La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LA MODULARITÀ NEL TESTO STORICO La storia nellistruzione professionale: riflessioni e prospettive Ivo Mattozzi (presidente Clio 92 – Università di Bologna)

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LA MODULARITÀ NEL TESTO STORICO La storia nellistruzione professionale: riflessioni e prospettive Ivo Mattozzi (presidente Clio 92 – Università di Bologna)"— Transcript della presentazione:

1 LA MODULARITÀ NEL TESTO STORICO La storia nellistruzione professionale: riflessioni e prospettive Ivo Mattozzi (presidente Clio 92 – Università di Bologna)

2 A mo di introduzione Una lezione di storia sulle riforme scolastiche: su come nascono e vengono vanificate Una lezione di storia sulle riforme scolastiche: su come nascono e vengono vanificate La sensazione di dover parlare di un reperto storico non di un prg ancora formalmente vigente perciò sempre allimperfetto La sensazione di dover parlare di un reperto storico non di un prg ancora formalmente vigente perciò sempre allimperfetto Mia resistenza a rileggerli Mia resistenza a rileggerli Le loro caratteristiche Le loro caratteristiche La questione della loro attualità e del loro futuro La questione della loro attualità e del loro futuro Si possono riscrivere ? Si possono riscrivere ? Clio 92 Associazione di insegnanti e ricercatori in didattica della storia

3 Scaletta Unoccasione per riflettere sul destino del sapere storico scolastico e sulle dinamiche da promuovere per salvarne il senso e il valore Unoccasione per riflettere sul destino del sapere storico scolastico e sulle dinamiche da promuovere per salvarne il senso e il valore Clio 92 Associazione di insegnanti e ricercatori in didattica della storia

4 Un prg dalla parte dellapprendimento e della formazione Alle spalle, lanalisi Alle spalle, lanalisi del cattivo rapporto tra studenti e storia scolastica del cattivo rapporto tra studenti e storia scolastica degli ostacoli che la struttura della storia scolastica tradizionale oppone alla comprensione e al gradimento degli ostacoli che la struttura della storia scolastica tradizionale oppone alla comprensione e al gradimento dei limiti culturali della storia scolastica tradizionale dei limiti culturali della storia scolastica tradizionale Una fase di gestazione con la ricerca di gruppo di insegnanti e con la collaborazione dei corsisti dei corsi di aggiornamento dal al 1996 Una fase di gestazione con la ricerca di gruppo di insegnanti e con la collaborazione dei corsisti dei corsi di aggiornamento dal al 1996 Una fase di scrittura con la collaborazione del gruppo di ricerca Una fase di scrittura con la collaborazione del gruppo di ricerca Una fase di validazione con esperti esterni Una fase di validazione con esperti esterni Una fase di produzione di materiali vari fra cui il cdrom Una fase di produzione di materiali vari fra cui il cdrom Insegnare storia (con un lavoro cooperativo curato da G. Di Tonto). Clio 92 Associazione di insegnanti e ricercatori in didattica della storia

5 Che conoscenza storica propongono? Una conoscenza della storia Una conoscenza della storia a grandi spanne sulle lunghe durate per capire la stratificazione storica del mondo attuale; a grandi spanne sulle lunghe durate per capire la stratificazione storica del mondo attuale; Giocata a molteplici scale spaziali e a molteplici scale temporali: includevano la scala mondiale e quella locale Giocata a molteplici scale spaziali e a molteplici scale temporali: includevano la scala mondiale e quella locale significativa perché collegata alla conoscenza di aspetti o processi del mondo attuale significativa perché collegata alla conoscenza di aspetti o processi del mondo attuale modellata su esempi di storia generale proposti da storici (Braudel, Cipolla, Bairoch Diamond, …) modellata su esempi di storia generale proposti da storici (Braudel, Cipolla, Bairoch Diamond, …) Clio 92 Associazione di insegnanti e ricercatori in didattica della storia

