La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LOperatore esperto in mediazione al lavoro di persone disabili: elementi per la definizione di un profilo professionale Carlo Lepri Centro Studi ASL 3.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LOperatore esperto in mediazione al lavoro di persone disabili: elementi per la definizione di un profilo professionale Carlo Lepri Centro Studi ASL 3."— Transcript della presentazione:

1 LOperatore esperto in mediazione al lavoro di persone disabili: elementi per la definizione di un profilo professionale Carlo Lepri Centro Studi ASL 3 Genova Università di Genova

2 Il presente materiale farà parte di un volume di prossima pubblicazione per cui ne è vietata la riproduzione e ne è consentito esclusivamente un uso di consultazione interno. Carlo Lepri Carlo Lepri

3 Persona Disabile Lavoro DISTANZA

4 Persona Disabile Lavoro DISTANZA Il lavoro è sempre un compromesso tra le esigenze soggettive della persone e le richieste di adattamento dellorganizzazione

5 Persona Disabile Lavoro DISTANZA La distanza è soggettiva ed è condizionata da fattori: Culturali Organizzativi e Professionali Psicologici

6 Persona Disabile Lavoro DISTANZA Fattori Culturali Il sistema di valori I pregiudizi Le rappresentazioni

7 Persona Disabile Lavoro DISTANZA Fattori Aziendali, Professionali e di Contesto Struttura, regole, potere, clima, ruoli Compiti, ritmi, tempi, flessibilità Scolarizzazione, formazione Ambiente, servizi

8 Persona Disabile Lavoro DISTANZA Fattori Psicologici Livello della maturità socio emotiva Qualità della socializzazione Capacità di sense making Incontro con il limite Ruolo della famiglia

9 Persona Disabile Lavoro StrumentiServiziOperatori Area della mediazione

10 Persona Disabile Lavoro StrumentiServiziOperatori Area della mediazione Loperatore esperto in mediazione al lavoro è un professionista che, agendo sui fattori che ne condizionano la distanza, facilita lincontro tra la persona disabile e il sistema produttivo

11 Larea professionale di riferimento dellOperatore esperto in mediazione Per Area Professionale si intende: Un insieme di figure professionali che, seppure a diversi livelli di professionalità e complessità, hanno in comune: processi lavorativi di riferimento discipline, tecniche, know how di riferimento percorsi formativi e professionali affini (*) * F. Butera Dalle occupazioni industriali alle nuove professioni

12 Operatore esperto in mediazione al lavoro per persone Disabili Area Professioni Mercato del Lavoro Area Professioni Sociali Operatore Incontro domanda/offerta Operatore Orientamento Tutor Progettista di formazione Esperto in MDL Esperto di job creation Educatore professionale Assistente sociale Psicologo Sociologo Animatore sociale Formatore Larea professionale di riferimento dellOperatore esperto in mediazione

13 Alcuni elementi per la definizione del profilo professionale COMPITI (Linsieme delle singole attività che caratterizzano il processo di lavoro) CONOSCENZE (Il sapere specialistico che definisce il dominio professionale) CAPACITA E QUALITA PERSONALI (Le competenze relazionali, organizzative e comunicative)

14 Alcuni elementi per la definizione del profilo professionale COMPITI (cosa fa) Valuta le competenze, le motivazioni, i vincoli che caratterizzano la persona disabile da inserire Definisce la distanza e progetta il percorso Ricerca e analizza le aziende definendo compiti, mansioni, e ruoli Accompagna e sostiene la persona disabile nel percorso aziendale Interagisce con la rete dei servizi al lavoro, sociali, riabilitativi e educativi Presidia la definizione del progetto di inserimento Sviluppa azioni di sostegno in situazioni di crisi Attua azioni di monitoraggio e di gestione della cronicità Sviluppa attività di markentig del servizio e promuove la cultura dellintegrazione

15 Alcuni elementi per la definizione del profilo professionale CONOSCENZE ( cosa sa) Conoscenze psicologiche, psico-dinamiche e di psicologia di comunità Conoscenze di psicologia della disabilità Conoscenza dei processi di socializzazione lavorativa Conoscenze delle metodologie di colloquio, di lavoro di gruppo e di rete Principi di psicologia del lavoro, dellorientamento e delle organizzazioni Conoscenze di tecniche di comunicazione e negoziazione Conoscenze delle tendenze del mercato del lavoro Conoscenze della normativa in materia di occupazione

16 Alcuni elementi per la definizione del profilo professionale CAPACITA ( come è) Capacità organizzative (gestione, pianificazione, problem solving) Capacità relazionali (orientamento al lavoro di gruppo e cooperativo, fronteggiamento del disagio e delle relazioni critiche, orientamento alla negoziazione, disponibilità alla assunzione di responsabilità) Capacità comunicative (ascoltare e interpretare, trasferire conoscenze, comunicare con chiarezza)

17 Esperto in mediazione al lavoro Sistema Produttivo Persona disabile Famiglia e Contesto Esperto in mediazione: gli ambiti di intervento Azienda privata Cooperativa sociale Altre organizzazioni NENE NETWORKATTIVATONETWORKATTIVATO Servizi socio sanitari Enti locali Scuola Formazione Professionale Centri per limpiego Agenzie del Lavoro Associazioni di Rappresentanza Associazioni dei Disabili

18 LOperatore esperto in mediazione al lavoro: Le componenti educative del ruolo PROGETTARE (sogno realistico) ACCOMPAGNARE (ritorno narcisistico) DISTANZIARE (asimmetria, estinzione)

19 LOperatore esperto in mediazione al lavoro: IL SISTEMA VALORIALE VISIONE ANTROPOLOGICA INTEGRAZIONE SOCIALE LAVORO DIRITTI


Scaricare ppt "LOperatore esperto in mediazione al lavoro di persone disabili: elementi per la definizione di un profilo professionale Carlo Lepri Centro Studi ASL 3."

Presentazioni simili


Annunci Google