La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Una mappa dei rischi nei paesi emergenti Roma, 9 maggio 2007 Emanuele Baldacci Chief Economist, SACE.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Una mappa dei rischi nei paesi emergenti Roma, 9 maggio 2007 Emanuele Baldacci Chief Economist, SACE."— Transcript della presentazione:

1 Una mappa dei rischi nei paesi emergenti Roma, 9 maggio 2007 Emanuele Baldacci Chief Economist, SACE

2 Di cosa parliamo … Rischio paese: definizione e misura La mappa globale dei rischi Le aree di rischio

3 Perché è importante? Il mondo è piatto: il great unbundling della produzione su scala globale (Baldwin, 2006) => nuovo profilo dei rischi; Costo crescente delle asimmetrie informative; Crescita (nuovi) rischi politici; Ruolo dei rischi sistemici (pandemie, global warming); Ruolo crescente economie emergenti => maggiore volatilità mercati;

4 Più rischi secondo il WEF

5 Cosa è il rischio paese? si intende linsieme dei rischi che non si sostengono se si effettuano delle transazioni nel mercato domestico, ma che emergono nel momento in cui si effettua un investimento in un paese estero. Tali rischi sono maggiormente imputabili alle differenze di tipo politico, economico e sociale esistenti tra il paese originario dellinvestitore ed il paese in cui viene effettuato linvestimento Meldrum (2000) sovranoeconomicopoliticotrasferimentoposizione eventi di natura non economica derivanti da conflitti, mutamenti istituzionali e atti unilaterali dei governi capacità (o volontà) del debitore sovrano di onorare i propri Impegni restrizioni sui movimenti di capitali e sul rimpatrio di dividendi e profitti effetti di contagio che possono provenire da paesi vicini o con caratteristiche simili fattori che influenzano la crescita quali la politica economica, il grado di apertura delleconomia, landamento delle ragioni di scambio del paese

6 Il rating paese SACE Rischio basso outlook positivo Rischio basso outlook stabile Rischio basso outlook negativo Rischio medio outlook positivo Rischio medio outlook stabile Rischio medio outlook negativo Rischio alto outlook positivo Rischio alto outlook stabile Rischio alto outlook negativo Rating paese SACE Indicatori finanziari (posizione debitoria, liquidità, etc…) Indicatori economici (crescita, pol. economica, etc…) Esperienza di pagamento ECA CRAM score (OCSE) Rischio politico (stabilità interna e esterna, esproprio, trasferimento, violenza politica) Rischio economico (attività economica, finanza pubblica, posizione debitoria, tasso di cambio, etc…) Rischio bancario (struttura e performance del settore) Rischio operativo (rischio legale, di regolamentazione, governance, infrastrutture etc…) VALUTAZIONE INTERNA

7 Rischio alto: 50% Rischio medio: 30% Rischio basso: 20% 45 Distribuzione multimodale e asimmetrica verso i rischi alti La distribuzione del rischio paese numero paesi169 media 5,8 (rischio medio outlook negativo) mediana 7 (rischio alto outolok positivo) dev standard2,4 coeff. var (%)40,7

8 Rating e performance economica dei paesi credito alleconomia/PIL crescita saldo conto corrente/PILdebito pubblico/PIL

9 La mappa del rischio paese di SACE

10 I rischi politici 55 paesi presentano uno dei tre rischi, 10 tutti e tre esproprio violenza politica 23 paesi (es. Russia, Ucraina, Venezuela) 22 paesi (es. Iran, Venezuela, Siria) 42 paesi (es. Colombia, Libano, Pakistan e molti paesi africani) Rischio violenza politica presente in un paese su quattro, rischio esproprio elevato, rischio trasferimento poco diffuso trasferimento

11 Rischio economico, bancario e operativo economicobancario operativo Rischi operativi particolarmente diffusi, anche nei paesi meno rischiosi 52 paesi 51 paesi 78 paesi

12 Asia: da Singapore allAfghanistan Rischio basso outlook positivo Rischio basso outlook stabile Rischio basso outlook negativo Rischio medio outlook positivo Rischio medio outlook stabile Rischio medio outlook negativo Rischio alto outlook positivo Rischio alto outlook stabile Rischio alto outlook negativo Cina Mongolia Corea del Nord Corea del Sud Filippine India Pakistan Afghanistan Sri Lanka Nepal Papua Nuova Guinea Indonesia Malaysia Myanmar Thailandia Bhutan Bangladesh Laos Vietnam Cambogia Salomone (Isole) Brunei asiamondo # paesi media 5,35,8 mediana 5,57 dev st 2,62,4 coeff var (%) 48,040,7 % basso 25,0 20,1 % medio 28,6 29,0 % alto 46,4 50,9 Una regione a tre velocità. Quasi un paese su due presenta un rischio alto.