6 La ricerca didattica trasposta in programma La costruzione della conoscenza La costruzione della conoscenza Il laboratorio e loperatività Il laboratorio e loperatività La modularità La modularità Le finalità (i traguardi) Le finalità (i traguardi) Gli obiettivi Gli obiettivi La valutazione La valutazione Clio 92 Associazione di insegnanti e ricercatori in didattica della storia

7 Una diversa retorica I testi Non dicono la storia fa conseguire questo o quellaltro esito formativo Non dicono la storia fa conseguire questo o quellaltro esito formativo Dicono le condizioni grazie alle quali linsegnamento della storia potrebbe essere efficace Dicono le condizioni grazie alle quali linsegnamento della storia potrebbe essere efficace Si affidano allautonomia didattica degli insegnanti Si affidano allautonomia didattica degli insegnanti Ma danno supporti affinché si realizzi Ma danno supporti affinché si realizzi Clio 92 Associazione di insegnanti e ricercatori in didattica della storia

8 Punto di confluenza Della ricerca in didattica della storia Della ricerca in didattica della storia Della ricerca psicocognitiva Della ricerca psicocognitiva Della volontà riformatrice del MPI Della volontà riformatrice del MPI Dellanalisi dei limiti della formazione professionale degli insegnanti e Dellanalisi dei limiti della formazione professionale degli insegnanti e Della disponibilità di insegnanti a ri- formarsi Della disponibilità di insegnanti a ri- formarsi Clio 92 Associazione di insegnanti e ricercatori in didattica della storia

9 Il contesto di una riforma Un MPI con una direzione generale dedicata alla istruzione professionale e un direttore generale lungimirante e volitivo (Martinez) Un MPI con una direzione generale dedicata alla istruzione professionale e un direttore generale lungimirante e volitivo (Martinez) Un progetto di lunga gittata e una sfida affrontata Un progetto di lunga gittata e una sfida affrontata Uno staff appassionato e impegnato Uno staff appassionato e impegnato Sostegno finanziario e morale allaggiornamento Sostegno finanziario e morale allaggiornamento Un coinvolgimento di molti insegnanti Un coinvolgimento di molti insegnanti Un processo di valorizzazione di competenze professionali sia di dirigenti sia di insegnanti Un processo di valorizzazione di competenze professionali sia di dirigenti sia di insegnanti Clio 92 Associazione di insegnanti e ricercatori in didattica della storia

10 Perché è diventato irrilevante ? Le trasformazioni del MPI Le trasformazioni del MPI Il caso degli insegnanti di Civitanova Marche Il caso degli insegnanti di Civitanova Marche Clio 92 Associazione di insegnanti e ricercatori in didattica della storia

11 Un processo spezzato Fine della direzione Fine della direzione Fine dellattenzione MPI verso listruzione professionale: tendenza allo smantellamento dellistruzione professionale statale Fine dellattenzione MPI verso listruzione professionale: tendenza allo smantellamento dellistruzione professionale statale Dispersione degli insegnanti e dei dirigenti appassionati Dispersione degli insegnanti e dei dirigenti appassionati Fine della promozione dellaggiornamento Fine della promozione dellaggiornamento La ripresa dellIP da parte del MPI non ha dato nessun impulso alla ripresa dellaggiornamento. La ripresa dellIP da parte del MPI non ha dato nessun impulso alla ripresa dellaggiornamento. Clio 92 Associazione di insegnanti e ricercatori in didattica della storia

