La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Prima lezione (parte monografica) La modernità come progetto immunitario.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Prima lezione (parte monografica) La modernità come progetto immunitario."— Transcript della presentazione:

1 Prima lezione (parte monografica) La modernità come progetto immunitario

2 Contenuti della lezione La modernità e la concezione del tempo Le rivoluzioni della modernità La modernità come massimizzazione e garanzia della sicurezza e della libertà dellindividuo Il concetto di communitas Il concetto di immunitas Lindividuo della modernità

3 Problemi di definizione Tutti sono moderni rispetto a qualcuno e antichi rispetto a qualcun altro Ha senso quindi parlare di società moderne? In che cosa consiste la modernità delle società moderne? Quali sono le caratteristiche che una società deve avere per definirsi moderna?

4 La dimensione temporale La condizione della modernità è quella in cui il passato non può più offrire esempi di vita. Le previsioni che si rivolgono verso il futuro sembrano sempre più improbabili: Sono ritornato indietro di età in età fino alla più remota antichità, ma non ho trovato qualcosa di analogo o parallelo a ciò che accadeva ai miei occhi. Il passato ha cessato di far luce sul futuro. Così Alexis de Toqueville ( ) ne La democrazia in America (1835)

5 Le rivoluzioni della modernità Spesso si è tentati di far coincidere letà moderna con la rivoluzione industriale, vale a dire con quelle radicali trasformazioni delle sfere produttive che accompagnano laffermarsi del modello industriale nel mondo occidentale In realtà, le condizioni sociali e politiche che permettono quella che chiamiamo rivoluzione industriale hanno radici molto profonde:

6 Riforma protestante Lomogeneità culturale che teneva assieme lEuropa è definitivamente compromessa

7 Rivoluzione francese e Indipendenza americana Due esperienze accomunat e dal creare un nuovo ordine sociale e politico fondato su nuovi valori

8 I Nuovi valori Libertà, uguaglianza e solidarietà

9 Nascita della scienza La nascita della scienza sperimentale moderna non solo costituisce un modo di comunicare sul mondo, ma uno strumento per la sua profonda trasformazione

10 Rivoluzione Industriale E, naturalmente, la costituzione del modello di produzione capitalista e lo sviluppo dei sistemi industriali

11 La nascita del welfare state In questo elenco non va tralasciata la nascita dello stato moderno. Essere cittadini di uno stato moderno e godere dei diritti di cittadinanza vuol dire potere votare, potere esprimere la propria opinione ma anche poter beneficiare di ospedali e scuole pubbliche.

12 La nascita della sociologia Auguste Comte ( ) Alexis de Toqueville ( ) Vilfredo Pareto ( ) Émile Durkheim ( ) Max Weber ( ) Ecco un elenco di alcuni dei classici. La loro opera si distende nel corso di un secolo e riflette proprio sulla natura dei cambiamenti della modernità.

13 Le opere di alcuni di loro Toqueville: La democrazia in america Durkheim: La divisione del lavoro sociale Max Weber: Letica protestante e lo spirito del capitalismo Ripeto: riflettono sui cambiamenti della modernità

14 Ed in che cosa consistono? A prima vista tutti questi cambiamenti condurrebbero ad una particolare organizzazione della società (con il nostro linguaggio: in unorganizzazione del sistema generale di ruoli), in cui la sicurezza e la libertà del singolo individuo sarebbero massimizzate e garantite.

15 Modernità vs. Società Antiche Dunque se nella modernità siamo di fronte ad un individuo massimamente libero nelle sue scelte e massimamente sicuro della sua integrità fisica e della sua proprietà, nelle società antiche troveremo invece un individuo meno libero e meno sicuro.

