La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

GIOVANI: LUCE DEL MONDO Alberto Marvelli: testimone per noi educatori Domenica 17 ottobre 2010, Cimavilla di Codognè Azione Cattolica Italiana Diocesi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "GIOVANI: LUCE DEL MONDO Alberto Marvelli: testimone per noi educatori Domenica 17 ottobre 2010, Cimavilla di Codognè Azione Cattolica Italiana Diocesi."— Transcript della presentazione:

1 GIOVANI: LUCE DEL MONDO Alberto Marvelli: testimone per noi educatori Domenica 17 ottobre 2010, Cimavilla di Codognè Azione Cattolica Italiana Diocesi di Vittorio Veneto PIETRE VIVE Percorso RED

2 Alberto Marvelli ( )

3 Nasce a Ferrara il 21 marzo Secondogenito di sei fratelli.

4 Frequenta, oltre la scuola, lOratorio salesiano e lAzione Cattolica, dove matura la sua fede.

5 E catechista. Di carattere forte, fermo, deciso, volitivo, generoso; ha un forte senso della giustizia.

6 E anche sportivo e dinamico. Sempre con la sua Inseparabile bicicletta

7 Sceglie come modello Piergiorgio Frassati. AllUniversità matura la sua formazione culturale e spirituale nella FUCI.

8 Conseguita la laurea in ingegneria meccanica nel 1941, Alberto parte militare poiché lItalia è in guerra.

9 Congedato, perché ha altri tre fratelli al fronte, lavora per un breve periodo alla FIAT di Torino.

10 Nel periodo delloccupazione tedesca, Alberto è riuscito a salvare molti giovani dalle deportazioni tedesche.

11 Dopo la liberazione della città, il 23 settembre 1945, si costituì la prima giunta del Comitato di Liberazione. Ha solo 26 anni.

12 Gli affidano il compito più difficile: la commissione alloggi, che deve disciplinare lassegnazione degli alloggi in città, comporre vertenze, requisire appartamenti, non senza inevitabili risentimenti. Poi gli affidano il compito della ricostruzione, come collaboratore della Sezione distaccata del Genio Civile.

13 Si iscrive al partito della Democrazia Cristiana. Nel 1945 il Vescovo lo chiama a dirigere i Laureati Cattolici.

14 Dà vita ad una università popolare. Apre una mensa per i poveri. E tra i fondatori delle ACLI, costituisce una cooperativa di lavoratori edili.

15 La sera del 5 ottobre 1946 si reca in bicicletta a tenere un comizio elettorale; anche lui è candidato per lelezione della prima amministrazione comunale.

16 Alle 20,30 un camion militare lo investe. Muore a soli 28 anni, poche ore dopo senza aver ripreso conoscenza. Fu sepolto al cimitero di Rimini, con una semplice lapide, su cui era scritto: Alberto Marvelli operaio di Cristo

17 Di lui, Giovanni Paolo II ha affermato: Ha mostrato come, nel mutare dei tempi e delle situazioni, i laici cristiani sappiano dedicarsi senza riserve alla costruzione del Regno di Dio nella famiglia, nel lavoro, nella cultura, nella politica, portando il Vangelo nel cuore della società. Nel 2004, a Loreto, Davanti a tutta lAzione Cattolica Italiana viene proclamato Beato.

18 Alberto Marvelli, testimone per noi educatori... Vediamo come… Azione Cattolica Italiana Diocesi di Vittorio Veneto PIETRE VIVE

19 Educazione Chi ama educa cammini formativi attenzione alla persona educatori originale identità il volto di Cristo Formazione Vita vocazione

20 "Non bisogna portare la cultura solo agli intellettuali, ma a tutto il popolo".

21 "Non credere di perdere tempo trascorrendo anche delle ore con i bimbi, cercando di divertirli e di renderli più buoni. Gesù stesso li prediligeva e li voleva vicino a Sé. E le parole buone dette a loro non sono mai troppe".

22 "Il carattere soprannaturale dell'apostolato esige dall'apostolo una conoscenza approfondita della Buona Novella e del Disegno di salvezza".

23 "Mettere tutta la propria vita, le forze, l'intelligenza, la propria gioventù, i propri beni a servizio e per l'utilità degli altri è la prova più bella di amore… Io credo che una vita spesa solo per se stessi non abbia alcun senso".

24 Cittadinanza "Nel Mondo, non del Mondo (dal Progetto Formativo) Battesimo Vangelo luoghi comuni oggi l'uomo ascolto e dialogo interpellare, provocare, far pensare Vivere pienamente partecipi dare un'anima al mondo

25 "Dobbiamo santificare il nostro impegno universitario fino a farne una forza capace di cambiare la vita del Paese".

