La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Come attuare le prescrizioni del Disegno di Legge Nicolais Comune di Verona 26 Marzo 2007 Robert Ridolfi E UNA SOCIETA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Come attuare le prescrizioni del Disegno di Legge Nicolais Comune di Verona 26 Marzo 2007 Robert Ridolfi E UNA SOCIETA."— Transcript della presentazione:

1 Come attuare le prescrizioni del Disegno di Legge Nicolais Comune di Verona 26 Marzo 2007 Robert Ridolfi E UNA SOCIETA DEL GRUPPO MAGGIOLI

2 26 febbraio 2007 IRIDE2 Temi di questo intervento Presentazione della società Il punto sul D.L. Nicolais Iride: la soluzione per la gestione dei procedimenti amministrativi Best Practice e referenze Domande

3 26 febbraio 2007 IRIDE3 Gruppo Maggioli Editoria Formazione Modulistica Informatica Servizi di riscossione Tributi e Contravvenzioni C.d.S. Fiere e Convegni Fatturato consolidato 2006 oltre 100 milioni oltre 1000 tra dipendenti e collaboratori Società del Polo informatico per la PA Maggioli InformaticaS. Aracangelo (Rn) Studio K Reggio Emilia SipalSavigliano (CN) BitCosenza Cedaf Cedaf Forlì oltre 25 milioni di fatturato oltre 250 persone più di 4000 enti con almeno un prodotto software del Gruppo

4 26 febbraio 2007 IRIDE4 Gruppo Maggioli disponiamo di unofferta completa di prodotti e servizi su tutti gli ambiti applicativi continueremo a mantenere unidentità di produttori, ricercando sempre quelle economie di scala necessarie per poter continuare ad investire sappiamo realizzare progetti complessi e siamo partner dei nostri clienti nello sviluppo delle-Government e del Riuso sappiamo progettare la struttura organizzativa e le modalità di funzionamento dei CST e vogliamo essere loro partner serviamo circa 4000 enti abbiamo una rete commerciale caratterizzata da una capillarità unica siamo determinati a continuare ad investire sul settore Maggioli: Il partner per il governo locale lacquisizione di CEDAF e la leadership nel mercato dei servizi per la PA i punti di forza Soluzioni Informatiche del Gruppo i punti di forza

5 26 febbraio 2007 IRIDE5 Vision: la nostra identità essere riconosciuti dal mercato di fascia medio-alta come uno dei produttori software leader del settore essere riconosciuti dai nostri clienti come partner nellambito dei progetti di e-Government e di Gestione Documentale ed utilizzare questa capacità progettuale come leva per arrivare ad un ampliamento dellofferta sul fronte dei portali dei servizi e di altre componenti di prodotto rispondere alle evoluzioni delle esigenze degli enti ed essere partner di Centri Servizi Territoriali in ambito nazionale con un apporto di prodotti e di capacità progettuali

6 26 febbraio 2007 IRIDE6 Posizionamento di Cedaf più di abitanti meno di abitanti

7 26 febbraio 2007 IRIDE7 Cedaf si propone al mercato … consulenza su BPR analisi dei fabbisogni e della loro evoluzione formazione prodotti applicativi CST outsourcing e progettazione CST progetti assistenza help desk e-Gov e riuso

8 26 febbraio 2007 IRIDE8 Il punto sul D.L. Nicolais Legge 241/90: –La stiamo applicando? Come? –Perché viene modificata? Quali modifiche ci servono? Nel frattempo, nei rapporti con i cittadini/imprese sono avvenuti: –Interventi normativi (Codice della P.A. Digitale);Codice della P.A. Digitale –Interventi per facilitare lattuazione (E-Gov); Cosa è cambiato effettivamente? –I cittadini/imprese hanno a disposizione: Diritti stabiliti dalla Normativa; Strumenti per il dialogo con la P.A.

