La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

GESTIONE ASSOCIATA TRIBUTI E FISCALITA LOCALE A cura di : Guerra Lucio – Responsabile Servizi Associati Comunità Montana Catria e Nerone

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "GESTIONE ASSOCIATA TRIBUTI E FISCALITA LOCALE A cura di : Guerra Lucio – Responsabile Servizi Associati Comunità Montana Catria e Nerone"— Transcript della presentazione:

1 GESTIONE ASSOCIATA TRIBUTI E FISCALITA LOCALE A cura di : Guerra Lucio – Responsabile Servizi Associati Comunità Montana Catria e Nerone

2 I Comuni di piccole/medie dimensioni hanno davanti a loro una sfida importante, dimostrare capacità organizzativa e funzionale per intraprendere un percorso sostenibile di innovazione e riorganizzazione dei servizi e funzioni Comunali, da attuarsi attraverso un modello di gestione associata sempre più ampio, integrato, efficiente ed efficace, divenuto ormai obiettivo importante di governo e soprattutto imprescindibile per i 6920 Comuni italiani con popolazione inferiore a abitanti. La gestione associata dovrà interessare i più importati e strategici servizi e funzioni Comunali, garantendo: costante miglioramento della loro qualità e quantità razionalizzazione delle spese incremento delle entrate attraverso la lotta allevasione/elusione fiscale anche con forme di cooperazione tra i vari livelli di governo valorizzazione e formazione del personale interno utilizzo sempre più spinto delle nuove tecnologie informatiche. Queste problematiche vanno affrontate con una visione che tenga conto principalmente delle esigenze iterne dei Comuni e dei portatori di interesse più significativi del territorio. Partire dalle esigenze dei Comuni e dei Portatori di Interesse è da ritenersi un fattore strategico per la diffusione dellinnovazione, avviando un percorso di riorganizzazione della pubblica amministrazione con una visione nuova e moderna. Investire risorse nella formazione e nella comunicazione prestando sempre maggiore attenzione alle esigenze del cittadino, utilizzando le informazioni come indicatori fondamentali per una revisione periodica delle strategie in conseguenza dei cambiamenti esterni. In sintesi una buona amministrazione è quella che sa ascoltare le esigenze dei cittadini e riesce a dare loro risposte concrete. Innovazione tecnologica e servizi associati

3 Il rapporto di collaborazione con i Comuni associati ed il coinvolgimento dei settori e servizi più importati della pubblica amministrazione, potrà consentire di acquisire una grande mole di informazioni e soprattutto di metterle a fattore comune allinterno della pubblica amministrazione. Iniziare pertanto con una prima fase di normalizzazione ed informatizzazione delle banche dati, raccolte poi in un unico sistema e rese disponibili per tutti gli usi possibili della PA. Un sistema informativo territoriale moderno ed efficiente dovrà garantire supporto allattività gestionale degli uffici Comunali, integrando tutte le banche dati nella disponibilità Comunale, dellAgenzia del Territorio attraverso il canale telematico Portale dei Comuni, dellAgenzia delle Entrate attraverso il canale telematico SIATEL e di tutte le altre banche dati comunque disponibili. Un sistema informativo territoriale nel quale dovrà essere prestata particolare attenzione allaggiornamento costante del dato, che per poter essere uno strumento di gestione, deve essere sempre allineato alla realtà. Un sistema informativo territoriale non consente solamente di mettere a fattore comune il grande patrimonio informativo dei Comuni, ma consente di erogare anche servizi on-line al cittadino, trattandosi di una applicazione web, facile da usare da casa o dallufficio. La strategia

4 Riferimenti Ente Capofila Infrastruttura informatica proposta Linfrastruttura informatica proposta è la seguente: -Mantenimento dei gestionali Anagrafe e Tributi già presenti nei Comuni -Adozione applicazione informatica per Sportello Unico per lEdilizia - SUE -Adozione applicazione informatica per Sportello Unico Attività Produttive - SUAP -Adozione Sistema Informativo Territoriale per integrazione danche dati - SIT -Erogazione servizi on-line

