nuovi servizi in materia sanitaria e tributaria Catasto e dati territoriali, per andare incontro alle esigenze specifiche dei diversi enti territoriali Imprese ad attività economiche, in collegamento con i servizi orientati ai temi del lavoro e alla sperimentazione a livello regionale del Sistema Inf. del Lavoro Opere pubbliche, per la ricomposizione di una visione unitaria della spesa pubblica ad ogni livello

56 56 Esempio

57 57 Il progetto mai partito tra Aipa INPS INAIL AGENTRATE CSI PIEMONTE Circa 100 flussi PAC PAC e PAC PAL censiti con –Ente fornitore –Ente fruitore attuale –Enti fruitori potenziali –Flusso scambiato –Modello/Form –Tecnologia attuale di scambio –Supporto –Perioditicita –Quantita

58 58 Iniziative sulla qualita dei dati pubblici Creazione dellIndice Nazionale delle Anagrafi Progetto Servizi alle imprese tra Inps, Inail, Sistema Camerale Progetto Aipa – Istat per metodologie e sperimentazioni su: Dati toponomastici e di localizzazione di persone fisiche Dati di localizzazione delle imprese

59 59 3. Dati pubblici e rapporto pubblico privato PubblicoPrivato Cittadini Mercato Riduffusione/ Re-use

60 60 Valore economico dei dati pubblici in Europa Studio europeo del 2000 Stima 68 Mld 1% del prodotto lordo

61 61 Si possono vendere i dati pubblici? Direttiva europea in dirittura darrivo Definizione di Riuso: uso da parte di soggetti fisici o giuridici di dati pubblici per scopi diversi da quelli iniziali e eccedenti procedure amministrative Tempo ragionevole Attraverso formati elettronici quando possibile Dato elaborato/estratto solo se sforzo proporzionato Costo ragionevole e trasparenti Regole trasparenti Licenze quando opportune Non discriminazione Non esclusivita Simmetria verso pubblico e privato

62 62 Competenze e flussi dei dati pubblici Pubblico/ Privato Pubblico / Privato Informazione (dato elaborato) Pubblico/ Privato PubblicoDato Non essenzialiEssenziali

63 63 Allegato Danish policies on Access to Data

64 64 Danish policies on Access to Data Søren Hjarup Ministry of Science, Technology and Innovation

65 65 Report on Digital Administration Potentials from Digital Administration –Efficient Public Administration –Reuse of data Digital administration is a organisational challenge Focus on Access to data –Juridical issues –Economic issues –Technical issues Focus on security –Digital signature & secure intranet

66 66 Theoretical Public Dataflow

67 67 Potentials from digitised data exchange Eased exchange of data Reuse of data - based on unique identifiers –Distributed data collection –Distributed validation –Access to current data Better public services –Eased exchange of data and documents between public institutions –Eased access for private/commercial use of public data

68 68 Eased exchange of data Juridical issues Economic issues Technical issues

69 69 Eased exchange of data - Juridical - Juridical issues –Legislative rights to access data –Protection of personal data Procedures for complaining –The Danish Data Protection Agency –Statement by group of Permanent Secretaries

70 70 Eased exchange of data - Economic - Access at marginal cost price –Cost of collection –Cost of distribution Types of data –Data collected as public task –Qualitatively improved data –Special data

71 71 Eased exchange of data - Technical - XML to be used onwards –Existing exchanges on existing platforms Standardisation of metadata –Key datatypes (firstname, lastname etc.) –Key schemas (address, citizen etc. based on key datatypes) –Data to be standardised in all sectors Infostructurebase –Toolbox for standardisation and integration

72 72 Infostructurebase Repository –datatypes –schemas Infosite –web-access Toolset –collaboration UDDI –yellow pages for webservices ISB XML E.g. SOAP

73 73 What public information is available and requests?

74 74 How do re-users find information? Public websites Searches All XML-based data and webservices exposed in Infostructurebase

75 75 How is information obtained? Information exchanged in existing formats XML data described in the Infostructurebase Technical description of XML data and webservices XML data and webservices exchanged directly between institutions


Scaricare ppt "1 Laccesso, la comunicazione e la diffusione dei dati pubblici in Italia e in Europa C. Batini Università di Milano Bicocca"

Presentazioni simili


Annunci Google