La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

03-13-MXT-2011-IT-5249-SS MANAGEMENT DELLE CEFALEE IN MEDICINA GENERALE Panconesi Alessandro Medico di Medicina Generale Specialista in Medicina Interna.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "03-13-MXT-2011-IT-5249-SS MANAGEMENT DELLE CEFALEE IN MEDICINA GENERALE Panconesi Alessandro Medico di Medicina Generale Specialista in Medicina Interna."— Transcript della presentazione:

1 03-13-MXT-2011-IT-5249-SS MANAGEMENT DELLE CEFALEE IN MEDICINA GENERALE Panconesi Alessandro Medico di Medicina Generale Specialista in Medicina Interna Responsabile Scientifico del Centro Cefalee, UOC Neurologia, Ospedale San Giuseppe, Empoli Membro delle seguenti società scientifiche: International Headache Society (IHS) American Headache Society (AHS) Società Italiana per lo Studio delle Cefalee (SISC) MANAGEMENT DELLE CEFALEE IN MEDICINA GENERALE Panconesi Alessandro Medico di Medicina Generale Specialista in Medicina Interna Responsabile Scientifico del Centro Cefalee, UOC Neurologia, Ospedale San Giuseppe, Empoli Membro delle seguenti società scientifiche: International Headache Society (IHS) American Headache Society (AHS) Società Italiana per lo Studio delle Cefalee (SISC)

2 03-13-MXT-2011-IT-5249-SS CEFALEE PRIMARIE: PREVALENZA NELLA POPOLAZIONE MONDIALE EMICRANIA10 (15) % EMICRANIA10 (15) % CEFALEA DI TIPO TENSIVO40 % CEFALEA DI TIPO TENSIVO40 % CEFALEA CRONICA QUOTIDIANA3 (4) % CEFALEA CRONICA QUOTIDIANA3 (4) % CEFALEA A GRAPPOLO0.5-2 CEFALEA A GRAPPOLO0.5-2 NEVRALGIA TRIGEMINO NEVRALGIA TRIGEMINO In parentesi la prevalenza in Europa Stovner LJ (Cephalagia 2007;27: ), Stovner LJ (J Headache Pain 2010;11: ), Torelli P (Acta Biomed 2006,77:4-9), Siccoli MM (Lancet Neurol 2006;5: )

3 03-13-MXT-2011-IT-5249-SS FREQUENTI ERRORI DIAGNOSTICI Del paziente: Ho il trigemino Ho il trigemino Ho la cervicale Ho la cervicale Ho la sinusite Ho la sinusite Del medico: - Nosologici: Emicrania vascolare Emicrania vascolare Emicrania a grappolo Emicrania a grappolo - Clinici: Cefalea a grappoloNevralgia del trigemino Cefalea a grappoloNevralgia del trigemino EmicraniaNevralgia EmicraniaNevralgia EmicraniaCefalea a grappolo EmicraniaCefalea a grappolo

4 03-13-MXT-2011-IT-5249-SS 20 ANNI DOPO DUE EVENTI RIVOLUZIONARI 1988: CLASSIFICAZIONE DELL INTERNATIONAL HEADACHE SOCIETY (IHS) 2010: QUANTI SONO I PAZIENTI EMICRANICI EFFETTIVAMENTE DIAGNOSTICATI ? 1991: INTRODUZIONE IN COMMERCIO DEL PRIMO DEI TRIPTANI (SUMATRIPTAN) 2010: QUANTI SONO I PAZIENTI EMICRANICI CHE UTILIZZANO TRIPTANI ?