12 Insegnanti resistenti: la fissazione manualistica II progetto prevede la seguente scansione temporale: II progetto prevede la seguente scansione temporale: I anno - Dalle origini all'età della monarchia di Roma; I anno - Dalle origini all'età della monarchia di Roma; II Anno - Da Roma repubblicana alletà dei comuni; II Anno - Da Roma repubblicana alletà dei comuni; III Anno - Dalla fine del Medioevo alle origini dello stato modemo; III Anno - Dalla fine del Medioevo alle origini dello stato modemo; IV Anno - DallAncien regime alle rivoluzioni risorgimentali; IV Anno - DallAncien regime alle rivoluzioni risorgimentali; V Anno - DallUnità dItalia agli scenari mondiali contemporanei. V Anno - DallUnità dItalia agli scenari mondiali contemporanei. In questo modo si potrà dedicare un intero anno di corso (il quinto) alla trattazione di un secolo che, per la sua complessità, richiede un patrimonio di conoscenze (allo stato attuale delle cose non acquisibile) e una capacità critica che studenti dellultimo anno dovrebbero possedere in maggior misura. Inoltre, si risponderebbe adeguatamente alle insistenze ministeriali perché il Novecento sia oggetto di studio approfondito. In questo modo si potrà dedicare un intero anno di corso (il quinto) alla trattazione di un secolo che, per la sua complessità, richiede un patrimonio di conoscenze (allo stato attuale delle cose non acquisibile) e una capacità critica che studenti dellultimo anno dovrebbero possedere in maggior misura. Inoltre, si risponderebbe adeguatamente alle insistenze ministeriali perché il Novecento sia oggetto di studio approfondito. Insegnanti dellIP Turismo di Civitanova Marche nel Clio 92 Associazione di insegnanti e ricercatori in didattica della storia

13 Insegnanti resistenti: orientamento spazio- temporale modularità La valutazione didattica sui risultati conseguiti dagli studenti e sulle metodologie di insegnamento, ha tenuto conto di questi parametri: La valutazione didattica sui risultati conseguiti dagli studenti e sulle metodologie di insegnamento, ha tenuto conto di questi parametri: la capacità di orientamento spazio-temporale, leffettiva conoscenza e collegamento del contenuti, linterdisciplinarietà. la capacità di orientamento spazio-temporale, leffettiva conoscenza e collegamento del contenuti, linterdisciplinarietà. La conclusione principale a cui siamo pervenuti è che la scansione temporale scelta dal D.M. (la storia ripetuta due volte nei cinque anni di corso) e 1impostazione modulare hanno avuto l'effetto di disorientare gli studenti. La conclusione principale a cui siamo pervenuti è che la scansione temporale scelta dal D.M. (la storia ripetuta due volte nei cinque anni di corso) e 1impostazione modulare hanno avuto l'effetto di disorientare gli studenti. Documento ins. IPTurismo di Civitanova Marche ScuolaSnals del 28 novembre 2001 Clio 92 Associazione di insegnanti e ricercatori in didattica della storia

14 Eccessiva concentrazione di eventi? Leccessiva concentrazione degli eventi in un anno scolastico e la conseguente estrema sinteticità della trattazione impediscono, infatti, di approfondire lo studio degli avvenimenti storici e obbligano a salti temporali irragionevoli. Leccessiva concentrazione degli eventi in un anno scolastico e la conseguente estrema sinteticità della trattazione impediscono, infatti, di approfondire lo studio degli avvenimenti storici e obbligano a salti temporali irragionevoli. Documento ins. IPTurismo di Civitanova Marche ScuolaSnals del 28 novembre 2001 Clio 92 Associazione di insegnanti e ricercatori in didattica della storia

15 La natura dei manuali La natura del testi, necessariamente non narrativa bensì concettosa, ha ostacolato gli studenti nellacquisizione e nellapprofondimento di un adeguato metodo di indagine storica, obiettivo espressamente richiesto dal citato decreto. La natura del testi, necessariamente non narrativa bensì concettosa, ha ostacolato gli studenti nellacquisizione e nellapprofondimento di un adeguato metodo di indagine storica, obiettivo espressamente richiesto dal citato decreto. Documento ins. IPTurismo di Civitanova Marche ScuolaSnals del 28 novembre 2001 Clio 92 Associazione di insegnanti e ricercatori in didattica della storia