5 Infrastruttura informatica proposta S.I.T. Gestionali Anagrafe Tributi Civici Gestionali Anagrafe Tributi Civici SUE E SUAP Pratiche Edilizie SUE E SUAP Pratiche Edilizie Portale dei Comuni Dati Catastali Portale dei Comuni Dati Catastali Portale Servizi Pratiche Edilizie On-line Catasto Tributi CITTADINI SIATEL Successioni Utenze Contratti locazione SIATEL Successioni Utenze Contratti locazione Agenzia Del Territorio Operatori Comunali Liberi Professionisti e Aziende Interscambio Dati

6 LA SOLUZIONE gestione associata dei servizi e funzioni Comunali Adottando la soluzione strategica di una gestione associata delle attività e servizi legati al Catasto, Edilizia e Fiscalità, attraverso le varie forme associative previste dal testo unico degli enti locali (Unioni di Comuni, le Comunità Montane), si otterrà il risultato che il lavoro di gruppo consentirà di trasferire da un Comune allaltro le conoscenze e la professionalità, portando tutti i Comuni, il più possibile, verso una uniformità di comportamento, preparazione, approfondimento e risultati. Inoltre la sana competizione che viene a crearsi tra i vari Comuni associati potrà essere un notevole valore aggiunto che migliora i servizi ed accelera il raggiungimento degli obiettivi strategici.

7 Allinterno di un SIT possono essere gestite, in maniera completamente integrata, tutte le banche dati nella disponibilità di una Pubblica Amministrazione, queste le più importanti per le attività di lotta allevasione/elusione della Fiscalità Locale/Centrale :Allinterno di un SIT possono essere gestite, in maniera completamente integrata, tutte le banche dati nella disponibilità di una Pubblica Amministrazione, queste le più importanti per le attività di lotta allevasione/elusione della Fiscalità Locale/Centrale : -Fonte Dati Portale dei Comuni e/o Interscambio Agenzia del Territorio 1.CATASTO CENSUARIO TERRENI E FABBRICATI 2.FOGLI DI MAPPA CATASTALE 3.PLANIMETRIE UNITA IMMOBILIARI URBANE 4.SUPERFICI TARSU 5.ACCATASTAMENTI E VARIAZIONI - DOCFA 6.TRASCRIZIONI – DATI ICI 7.PUNTI FIDUCIALI – SCHEDA FABBRICATI -Fonte dati Comuni 1.ANAGRAFE COMUNALE 2.TRIBUTI 3.STRADARIO - CIVICI E TOPONOMASTICA 4.PRATICHE EDILIZIE 5.DICHIARAZIONI DI RURALITA 6.PIANI REGOLARORI GENERALI 7.UTENZE SERVIZI COMUNALI Sistema Informativo Territoriale Principali banche dati utili per la lotta allevasione/elusione fiscale

8 - Fonte Dati SIATEL Agenzia Entrate 1.UTENZE ELETTRICHE 2.GAS e ACQUA 3.SUCCESSIONI 4.ATTI E CONTRATTI DI LOCAZIONE da integrare con : 1.Denunce dei redditi 2.Bonifici bancari e postali per ristrutturazioni 3.Atre eventuali banche dati disponibili Sistema Informativo Territoriale Principali banche dati utili per la lotta allevasione/elusione fiscale

9 -atre banche dati disponibili : 1.ORTOFOTOCARTA 2.IMMAGINI SATELLITARI A COLORI 3.DERIVATI DA SATELLITE 4.CARTA TECNICA REGIONALE Sistema Informativo Territoriale Principali banche dati utili per la lotta allevasione/elusione fiscale

10 1. 1.Scarico Dati periodico banche dati Agenzia Territorio, Agenzia Entrate, a livello di CST ; – –conversione dati ; – –caricamento DBTL integrato; 2. 2.Importazione periodica banche dati anagrafe, tributi (ici tarsu/tia), piani urbanistici dbtl integrato; 3. 3.Verifica per soggetto/contribuente parallela, sui ambienti gestionali tributi Comunali e Gis; 4. 4.Bonifica e integrazione dati nei gestionali tributi; 5. 5.Emissione accertamenti; 6. 6.Aggiornamento DBTL integrato 7. 7.Trasmissione Segnalazioni Qualificate allAgenzia Entrate attraverso SIATEL; Definizione delle attività