9 26 febbraio 2007 IRIDE9 Il Disegno di Legge Nicolais Disegno di legge approvato dal governo il 22 settembre 2006 D.L. in materia di modernizzazione, di efficienza delle amministrazioni pubbliche e di riduzione degli oneri burocratici per i cittadini e per le impreseD.L. in materia di modernizzazione, di efficienza delle amministrazioni pubbliche e di riduzione degli oneri burocratici per i cittadini e per le imprese Un principio decisamente innovativo previsto dal disegno di legge Nicolais è quello posto nellart. 2 bis (conseguenze per il ritardo dellamministrazione nella conclusione del procedimento) : Le pubbliche amministrazioni sono tenute al risarcimento del danno ingiusto cagionato in conseguenza dellinosservanza dolosa o colposa del termine di conclusione del procedimento, indipendentemente dalla spettanza del beneficio derivante dal provvedimento richiesto. Indipendentemente dal risarcimento del danno di cui al comma 1, le pubbliche amministrazioni corrispondono ai soggetti istanti, a titolo sanzionatorio del mero ritardo, una somma di denaro in misura fissa ed eventualmente progressiva, nei casi di inosservanza dei termini di conclusione dei procedimenti amministrativi… Le controversie relative allapplicazione del presente articolo sono attribuite alla giurisdizione esclusiva del giudice amministrativo duplice responsabilitàQuesta norma impone allAmministrazione una duplice responsabilità: quella del danno ingiusto provocato allinteressato dallomesso provvedimento nei tempi predefiniti a prescindere dalla spettanza dello stesso provvedimento e quella del pagamento di una sanzione favore dei soggetti istanti.

10 26 febbraio 2007 IRIDE10 Il punto sul D.L. Nicolais Appare invece di grande interesse unaltra disposizione del testo del d.d.l.. Dove aggiunge allart. 29 della legge 241: I servizi di controllo interno delle singole amministrazioni statali e i corrispondenti uffici o organi degli enti pubblici nazionali sono tenuti, anche avvalendosi dei sistemi di protocollo informatico, a misurare i tempi medi di conclusione dei procedimenti, nonché a predisporre un apposito rapporto annuale, indicando il numero e le tipologie dei procedimenti che non si sono conclusi nei termini previsti. Il rapporto corredato da un piano di riduzione dei tempi, è presentato ogni anno, entro il 15 febbraio dellanno successivo, alla Presidenza del Consiglio dei Ministri. Sulla base delle risultanze del rapporto si provvede anche su impulso di questultima, al conseguente adeguamento dei termini di conclusione dei procedimenti con le modalità di cui allarticolo 2, commi 3 e 4, della legge n. 241/1990 come modificati dalla presente legge. Questa è una disposizione molto importante: impone una sorta di consuntivo fisso annuale sul rispetto dei tempi. Per ora riguarda solo le Amministrazioni centrali ma in sede di conversione potrebbe probabilmente essere estesa a tutte le Pubbliche amministrazioni Misurazione dei Tempi dei procedimenti amministrativi

11 26 febbraio 2007 IRIDE11 Il punto sul D.L. Nicolais In sintesi gli obiettivi del D.L. Nicolais: Cittadini/Imprese e P.A. sulle stesso piano: –Il tempo dei cittadini/imprese non è una risorsa illimitata e va tutelata –Lamministrazione inadempiente viene sanzionata Dare certezza dei tempi dellazione amministrativa: –P.A. devono definire e rendere pubblici i tempi –P.A. devono misurare i tempi effettivi e proporre piani annuali di miglioramento; Risarcimento del danno e sanzioni per le amministrazioni inadempienti: –Risarcimento del danno provocato dal mancato rispetto dei tempi –Sanzione (multa) a favore del cittadino/Impresa Pubblicità degli adempimenti richiesta a cittadini/imprese Responsabilità dei dirigenti con penalizzazione economica accessoria Misure di reingegnerizzazione e innovazione tecnologica