16 Interdisciplinarità Linterdisciplinarietà, poi, è risultata praticamente irraggiungibile, visto che le materie di Storia, Italiano, Lingua straniera, Storia dell'Arte sono state costrette a seguire percorsi didattici sfalsati fra loro. Questo ha impedito, in particolare agli alunni delle quinte classi, di acquisire una visione ampia, organica e completa delle epoche oggetto di studio. Linterdisciplinarietà, poi, è risultata praticamente irraggiungibile, visto che le materie di Storia, Italiano, Lingua straniera, Storia dell'Arte sono state costrette a seguire percorsi didattici sfalsati fra loro. Questo ha impedito, in particolare agli alunni delle quinte classi, di acquisire una visione ampia, organica e completa delle epoche oggetto di studio. Nellultimo anno, ad esempio, il programma di Storia dovrebbe partire dalla rivoluzione americana e giungere ai nostri giorni. Quello di Italiano, invece, riguarda soprattutto la seconda metà dell'Ottocento e il Novecento. Di conseguenza i nostri ragazzi, allesame di stato, - che richiede espressamente interdisciplinarietà e trasversalità, soprattutto nel colloquio - si trovano in difficoltà. Nellultimo anno, ad esempio, il programma di Storia dovrebbe partire dalla rivoluzione americana e giungere ai nostri giorni. Quello di Italiano, invece, riguarda soprattutto la seconda metà dell'Ottocento e il Novecento. Di conseguenza i nostri ragazzi, allesame di stato, - che richiede espressamente interdisciplinarietà e trasversalità, soprattutto nel colloquio - si trovano in difficoltà. Documento ins. IPTurismo di Civitanova Marche ScuolaSnals del 28 novembre 2001 Clio 92 Associazione di insegnanti e ricercatori in didattica della storia

17 Programma e patrimonio Nel triennio Nel triennio 6. dare significato e valore alla conservazione e tutela del patrimonio storico-culturale; 6. dare significato e valore alla conservazione e tutela del patrimonio storico-culturale; Clio 92 Associazione di insegnanti e ricercatori in didattica della storia

18 Il programma di storia e le indicazioni attuali Molteplicità di scale Molteplicità di scale Quadri storico-sociali e processi Quadri storico-sociali e processi Abilità Abilità Conoscenze significative Conoscenze significative Clio 92 Associazione di insegnanti e ricercatori in didattica della storia

19 Prg e innovaz biennio dellobbligo Clio 92 Associazione di insegnanti e ricercatori in didattica della storia

20 Il programma di storia e motivazioni e laboratorio nel biennio dellobbligo Laccesso ai saperi fondamentali è reso possibile e facilitato da atteggiamenti positivi verso lapprendimento. La motivazione, la curiosità, lattitudine alla collaborazione sono gli aspetti comportamentali che integrano le conoscenze, valorizzano gli stili cognitivi individuali per la piena realizzazione della persona, facilitano la possibilità di conoscere le proprie attitudini e potenzialità … Possono offrire contributi importanti metodologie didattiche capaci di valorizzare lattività di laboratorio e lapprendimento centrato sullesperienza. Clio 92 Associazione di insegnanti e ricercatori in didattica della storia

21 Conoscenze – abilità - competenze Conoscenze: indicano il risultato dellassimilazione di informazioni attraverso lapprendimento. Le conoscenze sono linsieme di fatti, principi, teorie e pratiche, relative a un settore di studio o di lavoro; le conoscenze sono descritte come teoriche e/o pratiche. Abilità, indicano le capacità di applicare conoscenze e di usare know-how per portare a termine compiti e risolvere problemi; le abilità sono descritte come cognitive (uso del pensiero logico, intuitivo e creativo) e pratiche (che implicano labilità manuale e luso di metodi, materiali, strumenti). Competenze indicano la comprovata capacità di usare conoscenze, abilità e capacità personali, sociali e/o metodologiche, in situazioni di lavoro o di studio e nello sviluppo professionale e/o personale; le competenze sono descritte in termine di responsabilità e autonomia. Clio 92 Associazione di insegnanti e ricercatori in didattica della storia

22 Prg e obiettivi lingua nel biennio dellobbligo Produrre testi di vario tipo in relazione ai differenti scopi comunicativi Ricercare, acquisire, Selezionare informazioni, in funzione della produzione di testi scritti di vario tipo Rielaborare in forma chiara le informazioni Produrre testi corretti e coerenti adeguati alle diverse situazioni comunicative Elementi strutturali di un testo scritto coerente e coeso Fasi della produzione scritta: pianificazione, stesura e revisione Clio 92 Associazione di insegnanti e ricercatori in didattica della storia