5 03-13-MXT-2011-IT-5249-SS PARAMETRI DI VALUTAZIONE DELLA GESTIONE DELLEMICRANIA FARMACI SPECIFICI DIAGNOSI INDAGINI NELLA POPOLAZIONE (questionari, interviste telefoniche) REGISTRO CENTRALE DELLE PRESCRIZIONI DATABASE DEI MMG, CENTRI CEFALEE INDAGINI NELLA POPOLAZIONE DATABASE MEDICI DI MEDICINA GENERALE (MMG) DATABASE CENTRI CEFALEE DATABASE DIPARTIMENTI DI EMERGENZA

6 ANALISI DELLE PRESCRIZIONI DAL REGISTRO CENTRALE DELLE AZIENDE SANITARIE LOCALI 33 ASL in 8 Regioni diverse 5,57 milioni di abitanti 9,5% della popolazione italiana 0,6% del campione è stato trattato con triptani nel 2006

7 03-13-MXT-2011-IT-5249-SS PREVALENZA ANNUALE DELL UTILIZZO DEI TRIPTANI NELLA POPOLAZIONE GENERALE Panconesi A, J Headache Pain 9:71-76, 2008 STATO/ ANNO/ AUTOREPOPOLAZIONEUTILIZZATORIPERCENTUALE(%)FEMMINE(%) USA Etemad LR > < Olanda Lohman JJHM Francia Perearnau P Italia 2005 Pavone E Olanda 2005 Dekker F N.D. Italia 2006 Panconesi A

8 03-13-MXT-2011-IT-5249-SS SE LO 0.6 % DELLA POPOLAZIONE ITALIANA HA RICEVUTO DURANTE UN ANNO UNA PRESCRIZIONE DI TRIPTANI*, CONSIDERATO CHE LA PREVALENZA DI EMICRANIA IN ITALIA DESUNTA DALLO STUDIO METEOR** E L 11.6 %, SIGNIFICA CHE TEORICAMENTE SOLO CIRCA IL 7 % DEGLI EMICRANICI HA RICEVUTO UN TRATTAMENTO CON TRIPTANI * Panconesi A e coll, J Headache Pain 2008;9:71-76 ** Roncolato M e coll, Eur Neurol 2000;43:

9 03-13-MXT-2011-IT-5249-SS UTILIZZATORI NEL 2005 – UTILIZZATORI NEL UTILIZZATORI NEL 2005 MA NON NEL 2006 (DISCONTINUATORI) 431 ( 46.7% ) UTILIZZATORI SIA NEL 2005 CHE NEL ( 53.2% ) UTILIZZATORI NEL UTILIZZATORI NEL 2006 MA NON NEL 2005 (NUOVI UTILIZZATORI) 532 ( 52.0% ) ANALISI DELLA PRESCRIZIONE DI TRIPTANI IN DUE ANNI SUCCESSIVI IN UNA ASL TOSCANA: ALTO TURNOVER

10 03-13-MXT-2011-IT-5249-SS PERSISTENZA NELLA PRESCRIZIONE DI TRIPTANI STUDIO SORGENTE DEL DATO PAZIENTI (n°) FOLLOW-UP(mesi)INTERRUZIONE(%) ITALIA Panconesi A ( ) REGISTRO PRESCRIZIONI USA Katic BJ (2009) DATABASE FARMACIE DATABASE FARMACIE INGHILTERRA Savani N (2004) DATABASE MMG DATABASE MMG USA Cady RK (2009) QUESTIONARIO MMG * USA Bigal ME (2010) QUESTIONARIO POPOLAZIONE * ITALIA Ferrari A ( ) QUESTIONARIO CENTRO CEFALEE * emicrania di lunga durata, o con alta frequenza o con dolore severo

11 03-13-MXT-2011-IT-5249-SS DATABASE DI UNA COOPERATIVA DI MMG (COOP VEGA, ASL 11 DI EMPOLI): DIAGNOSI E UTILIZZO DI TRIPTANI ASSISTITI 40 MEDICI EMICRANIA 655 (1.6 %) USANO TRIPTANI (2008) 170 (25.5 %) CEFALEA 847 (2.0 %) USANO TRIPTANI (2008) 47 (5.5 %) Panconesi A e coll (J Headache Pain 2009;10:S32-S33)