26 "Una meta mi sono prefisso di raggiungere, oggi ad ogni costo con l'aiuto di Dio. Meta alta, sublime, radiosa, preziosa, desiderata da tempo, ma finora mai attuata. Essere santo, apostolo, caritatevole, studioso, puro, forte. Non stare mai un attimo in ozio. Forse è presunzione? Forse credo di essere così forte da riuscire? Lo sai, o Signore, nulla io posso da me... "

27 "Desidererei soffrire io per tutti loro, se possibile, alleviare solo un poco tante sofferenze e tante ingiustizie".

28 "Ormai è tempo di stringerci tutti fraternamente la mano, per procedere nell'immenso lavoro che ci attende in tutti i campi della vita sociale e nazionale".

29 Molti per il quieto vivere rifuggono dal partecipare a posizioni di autorità in cui recherebbero coscienza e misura".

30 Responsabilità "Ecco il nostro Sì (Loreto 2004) verso noi stessi coltivare il senso responsabili della città insieme associazione attenzioni e cura incontro tra le persone comunione

31 "Fra cinque giorni compio 21 anni: sono 7665 giorni: sono molti. Se in ognuno di essi avessi compiuto solo una buona azione, quante ne avrei sommate!"

32 "Dobbiamo lavorare in profondità. In alcuni posti si lavora molto, ma non si conclude niente".

33 "Vivere come se questo giorno fosse l'ultimo. Lavorare come se non dovessimo mai morire".

34 "Figuro un attivo, degno di essere additato a esempio, e giro a vuoto, brancolando qua e là come un mulino a vento, senza concludere. Non do un tono alle mie attività, mi sembrano estranee, pur essendo desideroso di vivere per esse. Forse è troppo lavoro professionale o la preoccupazione del presente e dell'avvenire".

35 "La vita non si può concepire senza azione se non come morte".

36 "Come giovane di Azione Cattolica è mio obbligo imperioso fare dell'apostolato continuamente e ovunque. L'esempio di S. Paolo, il suo infaticabile sforzo per convertire il mondo a Cristo, sopportando tanti dolori, deve spingere me a non temere qualche piccolo sacrificio".

37 Spirtualità Perché Cristo sia formato in voi (dal Progetto Formativo) interiorità Gesù Cristo Padre desiderio lasciarsi abitare dal suo Spirito prega, lotta, ama e opera in noi guidati dallo Spirito figli di Dio

38 "Devo progredire, continuamente, gradino per gradino, giorno per giorno, minuto per minuto; sempre aspirando quella che è la vetta massima, Dio. Lo devo, lo voglio. "Siate perfetti come è perfetto il Padre vostro che è nei cieli". Questo ha detto Gesù, questo dobbiamo raggiungere, almeno per quanto sta in noi e nella nostra volontà".

39 "Solo col tuo aiuto e con quello della Vergine e dei santi potrò tendere verso quelle mete luminose che qualche volta intravedo, ma che sono così lontane. Voglio o Gesù, farmi santo. Aiutami e soccorrimi Tu".

40 "Che cosa sono i divertimenti del mondo in confronto alla gioia che Tu procuri a chi ti ama? Che cosa sono il piacere, il divertimento fittizio in paragone del puro e sublime benessere che uno prova contemplandoti e ricevendoti in se stesso, nel suo cuore? Men che nulla".

41 "Voglio farmi santo: per questo sono pronto a rinunciare a qualsiasi sogno o affetto terreno, per essere tutto di Dio. Con Te, o Gesù, fino alla morte".

42 Anche noi siamo invitati ad essere: GIOVANI: LUCE DEL MONDO Azione Cattolica Italiana Diocesi di Vittorio Veneto PIETRE VIVE

43 Per il tempo personale: Come riesco a vivere nella mia vita questi ambiti? Cosa mi manca per viverli in pienezza? Quali invece le mie potenzialità da mettere in gioco? Azione Cattolica Italiana Diocesi di Vittorio Veneto PIETRE VIVE

44 Azione Cattolica Italiana Diocesi di Vittorio Veneto PIETRE VIVE Per il lavoro di gruppo: Come è possibile calare questo ambito (cittadinanza, educazione, responsabilità o spiritualità), nel cammino dellanno?


Scaricare ppt "GIOVANI: LUCE DEL MONDO Alberto Marvelli: testimone per noi educatori Domenica 17 ottobre 2010, Cimavilla di Codognè Azione Cattolica Italiana Diocesi."

Presentazioni simili


Annunci Google