23 PRG e asse storico-sociale nel biennio Le competenze relative allarea storica riguardano, di fatto, la capacità di percepire gli eventi storici nella loro dimensione locale, nazionale, europea e mondiale e di collocarli secondo le coordinate spazio-temporali cogliendo nel passato le radici del presente [i processi che hanno portato il mondo ad avere certe caratteristiche] Comprendere la continuità e discontinuità, il cambiamento e la diversità in una dimensione diacronica attraverso il confronto fra epoche e in dimensione sincronica attraverso il confronto Fra aree geografiche e culturali è il primo grande obiettivo dello studio della storia Clio 92 Associazione di insegnanti e ricercatori in didattica della storia

24 PRG e competenze nel biennio Riconoscere le caratteristiche essenziali del sistema socio economico per orientarsi nel tessuto produttivo del proprio territorio. Insomma il prg potrebbe ancora orientare buoni propositi di insegnamento e di apprendimento Clio 92 Associazione di insegnanti e ricercatori in didattica della storia

25 Le prospettive: che fare? Da quel tentativo è sorto il gruppo che si è costituito in gruppo di ricerca ed ha continuato la riflessione e la ricerca e la elaborazione nel 1998 Da quel tentativo è sorto il gruppo che si è costituito in gruppo di ricerca ed ha continuato la riflessione e la ricerca e la elaborazione nel 1998 Virtù e limiti della collana Progetto Clio Virtù e limiti della collana Progetto Clio Ma noi abbiamo smesso di occuparci di istruzione professionale quando il MPI non ci ha più incaricato Ma noi abbiamo smesso di occuparci di istruzione professionale quando il MPI non ci ha più incaricato Non abbiamo presidiato più il campo Non abbiamo presidiato più il campo Dovremmo riprendere ad occuparcene e spero che il gruppo di ricerca sulla storia nelle superiori lo voglia fare Dovremmo riprendere ad occuparcene e spero che il gruppo di ricerca sulla storia nelle superiori lo voglia fare Costruire un libro di storia che corrisponda alle indicazioni programmatiche Costruire un libro di storia che corrisponda alle indicazioni programmatiche Clio 92 Associazione di insegnanti e ricercatori in didattica della storia

26 La questione delle pubblicazioni Perché Il popolamento della Terra e laltro titolo sulla Shoah hanno avuto successo, luno esaurito, laltro ristampato e in via di esaurimento? Perché Il popolamento della Terra e laltro titolo sulla Shoah hanno avuto successo, luno esaurito, laltro ristampato e in via di esaurimento? Clio 92 Associazione di insegnanti e ricercatori in didattica della storia

27 La questione della formazione Non so di corsi di aggiornamento in storia richiesti e organizzati nellistruzione professionale Non so di corsi di aggiornamento in storia richiesti e organizzati nellistruzione professionale Di azioni formative promosse dal MPI Di azioni formative promosse dal MPI Mi sembra che tutto si sia bloccato Mi sembra che tutto si sia bloccato Noi dovremmo riprendere ad offrire corsi di aggiornamento. Noi dovremmo riprendere ad offrire corsi di aggiornamento. Continuare a riflettere e ad elaborare in funzione delle esigenze dellistruzione professionale Continuare a riflettere e ad elaborare in funzione delle esigenze dellistruzione professionale Clio 92 Associazione di insegnanti e ricercatori in didattica della storia

28 Draghi La storia politico-istituzionale Dal punto di vista tematico, di quale Storia si tratti risulta evidente dai termini-chiave della periodizzazione proposta dai colleghi di Civitanova: la vicenda politico-militare-istituzionale dItalia, con possibili cenni allEuropa occidentale e unapertura finale agli scenari mondiali. Una storia legittima, certo, ma non lunica possibile. Soprattutto da discutere è se sia quella che rende gli studenti degli istituti professionali più capaci non tanto di svolgere il tema dellesame di Stato, quanto di orientarsi in una società globale e complessa. Dal punto di vista tematico, di quale Storia si tratti risulta evidente dai termini-chiave della periodizzazione proposta dai colleghi di Civitanova: la vicenda politico-militare-istituzionale dItalia, con possibili cenni allEuropa occidentale e unapertura finale agli scenari mondiali. Una storia legittima, certo, ma non lunica possibile. Soprattutto da discutere è se sia quella che rende gli studenti degli istituti professionali più capaci non tanto di svolgere il tema dellesame di Stato, quanto di orientarsi in una società globale e complessa. B. Draghi, commento al documento di Civitanova B. Draghi, commento al documento di Civitanova Clio 92 Associazione di insegnanti e ricercatori in didattica della storia