12 03-13-MXT-2011-IT-5249-SS TERAPIA UTILIZZATA (%) DAI PAZIENTI EMICRANICI AFFERENTI AI CENTRI CEFALEE IN ITALIA Cevoli S (2006-7) PRIMA VISITA Ferrari A (2001) PRIMA VISITA Ferrari A (2001) VISITA CONTROLLO FARMACI DA BANCO (OTC) FARMACI SU PRESCRIZIONE TRIPTANI TERAPIA PREVENTIVA Cevoli S e coll (Cephalalgia 2009;29: ) Ferrari A e coll (Cephalalgia 2004;24: )

13 03-13-MXT-2011-IT-5249-SS PERCENTUALE DI EMICRANICI UTILIZZATORI DI TRIPTANI NEL DATABASE DEI MMG E DEI CENTRI CEFALEE (CC): CONFRONTO CON LA POPOLAZIONE GENERALE * Cevoli S e coll (Cephalalgia 2009;29: ) ** Di Piero V e coll (J Headache Pain 2007;8: ) *** Panconesi A e coll (J Headache Pain 2009;10:S32-S33)

14 03-13-MXT-2011-IT-5249-SS Praticamente la valutazione delluso dei triptani nei soggetti già diagnosticati come emicranici dai database dei MMG o dei Centri Cefalee, evidenzia che circa il 25 % degli emicranici utilizza triptani. Se invece la valutazione viene effettuata dalla percentuale della popolazione generale che utilizza triptani (0.6 %), rapportata alla prevalenza di emicrania (11.6 % in Italia, secondo lo studio METEOR), si desume che solo il 7% dei teorici emicranici utilizza triptani. Ciò vuole dire che buona parte dei soggetti emicranici non hanno ricevuto una diagnosi e un management.

15 03-13-MXT-2011-IT-5249-SS REGISTRAZIONE DEL PROBLEMA EMICRANIA / CEFALEA NEL DATABASE DEI MEDICI DI MEDICINA GENERALE Inghilterra ( ) *3.1 % cefalea o emicrania Italia (HS 2001)1.39 % emicrania, 4.41 % cefalea Italia (HS 2006)1,82 % emicrania Ittalia (Vega 2008)1.6 % emicrania, 2.0 cefalea * Latinovic R e coll (J Neurol Neurosurg Psych 2006;77: )

16 03-13-MXT-2011-IT-5249-SS DIAGNOSI CODIFICATA DI EMICRANIA IN MEDICINA GENERALE: CONFRONTO CON LA PREVALENZA NELLA POPOLAZIONE HEALTH SEARCH (HS): 400 medici, assistiti COOP VEGA: 40 medici, assistiti.

17 03-13-MXT-2011-IT-5249-SS PATIENTI AFFERENTI AL CENTRO CEFALEE PER LA PRIMA VOLTA: STUDIO IN 10 CENTRI CEFALEE Cevoli S e coll, Cephalalgia PAZIENTI EMICRANICI 256 ( 26.8 % ) CON PRECEDENTE DIAGNOSI 697 ( 73.2 % ) CON NUOVA DIAGNOSI

18 03-13-MXT-2011-IT-5249-SS DIAGNOSI DI INGRESSO DEI PAZIENTI CON CEFALEA PRIMARIA VISITATI PRESSO I CENTRI CEFALEE Massetto N e coll, Neurol Sci PAZIENTI VISITATI PER LA PRIMA VOLTA CEFALEA 349 (69 %) EMICRANIA 246 (70 %) EMICRANIA 75 (15 %) EMICRANIA 64 (85 %) ALTRE DIAGNOSI 54 (10 %) EMICRANIA 24 (44 %) DIAGNOSI FINALE: 67 % EMICRANIA, 9 % EMICRANIA CRONICA

