La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Per aumentare il senso del ritmo in una poesia, si fa spesso ricorso alla rima. Essa è l'identità di suono tra le ultime sillabe collocate alla fine dei.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Per aumentare il senso del ritmo in una poesia, si fa spesso ricorso alla rima. Essa è l'identità di suono tra le ultime sillabe collocate alla fine dei."— Transcript della presentazione:

1

2 Per aumentare il senso del ritmo in una poesia, si fa spesso ricorso alla rima. Essa è l'identità di suono tra le ultime sillabe collocate alla fine dei versi a partire dalla vocale su cui cade l'accento tonico mare/giocare vedere/tacere arrivò/nuotò

3 Esistono diversi tipi di rima, che ora considereremo, evidenziando gli schemi con le lettere dell'alfabeto. Rima baciata: unisce due versi consecutivi, secondo lo schema AABB... La vecchia canta: intorno al tuo lettino A c'è rose e gigli, tutto un bel giardino. A Nel bel giardino il bimbo s'addormenta B La neve fiocca lenta, lenta, lenta... B (G. Pascoli)

4 Rima alternata: unisce due versi alternativamente, secondo lo schema AB AB: Il vento soffia e nevica la frasca, A e tu non torni ancora al tuo paese! B quando partisti, come son rimasta! A come l'aratro in mezzo alla maggese. B (G. Pascoli)

5 Rima incrociata: unisce il primo verso con il quarto e il secondo con il terzo, secondo lo schema AB BA: Spesso il male di vivere ho incontrato: A era il rivo strozzato che gorgoglia, B era l'incartocciarsi della foglia B riarsa, era il cavallo stramazzato. A (E. Montale)

6 Rima incatenata (o dantesca): lega strofe di tre versi, secondo lo schema ABA BCB CDC... Nel mezzo del cammin di nostra vita A mi ritrovai per una selva oscura, B ché la diritta via era smarrita. A Ah quanto a dir qual era è cosa dura B esta selva selvaggia e aspra e forte C che nel pensier rinnova la paura! B Tant'è amara che poco è più morte; C ma per trattar del ben ch'io vi trovai, D dirò de l'altre cose ch'io v'ho scorte. C (Dante)

7 Ricordiamo che la rima può presentarsi non solo alla fine dei versi ma anche al suo interno; si parlerà allora di rima interna (o rimalmezzo): Codesto solo oggi possiamo dirti ciò che non siamo, ciò che non vogliamo. (E. Montale)


Scaricare ppt "Per aumentare il senso del ritmo in una poesia, si fa spesso ricorso alla rima. Essa è l'identità di suono tra le ultime sillabe collocate alla fine dei."

Presentazioni simili


Annunci Google