29 Draghi Gli attuali programmi obbligano a ripetere la Storia due volte. Gli attuali programmi obbligano a ripetere la Storia due volte. È esattamente quanto i programmi, nellambito dei vincoli sopra ricordati, cercano di evitare, proponendo per i primi tre anni un percorso di storia generale che costruisca una mappa conoscitiva di sfondo, e per il biennio postqualifica percorsi tematici di approfondimento in chiave settoriale. Indicare per i due cicli archi temporali parzialmente sovrapponibili non significa affatto imporre ai docenti di ripetere la Storia due volte, ma offrire loro la possibilità di svolgere percorsi diversi e al tempo stesso reciprocamente integrati. Le difficoltà caso mai stanno da una parte nella carenza di materiali, dallaltra in una formazione iniziale degli insegnanti di storia che non si è mai preoccupata di fondare le necessarie competenze programmatorie e didattiche. È esattamente quanto i programmi, nellambito dei vincoli sopra ricordati, cercano di evitare, proponendo per i primi tre anni un percorso di storia generale che costruisca una mappa conoscitiva di sfondo, e per il biennio postqualifica percorsi tematici di approfondimento in chiave settoriale. Indicare per i due cicli archi temporali parzialmente sovrapponibili non significa affatto imporre ai docenti di ripetere la Storia due volte, ma offrire loro la possibilità di svolgere percorsi diversi e al tempo stesso reciprocamente integrati. Le difficoltà caso mai stanno da una parte nella carenza di materiali, dallaltra in una formazione iniziale degli insegnanti di storia che non si è mai preoccupata di fondare le necessarie competenze programmatorie e didattiche.

30 Draghi Gli attuali programmi non danno uno spazio adeguato allo studio della storia del Novecento. Gli attuali programmi non danno uno spazio adeguato allo studio della storia del Novecento. Immaginando che ci si riferisca al corso postqualifica, in quanto lultimo anno della qualifica è interamente dedicato al ventesimo secolo, i programmi in questione chiedono di svolgere percorsi di storia settoriale, per la classe quarta del periodo preindustriale, per la quinta del periodo industriale, senza tuttavia stabilire scansioni temporali rigide. È quindi del tutto possibile dedicare lintero quinto anno allo studio del Novecento, approfondendo quanto già svolto in terza. Viene peraltro da chiedersi se, nella scansione proposta dai colleghi di Civitanova, avviare il quinto anno dallunificazione italiana (ossia, se non ricordiamo male, dal 1861!) consenta davvero gli auspicati approfondimenti del periodo novecentesco. Immaginando che ci si riferisca al corso postqualifica, in quanto lultimo anno della qualifica è interamente dedicato al ventesimo secolo, i programmi in questione chiedono di svolgere percorsi di storia settoriale, per la classe quarta del periodo preindustriale, per la quinta del periodo industriale, senza tuttavia stabilire scansioni temporali rigide. È quindi del tutto possibile dedicare lintero quinto anno allo studio del Novecento, approfondendo quanto già svolto in terza. Viene peraltro da chiedersi se, nella scansione proposta dai colleghi di Civitanova, avviare il quinto anno dallunificazione italiana (ossia, se non ricordiamo male, dal 1861!) consenta davvero gli auspicati approfondimenti del periodo novecentesco.

