La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Stato di avanzamento del piano regionale di selezione genetica per la resistenza alle TSE ovine Marco Tamba Ist. Zooprofilattico Sperimentale della Lombardia.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Stato di avanzamento del piano regionale di selezione genetica per la resistenza alle TSE ovine Marco Tamba Ist. Zooprofilattico Sperimentale della Lombardia."— Transcript della presentazione:

1 Stato di avanzamento del piano regionale di selezione genetica per la resistenza alle TSE ovine Marco Tamba Ist. Zooprofilattico Sperimentale della Lombardia e Emilia-Romagna Centro Emiliano-Romagnolo di Epidemiologia Veterinaria Rimini, 12/07/06 Attualità nel settore ovi-caprino dallanagrafe alla bluetongue

2 Scopo della presentazione Ripassare la filosofia del piano di selezione genetica per la resistenza alle TSE Presentare lo stato di avanzamento del piano regionale (Del.1231/2005)

3 Focolai di Scrapie denunciati in Emilia- Romagna (dati al 30/06/06) Dal 1991 ad oggi in Emilia-Romagna sono stati denunciati complessivamente 14 focolai di Scrapie. 7/9 province hanno registrato almeno un focolaio.

4 Distribuzione geografica: ( ) Incidenza di allevamenti colpiti Ovini: 8,1 milioni* Caprini: 978 mila* *Dati Eurostat dicembre 2004

5 Obiettivi del piano Obiettivo generale del Piano è quello di in- crementare la frequenza dei caratteri di resistenza genetica alle TSE nella popolazio- ne ovina al fine di: a) contribuire alla tutela della salute umana ed animale; b) concorrere al controllo delle TSE degli ovini; c) concorrere alla creazione di aziende ovine a basso rischio di TSE.

6 Obiettivi del piano Obiettivi specifici del piano sono: a) eliminazione dellallele VRQ dagli allevamenti aderenti al piano; b) incremento della frequenza dellallele ARR negli allevamenti aderenti al Piano. c) aumento della disponibilità di montoni con genotipo resistente (ARR/ARR), utili anche per il ripopolamento degli allevamenti infetti; d) progressiva diminuzione della frequenza dellallele ARQ negli allevamenti aderenti al piano.

7 La Scienza dietro la Genetica della Scrapie ci dice: ? ? Alcune pecore si ammalano più facilmente di altre La Genotipizzazione è usata per identificare i geni che controllano la suscettibilità o la resistenza alla forma clinica scrapie Malattia # infezione

8 Combinazioni dei genotipi e suscettibilità alla scrapie ARR/ARR - sono resistenti (Classe I) ARR/ARQ - sono semi-resistenti (Classe II) ARQ/ARQ - sono suscettibili (Classe III) ARQ/VRQ - sono molto suscettibili (divieto di impiego come riproduttori) VRQ/VRQ - sono molto suscettibili (divieto di impiego come riproduttori) ARR/VRQ - sono poco suscettibili (divieto di impiego come riproduttori)

9 Razza Genotipo e classe Tot% SardaARQ/ARQ (III)1872,0% AppenninicaARQ/ARQ (III)14,0% MasseseARQ/ARQ (III)14,0% SuffolkARQ/ARQ (III)14,0% MeticcioARQ/ARQ (III)28,0% MeticcioARQ/AHQ (III)28,0% Totale25100,0% Genotipi dei casi di scrapie dellEmilia-Romagna

10 e le Capre? Ad oggi non sono stati identificati genotipi resistenti nelle capre. Pertanto, tutte le capre devono essere considerate suscettibili alla Scrapie.

11 La Scrapie e i montoni… I montoni prendono la scrapie I montoni infetti non sembrano in grado di trasmettere la scrapie La genetica del montone influenza la suscettibilità alla scrapie dei propri figli

12 Schema di selezione Classificazione dei riproduttori La selezione avviene per linea maschile; per accelerare la selezione possono essere testate anche le femmine (gruppi di monta).