16 Émile Durkheim La divisione del lavoro sociale

17 Religione e giustizia Nelle società antiche lesperienza religiosa fornisce tutte le coordinate dellidea di giustizia: I reati penali nelle società antiche coincidevano quasi sempre con le trasgressioni dei precetti religiosi

18 La religione come principio ordinatore del mondo In un altro suo testo, molto importante, le forme elementari della vita religiosa, Durkheim mostra come la religione abbia costituito, in passato, la forma ordinatrice del reale

19 Religione e senso comune Nelle società antiche, insomma, la religione predisponeva tutte le categorie morali e cognitive attraverso cui osservare il mondo (ivi compresa la società) Il risultato quindi era un senso comune, davvero comune. Che rendeva contemporaneamente possibile una comprensione e una giustificazione del mondo

20 La funzione della religione Con la religione si comprendevano e legittimavano le differenze di potere, di status, le gerarchie tradizionali, si giustificavano le organizzazioni tradizionali della società e le bizzarre manifestazione della natura.

21 La società come realtà coercitiva Questo senso comune così capillare, non poteva che rappresentare la società come un pieno, come un tutto avvolgente in armonia con il mondo. Una forza in qualche modo esterna agli individui, che li sovrasta e li comprende.

22 Comunità e proprietà In un mondo dove gli individui hanno tutto in comune la proprietà privata è impossibile. Questa è la condizione specifica di un assetto sociale che definiamo comunità

23 Roberto Esposito: il concetto di communitas Il termine latinocommunitas e laggettivo corrispondente communis assumono significato in opposzione al proprio. Comune è ciò che non è proprio, che comincia là dove il proprio finisce.

24 Communitas e munus Ma communitas deriva a sua volta da munus, termine dal significato più complesso. Munus: è lobbligo che si è contratto nei confronti dellaltro e che sollecita unadeguata obbligazione

25 Il debito originario La communitas: è linsieme delle persone unite non da una proprietà ma, appunto da un debito. Non da un più ma da un meno.

26 Società segmentarie Le società segmentarie sono percorse continuamente da un flusso di gratitudine. Non esiste il danaro e le prestazioni che si ricevono dagli altri membri della società sono doni che saranno ricambiati nel corso del tempo. Le società segmentarie sono sempre caratterizzate da unasimmetria temporale tra il dare e lavere.

27 Sempre Esposito, mette in luce le conseguenze identitarie della communitas: Dobbiamo sbarazzarci dellidea che la comunità sia qui un legame che ricompone individui già separati. Con communitas sintende la radicale negazione dellidentità individuale. Lidentità individuale è una mancanza, un debito, un qualcosa che non cè.

28 Limmunistas e la possibilità desistenza dellindividuo Affinché si dia lindividuo, occorre rompere il debito originario, recidere o, meglio, colmare la mancanza che taglia la communitas. Limmunitas è proprio la pretesa dellindividuo di essere finalmente proprietario, in primo luogo di se stesso.

29 Modernità ed individuo Parlare della modernità come progetto immunitario, vuol dire concepire il moderno come la progressiva recisione del legame di dipendenza (vale a dire comunitario) che impediva allindividuo di esistere. La modernità vede lemersione dellindividuo nel senso di in/dividuum indiviso non più scomponibile. Un individuo cioè autonomo, libero e proprietario di sé e delle sue cose

30 La natura immunitaria del contegno Una formulazione di Goffman sul contegno illumina il concetto dindividuo moderno: Lindividuo che ha un contegno corretto è colui che ha interrotto molte vie di percezione e di penetrazione che gli altri potrebbero utilizzare per raggiungerlo, ed è quindi improbabile che egli sia contaminato da essi. (1967)

31 Esercitazione Nella modernità che tipo di trasformazione subisce la concezione del tempo? Quali sono le rivoluzioni che preparano lavvento del moderno? In generale, che messaggi veicolano queste rivoluzioni storiche, sociali e scientifiche? Su che cosa riflettono i padri fondatori della sociologia? Perché la modernità può essere definita un progetto immunitario?

32 Esercitazione Qual è, secondo Esposito, il significato del concetto di communitas? E quello di immunitas? In che rapporto stanno modernità ed individuo? In che rapporto stavano comunità ed individuo nelle società segmentarie? Che rapporto cè tra il concetto di contegno proposto da Goffman e il concetto di immunitas elaborato da Esposito?

33 Prossima lezione Thomas Hobbes e la figura del sovrano


Scaricare ppt "Prima lezione (parte monografica) La modernità come progetto immunitario."

Presentazioni simili


Annunci Google