11 SIATEL UN CANALE DIRETTO CON LAGENZIA DELLE ENTRATE

12 SIATEL Accertamento ai Comuni

13 SIATEL Segnalazioni Qualificate

14 1.INCREMENTO GETTITO ICI – TARSU/TIA CONSOLIDATO SENZA MODIFICARE LE ALIQUOTE 2.INCREMENTO GETTITO ICI – TARSU/TIA da ACCERTAMENTO Con la realizzazione delle attività di progetto si potrà pertanto ottenere un incremento del gettito consolidato e da accertamento della Fiscalità Locale, portando importanti risorse ai bilanci Comunali. Risultati diretti

15 anno ACQUALAGN A inc inc. % APECCHIOinc CAGLIinc , , , , ,004,53% ,190,000,00% , ,514,57% , ,0028,28% , ,0037,99% , ,087,73% , ,0012,65% , ,6820,18% , ,0012,75% , ,0015,69% , ,6016,06% , ,9111,57% , ,0013,37% , ,0917,94% , ,7011,36% , ,0014,91% , ,2718,43% , ,049,60% inc.medio inc.medi o inc.medio , , , , , , , , , , , , , , ,00accertato , , ,00 9,48% ,46 9,02% ,96 9,40% %acc. %acc. %acc. STATISTICA I.C.I. SU 3 COMUNI

16 Pertanto gli avvisi di accertamento tributario esecutivi, lelenco delle pratiche edilizie presentate dai liberi professionisti, lelenco dei lavori eseguiti dalle imprese edili ecc., sono alcune delle informazioni che potranno essere utilizzate nellambito dellattività di collaborazione allaccertamento con lAgenzia delle Entrate. Tali dati potranno essere trattati quali segnalazioni qualificate a seguito di apposita convenzione con lAgenzia delle Entrate. La stessa Agenzia potrà dare seguito alla fase della definitiva riscossione delle eventuali imposte evase, riconoscendo ai Comuni che hanno contribuito allaccertamento il 100% della definitiva riscossione. Risultati indiretti

17 Le somme liquidate dal comune per imposta, sanzioni ed interessi, se non versate entro il termine di 90 giorni dalla notifica dellavviso di liquidazione o di accertamento e salvo che sia emesso provvedimento di sospensione, sono riscosse coattivamente mediante: a) il combinato disposto dei Decreti del Presidente della Repubblica del 29 settembre 1973 n. 602 e del 28 gennaio 1988 n. 43 ;a) il combinato disposto dei Decreti del Presidente della Repubblica del 29 settembre 1973 n. 602 e del 28 gennaio 1988 n. 43 ; b) sulla base dellingiunzione prevista dal testo unico di cui al regio decreto 14 aprile 1910, n. 639, che costituisce titolo esecutivo, nonché secondo le disposizioni del titolo II del d.P.R. 29 settembre 1973, n. 602, in quanto compatibili, comunque nel rispetto dei limiti di importo e delle condizioni stabilite per gli agenti della riscossione in caso di iscrizione ipotecaria e di espropriazione forzata immobiliare.b) sulla base dellingiunzione prevista dal testo unico di cui al regio decreto 14 aprile 1910, n. 639, che costituisce titolo esecutivo, nonché secondo le disposizioni del titolo II del d.P.R. 29 settembre 1973, n. 602, in quanto compatibili, comunque nel rispetto dei limiti di importo e delle condizioni stabilite per gli agenti della riscossione in caso di iscrizione ipotecaria e di espropriazione forzata immobiliare. 2. Ai fini di cui al comma 1 lettera b) il sindaco o il legale rappresentante della società nomina uno o più funzionari responsabili della riscossione, i quali esercitano le funzioni demandate agli ufficiali della riscossione nonché quelle già attribuite al segretario comunale dallarticolo 11 del testo unico di cui al regio decreto 14 aprile 1910, n I funzionari responsabili sono nominati fra persone la cui idoneità allo svolgimento delle predette funzioni è accertata ai sensi dellarticolo 42 del decreto legislativo 13 aprile 1999, n. 112, e successive modificazioni;2. Ai fini di cui al comma 1 lettera b) il sindaco o il legale rappresentante della società nomina uno o più funzionari responsabili della riscossione, i quali esercitano le funzioni demandate agli ufficiali della riscossione nonché quelle già attribuite al segretario comunale dallarticolo 11 del testo unico di cui al regio decreto 14 aprile 1910, n I funzionari responsabili sono nominati fra persone la cui idoneità allo svolgimento delle predette funzioni è accertata ai sensi dellarticolo 42 del decreto legislativo 13 aprile 1999, n. 112, e successive modificazioni; 3. Ai fini di cui al comma 1 lettera a) il funzionario responsabile della gestione del tributo deve formare e rendere esecutivo il ruolo non oltre il 31 dicembre del secondo anno successivo a quello in cui lavviso di liquidazione o lavviso di accertamento sono stati notificati al contribuente ovvero, in caso di sospensione della riscossione, non oltre il 31 dicembre dellanno successivo a quello di scadenza del periodo di sospensione.3. Ai fini di cui al comma 1 lettera a) il funzionario responsabile della gestione del tributo deve formare e rendere esecutivo il ruolo non oltre il 31 dicembre del secondo anno successivo a quello in cui lavviso di liquidazione o lavviso di accertamento sono stati notificati al contribuente ovvero, in caso di sospensione della riscossione, non oltre il 31 dicembre dellanno successivo a quello di scadenza del periodo di sospensione. Riscossione Coattiva

