La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LA MIA VITA CON IL PICC MONICA COGNARI DH ONCOLOGIA AOSTA DICEMBRE 2009.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LA MIA VITA CON IL PICC MONICA COGNARI DH ONCOLOGIA AOSTA DICEMBRE 2009."— Transcript della presentazione:

1 LA MIA VITA CON IL PICC MONICA COGNARI DH ONCOLOGIA AOSTA DICEMBRE 2009

2 IL CONTESTO IL PAZIENTE INFORMATO È IL MIGLIOR CONTROLLORE DI SÉ STESSO E DELLE AZIONI ALTRUI IL PAZIENTE INFORMATO È IL MIGLIOR CONTROLLORE DI SÉ STESSO E DELLE AZIONI ALTRUI necessità di interventi di informazione/educazione sistematizzati legati agli interventi tecnici di posizionamento dei presidi intravenosi necessità di interventi di informazione/educazione sistematizzati legati agli interventi tecnici di posizionamento dei presidi intravenosi

3 Destinatari Stakeholders Pazienti candidati al posizionamento del PICC/Midline Pazienti candidati al posizionamento del PICC/Midline Familiari dei pazienti, che desiderano essere informati in qualità di caregivers Familiari dei pazienti, che desiderano essere informati in qualità di caregivers Caposala come coordinatore del gruppo Caposala come coordinatore del gruppo Tutti gli infermieri delloncologia Tutti gli infermieri delloncologia Primario/medici come parte informata Primario/medici come parte informata

4 Obiettivi Generali Generali I pazienti portatori di presidi intravenosi tipo PICC/Midline non presentino: I pazienti portatori di presidi intravenosi tipo PICC/Midline non presentino: Segni di infezione localizzata al punto di inserzione o sistemica Segni di infezione localizzata al punto di inserzione o sistemica Sfilatura accidentale del catetere Sfilatura accidentale del catetere Ostruzioni del catetere Ostruzioni del catetere Alterazione della qualità di vita dovuta alla presenza del presidio intravenoso Alterazione della qualità di vita dovuta alla presenza del presidio intravenoso Educativi Educativi I destinatari sono in grado di: I destinatari sono in grado di: Descrivere le modalità di gestione del presidio (frequenza lavaggi, medicazioni, ostituzione statlock e bionecteur) Descrivere le modalità di gestione del presidio (frequenza lavaggi, medicazioni, ostituzione statlock e bionecteur) Descrivere le possibili complicanze (segni e sintomi di infezione Descrivere le possibili complicanze (segni e sintomi di infezione Attuare le tecniche per preservarelintegrità del presidio nelle normali attività di vita Attuare le tecniche per preservarelintegrità del presidio nelle normali attività di vita

5 CRONOPROGRAMMA ATTIVITA' nov -09 dic -09 ge n- 10 feb- 10 mar -10 apr -10 mag- 10 giu- 10 lug -10 ag o- 10 set- 10 ott- 10 PRESENTAZIONE DEL PROGETTO AI COLLEGHI x RIUNIONE PERSONALE PER UNIFORMARE LE CONOSCENZE x PREPARAZIONE QUESTIONARIO PER PORTATORI PICC x SOMMINISTRAZIONE DEL QUESTIONARIO X ELABORAZIONE DEI DATI DEL QUESTIONARIO X STESURA FOGLIO INFORMATIVO PER PAZIENTI X PREPARAZIONE MATERIALE DIDATTICO X PREPARAZIONE SCHEDE VALUTAZIONE DEGLI OBIETTIVI X SPERIMENTAZIONE INTERVENTI SU ALMENO 15 PAZIENTI XXXXX VALUTAZIONE PROCESSO XX

6 Piano operativo Presentazione del progetto ai colleghi Presentazione del progetto ai colleghi Riunioni del personale per uniformare le conoscenze Riunioni del personale per uniformare le conoscenze Preparazione materiale didattico e schede valutazione degli indicatori per interventi di E.T. Preparazione materiale didattico e schede valutazione degli indicatori per interventi di E.T. Sperimentazione progetto Sperimentazione progetto Valutazione finale Valutazione finale

7 Strumenti/risorse Umane: operatori della struttura, pazienti, caregivers Umane: operatori della struttura, pazienti, caregivers Logistiche: ambulatorio del dh, PC della struttura Logistiche: ambulatorio del dh, PC della struttura Temporali: 1 ora/sett mediamente da dedicare al progetto, per circa 10 mesi Temporali: 1 ora/sett mediamente da dedicare al progetto, per circa 10 mesi

8 Metodi Lezioni frontali con i destinatari Lezioni frontali con i destinatari Presentazione di slides/filmati Presentazione di slides/filmati Dimostrazioni pratiche delle tecniche Dimostrazioni pratiche delle tecniche

9 Vincoli/limiti LIMITI Risorsa TEMPO Risorsa TEMPO MOTIVAZIONE dei colleghi a partecipare MOTIVAZIONE dei colleghi a partecipareVINCOLI N° pazienti candidati allinserzione di PICC non prevedibile N° pazienti candidati allinserzione di PICC non prevedibile Disponibilità dei pazienti ad aderire al progetto Disponibilità dei pazienti ad aderire al progetto

10 Valutazione Processo: diario di bordo/rispetto del cronoprogramma Processo: diario di bordo/rispetto del cronoprogramma Risultato: raggiungimento degli obiettivi generali mediante rilevazione degli indicatori Risultato: raggiungimento degli obiettivi generali mediante rilevazione degli indicatori

11 Bibliografia Ferraresi, Gaiani, Manfredini EDUCAZIONE TERAPUTICA Carocci Faber Ferraresi, Gaiani, Manfredini EDUCAZIONE TERAPUTICA Carocci Faber (Eventuale altro materiale utilizzato per la preparazione del materiale didattico per il paziente) (Eventuale altro materiale utilizzato per la preparazione del materiale didattico per il paziente)

12 Ringraziamenti ……. …….


Scaricare ppt "LA MIA VITA CON IL PICC MONICA COGNARI DH ONCOLOGIA AOSTA DICEMBRE 2009."

Presentazioni simili


Annunci Google