19 03-13-MXT-2011-IT-5249-SS COME VENGONO CLASSIFICATE LE CEFALEE DI NUOVA INSORGENZA CHE SI PRESENTANO AI MMG? Kernick D e coll, Cephalalgia 2008 INDIFFERENZIATAPRIMARIA SECONDARIA n = 63921n = n = 5442 (70.1 %)(23.9 %) (6.0 %) Emicrania 73 % sinus headache Cefalea tipo tensivo 23 % 85 % Cefalea a grappolo 4 % ESA0.14 % (0.0047)0.02 % (0.01) Tumori maligni0.15 % (0.017)0.045 % (0.005) Lesioni occupanti spazio benigne0.05 % (0.009)0.009 % (0.02) Arterite temporale0.66 (0.15)0.18 % (0.04) Stroke1.06 (0.42)0.45 % (0.29) TIA0.43 (0.22)0.25 % (0.10) Rischio nellanno successivo di patologia secondaria in un gruppo (85679) di cefalee codificate di nuova insorgenza, senza cioè registrazione di cefalea nellanno precedente, in medicina generale (in parentesi il rischio di soggetti senza cefalea). Da evidenziare che solo il 5% di cefalee indifferenziate riceve una diagnosi di cefalea primaria nel successivo anno, mentre la stragrande maggioranza rimane senza alcuna specificazione.

20 03-13-MXT-2011-IT-5249-SS 20 ANNI DOPO: RIVOLUZIONE INCOMPLETA ? 1988: CLASSIFICAZIONE DELL INTERNATIONAL HEADACHE SOCIETY (IHS) 2010: PAZIENTI EMICRANICI DIAGNOSTICATI NEI DATABASE DEI MMG: 1.86 % 1.86 %1991: INTRODUZIONE IN COMMERCIO DEL PRIMO TRIPTANO (SUMATRIPTAN) 2010: UTILIZZATORI DI TRIPTANI NELLA POPOLAZIONE GENERALE: 0.6 %

21 03-13-MXT-2011-IT-5249-SS EMICRANIA: POSSIBILI CAUSE DI INSUFFICIENTE DIAGNOSI NELLA MEDICINA GENERALE NON CONSULTAZIONE E RICORSO ALLAUTOMEDICAZIONE NON CONSULTAZIONE E RICORSO ALLAUTOMEDICAZIONE LIMITATA DISPONIBILITA DI TEMPO E DI CONOSCENZE LIMITATA DISPONIBILITA DI TEMPO E DI CONOSCENZE COMPLESSITA DEI CRITERI DIAGNOSTICI DELL IHS COMPLESSITA DEI CRITERI DIAGNOSTICI DELL IHS VARIABILITA CLINICA VARIABILITA CLINICA

22 03-13-MXT-2011-IT-5249-SS GRADO DI CONSULTAZIONE DEI PAZIENTI EMICRANCI IN FRANCIA NESSUNACESSATAATTIVA FRAMIG 2000 * (n° 312) 23 % 59 % 18 % FRAMIG 2003 ** (n° 2245) 40.5 % 39.5 % 20 % GRIM 2005 *** (n° 1543) 28.4 % 40.7 % 30.8 % * Lucas C e coll (Cephalalgia 2005;25: ) ** Lanteri-Minet M e coll (Cephalagia 2005;25: ) *** Lanteri-Minet M e coll (Cephalalgia 2007;27: )

23 03-13-MXT-2011-IT-5249-SS PRINCIPALI MOTIVI INFLUENZANTI IL GRADO DI CONSULENZA MEDICA (FRAMIG 2003) NESSUNACESSATAATTIVA DISPONIBILITA DI UNA TERAPIA EFFICACE ( 71 % ) ( 71 % ) DOLORE DI LIEVE INTENSITA ( 45 % ) FRUSTRAZIONE NEI CONFRONTI DEL MEDICO E/O DELLE TERAPIE ( 37% ) DISPONIBILITA DI UNA TERAPIA EFFICACE ( 32 % ) ( 32 % ) ATTACCHI FREQUENTI E DI INTENSITA SEVERA ( 84 % ) ( 84 % ) IMPATTO SULLA VITA QUOTIDIANA ( 31 % ) ( 31 % ) Lanteri-Minet M e coll (Cephalagia 2005;25: )

