La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il credito nelle aziende italiane in tempo di crisi Roma, 19 aprile 2012.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il credito nelle aziende italiane in tempo di crisi Roma, 19 aprile 2012."— Transcript della presentazione:

1 Il credito nelle aziende italiane in tempo di crisi Roma, 19 aprile 2012

2 Nel corso degli ultimi anni le banche sono state costrette a rivedere lapproccio nella gestione dei rapporti di affidamento rivolti alla clientela a causa del concomitante verificarsi di una serie di circostanze. Il credito nelle aziende italiane in tempo di crisi 2 I cambiamenti nel rapporto banca-impresa

3 3 Le principali cause del cambiamento sono state: -situazione di perdurante crisi delleconomia; -introduzione di normative bancarie sempre più rigorose (Basilea). I cambiamenti nel rapporto banca-impresa Il credito nelle aziende italiane in tempo di crisi

4 4 I cambiamenti nel rapporto banca-impresa

5 La disciplina sul patrimonio delle banche riveste un ruolo centrale nella normativa di vigilanza. Il patrimonio rappresenta il primo presidio a fronte dei rischi connessi con la complessiva attività bancaria. Un livello di patrimonializzazione adeguato consente alla singola banca di esprimere con i necessari margini di autonomia la propria vocazione imprenditoriale e nel contempo di preservare la stabilità della banca. 5 Il credito nelle aziende italiane in tempo di crisi

6 Lattuale situazione macro economica ha evidenziato problematiche finora non sempre adeguatamente considerate. La normativa emanata in materia dal Comitato di Basilea ha progressivamente riaffermato limportanza del capitale al fine di fronteggiare i rischi cui è esposta la tipica attività bancaria. Il capitale è una risorsa che nel corso del tempo si è rivelata al tempo stessa scarsa e difficile da rafforzare. 6 Il credito nelle aziende italiane in tempo di crisi

7 Le difficoltà incontrate dalle banche nel rafforzamento della propria situazione patrimoniale ha avuto delle ripercussioni nella selezione della clientela da affidare. La valutazione del merito creditizio della clientela risulterà sempre più incentrato sulle tecniche di mitigazione del rischio previste dalla normativa bancaria di riferimento. 7 Il credito nelle aziende italiane in tempo di crisi

8 Il rapporto Banca-impresa nella persistente situazione di crisi 8 Il credito nelle aziende italiane in tempo di crisi

9 9 CRISI RIDUZIONE DEI MARGINI RIDUZIONE DEL MERITO CREDITIZIO Il credito nelle aziende italiane in tempo di crisi Il rapporto Banca-impresa nella persistente situazione di crisi

10 - Dimensioni aziendali limitate e poco capitalizzate. - Difficoltà nella riscossione degli incassi commerciali. - Difficoltà nel reperire le forme di finanziamento più opportune. - Difficoltà nelloffrire al sistema bancario le forme di mitigazione del rischio di credito previste dalla disciplina di riferimento (Basilea). 10 Il credito nelle aziende italiane in tempo di crisi Il rapporto Banca-impresa nella persistente situazione di crisi

11 Nel nuovo scenario le garanzie richieste dal sistema bancario hanno assunto un ruolo di crescente importanza, anche perché solo alcune di esse possono essere ammesse dalla vigente normativa come forma di mitigazione del rischio di credito (Credit Risk Mitigation). 11 Il credito nelle aziende italiane in tempo di crisi Il rapporto Banca-impresa nella persistente situazione di crisi

12 Un banchiere è uno che vi presta lombrello quando cè il sole e lo rivuole indietro appena incomincia a piovere una piccola citazione come premessa … Le differenti risposte del sistema bancario nazionale Il credito nelle aziende italiane in tempo di crisi

13 La storicadefinizione di gruppo nella nostra normativa di Vigilanza Sono considerati "gruppo di clienti connessi" due o più soggetti che costituiscono un insieme unitario sotto il profilo del rischio in quanto: a)uno di essi ha un potere di controllo sull'altro o sugli altri (connessione "giuridica"); ovvero: b) indipendentemente dall'esistenza dei rapporti di controllo di cui alla precedente lettera a), esistono, tra i soggetti considerati, legami tali che, con tutta probabilità, se uno di essi si trova in difficoltà finanziarie, l'altro, o tutti gli altri, potrebbero incontrare difficoltà di rimborso dei debiti (connessione "economica"). 13 La definizione di gruppo Il credito nelle aziende italiane in tempo di crisi

14 Attesa limportanza del fenomeno dei gruppi sono state recentemente fornite nellambito della stessa normativa di Vigilanza indicazioni maggiormente puntuali in merito alle varie tipologie di connessione. 14 La definizione di gruppo Il credito nelle aziende italiane in tempo di crisi

15 La gestione dei gruppi 15 Lunitarietà della gestione aziendale e la contestuale valutazione del merito creditizio. Il credito nelle aziende italiane in tempo di crisi

16 -Sospensioni nei pagamenti previsti da apposite convenzioni. -Consorzi di garanzia (es. Confidi). -Iniziative di formazione. -Ristrutturazione delle esposizioni in essere. 16 Alcuni strumenti a disposizione delle aziende per la gestione della crisi Il credito nelle aziende italiane in tempo di crisi

17 I singoli operatori bancari hanno risposto alla situazione di crisi adottando delle strategie correlate al proprio livello di propensione al rischio, tenuto conto anche dei vincoli normativi, con particolare riguardo a quelli previsti in materia di adeguatezza patrimoniale. Il tutto si è tradotto nelladozione di criteri di maggiore rigore nella valutazione del merito creditizio della clientela. 17 Il credito nelle aziende italiane in tempo di crisi Le differenti risposte del sistema bancario nazionale

18 Banche medie/grandi dimensioni Impieghi Raccolta Numero clienti 18 Banche di piccole dimensioni Le differenti risposte del sistema bancario nazionale Il credito nelle aziende italiane in tempo di crisi


Scaricare ppt "Il credito nelle aziende italiane in tempo di crisi Roma, 19 aprile 2012."

Presentazioni simili


Annunci Google