La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Come sono fatti Al Regno dei Funghi appartengono sia organismi estremamente semplici, che comprendono una sola cellula, sia organismi pluricellulari e.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Come sono fatti Al Regno dei Funghi appartengono sia organismi estremamente semplici, che comprendono una sola cellula, sia organismi pluricellulari e."— Transcript della presentazione:

1 Come sono fatti Al Regno dei Funghi appartengono sia organismi estremamente semplici, che comprendono una sola cellula, sia organismi pluricellulari e relativamente complessi, strutturati in filamenti, chiamati ife. È il fitto intreccio delle ife che costituisce il micelio, ossia l'apparato vegetativo (il "corpo") dei funghi. Il micelio si trova nel terreno da cui assorbe acqua e nutrimento, quando è maturo produce il corpo fruttifero cioè la parte visibile che noi chiamiamo fungo. Come nelle piante, quindi, anche nei funghi si osserva in genere la presenza, intorno alla membrana, di una rigida parete cellulare; a differenza della parete delle cellule vegetali, costituita in prevalenza da cellulosa, quella dei funghi è però composta soprattutto da chitina, una sostanza che si ritrova anche nell'esoscheletro rigido e impermeabile degli insetti e degli artropodi in generale. Ciao ragazzi sapete chi sono?

2 Ed ecco la mia struttura La parte inferiore del cappello può avere lamelle, tubuli o aghi ed è in queste strutture che si formano le spore

3

4 La riproduzione asessuata La riproduzione asessuata si può avere per: sporulazione: all'interno di particolari strutture, molti funghi pluricellulari producono delle spore che, quando vengono liberate in contesti ambientali favorevoli, si sviluppano fino a dare un nuovo individuo; se le condizioni ambientali non sono adatte queste spore, sono in grado di resistere in attesa del momento più propizio per svilupparsi scissione: una cellula si suddivide in due cellule identiche tra loro e con il medesimo patrimonio genetico della cellula originaria. Meccanismo diffuso nei lieviti gemmazione: dalla cellula madre si forma una piccola protuberanza chiamata gemma. essa si può poi staccare andando a formare un individuo autonomo, oppure può restare dov'è e, sviluppandosi, contribuire alla formazione di una colonia di funghi. È un sistema riproduttivo diffuso soprattutto tra i lieviti; frammentazione: dall'apparato vegetativo di un fungo pluricellulare si distacca una porzione in grado di accrescersi e sopravvivere in maniera indipendente;. La riproduzione sessuata avviene attraverso ife maschili e femminili che incontrandosi si fecondano formando speciali cellule, i gametangi, lunione dei quali darà un nuovo individuo

5

6 PARASSITI Funghi che si nutrono a spese di sostanze appartenenti ad animali o vegetali viventi. A seconda di come si nutrono si dividono in:

7 SAPROFITI Funghi che si nutrono di sostanze organiche, animali o vegetali, non viventi. Essi, assieme ai batteri e ad altri microrganismi, provvedono alla loro degradazione fino ad ottenere molecole inorganiche sotto forma di acqua, anidride carbonica e sali minerali. Questi elementi resi al terreno assicurano il perpetuarsi dei cicli biologici del suolo.

8 SIMBIONTI Funghi che conducono vita mutualistica con le piante viventi. Il micelio vive in simbiosicon le radichette terminali di pianteerbacee, arbustive o arboree stabilendo con esse uno scambio continuo di sostanze nutrizionali. Il porcino è simbionte del castagno Il tartufo è simbionte della quercia

9 Spesso crescono ai bordi di un cerchio e le ife puntano verso il centro Cerchi delle streghe il fenomeno è dovuto al micelio dei funghi che, una volta formato, tende a propagarsi attraverso terminazioni periferiche che vanno verso lesterno. Al centro la terra rimane arida perché il micelio decomposto e svuotato dalle sostanze nutritive rappresenta un elemento tossico; all'esterno, invece, la vita corre e si propaga …e per ripassare

10 Le muffe sono un tipo di funghi pluricellulari, capaci di ricoprire alcune superfici sotto forma di spugnosi miceli e solitamente si riproducono per mezzo di spore. La presenza di muffa è quasi sempre segno di un cibo avariato, anche se in alcuni casi le muffe sono oggetto di una coltivazione precisa; nella produzione di alcuni formaggi come il gorgonzola, e per la produzione di antibiotici derivati dalle naturali difese contro i batteri. La famosa scoperta della penicillina, operata da Alexander Fleming, riguardava la muffa denominata Penicillium notatum.

11 lieviti sono un gruppo di funghi, formati da un unico tipo di cellula eucariote, che può avere una forma ellittica o sferica. Sono state catalogate più di mille specie di lieviti. Alcune sono comunemente usate per lievitare il pane e far fermentare le bevande alcoliche. La maggior parte dei lieviti appartengono al gruppo degli Ascomiceti. Il lievito si nutre dello zucchero o dellamido della farina producendo alcool e anidride carbonica

12 licheni sono organismi simbiotici derivanti dall'associazione di due individui: un organismo autotrofo cioè l alga e un eterotrofo fungo. I due simbionti convivono traendo reciproco vantaggio: il fungo, sopravvive grazie ai composti organici prodotti dallattività fotosintetica dell'alga, mentre questultima riceve in cambio protezione, sali minerali ed acqua. Ciò consente ai licheni di vivere in ambienti sfavorevoli, ma la loro presenza ci da anche informazioni sullo stato di inquinamento dellambiente

13 Attaccati a rocce piante e altri substrati Hanno delle piccole lamelle a forma di foglia Sono tridimensionali e quindi con una struttura più complessa

14

15

16

17

18

19


Scaricare ppt "Come sono fatti Al Regno dei Funghi appartengono sia organismi estremamente semplici, che comprendono una sola cellula, sia organismi pluricellulari e."

Presentazioni simili


Annunci Google