La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

STUDIO TECNICO LOVATO - VILLAVERLA1 SICUREZZA E SALUTE SUL LUOGO DI LAVORO STUDIO TECNICO LOVATO via G. Leopardi, 3 - VILLAVERLA (VI)

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "STUDIO TECNICO LOVATO - VILLAVERLA1 SICUREZZA E SALUTE SUL LUOGO DI LAVORO STUDIO TECNICO LOVATO via G. Leopardi, 3 - VILLAVERLA (VI)"— Transcript della presentazione:

1 STUDIO TECNICO LOVATO - VILLAVERLA1 SICUREZZA E SALUTE SUL LUOGO DI LAVORO STUDIO TECNICO LOVATO via G. Leopardi, 3 - VILLAVERLA (VI)

2 STUDIO TECNICO LOVATO - VILLAVERLA2 FINALITÀ DELLA PREVENZIONE INFORTUNI, SICUREZZA ED IGIENE DEL LAVORO

3 STUDIO TECNICO LOVATO - VILLAVERLA3 FINALITÀ Salvaguardia della salute dei lavoratori

4 STUDIO TECNICO LOVATO - VILLAVERLA4 FINALITÀ Salvaguardia del datore di lavoro da conseguenze penali

5 STUDIO TECNICO LOVATO - VILLAVERLA5 Perché non conviene rischiare

6 STUDIO TECNICO LOVATO - VILLAVERLA6 RISCHI DEL LAVORO INSICURO Il comportamento pericoloso, a lungo andare, conduce sempre allincidente.

7 STUDIO TECNICO LOVATO - VILLAVERLA7 RISCHI DEL LAVORO INSICURO Non si può predire quanto dannoso può essere un comportamento pericoloso.

8 STUDIO TECNICO LOVATO - VILLAVERLA8 RISCHI DEL LAVORO INSICURO Avere la fama di lavoratore pericoloso

9 STUDIO TECNICO LOVATO - VILLAVERLA9 RISCHI DEL LAVORO INSICURO La direzione potrebbe esercitare diritti disciplinari nei confronti del lavoratore.

10 STUDIO TECNICO LOVATO - VILLAVERLA10 VANTAGGI DEL LAVORO SICURO Salvaguardia della propria salute.

11 STUDIO TECNICO LOVATO - VILLAVERLA11 VANTAGGI DEL LAVORO SICURO Eliminazione delle perdite temporanee o permanenti di guadagno.

12 STUDIO TECNICO LOVATO - VILLAVERLA12 VANTAGGI DEL LAVORO SICURO Lattitudine alla sicurezza è presa in considerazione a dimostrazione della professionalità acquisita.

13 STUDIO TECNICO LOVATO - VILLAVERLA13 ATTITUDINE ALLA SICUREZZA SIGNIFICA ESSERE PRONTI E DISPOSTI A METTERE IN PRATICA LE PROPRIE CONOSCENZE IN TUTTE QUELLE SITUAZIONI DI LAVORO CHE LO RICHIEDONO. SAPERE NON BASTA

14 STUDIO TECNICO LOVATO - VILLAVERLA14 ATTITUDINE ALLA SICUREZZA Prontezza a riferire e correggere situazioni di pericolo; iniziativa personale nel contribuire alle conoscenze di sicurezza degli altri; proposte e suggerimenti per migliorare le procedure di sicurezza.

15 STUDIO TECNICO LOVATO - VILLAVERLA15 LEGISLAZIONE COSTITUZIONE CODICE CIVILE - CODICE PENALE LEGGI PARTICOLARI DIRETTIVE EUROPEE NORME (ISO - UNI - CEI ECC.) CAMPO DI APPLICAZIONE: DATORE DI LAVORO - LAVORATORE

16 STUDIO TECNICO LOVATO - VILLAVERLA16 626/94 è il decreto di recepimento delle direttive CEE sul miglioramento della sicurezza nei luoghi di lavoro

17 STUDIO TECNICO LOVATO - VILLAVERLA17 LEGISLAZIONE Art Codice Civile "L'imprenditore è tenuto ad adottare nell'esercizio dell'impresa le misure che, secondo la particolarità del lavoro, l'esperienza e la tecnica sono necessarie a tutelare l'integrità fisica e la personalità morale dei prestatori di lavoro".

18 STUDIO TECNICO LOVATO - VILLAVERLA18 LEGISLAZIONE D.P.R. 547 del 1955 Norme per la prevenzione degli infortuni sul lavoro D.P.R. 303 del 1956 Norme generali per ligiene del lavoro D.P.R. 164 del 1956 Norme per la prevenzione degli infortuni sul lavoro nelle costruzioni.

