La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Incertezza zIncertezza: situazione in cui non sono in grado di valutare tutti i possibili esiti, né tanto meno valutare con che probabilità questi ultimi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Incertezza zIncertezza: situazione in cui non sono in grado di valutare tutti i possibili esiti, né tanto meno valutare con che probabilità questi ultimi."— Transcript della presentazione:

1 Incertezza zIncertezza: situazione in cui non sono in grado di valutare tutti i possibili esiti, né tanto meno valutare con che probabilità questi ultimi potranno realizzarsi zRelazione tra giudizio e scelta: difficoltà di ordine cognitivo zGiudizio: zEspressione di preferenze relative ad oggetti ed eventi zValutazioni predittive di fatti o esiti di eventi.

2 Misura dellincertezza zIl grado di incertezza di un evento è di solito in funzione del grado di conoscenza di quellevento zincertezza assoluta=5o% delle probabilità zProbabilità soggettiva:esprime il grado di credenza di un individuo nei confronti del verificarsi di un dato evento. zProbabilità obiettiva o frequentista: la probabilità di un evento coincide con la frequenza con cui un evento si verifica

3 Processi decisionali zQuando valutiamo lincertezza possiamo utilizzare espressioni numeriche di probabilità corrispondenti ad una misura abbastanza precisa del grado di incertezza zes: operazione chirurgica e probabilità si sopravvivenza del 90%. zSe cambia la presentazione delle probabilità, anche lespressione numerica dellincertezza, può non essere precisa.

4 Rischio: valutazione e rappresentazione zConvenzionalmente: zIncertezza zIncertezza: quando ci si riferisce a situazioni in cui lindividuo conosce gli esiti della scelta, ma è alloscuro delle probabilità legate ai diversi esiti zRischio: quando si conoscono gli esiti delle decisioni da prendere ed anche le probabilità ad essi associate zRischio= probabilità della perdita

5 zNozione di rischio zNozione di rischio: studi nel settore indicano che la percezione e la valutazione del rischio, dipendono dai contesti in cui si presentano zLegata al ruolo del lavoratore : solutore di problemi e decisore, il rischio di errore dipende perciò dipendere dalle strategie utilizzate, per la gestione delle informazioni, dalle modalità di in terazione uomo-macchina incluse le strategie di valutazione e di scelta

6 Indagini sperimentali zGiudizio dei soggetti, fortemente influenzato: zDalla frequenza relativa con cui gli eventi si manifestano: es recenza e salienza emotiva zStruttura del giudizio relativo al rischio: 5 fattori che dipendono dalla natura dellevento rischioso:pericoli, malattia, disastri tecnologici, incidenti, atti violenti

7 Caso e fortuna come spiegazione degli eventi zCas o e fortuna: modi di categorizzare gli eventi zNella credenza della gente: zCaso zCaso:sembra avere la funzione di produrre tutti gli esiti con uguale frequenza (fallacia dello scommettitore) zFortuna: zFortuna: effetto di prolungare la sequenza degli eventi dello stesso segno. zLidea intuitiva di casualità, richiederebbe una sequenza in cui siano equamente distribuite vincite e perdite

8 Evidenze sperimentali zWagenaar e Keren (1988), hanno studiato le differenze cognitive concettuali che sottostanno a questi principi di spiegazione ingenua: zCaso include zCaso include: coincidenza, sorpresa, divertimento contatto sociale zFortuna include: livello di aspirazione, evitamento di conseguenze negative, conseguenze importanti e prolungate

9 Razionalità nel giudizio e nella scelta zRazionalità dei mezzi:modo con cui raggiungere determinati fini. zRazionalità dei fini:individuazione obiettivi zRazionalità economica:il sistema di principi che la descrive ha informato la moderna teoria della decisione. zPrincipio di coerenza: adeguatezza di un comportamento o azione ad un insieme di assiomi zPrincipio di massimizzazione: implica che siano adottate le strategie volte ad ottenere il risultato migliore possibile.

10 Teoria dei giochi zSerie di strategie ottimizzanti Von Neumann e Morgestern (1947): zmaximax zmaximax: garantisce il risultato più elevato, il migliore dei migliori esiti possibili. zMaximin zMaximin:estremamente conservativa, massimizza la sicurezza, rispetto alla possibilità di tentare la sorte anche se calcolata zMinimax regret zMinimax regret: minimizzo del rimpianto. zES: il dilemma del prigioniero.