24 03-13-MXT-2011-IT-5249-SS EMICRANIA: POSSIBILI CAUSE DI INSUFFICIENTE DIAGNOSI NELLA MEDICINA GENERALE NON CONSULTAZIONE E RICORSO ALLAUTOMEDICAZIONE NON CONSULTAZIONE E RICORSO ALLAUTOMEDICAZIONE LIMITATA DISPONIBILITA DI TEMPO E DI CONOSCENZE LIMITATA DISPONIBILITA DI TEMPO E DI CONOSCENZE COMPLESSITA DEI CRITERI DIAGNOSTICI DELL IHS COMPLESSITA DEI CRITERI DIAGNOSTICI DELL IHS VARIABILITA CLINICA VARIABILITA CLINICA

25 03-13-MXT-2011-IT-5249-SS Il 27% delle cefalee croniche (> di un attacco al mese) non viene diagnosticato dai MMG con i criteri IHS, nonostante seminari effettuati da neurologi sui criteri diagnostici. Il 27% delle cefalee croniche (> di un attacco al mese) non viene diagnosticato dai MMG con i criteri IHS, nonostante seminari effettuati da neurologi sui criteri diagnostici. Beghi E et al, Cephalalgia 2003; 23: Beghi E et al, Cephalalgia 2003; 23:

26 03-13-MXT-2011-IT-5249-SS LIKEABILITY OF HEADACHES (Evans RW, 2010) IPERTENSIONE 4.53 IPERLIPIDEMIA 4.50 DIABETE 4.30 INFEZIONI ALTE VIE RESPIRATORIE 4.28 EMICRANIA 3.38 ATTACCO ISCHEMICO TRANSITORIO 3.27 VERTIGINI 3.14 NEUROPATIA DIABETICA DOLOROSA 3.11 LOMBALGIA 3.10 FIBROMIALGIA 2.13 MORBO DI PARKINSON4.35 TREMORE ESSENZIALE4.34 EMICRANIA 4.3 SINDROME TUNNEL CARPALE4.24 SINDROME GAMBE SENZA RIPOSO4.20 TIA/STROKE4.19 EPILESSIA4.13 CEFALEA A GRAPPOLO3.90 NEUROPATIA DIABETICA DOLOROSA 3.89 MIASTENIA GRAVIS3.87 MORBO DI ALZHEIMER 3.84 SCLEROSI MULTIPLA3.70 SINDROMEPOSTTRAUMATICA 3.17 CEFALEA CRONICA QUOTIDIANA 3.02 LOMBALGIA2.86 APNEE OSTRUTTIVE NEL SONNO2.81 INSONNIA2.72 VERTIGINI2.57 COLPO DI FRUSTA CERVICALE2.31 DISTURBI PSICOLOGICI2.04 MEDICI DI FAMIGLIA (148) NEUROLOGI (94) RISPOSTA ALL AFFERMAZIONE MI PIACE TRATTARE QUESTA MALATTIA O SINTOMO. SCALA 1-5: 1 fortemente in disaccordo, 3 nessuna opinione o neutrale, 5 fortemente daccordo

27 03-13-MXT-2011-IT-5249-SS EMICRANIA: POSSIBILI CAUSE DI INSUFFICIENTE DIAGNOSI NELLA MEDICINA GENERALE NON CONSULTAZIONE E RICORSO ALLAUTOMEDICAZIONE NON CONSULTAZIONE E RICORSO ALLAUTOMEDICAZIONE LIMITATA DISPONIBILITA DI TEMPO E DI CONOSCENZE LIMITATA DISPONIBILITA DI TEMPO E DI CONOSCENZE COMPLESSITA DEI CRITERI DIAGNOSTICI DELL IHS COMPLESSITA DEI CRITERI DIAGNOSTICI DELL IHS VARIABILITA CLINICA VARIABILITA CLINICA