12 26 febbraio 2007 IRIDE12 Il punto sul D.L. Nicolais Riflessi sullorganizzazione del D.L. Nicolais: Definizione e misurazione dei tempi dei procedimenti Analisi, riorganizzazione interna dellEnte Costruzione, Gestione informatica efficace e dinamica dei procedimenti amministrativi Sistemi in grado di interoperare e scambiarsi informazioni con gli uffici interni, con le altre pubbliche amministrazioni Misurabilità delle performance per introduzione di criteri meritocratico Estrema attenzione ad imprese e cittadini con lerogazione di servizi avanzati di e-government per comunicare ed offrire prestazioni

13 26 febbraio 2007 IRIDE13 Attuare il DL Nicolais: IRIDE supportare con efficacia la gestione amministrativa interna dellEnte migliorare lefficienza dei rapporti formali dellEnte con le altre amministrazioni, con i cittadini e le imprese cooperare con il Sistema Informativo dellEnte Iride Iride è un sistema integrato per la gestione dei procedimenti amministrativi e la gestione documentale in grado di:

14 26 febbraio 2007 IRIDE14 IRIDE: la soluzione KEYWORDS KEYWORDS Gestione Informatica dei Procedimenti Amministrativi Gestione Documentale Protocollo Informatico e Flussi Documentali Gestione Atti Formali (Delibere, Determine, etc.) Firma Digitale + Posta Certificata + Interoperabilità Sportello Unico Sportello Unico per le Attività Produttive Sportello Unico dellEdilizia Gestione delle Pratiche Edilizie Sistemi per E-Government + RIUSO

15 26 febbraio 2007 IRIDE15 Workflow Gestione Documentale SUAP Sportello Unico AEDELIS pratiche edilizie PROTOCOLLO Informatico COMPONENTI APPLICATIVE Firma Digitale Integrazione Office Automation Acquisizione immagini COMPONENTI DI INTEGRAZIONE SEGRETERIA (Atti Formali) COMPONENTI INFRASTRUTTURALI BACK OFFICE Integrazione Posta Elettronica e PEC PRESENTAZIONE PRESENTAZIONE DEI SERVIZI WEB SERVICE PEOPLE, Ulisse o altro portale FRONT OFFICE Integrazione piattaforma EDMS Interop.tà Protocollo Web-Services Per interoperabilità Procedimenti amministrativi Commercio

16 26 febbraio 2007 IRIDE16 Componenti Applicative Protocollo e dei flussi documentali Segreteria: delibere e determine Procedimenti Amministrativi SUAP: Sportello Unico Aedilis:gestione pratiche Edilizia Messi Notificatori Iride Effettuano la Gestione applicativa del dominio di riferimento attraverso lutilizzo dei servizi offerti dalle componenti infrastrutturali. Componenti Applicative Aedilis: pratiche edilizie SUAP: sportello unico Protocollo Informatico Segreteria: Atti Formali Moduli di integrazione Firma Digitale Interoperabilità Office Automation (MS, OO) Acquisizione Immagini Integrazione EDMS Infrastrutturali WorkFlow Gestione Documentale

17 26 febbraio 2007 IRIDE17 WorkFlow realizza il tracciamento e lesecuzione dei flussi di lavoro del procedimento i dati strutturati gestiti sono quelli della relativa componente applicativa consente il monitoraggio dello stato, dei tempi e delle responsabilità Iride Componenti Applicative Aedilis: pratiche edilizie SUAP: sportello unico Protocollo Informatico Segreteria: Atti Formali Moduli di integrazione Firma Digitale Interoperabilità Office Automation (MS, OO) Acquisizione Immagini Integrazione EDMS Infrastrutturali WorkFlow Gestione Pratiche Repository

