La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LESPERIENZA DELLAZIENDA OSPEDALIERA DI MANTOVA NELLARRUOLAMENTO, RACCOLTA E DONAZIONE DEL SANGUE CORDONALE. Dottor Massimo Franchini SC Immunoematologia.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LESPERIENZA DELLAZIENDA OSPEDALIERA DI MANTOVA NELLARRUOLAMENTO, RACCOLTA E DONAZIONE DEL SANGUE CORDONALE. Dottor Massimo Franchini SC Immunoematologia."— Transcript della presentazione:

1 LESPERIENZA DELLAZIENDA OSPEDALIERA DI MANTOVA NELLARRUOLAMENTO, RACCOLTA E DONAZIONE DEL SANGUE CORDONALE. Dottor Massimo Franchini SC Immunoematologia e Medicina Trasfusionale AO Carlo Poma di Mantova

2 32-34 w 36 w 40-41w 24 h 6 mesi Idoneità alla donazione consenso informato Stato di salute della madre e del neonato Controllo della madre e del bambino Trasporto alla Banca di Cellule Staminali Manipolazione Controlli di qualità Validazione definitiva UNITA DISPONIBILE Validazione preliminare Epoca di gestazione Distanza dal parto Epoca utile per la donazione PARTO donazione

3 DallOttobre 2009 il SIMT di Mantova ha iniziato lattività di raccolta del sangue del cordone ombelicale ad uso allogenico attraverso la convenzione con la Banca del Cordone Ombelicale del Policlinico San Matteo di Pavia che ci ha fornito le procedure di reclutamento delle gravide, le modalità di raccolta di conservazione e di invio del cordone ombelicale. Con le Colleghe del Policlinico di Pavia abbiamo annualmente un incontro di aggiornamento e di audit.

4 Progetto promozione donazione cordone ombelicale Obiettivo di mandato quinquennale Progetto La mia Vita in Te

5 Progetto promozione donazione cordone ombelicale - obiettivi 1) Promozione della donazione di sangue cordonale a livello aziendale 2) Formazione del personale sanitario addetto nei punti nascita della provincia della provincia di Mantova (Asola) 3) Promozione della donazione solidaristica di sangue cordonale sul territorio con divulgazione delle tematiche connesse presso i giovani, le famiglie e lopinione pubblica 4) Attivazione dei consultori familiari presenti nella provincia di MN come luoghi di formazione primaria e sensibilizzazione 5) Maggiore consapevolezza delle future mamme rispetto alutilità clinica del dono del sangue cordonale 6) Interventi specifici di sensibilizzazione nei confronti di future madri di etnie diverse 7) Incremento del numero di prelievi e del conseguente numero di cordoni inviati alla Banca Regionale di riferimento di Pavia

6 Progetto promozione donazione cordone ombelicale - obiettivi 3) Promozione della donazione solidaristica di sangue cordonale sul territorio con divulgazione delle tematiche connesse presso i giovani, le famiglie e lopinione pubblica 4) Attivazione dei consultori familiari presenti nella provincia di MN come luoghi di formazione primaria e sensibilizzazione 5) Maggiore consapevolezza delle future mamme rispetto alutilità clinica del dono del sangue cordonale 6) Interventi specifici di sensibilizzazione nei confronti di future madri di etnie diverse 7) Incremento del numero di prelievi e del conseguente numero di cordoni inviati alla Banca Regionale di riferimento di Pavia

7 Dal 2011 il nostro Reparto ha messo a disposizione un ambulatorio per il reclutamento delle gravide dal lunedì al venerdì dalle 11 alle 12. Mensilmente, nellambito del corso pre-parto è previsto un incontro con le future mamme in cui il medico ematologo responsabile del progetto illustra lutilità della donazione del sangue cordonale, le modalità di arruolamento e di conservazione e le controindicazioni alla raccolta del cordone stesso. Inoltre abbiamo avuto diversi incontri con le ostetriche del territorio nellambito della loro formazione a scopo informativo e di arruolamento di gravide non caucasiche, quindi con fenotipo HLA meno rappresentato nelle Banche Italiane.

8 Azienda Ospedaliera, scuole, territorio (consultori) Progetto La Mia Vita in Te (incontri, preparazione materiale informativo multilingue) Organizzazione Convegno

9

10 Analisi statistiche delle unità di sangue cordonale ARRUOLAMENTI INVIATE NON INVIATE

11 Dal 2012 hanno cominciato a raccogliere unità di sangue cordonale ad uso allogenico anche gli Ospedali di Pieve di Coriano e Asola. PIEVE 2012 ARRUOLAMENTI 55 INVIATE 21 NON INVIATE 34

12 Le cause di non arruolamento più comuni sono state: Problematiche autoimmuni (soprattutto di tipo tiroideo) Malattie Genetiche Trombofilie Poliabortività Piastrinopenia idiopatica Partners HCV e HIV positivi CAUSE DI NON ARRUOLAMENTO

13 Il calo di raccolte del 2012 rispetto agli anni precedenti, ci spinge a diffondere il più possibile la cultura della donazione allogenica tramite materiale informativo multilingue. Oltre a... CONCLUSIONI

14 corsi preparto nei distretti socio sanitari, incrementando gli incontri con le ostetriche del territorio al fine di arruolare il maggior numero di mamme possibili, in particolare extracomunitarie.

15 Dai poco se dai le tue ricchezze, ma se doni te stesso tu dai veramente Gibran Kalil Gibran- Il Profeta - Grazie per lattenzione


Scaricare ppt "LESPERIENZA DELLAZIENDA OSPEDALIERA DI MANTOVA NELLARRUOLAMENTO, RACCOLTA E DONAZIONE DEL SANGUE CORDONALE. Dottor Massimo Franchini SC Immunoematologia."

Presentazioni simili


Annunci Google