11 La razionalità limitata zPrendere decisioni attenendosi alle teorie normative, implica un grosso sforzo cognitivo. zLe persone non sempre possono fare la cosa giusta, ma spesso fanno la più soddisfacente zle teorie razionaliste sono inadeguate a descrivere, ma anche a predire il comportamento effettivo zle persone hanno una razionalità limitata nel senso che: zDevono o far fronte allincertezza zSpesso hanno limiti temporali zdevono focalizzarsi su pochi problemi perdendo di vista la complessità

12 Le basi psicologiche della razionalità limitata zDobbiamo sempre e comunque fare i conti con il modo di funzionare della nostra mente. zLe limitazioni coinvolgono: zIl momento dellestrazione delle informazioni zCome la successiva elaborazione ze limmagazzinamento delle informazioni

13 Teorema Bayesiano zE un modello normativo della revisione delle opinioni. In base a questo modello si può determinare se un individuo ha aggiornato in maniera ottimale lopinione o probabilità iniziale o a priori. zAssiomi del teorema si possono ricondurre alle leggi della probabilità.

14 Assiomi z-La somma delle probabilità di eventi mutualmente escludentesi è uguale a 1 es. lancio di un dado 1/6+….1/6=1 zLa somma delle probabilità di un insieme di eventi mutualmente escludentesi è uguale a 1. Es. se lancio una moneta la probabilita che esca testa o croce è 1/2+1/2=1 zla probabilità che due eventi indipendenti (come gli esiti del lancio di una moneta) A e B si verifichino entrambi è uguale alla probabilità dellevento A moltiplicato per la probabilità dellevento B zNon sempre gli eventi sono indipendenti. Estrazione delle carte da un mazzo senza reinserimento.

15 Nozioni fondamentali del teorema zProbabilità a priori:si riferisce alla stima iniziale che unipotesi sia vera. zProbabilità condizionale:è la probabilità di ottenere i dati, supposto che lipotesi sia vera zProbabilità a posteriori: si riferisce alla probabilità sia vera alla luce dei dati z e rapporto di verosimiglianza: esprime la probabilità di ottenere i dati sia che lipotesi sia vera o meno

16 Euristiche ed errori nel giudizio zHogarth e Makridakis (1981): modello del processo di giudizio come una sequenza di fasi di elaborazione delle informazioni allinterno di un sistema in cui interagiscono: zlindividuo zlAmbiente del compito entro il quale lindividuo effettua il giudizio zle azioni che derivano dal giudizio e che possono influenzare sia lindividuo che lambiente del compito.

17 Operazioni di giudizio zFase dellacquisizione dellinformazione zElaborazione dellinformazione zoutput: espressione del giudizio->esito zErrori di giudizio: sono il risultato di tendenze sistematiche (bias) che coinvolgono i diversi momenti del processo di giudizio.

18 Approccio dellEuristica zEuristica zEuristica: strategia che consente allindividuo di risolvere un problema compatibilmente con la limitatezza del suo sistema cognitivo e la complessità del compito che si trova ad affrontare strategie euristiche zErrori di giudizio>: per lo più connessi con luso di strategie euristiche che da una parte semplificano il processo sottostante al giudizio e zdallaltra possono essere manifestatamente condizionate da quelle tendenze sistematiche che provocano un esito errato.

19 Errori sistematici nellacquisizione delle informazioni zEuristica della disponibilità zEuristica della disponibilità: si riferisce allutilizzo di una strategia euristica caratterizzata dalla disponibilità con cui certi eventi, associato a quello che deve essere valutato, si presentano alla memoria. zChe tuttavia possono non riferirsi ad unampia classe.

20 zDisponibilità per costruzione: che si riferisce ai casi in cui i soggetti forniscono esempi rispettando una determinata regola. zDisponibilità per recupero: zDisponibilità per recupero: che si riferisce a quei casi in cui i soggetti richiamano alla mente esempi da categorie naturali zRicordo e costruzione zRicordo e costruzione sono modalità diverse di recupero delle informazioni che corrispondono esigenze differenti e

21 Disponibilita z Es. i soggetti stimano che la lettera R in inglese sia + probabilmente la prima che la terza lettera di una parola. zNon è così. Spiegazione: le parole che iniziano con R sono maggiormente disponibili. z zEs. Fenomeno del bias egocentrico: gli individui giudicano le conseguenze che li riguardano diversamente da come giudicano quelle che riguardano gli altri: siamo + obiettivi quando nel giudicare la vita di altri dato che valutiamo tutte le possibili alternative; nel caso della nostra vita non ci accorgiamo delle molte possibilità che si sarebbero potute verificare. z· Euristica della disponibilità -> Sovrastima dellampiezza del campione - Disponibilità = facilità di rievocazione.

