La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La scapigliatura. Il quadro storico-culturale LItalia postunitaria La crisi dei grandi valori risorgimentali Lintellettuale perde la funzione di guida.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La scapigliatura. Il quadro storico-culturale LItalia postunitaria La crisi dei grandi valori risorgimentali Lintellettuale perde la funzione di guida."— Transcript della presentazione:

1 La scapigliatura

2 Il quadro storico-culturale LItalia postunitaria La crisi dei grandi valori risorgimentali Lintellettuale perde la funzione di guida morale che durante il Risorgimento lopinione pubblica gli aveva attribuito. Crisi didentità Il Nord (Milano, Torino) è avviato a unorganizzazione pre-industriale Il Sud è arretrato e immobile

3 Una letteratura eversiva Quando? Fra gli inizi degli anni sessanta e la fine degli anni ottanta dellOttocento Gruppo di scrittori e di artisti accomunati da una forte insofferenza verso la società borghese e la nostra tradizione letteraria (Rifiuto della tradizione) La definizione di Scapigliatura viene da un romanzo di Cletto Arrighi, pubblicato a Milano nel 1862, e intitolato La Scapigliatura e il 6 febbraioe designa un gruppo di spostati e ribelli alla loro classe di provenienza. Gli Scapigliati sono individui di giovane età, non vincolati a determinate categorie sociali, legati tra loro da una profonda insofferenza nei confronti di qualsiasi forma di ordine costituito Stile di vita eccentrico e disordinato, trasgressivo Relativismo morale

4 Il modello della bohème parigina Bohème: generazione di artisti che, alla metà dellOttocento, manifestano il proprio rifiuto di una società vincolata dalle leggi della produttività economica e per questo sorda al richiamo dellarte Ostentano lemarginazione, la minorità e la miseria a cui si sentono condannati dalla società Sono consapevoli dellinutilità dellarte e dellartista in una civiltà borghese industrializzata, dedita allutile economico, e disposta a misurare tutto solo in termini di profitto A ciò si aggiunge, per gli Scapigliati, la perdita dello status dellintellettuale post-risorgimentale

5 Eugenio Gignous Tranquillo Cremona in atto di dipingere allaperto il ritratto di Benedetto Junk, 1874 ca. Olio su tela, Milano, Galleria Civica dArte Moderna

6 Il maledettismo La Scapigliatura fu un fatto di costume, prima ancora che un movimento organizzato attorno a un programma letterario Fu la manifestazione da una violenta avversione alla società borghese (dalla quale i giovani scapigliati provengono) Anticonformismo esasperato Vicende biografiche eccentriche, spesso bruciate dallalcool e dalla droga Maledettismo dellesistenza importato dai modelli maudits francesi Scapigliatura: fenomeno giovanile e cittadino

7 Scrittori e produzione culturale Tra gli scrittori scapigliati ricordiamo: Cletto Arrighi, Emilio Praga, Arrigo e Camillo Boito, Ugo Tarchetti, Carlo Dossi Le riviste: Cronaca grigia, Figaro Gli scapigliati intrattengono un rapporto stretto con il giornalismo e fanno delle riviste il mezzo primario per diffondere la loro arte Per gli scapigliati larte non deve isolare poesia, musica, pittura, ma fondere insieme queste diverse manifestazioni Sul piano letterario: rifiuto degli stanchi clichès patriottico-moralisti del tardo romanticismo

8 Tranquillo Cremona Ledera, 1878 Olio su tela, Torino, Galleria dArte Moderna e Contemporanea

9 Contro Manzoni Limpulso eversivo della poesia scapigliata si esercita violentemente contro Manzoni, interpretato in chiave paternalistica e moraleggiante e ritenuto colpevole di aver soffocato le spinte genuine del Romanticismo italiano Anti-manzonismo: insofferenza nei confronti della monumentalizzazione a cui Manzoni è stato consacrato dallossequio devoto del pubblico

10 Lapertura allEuropa Gli scapigliati si scagliano contro il soffocante provincialismo cui è approdata la cultura romantica italiana Si rivolgono agli esempi stranieri Recuperano lesplorazione romantica dellirrazionale e del fantastico che in Italia non aveva mai messo radici Si avvicinano ai temi del decadentismo francese Eleggono Baudelaire a una sorta di nume tutelare (tema dellennui, del tedio esistenziale: il senso della monotonia e dellinsoddisfazione del vivere) Attraverso le traduzioni di Baudelaire conoscono Edgar Allan Poe, lo scrittore americano del mistero e dellimmaginazione allucinata

11 Gli scapigliati e la modernità Di fronte agli aspetti salienti della modernità, il progresso economico, quello scientifico e tecnico, gli scapigliati assumono un atteggiamento ambivalente:da un lato il loro impulso originario è di repulsione e orrore, come è proprio dellartista, che si aggrappa disperatamente a quei valori del passato, la Bellezza, lArte, la Natura, lautenticità del sentimento, che il progresso va distruggendo; dallaltro lato però, rendendosi conto che quegli ideali sono ormai perduti irrimediabilmente, essi si rassegnano, delusi e incantati, a rappresentare il vero, vale a dire gli aspetti più prosaici della realtà presente, anche quelli più brutalmente materiali e turpi, ad accettare la scienza positiva che li mette crudamente in luce, ad usare il linguaggio dellanatiomista e del chimico.

12 Un crocevia intellettuale La posizione della Scapigliatura nella storia dellOttocento è, quindi, quella di un grande crocevia intellettuale, attraverso cui filtrano temi e forme delle letterature straniere, che contribuiscono a svecchiare e sprovincializzare il clima culturale italiano. Gli scapigliati, con il loro culto del vero, con lattenzione a ciò che è orrido e deforme, e con il loro proposito di analizzarlo con la crudeltà impietosa dellanatomista, introducono in Italia il gusto del nascente Naturalismo (che in Francia si afferma tra la fine degli anni Sessanta e linizio degli anni Settanta). Daltra parte, la tensione verso il mistero e linesplicabile, lesplorazione delle zone buie della psiche dove si agitano mostri e impulsi inconfessabili, anticipano future soluzioni della letteratura decadente.


Scaricare ppt "La scapigliatura. Il quadro storico-culturale LItalia postunitaria La crisi dei grandi valori risorgimentali Lintellettuale perde la funzione di guida."

Presentazioni simili


Annunci Google