31 Draghi Limpostazione modulare disorienta gli studenti. Limpostazione modulare disorienta gli studenti. Laffermazione è tanto recisa quanto indimostrata. Se modularità, come risulta dal testo dei programmi, significa organizzare linsegnamento/apprendimento della disciplina per unità di conoscenze, abilità e competenze che siano da una parte relativamente autosufficienti (in quanto contengono percorsi di recupero o acquisizione delle preconoscenze e dei prerequisiti necessari), dallaltra disponibili a integrarsi ai moduli precedenti ed essere integrati da quelli successivi, il disorientamento dovrebbe essere evitato di partenza. Laffermazione è tanto recisa quanto indimostrata. Se modularità, come risulta dal testo dei programmi, significa organizzare linsegnamento/apprendimento della disciplina per unità di conoscenze, abilità e competenze che siano da una parte relativamente autosufficienti (in quanto contengono percorsi di recupero o acquisizione delle preconoscenze e dei prerequisiti necessari), dallaltra disponibili a integrarsi ai moduli precedenti ed essere integrati da quelli successivi, il disorientamento dovrebbe essere evitato di partenza.

32 Draghi Leccessiva concentrazione degli eventi in un anno scolastico [il primo] impedisce lapprofondimento degli avvenimenti storici e obbliga a salti temporali irragionevoli. Leccessiva concentrazione degli eventi in un anno scolastico [il primo] impedisce lapprofondimento degli avvenimenti storici e obbliga a salti temporali irragionevoli. Se eventi sta per accadimenti politico-militari-diplomatici… è evidente limpossibilità di concentrare in un solo anno svariati millenni di ricostruzione storica. Anche la bignamizzazione ha i suoi limiti invalicabili. Ma i programmi non richiedono assolutamente di fare questo, bensì di focalizzare il percorso di insegnamento-apprendimento su permanenze e processi di lungo periodo riguardanti i grandi temi del popolamento, delle strutture economiche e sociali, delle istituzioni politiche e giuridiche, delle visioni del mondo, da svolgersi in sequenza o intrecciandoli fra loro. Se eventi sta per accadimenti politico-militari-diplomatici… è evidente limpossibilità di concentrare in un solo anno svariati millenni di ricostruzione storica. Anche la bignamizzazione ha i suoi limiti invalicabili. Ma i programmi non richiedono assolutamente di fare questo, bensì di focalizzare il percorso di insegnamento-apprendimento su permanenze e processi di lungo periodo riguardanti i grandi temi del popolamento, delle strutture economiche e sociali, delle istituzioni politiche e giuridiche, delle visioni del mondo, da svolgersi in sequenza o intrecciandoli fra loro.

33 Draghi Ammesso e non concesso che linterdisciplinarietà sia solo questione di cronologia, lesempio appare mal posto, non solo perché nei programmi di storia del postqualifica non si fa cenno alla Rivoluzione americana (né alla Rivoluzione francese o al Risorgimento, altrove richiamati dai colleghi di Civitanova), ma soprattutto in quanto sia gli stessi programmi di storia sia quelli di italiano consentono esplicitamente tutti gli aggiustamenti cronologici che i docenti ritengano opportuni Ammesso e non concesso che linterdisciplinarietà sia solo questione di cronologia, lesempio appare mal posto, non solo perché nei programmi di storia del postqualifica non si fa cenno alla Rivoluzione americana (né alla Rivoluzione francese o al Risorgimento, altrove richiamati dai colleghi di Civitanova), ma soprattutto in quanto sia gli stessi programmi di storia sia quelli di italiano consentono esplicitamente tutti gli aggiustamenti cronologici che i docenti ritengano opportuni