19 STUDIO TECNICO LOVATO - VILLAVERLA19 LEGISLAZIONE D.P.R. 547/55 - D.P.R.303/56 - D.P.R. 164/56 Sono state per anni le colonne portanti della sicurezza e salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro. Stabiliscono i requisiti che devono avere macchine, attrezzature, impianti, luoghi di lavoro, ecc. Disciplinano gli aspetti di igiene del lavoro, di difesa dagli agenti nocivi, istituiscono lobbligo delle visite mediche periodiche. Stabiliscono gli obblighi dei Datori di Lavoro, dei Dirigenti e dei Preposti. Individuano lOrgano di Vigilanza.

20 STUDIO TECNICO LOVATO - VILLAVERLA20 LEGISLAZIONE D.P.R. 547/55 - sicurezza sul lavoro NORME GENERALI (NON GENERICHE!) NORME SPECIFICHE PER AMBIENTI DI LAVORO, MACCHINE ED ATTREZZATURE. APPARECCHI DI SOLLEVAMENTO E TRASPORTO MATERIE E PRODOTTI PERICOLOSI IMPIANTI MANUTENZIONE DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALE CARTELLONISTICA SANZIONI PENALI

21 STUDIO TECNICO LOVATO - VILLAVERLA21 LEGISLAZIONE ARTICOLI DI CARATTERE GENERALE NON GENERICO! D.P.R. 547/55 - art. 41 Gli elementi delle macchine, quando costituiscono un pericolo, devono essere protetti o segregati o provvisti di dispositivi di sicurezza.

22 STUDIO TECNICO LOVATO - VILLAVERLA22 LEGISLAZIONE ARTICOLI DI CARATTERE GENERALE NON GENERICO! D.Lgs. 626/94, art. 35 Obblighi del datore di lavoro. 1. Il datore di lavoro mette a disposizione dei lavoratori attrezzature adeguate al lavoro da svolgere ovvero adattate a tali scopi ed idonee ai fini della sicurezza e della salute.

23 STUDIO TECNICO LOVATO - VILLAVERLA23 LEGISLAZIONE D.P.R. 303/56 - igiene del lavoro CARATTERISTICHE DELLA STRUTTURE Altezza, cubatura, superficie, pavimenti, muri Temperatura, umidità, aerazione (finestre apribili) Illuminazione naturale ed artificiale Separazione di lavorazioni nocive Locali di servizio (gabinetti, docce, spogliatoi, mense) Presidi medici (cassetta di primo soccorso, infermeria) Controlli sanitari periodici Obbligo di notifica (più di tre operai) Sanzioni penali

24 STUDIO TECNICO LOVATO - VILLAVERLA24 LEGISLAZIONE D.P.R. 163/56 - sicurezza nelle costruzioni VIABILITÀ NEI CANTIERI SCALE A MANO PROTEZIONI DEI POSTI DI LAVORO CINTURE DI SICUREZZA LAVORI IN PROSSIMITÀ DI LINEE ELETTRICHE SCAVI E FONDAZIONI PONTEGGI ED IMPALCATURE TRASPORTO DI MATERIALI COSTRUZIONI EDILIZIE / DEMOLIZIONI SANZIONI PENALI

25 STUDIO TECNICO LOVATO - VILLAVERLA25 LEGISLAZIONE D.Lgs. 277/91 - (Piombo - Amianto) - Rumore D.Lgs. 626/94 - Norme per il miglioramento della sicurezza e salute nei luoghi di lavoro D.P.R. 459/96 - Direttiva macchine D.Lgs. 494/96 - Direttiva cantieri

26 STUDIO TECNICO LOVATO - VILLAVERLA26 LEGISLAZIONE - D.Lgs. 277/91 - ( rumore) Introduzione dei valori limite Obbligo di: Valutare il rischio. Individuare gli addetti esposti. Individuare le misure da adottare. Informazione e formazione degli addetti esposti. Controllo sanitario. Revisione periodica delle misure. Tutto deve essere documentato

27 STUDIO TECNICO LOVATO - VILLAVERLA27 LEGISLAZIONE D.Lgs. 626/94 DA UNA PREVENZIONE DI TIPO OGGETTIVO AD UNA DI TIPO SOGGETTIVO. Le figure chiave: UProgettisti, fabbricanti, fornitori, installatori UDatore di lavoro UDirigenti ed i Preposti UResponsabile del Servizio Prevenzione e Protezione ULavoratore URappresentante per la Sicurezza UAddetti alla gestione delle emergenze UMedico Competente

28 STUDIO TECNICO LOVATO - VILLAVERLA28

29 STUDIO TECNICO LOVATO - VILLAVERLA29 Datore di lavoro Designa il Resp. del S. P. P. Designa gli addetti Affida compiti Adotta misure Prende provvedimenti Richiede losservanza Consulta, informa

30 STUDIO TECNICO LOVATO - VILLAVERLA30 Responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione È designato dal Datore di Lavoro Le capacità ed i requisiti professionali (…) devono essere adeguati alla natura dei rischi presenti sul luogo di lavoro e relativi alle attività lavorative.

