La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il welfare oggi: Gli scenari La povertà La povertà La flessibilità lavorativa La flessibilità lavorativa Linvecchiamento della popolazione Linvecchiamento.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il welfare oggi: Gli scenari La povertà La povertà La flessibilità lavorativa La flessibilità lavorativa Linvecchiamento della popolazione Linvecchiamento."— Transcript della presentazione:

1 Il welfare oggi: Gli scenari La povertà La povertà La flessibilità lavorativa La flessibilità lavorativa Linvecchiamento della popolazione Linvecchiamento della popolazione Le imprese della famiglia Le imprese della famiglia I flussi immigratori I flussi immigratori

2 Il welfare oggi: 1 – la povertà /1 11,7% delle famiglie in povertà relativa 11,7% delle famiglie in povertà relativa reddito e consumo >920 /mese per 2 persone –Oltre 2,6 milioni di famiglie cioè Circa 7,6 milioni di persone (13,2% della popolazione) Circa 7,6 milioni di persone (13,2% della popolazione) 5,5% delle famiglie in povertà assoluta 5,5% delle famiglie in povertà assoluta reddito e consumo >730 /mese per 2 persone –Oltre 1,2 milione di famiglie cioè 3 milioni di persone 3 milioni di persone Fonte Istat 2005

3 Il welfare oggi: 1 – la povertà /2 Nel sud: Nel sud: –66% delle famiglie disagiate in modo relativo –75% delle famiglie disagiate in modo assoluto Famiglie a rischio: Famiglie a rischio: –4 o più componenti –Monogenitore –Anziani (soli) –Senza fissa dimora (17.000? caritas ) Fonte Istat 2005

4 Il welfare oggi: 2 – la flessibilità /1 Il 57% dei lavoratori atipici ha meno di 35 anni Il 57% dei lavoratori atipici ha meno di 35 anni Il 14,7% delle donne e l8,7 degli uomini è un lavoratore atipico Il 14,7% delle donne e l8,7 degli uomini è un lavoratore atipico Nelle professioni non qualificate è atipico il 22,4% dei lavoratori Nelle professioni non qualificate è atipico il 22,4% dei lavoratori Nel terziario il 25% Nel terziario il 25% Nellindustria è l8% Nellindustria è l8% Nella Pubblica Amministrazione il 10% Nella Pubblica Amministrazione il 10% Complessivamente 1 lavoratore su 4 è atipico Complessivamente 1 lavoratore su 4 è atipico Fonte Censis su dati ISTAT

5 Il welfare oggi: 2 – la flessibilità /2 Emersione e uscita dalla disoccupazione Emersione e uscita dalla disoccupazione Discontinuità della vita lavorativa Discontinuità della vita lavorativa Precarietà e disuguaglianze (sicurezza e protezione sociale Precarietà e disuguaglianze (sicurezza e protezione sociale Disomogeneità distributiva dei rischi e dei costi tra generi e territori Disomogeneità distributiva dei rischi e dei costi tra generi e territori Tempo di lavoro prolungato Tempo di lavoro prolungato Stress sul sistema delle famiglie Stress sul sistema delle famiglie

6 Il welfare oggi: 3 – linvecchiamento / giovani in meno ogni anno giovani in meno ogni anno Nel 2050 saremo il 22% in meno di oggi passando da 57 a 44 mln. di abitanti Nel 2050 saremo il 22% in meno di oggi passando da 57 a 44 mln. di abitanti Nel 2003 gli anziani erano il 30% in più dei giovani tra 0 e 14 anni (nel 2050 saranno 3 a 1) Nel 2003 gli anziani erano il 30% in più dei giovani tra 0 e 14 anni (nel 2050 saranno 3 a 1) La piramide demografica si è rovesciata La piramide demografica si è rovesciata Attesa di vita: Attesa di vita: –Uomini 77 (7 di disabilità) –Donne 82,5 (9,2 di disabilità) Fonte Min. Welfare

