La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Sussidiarietà orizzontale e agevolazioni fiscali Seminaro interdisciplinare Enti ecclesiastici e principio di sussidiarietà 12 marzo 2004.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Sussidiarietà orizzontale e agevolazioni fiscali Seminaro interdisciplinare Enti ecclesiastici e principio di sussidiarietà 12 marzo 2004."— Transcript della presentazione:

1 1 Sussidiarietà orizzontale e agevolazioni fiscali Seminaro interdisciplinare Enti ecclesiastici e principio di sussidiarietà 12 marzo 2004

2 2 Sussidiarietà orizzontale tra Stato… Sussidiarietà orizzontale La soddisfazione di alcuni bisogni della collettività può essere realizzata meglio o esclusivamente dal settore privato piuttosto che da quello pubblico

3 3 …e mercato La sussidiarietà orizzontale può realizzarsi – attraverso modelli e logiche dellassistenza- beneficenza, gratuità, mera erogazione – con il coinvolgimento del mercato, secondo modelli e logiche del lucro soggettivo o del lucro (solo) oggettivo

4 4 Lo Stato e lintervento dei privati Nellottica finanziaria e tributaria lo Stato: – assume una posizione rinunciataria e si ritrae rispetto allintervento dei privati logica della privatizzazione no intervento dello Stato risparmio spesa pubblica – può promuovere e favorire lintervento dei privati interventi finanziari diretti interventi finanziari indiretti c.d. Spesa fiscale

5 5 La spesa fiscale Lo Stato rinuncia a sottoporre ad imposizione tributaria certi soggetti o attività Minori entrate = spesa pubblica indiretta Lo strumento giuridico con cui si realizza la spesa fiscale è lagevolazione tributaria

6 6 Che cosa sono le agevolazioni fiscali? Deroghe allordinaria disciplina dei tributi realizzate mediante modifiche – alla struttura dei tributi (soggetto passivo, presupposto, base imponibile, aliquota) – ai modelli di applicazione dei tributi Effetti: – regime tributario più favorevole per il contribuente: esclusione o attenuazione dellimposizione di certi soggetti o attività riduzione della gravosità del procedimento dimposizione – minori entrate fiscali per lo Stato Ragioni: – si attribuisce rilevanza a finalità extrafiscali ritenute meritevoli di favore e di tutela – il contribuente può essere incentivato a compiere certe scelte o a tenere certi comportamenti

7 7 Sussidiarietà e spesa fiscale Non tutte le spese fiscali e le agevolazioni si collocano nella prospettiva della sussidiarietà orizzontale Dipende dagli interessi extra-fiscali perseguiti mediante la rinuncia allimposizione

8 8 Le agevolazioni tributarie che realizzano la spesa fiscale nellottica della sussidiarietà - 1 Agevolazioni di cui beneficia un soggetto diverso da quello che svolge attività con finalità meritorie: – deduzioni/detrazioni fiscali dal reddito imponibile delle erogazioni liberali a favore di soggetti privati che svolgono attività di utilità sociale e collettiva riduzione dimposta equivale ad un concorso indiretto dello Stato al finanziamento Funzione dellagevolazione convenienza fiscale per il contribuente incentivo Efficacia degli incentivi varia in base a progressività dellimposizione, al meccanismo (deduzione dallimponibile – detrazione da imposta), ai limiti quantitativi, ecc.

9 9 Le agevolazioni tributarie che realizzano la spesa fiscale nellottica della sussidiarietà - 2 Agevolazioni di cui beneficia direttamente il soggetto che svolge attività con finalità meritorie – agevolazioni in cui alla minore entrata per lErario corrisponde la destinazione vincolata delle somme risparmiate allo svolgimento delle attività meritorie esenzioni totali o parziali dallimposta sul reddito dei soggetti che svolgono come esclusiva/prevalente attività istituzionale di utilità pubblica o sociale esenzioni o esclusioni dalla base imponibile dei tributi di entrate se destinate a finanziare direttamente attività di utilità pubblica o sociale (ad es. ONLUS)

10 10 Ci sono limiti alle agevolazioni fiscali? Il legislatore può determinare le agevolazioni fiscali liberamente o incontra dei limiti? Limiti costituzionali – art. 53 principio di capacità contributiva – art. 3 principio di eguaglianza Limiti comunitari – divieto di aiuti di Stato le agevolazioni fiscali e il meccanismo della spesa fiscale possono provocare distorsioni di concorrenza tra gli operatori di mercato

11 11 Enti ed attività del terzo settore che godono di trattamenti fiscali agevolati nellottica della sussidiarietà Enti non commerciali di tipo associativo (ass. di promozione sociale, assistenziali, religiose ecc.) – per le attività svolte in diretta attuazione degli scopi istituzionali Onlus Onlus di diritto – Organizzazioni di volontariato – Organizzazioni non governative – Cooperative sociali

12 12 Altri enti che perseguono finalità meritorie che giustificano trattamenti fiscali di favore Nellottica della sussidiarietà: – Fondazioni bancarie fini di utilità sociale (nei settori della ricerca scientifica, istruzione, arte, sanità) Fuori dallottica della sussidiarietà – Società cooperative mutualità

13 13 Contribuzioni liberali: le deduzioni dal reddito imponibile Deduzioni fiscali dalla base imponibile dellimposta sul reddito delle persone fisiche non imprenditori: – Oneri deducibili (art.10 TUIR) tra cui erogazioni liberali : per il sostentamento del clero della Chiesa cattolica e a favore di Confessioni religiose munite di intesa a ONG Deduzioni fiscali dalla base imponibile dellimposta sul reddito delle persone fisiche o giuridiche imprenditori: – Oneri di utilità sociale (art.100 TUIR) tra cui erogazioni liberali: a ONG o a PG che perseguono fini di educazione, istruzione, assistenza sociale e sanitaria, ricerca scientifica, ecc. a favore dellarte e dei beni culturali o della tutela ambientale a Onlus, associazioni di promozione sociali, organizzazioni di volontariato La legge prevede limiti quantitativi alle deduzioni (come limiti massimi deducibili possono essere stabiliti importi fissi o quote percentuali del reddito dichiarato)

14 14 Contribuzioni liberali: le detrazioni dallimposta sul reddito Detrazioni dallimposta di contribuzioni liberali (non cumulabili con identiche deduzioni dallimponibile)- art.15 TUIR - – contribuzioni detraibili in quota percentuale (19%) se a favore: di ONLUS (solo con specifiche modalità di versamento) o di associazioni di promozione sociale dellarte e della cultura

15 15 Agevolazioni fiscali nellimposizione indiretta Entrate da donazione e successione: esenti da imposizione per enti che hanno finalità di pubblica utilità Acquisti a titolo oneroso: esenzione da imposta di registro e bollo per ONLUS Svolgimento attività: esenzione da imposta di registro e bollo per ONLUS sugli atti connessi allo svolgimento dellattività; esenzione da ICI di immobili destinati ad attività di utilità sociale (sanitarie, assistenziali, culturali, ecc.) IVA: esenzione (soggettiva od oggettiva) – organizzazioni di volontariato – operazioni interne agli enti non commerciali associativi


Scaricare ppt "1 Sussidiarietà orizzontale e agevolazioni fiscali Seminaro interdisciplinare Enti ecclesiastici e principio di sussidiarietà 12 marzo 2004."

Presentazioni simili


Annunci Google