31 STUDIO TECNICO LOVATO - VILLAVERLA31 Responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione Il responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione deve essere: In possesso di un titolo di studio non inferiore al diploma di istruzione secondaria superiore ed essere inoltre in possesso di un attestato di frequenza, con verifica dell'apprendimento, a specifici corsi di formazione adeguati alla natura dei rischi presenti sul luogo di lavoro.

32 STUDIO TECNICO LOVATO - VILLAVERLA32 Rappresentante per la sicurezza È designato dai lavoratori Particolare formazione in materia di sicurezza Viene consultato dal datore di lavoro...

33 STUDIO TECNICO LOVATO - VILLAVERLA33 CODECISIONE CONSULTAZIONE INFORMAZIONE

34 STUDIO TECNICO LOVATO - VILLAVERLA34 Lavoratore capacità esperienza intuizione cultura responsabilità

35 STUDIO TECNICO LOVATO - VILLAVERLA35 D.P.R. 547/55 Art. 6 - Doveri dei lavoratori I lavoratori devono: a) osservare, oltre le norme del presente decreto, le misure disposte dal datore di lavoro ai fini della sicurezza individuale e collettiva; D.Lgs. 626/94 Art. 5. Obblighi dei lavoratori. 2. In particolare i lavoratori: a) osservano le disposizioni e le istruzioni impartite dal datore di lavoro, dai dirigenti e dai preposti, ai fini della protezione collettiva ed individuale;

36 STUDIO TECNICO LOVATO - VILLAVERLA36 D.P.R. 547/55 b) usare con cura i dispositivi di sicurezza e gli altri mezzi di protezione predisposti o forniti dal datore di lavoro; D.Lgs. 626/94 c) utilizzano in modo appropriato i dispositivi di protezione messi a loro disposizione;

37 STUDIO TECNICO LOVATO - VILLAVERLA37 D.P.R. 547/55 c) segnalare immediatamente al datore di lavoro, al dirigente o ai preposti le deficienze dei dispositivi e dei mezzi di sicurezza e di protezione, nonché le altre eventuali condizioni di pericolo di cui venissero a conoscenza, adoperandosi direttamente, in caso di urgenza e nellambito delle loro competenze e possibilità, per eliminare o ridurre dette deficienze o pericoli; D.Lgs. 626/94 d)segnalano immediatamente al datore di lavoro, al dirigente o al preposto le deficienze dei mezzi e dispositivi di cui alle lettere b) e c), nonché le altre eventuali condizioni di pericolo di cui vengono a conoscenza, adoperandosi direttamente, in caso di urgenza, nell'ambito delle loro competenze e possibilità, per eliminare o ridurre tali deficienze o pericoli, dandone notizia al rappresentante dei lavoratori per la sicurezza;

38 STUDIO TECNICO LOVATO - VILLAVERLA38 D.P.R. 547/55 d) non rimuovere o modificare i dispositivi e gli altri mezzi di sicurezza e di protezione senza averne ottenuta lautorizzazione; D.Lgs. 626/94 e) non rimuovono o modificano senza autorizzazione i dispositivi di sicurezza o di segnalazione o di controllo;

39 STUDIO TECNICO LOVATO - VILLAVERLA39 D.P.R. 547/55 e) non compiere, di propria iniziativa, operazioni o manovre che non siano di loro competenza e che possano compromettere la sicurezza propria o di altre persone. D.Lgs. 626/94 f) non compiono di propria iniziativa operazioni o manovre che non sono di loro competenza ovvero che possono compromettere la sicurezza propria o di altri lavoratori;

40 STUDIO TECNICO LOVATO - VILLAVERLA40 Art. 5 - Obblighi dei lavoratori. 1. Ciascun lavoratore deve prendersi cura della propria sicurezza e della propria salute e di quella delle altre persone presenti sul luogo di lavoro, su cui possono ricadere gli effetti delle sue azioni o omissioni, conformemente alla sua formazione ed alle istruzioni e ai mezzi forniti dal datore di lavoro.