13 La ricerca ha dimostrato che: Tutte le placente 171QR di pecore infette 171QQ esami- nate sono risultate negative per scrapie, mentre le placente 171QQ di pecore infette 171QQ sono risultate positive. Pertanto, le placente ed i liquidi fetali 171QR di pecore infette non dovrebbero essere in grado di trasmettere la scrapie alle altre pecore suscettibili. ? ? la Scrapie si diffonde alle pecore suscettibili (171QQ) e alle capre attraverso il contatto con la placenta ed i liquidi fetali infetti.

14 Limportanza del genotipo della placenta nella trasmissione della scrapie Gli agnelli hanno una combinazione del DNA della pecora e del montone; una pecora di III cl. accoppiata ad un montone di I cl. produrrà un agnello di II cl. con fluidi e placenta di II classe. una pecora di III cl. accoppiata ad un montone di III cl. produrrà un agnello di III cl. con fluidi e placenta di III classe.

15 Come lallevatore può usare la Geno- tipizzazione per prevenire la Scrapie Selezionando montoni resistenti ( ARR/ARR / I Classe ) o semi-resistenti ( ARR/*** / II Classe ) –Ogni individuo riceve un gene da ciascun genitore. –Montoni di I Classe produrranno solamente agnelli di I classe (resistenti) o di II classe (semi- resistenti). –Montoni di II classe (semi-resistenti) produrranno agnelli resistenti, semi-resistenti o suscettibili a seconda del genotipo della pecora coperta.

16 Tabella di suscettibilità degli agnelli

17 Schema di selezione Utilizzo dei riproduttori La Regione, su parere della Commissione, definisce se una razza ha frequenza di ARR superiore al 40%. Montoni di 3° classe: –introdotti solo nei primi 5 anni del piano –utilizzabili solo nei primi 7 anni del piano

18 Come lallevatore può usare la Geno- tipizzazione per prevenire la Scrapie (cont.) Selezionando pecore resistenti ( I Classe ) o semi-resistenti ( II Classe ) –Una pecora trasmetterà i suoi caratteri di resistenza/suscettibilità allo stesso modo del montone, ma solamente al suo agnello. –La genotipizzazione delle pecore ha un basso costo/efficacia rispetto a quella del montone. –In pratica è utile solo per le madri di montoni o quando si vuole accelerare al massimo la selezione (allevamento a rischio; razze a bassa frequenza allele ARR).

19 Come lallevatore può usare la Geno- tipizzazione per prevenire la Scrapie (cont.) La Genotipizzazione deve essere considerata come uno strumento non come unico strumento di prevenzione –Il metodo più efficace per evitare lintroduzione della scrapie è quello di non comprare pecore –Se il sistema di allevamento richiede lacquisto di pecore, comprare pecore resistenti (classe I - ARR/ARR) o semi- resistenti (classe II - ARR/***).

20 Risultati (dati al 30/06/06) 135 domande di adesione pervenute (4.8% aziende; 24.1% capi); 2 aziende uscite dal piano cod.A.USL Domande pervenute totale capiCapriniOvini I103Reggio E I104Modena1102 I106Imola I109Ferrara I110Ravenna I111Forlì I112Cesena I113Rimini I208Bologna Totale

21 Risultati Razza Bergamasca (dati al 30/06/06) Capi genotipizzati Capi VRQ015

22 Risultati Razza Appenninica (dati al 30/06/06) Capi genotipizzati Capi VRQ130

23 Risultati Razza Sarda (dati al 30/06/06) Capi genotipizzati Capi VRQ 210

24 Conclusioni Buona adesione e motivazione al piano di selezione genetica; Le attività connesse allattuazione del piano non sono ancora a regime. Problemi nella trasmissione delle informazioni; E ancora presto per avere risultati apprezzabili.


Scaricare ppt "Stato di avanzamento del piano regionale di selezione genetica per la resistenza alle TSE ovine Marco Tamba Ist. Zooprofilattico Sperimentale della Lombardia."

Presentazioni simili


Annunci Google