34 PROGRAMMA DI STORIA PER IL TRIENNIO DI QUALIFICA DEGLI ISTITUTI PROFESSIONALI FINALITÀ L'insegnamento della storia è finalizzato a promuovere interesse e intrinseca motivazione per la conoscenza storica e a sviluppare la capacità di: 1. riconoscere la struttura del fatto storiografico; 2. operare con le strutture del pensiero spazio-temporale proprie della storiografia; 3. utilizzare schemi causali per spiegare fatti storici; 4. produrre informazioni mediante fonti e organizzarle in schemi e testi di tipo storiografico 5. utilizzare gli schemi cognitivi formati con lo studio della storia per analizzare la trama di relazioni - economiche, sociali, politiche, culturali - nella quale si è inseriti; 6. dare significato e valore alla conservazione e tutela del patrimonio storico-culturale; 7. comprendere la dimensione storica dei problemi ecologici; 8. comprendere la dimensione storica delle differenze di sviluppo dei paesi attuali; 9. ampliare il proprio orizzonte culturale attraverso la conoscenza di sistemi sociali diversi; 10. individuare e storicizzare le differenze di etnie, di nazione, di religione, di cultura, di genere. 11. comprendere i problemi della pacifica convivenza tra i popoli, della solidarietà e del rispetto reciproco; 12. capire e storicizzare l'identità come crocevia di relazioni mutevoli nel tempo e integrazione di durate. 13. scoprire e dare significato alla dimensione storica del mondo attuale; 14. riconoscere e analizzare gli usi sociali e politici della storia, della memoria storica e delle tradizioni; 15. scoprire e comprendere i rapporti della dimensione biografica ed autobiografica con la dimensione collettiva dei processi storici; 16. scoprire e comprendere il rapporto tra la dimensione storica del presente e le plausibili previsioni di tendenze future. Le finalità sono raggruppate secondo la loro funzione cognitiva, formativa, orientativa. L'insegnamento della storia è finalizzato a promuovere interesse e intrinseca motivazione per la conoscenza storica e a sviluppare la capacità di: 1. riconoscere la struttura del fatto storiografico; 2. operare con le strutture del pensiero spazio-temporale proprie della storiografia; 3. utilizzare schemi causali per spiegare fatti storici; 4. produrre informazioni mediante fonti e organizzarle in schemi e testi di tipo storiografico 5. utilizzare gli schemi cognitivi formati con lo studio della storia per analizzare la trama di relazioni - economiche, sociali, politiche, culturali - nella quale si è inseriti; 6. dare significato e valore alla conservazione e tutela del patrimonio storico-culturale; 7. comprendere la dimensione storica dei problemi ecologici; 8. comprendere la dimensione storica delle differenze di sviluppo dei paesi attuali; 9. ampliare il proprio orizzonte culturale attraverso la conoscenza di sistemi sociali diversi; 10. individuare e storicizzare le differenze di etnie, di nazione, di religione, di cultura, di genere. 11. comprendere i problemi della pacifica convivenza tra i popoli, della solidarietà e del rispetto reciproco; 12. capire e storicizzare l'identità come crocevia di relazioni mutevoli nel tempo e integrazione di durate. 13. scoprire e dare significato alla dimensione storica del mondo attuale; 14. riconoscere e analizzare gli usi sociali e politici della storia, della memoria storica e delle tradizioni; 15. scoprire e comprendere i rapporti della dimensione biografica ed autobiografica con la dimensione collettiva dei processi storici; 16. scoprire e comprendere il rapporto tra la dimensione storica del presente e le plausibili previsioni di tendenze future. Le finalità sono raggruppate secondo la loro funzione cognitiva, formativa, orientativa.

35 La struttura del testo della storia generale: 1. Il sistema Un testo composto da: Singole conoscenze rappresentate da singole parti testuali (ad es. capitoli) Dalla sequenza delle singole conoscenze e dei testi che le rappresentano esempi Titolo di fatto Indice di manuale

36 La struttura del testo della storia generale: 2. Gli scopi Singole conoscenze Il sistema delle conoscenze scopi

37 La leggibilità e la comprensibilità Non dipende solo dalla composizione delle frasi (n. di parole, semplicità delle struttura sintattica, termini più usuali ecc.) Dipende dalla struttura delle relazioni tra le frasi

38 La leggibilità e la comprensibilità Esempi di frasi complesse per la costruzione temporale

39 La tematizzazione Nei testi degli esperti Testi manualistici


Scaricare ppt "LA MODULARITÀ NEL TESTO STORICO La storia nellistruzione professionale: riflessioni e prospettive Ivo Mattozzi (presidente Clio 92 – Università di Bologna)"

Presentazioni simili


Annunci Google