13 Due regioni distinte: Europa centrorientale e CSI Rischio basso outlook positivo Rischio basso outlook stabile Rischio basso outlook negativo Rischio medio outlook positivo Rischio medio outlook stabile Rischio medio outlook negativo Rischio alto outlook positivo Rischio alto outlook stabile Rischio alto outlook negativo Estonia Kazakhstan Lettonia Lituania Russia Polonia Rep. Ceca Slovacchia Turkmenistan Kirghizistan Uzbekistan Tajikistan Armenia Georgia Azerbaijan Turchia Ucraina Moldova Bielorussia Bosnia Romania Montenegro Serbia Ungheria Albania Macedonia (ex Rep. Jug. di) Bulgaria europa e csimondo # paesi media 5,15,8 mediana 57 dev st 2,4 coeff var (%) 48,140,7 % basso 29,0 20,1 % medio 32,3 29,0 % alto 38,750,9 E larea con il rischio medio minore dopo MENA. Divario netto però tra paesi CSI e paesi dellEuropa centrorientale

14 Elevata variabilità nellarea MENA Rischio basso outlook positivo Rischio basso outlook stabile Rischio basso outlook negativo Rischio medio outlook positivo Rischio medio outlook stabile Rischio medio outlook negativo Rischio alto outlook positivo Rischio alto outlook stabile Rischio alto outlook negativo Libano Marocco AlgeriaLibia Egitto Tunisia Iran Iraq Siria Yemen Oman Arabia Saudita Kuwait E.A.U. Giordania Israele Territori Palestinesi Bahrein Qatar Larea presenta il rischio medio minore (4 paesi su 10 sono a rischio basso). La variabilità è la più alta nel confronto con le altre regioni menamondo # paesi media 4,75,8 mediana 47 dev st 2,62,4 coeff var (%) 55,240,7

15 America latina: la regione a rischio medio Rischio basso outlook positivo Rischio basso outlook stabile Rischio basso outlook negativo Rischio medio outlook positivo Rischio medio outlook stabile Rischio medio outlook negativo Rischio alto outlook positivo Rischio alto outlook stabile Rischio alto outlook negativo Brasile Messico Cuba HaitiRep. Dom. Portorico Belize Guatemala El Salvador Nicaragua C.Rica Panama Venezuela Guyana Suriname Guyana franceseEcuador Perù Paraguay Bolivia Uruguay Argentina Cile Colombia lacmondo # paesi media 5,55,8 mediana 57 dev st 2,02,4 coeff var (%) 35,740,7 % basso 14,6 20,1 % medio 48,8 29,0 % alto 36,6 50,9 E la regione con la maggiore prevalenza di paesi a rischio medio (1 su 2) e con la minore variabilità dopo lAfrica subsahariana

16 Africa sub-sahariana: larea più rischiosa Rischio basso outlook positivo Rischio basso outlook stabile Rischio basso outlook negativo Rischio medio outlook positivo Rischio medio outlook stabile Rischio medio outlook negativo Rischio alto outlook positivo Rischio alto outlook stabile Rischio alto outlook negativo Rwanda Sierra Leone Sud Africa Namibia Botswana Zimbabwe Madagascar Mozambico Lesotho Kenia Angola Zambia Malawi Swaziland Burundi Tanzania Congo Rep. Dem. (ex Zaire) Etiopia Eritrea Sudan Uganda Gibuti Somalia Congo Gabon Guinea Equatoriale Camerun Rep.Centrafricana Ciad Niger Nigeria Mali Mauritania Senegal Gambia Guinea Bissau Guinea Liberia Burkina Faso Benin Togo Ghana Costa dAvorio afr submondo # paesi media 7,35,8 mediana 87 dev st 1,72,4 coeff var (%) 22,940,7 % basso 6,3 20,1 % medio 10,4 29,0 % alto 83,3 50,9 8 paesi su 10 presentano un rischio elevato. Botswana, Namibia e Sudafrica le eccezioni

17 I mercati rischiosi dellexport italiano Le esportazioni italiane verso i 169 paesi rappresentano il 32% del totale del nostro export. Di questo, più della metà ha come destinazione mercati a medio-alto rischio Russia Cina Messico Brasile India Arabia Saudita Tunisia Corea del sud Iran Turchia Ucraina Polonia Rep. ceca Romania Ungheria Slovenia Croazia Singapore Hong Kong EAU

18 Conclusioni Rischi multidimensionali (rating SACE) Eterogeneità elevata: esigenza di differenziazione Rischi operativi (anche nei paesi con rating migliore) e politici-sistemici (creeping expropriation) Elevata correlazione tra rischi e performance Export italiano: mercati emergenti opportunità ma anche rischi

19 Contatti tel fax SACE tel fax SACE BT Grazie per lattenzione …

20 This presentation has been prepared solely for information purposes and should not be used or considered as an offer to sell or a solicitation of an offer to buy any insurance/financial instrument mentioned in it. The information contained herein has been obtained from sources believed to be reliable or has been prepared on the basis of a number of assumptions which may prove to be incorrect and, accordingly, SACE does not represent or warrant that the information is accurate and complete. Disclaimer


Scaricare ppt "Una mappa dei rischi nei paesi emergenti Roma, 9 maggio 2007 Emanuele Baldacci Chief Economist, SACE."

Presentazioni simili


Annunci Google