28 03-13-MXT-2011-IT-5249-SS CRITERI DIAGNOSTICI DELL IHS (2004) Emicrania senzaura A) Almeno 5 attacchi con i criteri B-D B) Lattacco di cefalea dura 4-72 ore C) La cefalea presenta almeno due delle seguenti caratteristiche: 1) unilaterale 2) pulsante 3) moderata o severa intensità 4) aggravata dalla attività fisica di routine (o la impedisce) D) Durante la cefalea almeno uno dei seguenti: 1) nausea e/o vomito 2) fotofobia e fonofobia Probabile emicrania Manca uno dei criteri A-D Cefalea di tipo tensivo A) Almeno 10 attacchi con i criteri B-D B) Lattacco di cefalea dura 30 min- 7 giorni C) La cefalea presenta almeno due delle seguenti caratteristiche: 1) bilaterale 2) oppressiva/costrittiva (non pulsante) 3) lieve o moderata intensità 4) non aggravata dalla attività fisica di routine D) Entrambe le seguenti: 1) no nausea o vomito (vi può essere anoressia) 2) non più di una fra fotofobia e fonofobia Probabile cefalea di tipo tensivo Manca uno dei criteri A-D

29 03-13-MXT-2011-IT-5249-SS SOVRAPPOSIZIONE SINTOMATOLOGICA EMICRANIA – CEFALEA DI TIPO TENSIVO Severo Moderato Lieve Fotofobia Vomito Aura Unilaterale Bilaterale Fonofobia Pulsante Oppressivo Aggravato dallattività CEFALEA DI TIPO TENSIVO EMICRANIA

30 03-13-MXT-2011-IT-5249-SS PREVALENZA DELLEMICRANIA E DELLEMICRANIA PROBABILE

31 03-13-MXT-2011-IT-5249-SS EMICRANIA PROBABILE: CRITERIO MANCANTE PER LA DIAGNOSI DI EMICRANIA

32 03-13-MXT-2011-IT-5249-SS EMICRANIA: POSSIBILI CAUSE DI INSUFFICIENTE DIAGNOSI NELLA MEDICINA GENERALE NON CONSULTAZIONE E RICORSO ALLAUTOMEDICAZIONE NON CONSULTAZIONE E RICORSO ALLAUTOMEDICAZIONE LIMITATA DISPONIBILITA DI TEMPO E DI CONOSCENZE LIMITATA DISPONIBILITA DI TEMPO E DI CONOSCENZE COMPLESSITA DEI CRITERI DIAGNOSTICI DELL IHS COMPLESSITA DEI CRITERI DIAGNOSTICI DELL IHS VARIABILITA CLINICA VARIABILITA CLINICA

33 03-13-MXT-2011-IT-5249-SS VARIABILITA CLINICA NELLO STESSO PAZIENTE Differenti tipi di cefalea nello stesso soggetto. Nei soggetti emicranici il % degli attacchi sono cefalee non emicraniche: studio SPECTRUM ( Lipton RB e coll, 2000 ), studio PAMINA ( Woeber C e coll, 2007 ) Moderata riproducibilità della diagnosi a distanza di anni. Circa il 20 % dei soggetti con emicrania e il 40% con probabile emicrania sono classificati come cefalea tensiva e il 35 % dei soggetti con cefalea tensiva sono classificate come emicranici dopo 10 anni: studio GAZEL ( Nachit-Ouinekh F e coll, 2005 ). Attacchi meno tipici (emicrania probabile prevalente) negli soggetti più giovani e più anziani ( Bigal ME e coll, 2008 ) Variabilita negli studi clinici. Il 24 % di soggetti con iniziale diagnosi di emicrania ha almeno un attacco su tre trattati di cefalea tensiva. Viceversa quelli con iniziale diagnosi di cefalea tensiva, hanno nel 54 % almeno un attacco trattato di emicrania ( Diener HC e coll, 2009 )