41 STUDIO TECNICO LOVATO - VILLAVERLA41 Addetti alla gestione delle emergenze Antincendio Pronto soccorso Salvataggio Evacuazione

42 STUDIO TECNICO LOVATO - VILLAVERLA42 Medico competente

43 STUDIO TECNICO LOVATO - VILLAVERLA43 il miglioramento della sicurezza e della salute sul luogo di lavoro è il frutto della collaborazione di tutti

44 STUDIO TECNICO LOVATO - VILLAVERLA44 LEGISLAZIONE D.Lgs. 626/94 TITOLO I (quadro) introduce: Valutazione dei rischi. Maggiore chiarezza nei compiti e responsabilità. Costituzione del servizio di prevenzione e protezione. Nomina formale delle figure. Formalizzazione dei documenti. Informazione e formazione obbligatoria. Mantenimento ed aggiornamento del Sistema sicurezza.

45 STUDIO TECNICO LOVATO - VILLAVERLA45 LEGISLAZIONE D.Lgs. 626/94 IL DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI Contiene: Individuazione dei pericoli. Individuare gli addetti esposti. Valutazione dei rischi. Misure da adottare. Programma delle misure da adottare. Elenco dei Dispositivi di Protezione Individuale. Informazione e formazione degli addetti esposti. Controllo sanitario. Revisione periodica delle misure.

46 STUDIO TECNICO LOVATO - VILLAVERLA46 LEGISLAZIONE D.Lgs. 626/94 - ALTRI TITOLI (integrazione norme vigenti) Titolo II: luoghi di lavoro Titolo III: attrezzature Titolo IV: Dispositivi di Protezione Individuale Titolo V: Movimentazione manuale dei carichi Titolo VI: Videoterminali Titolo VII: Agenti cancerogeni e mutageni Titolo VII bis: agenti chimici Titolo VIII: agenti biologici Titolo VIII bis: atmosfere esplosive

47 STUDIO TECNICO LOVATO - VILLAVERLA47 INFORMAZIONE Informazione: atto del dare notizia. Nel caso particolare è mettere a conoscenza dei pericoli, dei rischi, dei diritti e doveri, ecc.

48 STUDIO TECNICO LOVATO - VILLAVERLA48 FORMAZIONE Sviluppo di qualità intrinseche attraverso lo studio e lesperienza. Nel caso particolare è lapprendimento delle procedure di sicurezza.

49 STUDIO TECNICO LOVATO - VILLAVERLA49 ADDESTRAMENTO prova pratica di quanto appreso in merito alle procedure di sicurezza

50 STUDIO TECNICO LOVATO - VILLAVERLA50 Pericolo:

51 STUDIO TECNICO LOVATO - VILLAVERLA51 + rischio

52 STUDIO TECNICO LOVATO - VILLAVERLA52 RISCHIO + +

53 STUDIO TECNICO LOVATO - VILLAVERLA53 Definizioni Pericolo: fonte di possibili lesioni o danni alla salute (UNI EN 292/1). Rischio: combinazione di probabilità e di gravità di possibili lesioni o danni alla salute in una situazione pericolosa (UNI EN 292/1).

54 STUDIO TECNICO LOVATO - VILLAVERLA54 La valutazione dei rischi rilevazione dei pericoli valutazione del rischio secondo criteri stabiliti dal datore di lavoro individuazione delle misure opportune per il miglioramento della sicurezza

55 STUDIO TECNICO LOVATO - VILLAVERLA55 Esempio di valutazione PARAMETRI CONSIDERATI Probabilità dinfortunio Gravità delleventuale lesione Esposizione al rischio Esperienza delloperatore

56 STUDIO TECNICO LOVATO - VILLAVERLA56 Esempio di valutazione

57 STUDIO TECNICO LOVATO - VILLAVERLA57 Esempio di valutazione GRADO DI RISCHIO da 1 a 2 non significativo da 3 a 4 basso da 5 a 6 medio da 7 a 8 alto

58 STUDIO TECNICO LOVATO - VILLAVERLA58 RICERCA ED ANALISI DELLE CAUSE REALI E POTENZIALI DI INFORTUNIO AZIONI PER LIMITARE/ELIMINARE CAUSE REALI O POTENZIALI DI INFORTUNIO SISTEMA DI NORME E PROCEDURE CONTROLLO DEL RISULTATO Il capo reparto aggiorna in base ai fatti osservati (si lavora per gruppi) Le persone entrano nel gioco (si lavora per progetti) S.P.P. lavora sul perimetro nelle quattro fasi contemporaneamente

59 STUDIO TECNICO LOVATO - VILLAVERLA59 Lorganizzazione permanente della sicurezza 3azioni per il miglioramento 3procedure di lavoro 3informazione, formazione, addestramento 3verifica dei risultati 3aggiornamento del manuale


Scaricare ppt "STUDIO TECNICO LOVATO - VILLAVERLA1 SICUREZZA E SALUTE SUL LUOGO DI LAVORO STUDIO TECNICO LOVATO via G. Leopardi, 3 - VILLAVERLA (VI)"

Presentazioni simili


Annunci Google