18 I corsi per Ufficiale della Riscossione sono stati 2, uno nel 1995 ed uno nell 2003 Quasi tutti quelli abilitati lavorano per le concessionarie private Quasi tutti quelli abilitati lavorano per le concessionarie private Le informazioni dei soggetti abilitati alle funzioni di Ufficiale della Riscossione possono essere acquisite alla Procura della Repubblica presso i Tribunali Provinciali Per i soggetti abilitati va poi Richiesta l'autorizzazione Prefettizia per lo svolgimento delle funzioni, indicando i Comuni presso i quali dovrà operare il funzionario responsabile della riscossione e ufficiale della riscossione abilitato (tempi di rilascio 2/3 mesi circa) dipende ovviamente dalle prefetture locali Il consiglio è di adeguare, se necessario, il regolamento generale delle entrate come segue : La riscossione coattiva, se non altrove disposto, è attuata : a) secondo il combinato disposto dei Decreti del Presidente della Repubblica del 29 settembre 1973 n. 602 e del 28 gennaio 1988 n. 43. b) sulla base dellingiunzione prevista dal testo unico di cui al regio decreto 14 aprile 1910, n.639, che costituisce titolo esecutivo, nonché secondo le disposizioni del titolo II del d.P.R. 29 settembre 1973, n. 602, in quanto compatibili, comunque nel rispetto dei limiti di importo e delle condizioni stabilite per gli agenti della riscossione in caso di iscrizione ipotecaria e di espropriazione forzata immobiliare. Ufficiale della Riscossione

19 Ai fini di cui alla lettera b) il sindaco o il legale rappresentante della società nomina uno o più funzionari responsabili della riscossione, i quali esercitano le funzioni demandate agli ufficiali della riscossione nonché quelle già attribuite al segretario comunale dallarticolo 11 del testo unico di cui al regio decreto 14 aprile 1910, n I funzionari responsabili sono nominati fra persone la cui idoneità allo svolgimento delle predette funzioni è accertata ai sensi dellarticolo 42 del decreto legislativo 13 aprile 1999, n. 112, e successive modificazioni ; Ed entro il 2012 (anno in cui cesserà equitalia ?, unica a poter operare tramite ruolo) selezionare tramite Bando un ufficiale della riscossione che deve essere inquadrato in categoria "C", preferibilmente in associazione con altri Comuni. Ufficiale della Riscossione

20 il supporto di un SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE calcolo delle superfici

21 DOCFA – Dati Metrici

22 Scheda Unità Immobiliare

23 Analizzatore banche dati

24 Planimetrie e Schede Dati

25 Popolazione – Contribuenti – Passaggi di Proprietà

26 Localizzazione fabbricati in mappa

27 Scheda Fabbricati - Punti Fiduciali


Scaricare ppt "GESTIONE ASSOCIATA TRIBUTI E FISCALITA LOCALE A cura di : Guerra Lucio – Responsabile Servizi Associati Comunità Montana Catria e Nerone"

Presentazioni simili


Annunci Google