18 26 febbraio 2007 IRIDE18 Iride: disegno procedimento

19 26 febbraio 2007 IRIDE19 Iride: Gestione procedimenti

20 26 febbraio 2007 IRIDE20 Iride: gestione procedimenti

21 26 febbraio 2007 IRIDE21 Iride: il procedimento

22 26 febbraio 2007 IRIDE22 Iride: stato del procedimento

23 26 febbraio 2007 IRIDE23 Iride: stato del procedimento

24 26 febbraio 2007 IRIDE24 Monitoraggio procedimento

25 26 febbraio 2007 IRIDE25 Gestione Documentale consente lattach ai dati strutturati di qualsiasi documento informatico (=files) gestione del versioning gestione delle policy Gestione della pratica Integrazione con Firma Digitale Integrazione con Posta Elettronica e PEC Iride Componenti Applicative Edilizia Attività Produttive Protocollo Gestione Atti Moduli di integrazione Firma Digitale Posta Elettronica Interoperabilità Cooperazione applicativa Office Automation Acquisizione Immagini Infrastrutturali WorkFlow Gestione Documentale

26 26 febbraio 2007 IRIDE26 Condizioni per il successo Nellintroduzione di un sistema per la gestione dei procedimenti amministrativi e la gestione documentale, sono possibili due visioni: –Obbligo: necessità di essere a norma –Opportunità: significa ripensare i propri processi nellottica di migliorare il livello di efficienza Dal punto di vista dellimplementazione questo si traduce in: –Obbligo = automazione/informatizzazione –Opportunità = innovazione

27 26 febbraio 2007 IRIDE27 Se si considera unopportunità riflessione coraggiosa sulle procedure e sul metodo tradizionali capacità di identificare le linee strategiche dellinnovazione determinazione nel coniugare qualità del servizio, evoluzione tecnologica e trasformazione organizzativa consapevolezza della necessità di un lavoro interdisciplinare e della sua difficoltà

28 26 febbraio 2007 IRIDE28 Per lobbiettivo occorre: riconoscimento della complessità del problema anche dal punto di vista organizzativo e autorevole sostegno dei responsabili dellamministrazione definizione di responsabilità per la progettazione e realizzazione accurata analisi e valutazione dellesistente (dei flussi procedurali e dei sistemi di organizzazione) definizione degli strumenti di regolamentazione previsti secondo modalità condivise programmi di sensibilizzazione, formazione e qualificazione del personale, oltre che di assistenza

29 26 febbraio 2007 IRIDE29 alcuni casi di eccellenza Provincia di Firenze Gestione dei procedimenti amministrativi Comune di Rimini 800 PDL in rete: Gestione Procedimenti SUAP Comune di Pesaro 300 PDL in rete e Protocollo decentrato Comune di Ravenna 300 PDL in rete e 2 milioni di documenti Comune di Verona gestione documentale del progetto SERV-VR (e-gov) e procedimenti Comune di Brescia 250 PDL in rete e Protocollo decentrato Comune di Pisa gestione documentale e procedimenti del progetto CI-TEL (e- gov) Comune di Carrara gestione documentale per S.U. del progetto CadiNellaRete (e-gov) Comune di Ancona 500 pdL per Protocollo Informatico e Gestione Atti Provincia Udine gestione paperless protocollo informatico e degli atti dirigenziali Oltre 180 Enti utilizzano IRIDE

30 26 febbraio 2007 IRIDE30 altri casi di eccellenza Provincia di Lecce Prot informatico gestione atti dirigenziali + firma digitale Regione Sicilia Protocollo informatico e flussi documentali Provincia Avellino Progetto INTAMM: Integrazione Processi Amministrativi

31 26 febbraio 2007 IRIDE31 Comune di Verona 26 Febbraio 2007 Robert Ridolfi FINE DELLA PRESENTAZIONE CEDAF E UNA SOCIETA DEL GRUPPO MAGGIOLI


Scaricare ppt "Come attuare le prescrizioni del Disegno di Legge Nicolais Comune di Verona 26 Marzo 2007 Robert Ridolfi E UNA SOCIETA."

Presentazioni simili


Annunci Google