34 03-13-MXT-2011-IT-5249-SS IMPORTANZA DEL RUOLO DEL MEDICO DI MEDICINA GENERALE GESTIONE NON OTTIMALE DELLE CEFALEE PRIMARIE IN PRONTO SOCCORSO INEFFICACIA DELLE CAMPAGNE DI SENSIBILIZZAZIONE NEL FAR EMERGERE IL PROBLEMA CEFALEE CONOSCENZA DELLE COMORBIDITA E DEI FATTORI DI RISCHIO DI CRONICIZZAZIONE DELLE CEFALEE PRESENTI NEGLI ASSISTITI

35 03-13-MXT-2011-IT-5249-SS GESTIONE DELLE CEFALEE PRIMARIE NEI DIPARTIMENTI DI EMERGENZA: SPECCHIO DELLA MEDICINA TERRITORIALE GESTIONE DELLE CEFALEE PRIMARIE NEI DIPARTIMENTI DI EMERGENZA: SPECCHIO DELLA MEDICINA TERRITORIALE Sintesi degli studi: Solamente il % circa ha assunto triptani nelle 24 ore precedenti laccesso al pronto soccorso Solamente il % circa ha assunto triptani nelle 24 ore precedenti laccesso al pronto soccorso Alta frequenza (80 %) di diagnosi di cefalea non altrimenti specificata: i 2/3 di queste sono emicranie Alta frequenza (80 %) di diagnosi di cefalea non altrimenti specificata: i 2/3 di queste sono emicranie Il 36% delle cefalee e il 26 % delle primarie non può essere classificato con i criteri IHS Il 36% delle cefalee e il 26 % delle primarie non può essere classificato con i criteri IHS Basso utilizzo di triptani: 2–8 % Basso utilizzo di triptani: 2–8 %

36 03-13-MXT-2011-IT-5249-SS INEFFICACIA DELLE CAMPAGNE DI SENSIBILIZZAZIONE TOUR DE FRANCE OF MIGRAINE (2007) ( Donnet A et al, J Hedache Pain 2009) Solo una piccola parte di cefalalgici ha partecipato alle conferenze (Società Francese per lo Studio delle Cefalee) effettuate in 6 città, per lo più soggetti con forme severe e già seguite medicalmente.

37 03-13-MXT-2011-IT-5249-SS VALUTAZIONE DELLE COMORBIDITA E DEI FATTORI DI RISCHIO DELLO SVILUPPO DI EMICRANIA CRONICA: IMPORTANZA DEL RUOLO DEL MMG COMORBIDITA 1) VASCOLARI: Sindrome di Raynaud, ictus ischemico sintomatico o asintomatico, iperintensità sostanza bianca, ipertensione, infarto miocardico Forame ovale pervio, aneurisma setto interatriale, prolasso mitralico 2) PSICHIATRICHE: Depressione, ansia, disturbi di panico, disturbi bipolari 3) NEUROLOGICHE Epilessia, sindrome di Tourette 4) ALTRE Russare, apnea notturna, allergia/asma, LES, dolore non cefalico FATTORI DI RISCHIO MODIFICABILI Odd ratio Odd ratio Frequenza attacchi: - 6-9/mese /mese 20 Abuso di farmaci 19 Caffeina 1.5 Comorbidità psichiatrica / 3.1 eventi stressanti della vita Obesità 3-6 Russamento/ apnea notturna 1.5 Dodick DW, Cephalalgia 2009

