La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Sintesi conclusiva a cura di Marco Brunod (Studio APS) Assemblea dei soci Milano, 29 marzo 2009 Analisi dei processi e degli assetti organizzativi dellAssociazione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Sintesi conclusiva a cura di Marco Brunod (Studio APS) Assemblea dei soci Milano, 29 marzo 2009 Analisi dei processi e degli assetti organizzativi dellAssociazione."— Transcript della presentazione:

1 Sintesi conclusiva a cura di Marco Brunod (Studio APS) Assemblea dei soci Milano, 29 marzo 2009 Analisi dei processi e degli assetti organizzativi dellAssociazione Professionale Italiana Danzamovimentoterapia

2 Le questioni affrontate nella realizzazione di attività di DMT La scarsa visibilità e il debole riconoscimento delle attività di DMT come servizi per promuovere salute Leccessiva genericità nel modo con cui la DMT viene presentata e promossa e la conseguente carenza di una visione e di una proposta più articolata in grado di sintonizzarsi più efficacemente con le diversità dei contesti e le specificità delle domande Le incertezze e gli interrogativi connessi a un insufficiente approfondimento relativo ai profili di competenze necessari per la realizzazione delle diverse attività di DMT

3 Le questioni affrontate relative al funzionamento dellAPID La tendenza ad operare in modo eccessivamente chiuso, troppo sbilanciato sugli aspetti relativi al riconoscimento normativo e poco attento alla costruzione di un proprio mercato Le difficoltà a sviluppare iniziative, presenza e visibilità dellAPID a livello decentrato Linsufficiente supporto agli associati rispetto alle loro difficoltà relative alla costruzione di condizioni lavorative più favorevoli e soddisfacenti

4 I principali contenuti del lavoro di DMT La relazione tra le parti... La dimensione emotiva... La consapevolezza corporea... Limmagine del sé corporeo e la sua dimensione relazionale Il corpo e il movimento come linguaggio (dimensione simbolica)... Il processo creativo attraverso il corpo e il movimento... La relazione con laltro e il gruppo attraverso il corpo e il movimento... La relazione con lo spazio e il tempo attraverso il corpo e il movimento...

5 Le competenze distintive del danzaterapeuta Conoscenza di base del corpo e del suo sviluppo psico-fisico Capacità di riconoscere e valorizzare le parti sane nella relazione di aiuto... Conoscenza del linguaggio del corpo e del movimento sostenuta da specifici modelli interpretativi ed operativi... Empatia corporea, comprensione del proprio agire corporeo e gestione, nella relazione, dei propri movimenti.. Conoscenza del processo creativo e delle sue implicazioni sul piano emotivo, psicologico e cognitivo... Capacità di costruzione di uno spazio/tempo di lavoro adatto a... Conoscenza delle dinamiche relazionali (con laltro e con il gruppo) e della loro espressione corporea

6 Differenziare le attività di DMT AttivitàDestinatari Forme di erogazione Contenuti prevalenti Competenze DMT IndifferenziatiPromozione direttaContenuti di baseCompetenze distintive DMT in ambito sanitario Gruppi omogenei Istituzioni Co-progettata con la committenza Contenuti di base più Competenze distintive più DMT in ambito sociale Gruppi omogenei Istituzioni Comunità Co-progettata con la committenza Contenuti di base più Competenze distintive più DMT in ambito pedag. / educ. Gruppi omogenei Istituzioni Co-progettata con la committenza Contenuti di base più Competenze distintive più DMT in ambito artistico Gruppi omogenei Istituzioni Co-progettata con la committenza Contenuti di base più Competenze distintive più DMT in ambito organizzativo Gruppi omogenei Istituzioni Organizzazioni Co-progettata con la committenza Contenuti di base più Competenze distintive più DMT in ambito clinico Individui Gruppi Promozione diretta o delegata Contenuti di base più dimensioni patologiche Competenze distintive più formazione psicoterapeutica

7 Rinforzare la partecipazione Il futuro dellAPID è strettamente legato allapporto dei suoi associati, per rinforzare la partecipazione e lappartenenza non è possibile ricorrere a metodi coercitivi o seduttivi... Lapporto attivo degli associati può essere incrementato se a questi investimenti corrispondono ritorni in termini di sostegni, indirizzi e facilitazioni per poter svolgere in modo più soddisfacente le proprie attività professionali Cosa può fare lAPID per essere di aiuto ai suoi associati e per riqualificare le interazioni nel principio della reciprocità?

8 Investire nella ricerca e nella sperimentazione in ambito tecnico e organizzativo valorizzando le esperienze decentrate Ambiti prioritari: La riprogettazione del prodotto (differenziazione) La costruzione di uno spazio di mercato nelle attuali modificazioni del sistema di welfare La costruzione di un ambiente virtuale di scambio, confronto, cooperazione dedicato alla DMT La promozione dellimmagine dellAPID e della DMT e la cura delle comunicazioni in ambito istituzionale e scientifico.


Scaricare ppt "Sintesi conclusiva a cura di Marco Brunod (Studio APS) Assemblea dei soci Milano, 29 marzo 2009 Analisi dei processi e degli assetti organizzativi dellAssociazione."

Presentazioni simili


Annunci Google