7 Il welfare oggi: 3 – linvecchiamento /2 Aumento della disabilità Aumento della disabilità Fattori: Fattori: –Aumento delletà Il 20% della popolazione è ultra 65enne Il 20% della popolazione è ultra 65enne È il più alto dato in Europa uno dei più alti al mondo È il più alto dato in Europa uno dei più alti al mondo Nel 2020 gli ultra 65enni saranno il 25% Nel 2020 gli ultra 65enni saranno il 25% Nel 2040 gli ultra 65enni saranno il 33% Nel 2040 gli ultra 65enni saranno il 33% –Diminuzione delle morti per patologie acute –Aumento delle patologie cronico-degenerative Fonte Istat

8 Il welfare oggi: 4 – le imprese della famiglia /1 Le coppie con figli sono il 42,8% (nel 2003) Le coppie con figli sono il 42,8% (nel 2003) Il tasso di fecondità è 1,3 figli per ogni donna Il tasso di fecondità è 1,3 figli per ogni donna Le madri con età inferiore a 30 anni sono il 35% Le madri con età inferiore a 30 anni sono il 35% –Nel 1995 erano il 53% Ogni figlio costa il 22% in più Ogni figlio costa il 22% in più Il 25% delle famiglie povere ha 3 o più figli Il 25% delle famiglie povere ha 3 o più figli –nel sud il 41% La famiglia dimostra flessibilità, dinamicità, inventiva per riparare al rischio e al cambiamento sociale Però: alle famiglie va solo il 3,8% della spesa sociale (8,2 media U.E.) Fonte Istat

9 Il welfare oggi: 4 – le imprese della famiglia /2 Il 17% delle famiglie assiste un anziano ultra 75enne Il 17% delle famiglie assiste un anziano ultra 75enne Il 36% delle famiglie assiste un anziano ultra 65enne Il 36% delle famiglie assiste un anziano ultra 65enne Il 60% dei 34enni (maschi) vive con i genitori (delle femmine solo il 45%) Il 60% dei 34enni (maschi) vive con i genitori (delle femmine solo il 45%) + del 60% dei giovani fra i 18e i 34 anni vive con un genitore + del 60% dei giovani fra i 18e i 34 anni vive con un genitore La generazione di mezzo assiste i nonni, i nonni sostengono figli economicamente e i nipoti soprattutto col lavoro di cura La generazione di mezzo assiste i nonni, i nonni sostengono figli economicamente e i nipoti soprattutto col lavoro di cura

10 Il welfare oggi: 5 – i flussi migratori /1 Oltre gli stranieri regolari nel 2004 Oltre gli stranieri regolari nel 2004 Sono oltre il 4,5% della popolazione Sono oltre il 4,5% della popolazione nel 1991 erano lo 0,6% nel 1991 erano lo 0,6% Il 50% sono donne Il 50% sono donne Il saldo naturale (nati/morti) è di lanno Il saldo naturale (nati/morti) è di lanno +0,02% è 20 volte il tasso degli italiani +0,02% è 20 volte il tasso degli italiani Ogni 4-5 anni è raddoppiata la presenza di figli di stranieri nella scuola dellobbligo Ogni 4-5 anni è raddoppiata la presenza di figli di stranieri nella scuola dellobbligo Il 12% dei bambini nati ha almeno 1 genitore straniero Il 12% dei bambini nati ha almeno 1 genitore straniero Sono oltre il 10% delle assunzioni Sono oltre il 10% delle assunzioni Fonti Istat e Min. Interni

11 Il welfare oggi: 5 – i flussi migratori /2 Coprono le 3 d del lavoro: Coprono le 3 d del lavoro: –Dirty, dangerous, demanded Sono presenti in: Sono presenti in: –Industria leggera, commercio al dettaglio, edilizia, agricoltura, turismo e –soprattutto lavori di cura (di cui costituiscono + del 75% degli addetti) Il sistema di accoglienza è fondato sul privato sociale e/o su reti proprie e quindi risponde soprattutto allemergenza Il sistema di accoglienza è fondato sul privato sociale e/o su reti proprie e quindi risponde soprattutto allemergenza

12 Contatti Fabio Lenzi Fabio Lenzi Iris – Idee & Reti per lImpresa Sociale Iris – Idee & Reti per lImpresa Sociale


Scaricare ppt "Il welfare oggi: Gli scenari La povertà La povertà La flessibilità lavorativa La flessibilità lavorativa Linvecchiamento della popolazione Linvecchiamento."

Presentazioni simili


Annunci Google