22 Errori sistematici nellelaborazione delle infomazioni zEuristica della rappresentatività zFallacia della congiunzione zEuristica di ancoraggio o aggiustamento

23 Euristica della rappresentativita z- Legge dei grandi numeri: zstima della frequenza relativa o proporzione delle occorrenze di un evento: es. 4 lanci di una moneta non truccata: 2 lanci su 4, ma spesso non è così: legge dei grandi numeri. Ciò si verifica a lungo andare. z z - Legge delle medie: zporta a credere che sia + probabile che, dopo che è venuto croce, sia + probabile testa. Fallacia del giocatore dazzardo (gambler fallacy) -> si considerano i lanci come eventi legati, non come indipendenti. Es. mano calda nel fare canestro.

24 Rappresentativita: errore della probabilita primaria - Rappresentatività-> Errore della probabilità primaria Paradigma del giudizio sociale es. gruppo di 100, 70 ingegneri e 30 avvocati (e vs.)-> richiesta di stabilire con che probabilità era un ingegnere Jack ha 45 anni. E sposato con 4 figli. Si solito è moderato, prudente e ambizioso. Non ha interessi socio-politici e passa la maggior parte del tempo libero con hobby come il bricolage, la vela e gli enigmi matematici. Risultato: non differenza tra le 2 condizioni -> i soggetti si basano sulla tipicità delle caratteristiche rispetto agli ingegneri, non sul numero di ingegneri presenti nel campione. z

25 Rappresentativita: legge dei piccoli numeri Euristica della rappresentatività -> Errore della probabilità primaria. Legge dei piccoli numeri: tendenza a credere che un piccolo campione sia rappresentativo della popolazione da cui è stato tratto. Paradigma dei problemi scolastici: viene fornita la probabilità di base e linformazione specifica relativa a un sottogruppo. es. 2 sezioni: nella sezione A 65% maschi, nella sezione B 45%; in ogni sezione cè lo stesso numero di classi. Si entra in una classe a caso e si vede che il 55% sono ragazzi: in quale sezione è + probabile che si sia entrati? zRisposta + frequente: nella sezione A. Risposta corretta: è indecidibile.

26 Rappresentativita: fallacia della congiunzione Linda ha 31 anni, è single, estroversa e molto brillante. E laureata in filosofia. Da studentessa, era molto interessata a problemi di discriminazione e giustizia sociale, e partecipava alle dimostrazioni contro lenergia nucleare. zQuanto sono probabili le seguenti affermazioni? zLinda è insegnante in una scuola elementare. zLinda lavora in una libreria e segue corsi di Yoga. zLinda è attiva nel movimento femminista. zLinda è una banchiera. zLinda è unassicuratrice. zLinda è una banchiera attiva nel movimento femminista. z Effetto della rappresentatività o somiglianza: Se Linda è simile a una banchiera femminista, allora è probabile che sia una banchiera femminista. zFallacia nellintersezione: es. si crede che due eventi congiunti siano + probabili di un evento soltanto

27 Ancoramento z Es. Quale prodotto maggiore? z8x7x6x5x4x3x2x1 z1x2x3x4x5x6x7x8 zTendenza a giudicare maggiore il prodotto della prima. z Nel fornire stime di grandezza i soggetti sono spesso influenzati dal valore presentato inizialmente. zAncoramento -> tendenza a sovrastimare il punto di partenza

28 Errori sistematici nel processo di feedback zValutare laccadimento di eventi già accaduti come altamente predicibili sulla base di fatti conosciuti: zHindsight: guardare a ritroso zLampiezza del fenomeno dellhindsight dipende non solo da meccanismi cognitivi di recupero dell informazione, ma anche a differenze individuali legate al bisogno di elaborare linformazione

29 Errori sistematici implicati nellemissione del giudizio zLillusione del controllo zLillusione del controllo: si riferisce allaspettativa di successo inappropriata che gli individui si creano in determinate circostanze spesso governate dal caso. Es<. Distribuzione biglietti lotteria zPensiero desiderativo e leffetto Polyanna zPensiero desiderativo e leffetto Polyanna: giudicati più probabili gli effetti desiderati


Scaricare ppt "Incertezza zIncertezza: situazione in cui non sono in grado di valutare tutti i possibili esiti, né tanto meno valutare con che probabilità questi ultimi."

Presentazioni simili


Annunci Google