38 03-13-MXT-2011-IT-5249-SS nel medio termine, la maggior riduzione del carico assistenziale dovuto alle cefalea può essere ottenuta non con nuove scoperte scientifiche o sviluppi terapeutici ma con piccoli e basilari miglioramenti nella gestione a livello di cure primarie, considerando il paziente seriamente, effettuando una diagnosi e iniziando un trattamento di base nel medio termine, la maggior riduzione del carico assistenziale dovuto alle cefalea può essere ottenuta non con nuove scoperte scientifiche o sviluppi terapeutici ma con piccoli e basilari miglioramenti nella gestione a livello di cure primarie, considerando il paziente seriamente, effettuando una diagnosi e iniziando un trattamento di base Dr. Kernick D THE INTERNATIONAL HEADACHE SOCIETY PRIMARY CARE INTEREST GROUP (Cephalalgia 2010)

39 03-13-MXT-2011-IT-5249-SS PROPOSTA DI ORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI PER LE CEFALEE IN EUROPA: VALORIZZAZIONE DEL RUOLO DEL MMG European Headache Federation 2008 Livello 1 – CURE PRIMARIE (un medico ogni abitanti): un medico di cure primarie * che fornisca un servizio di primo livello per la maggior parte (90%) dei pazienti con cefalea, e agisca da filtro per il Livello 2 – CLINICA DELLE CEFALEE ( Livello 2 – CLINICA DELLE CEFALEE (un medico ogni residenti): gestita da un medico esperto in cure primarie e secondarie (per il 10 % dei pazienti visti al livello 1), che fa riferimento quando necessario al Livello 3 – CENTRO CEFALEE UNIVERSITARIO (un medico ogni di residenti): specialista in cure secondarie, centro cefalee ospedaliero * e/o infermiere + farmacisti in alcuni paesi

40 03-13-MXT-2011-IT-5249-SS CENTRO TOSCANA CEFALEE: INTEGRAZIONE OSPEDALE-TERRITORIO U.O.C Neurologia - Ospedale S.Giuseppe - ASL 11 Empoli PROGETTO SPERIMENTALE DI INTEGRAZIONE MMG-CENTRO CEFALEE MEDICINA GENERALE DIAGNOSI NELLA LISTA PROBLEMI, CON SPECIFICA DELLORIGINE PRESCRIZIONE ACCERTAMENTI DAL PROBLEMA PRESCRIZIONE TERAPIA DAL PROBLEMA (ANCHE FASCIA C) UTILIZZO TEST PER SCREENING ( I. D. MIGRAINE ), FREQUENZA CEFALEA, EFFICACIA TERAPIA SINTOMATICA, ETC CENTRO CEFALEE CARTELLA CLINICA DESCRITTIVA E DIAGNOSI SECONDO I CRITERI IHS DAY SERVICE E TERAPIA AMBULATORIALE PER CEFALEE DA ABUSO DI ANALGESICI FORMAZIONE PERSONALE (DIPARTIMENTO EMERGENZA, MMG, SPECIALISTI) COLLABORAZIONI CON LE VARIE DIVISIONI SPECIALISTICHE PRONTO SOCCORSO DISPONIBILITA CARTELLA CLINICA CENTRO CEFALEE ENTRO 1 GIORN0 FREQUENZA > DI 3 GIORNI AL MESE CEFALEA A GRAPPOLO INCERTEZZA DIAGNOSTICA SOSPETTO DI CEFALEA SECONDARIA REFERTO IHS URGENZA / EMERGENZA

41 03-13-MXT-2011-IT-5249-SS Servizio scientifico offerto alla Classe Medica da Merck Sharp & Dohme (Italia) S.r.l. Questa materiale riflette i punti di vista e le esperienze dell'autore e non necessariamente quelli della Merck Sharp & Dohme (Italia) S.r.l. Ogni farmaco menzionato deve essere usato in accordo con il relativo riassunto delle caratteristiche del prodotto fornito dalla ditta produttrice


Scaricare ppt "03-13-MXT-2011-IT-5249-SS MANAGEMENT DELLE CEFALEE IN MEDICINA GENERALE Panconesi Alessandro Medico di Medicina Generale Specialista in Medicina Interna."

Presentazioni simili


Annunci Google