La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1f. meneghetti. La poetica del frammento (La Voce) : immediato primo dopoguerra Il ritorno allordine (Ronda) e il fascismo Il realismo degli anni 30 e.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1f. meneghetti. La poetica del frammento (La Voce) : immediato primo dopoguerra Il ritorno allordine (Ronda) e il fascismo Il realismo degli anni 30 e."— Transcript della presentazione:

1 1f. meneghetti

2 La poetica del frammento (La Voce) : immediato primo dopoguerra Il ritorno allordine (Ronda) e il fascismo Il realismo degli anni 30 e i primi segnali di dissenso Lapertura europea e americana di Solaria 2 f. meneghetti

3 RIVISTAPERIODOPOETICA LA VOCE1 gm - dopoguerra Frammentismo e autobiografismo LA RONDAanni 20Prosa darte e ritorno allordine SOLARIAanni 30Sprovincializzazione, mito della lett. americana IL POLITECNICO Dopoguerra (2 gm) Impegno civile; letteratura non consolatoria f. meneghetti 3

4 Riferimento alla realtà, e non allordine di facciata del regime fascista Richiamo a Solaria e allapertura degli orizzonti culturali (vs. Strapaese) Da ricordare: Gli indifferenti di Moravia, metafora dellinettitudine e della fiacca volontà di ribellione degli italiani verso il fascismo. f. meneghetti 4

5 Leo entrò per primo nel salotto, andò alla tavola, accese una sigaretta; avvolto nella veste da camera, come un lottatore, a gambe larghe, con la testa, arruffata e tozza, china verso linvisibile fiammifero, egli dava limpressione di un uomo sicuro di sé e della sua vita; poi si voltò; allora, non senza odio, Michele alzò la mano e sparò. Non ci fu né fumo, né fracasso; alla vista della rivoltella Leo spaventatissimo si era gettato con una specie di muggito dietro una sedia; poi il rumore secco del grilletto. Sè inceppata pensò il ragazzo. f. meneghetti 5

6 Scrittura in terza persona Prosa di tipo descrittivo, tendente alloggettività Realismo borghese, non umile come nel verismo Tema dellinettitudine di Michele Denuncia delle ipocrisie di una famiglia per bene f. meneghetti 6

7 Pubblicato nel 1930 in Svizzera, da Ignazio Silone Grande fortuna nel dopoguerra: denuncia dei soprusi compiuti dal fascismo ai danni dei cafoni, come leroe Berardo Viola Lautore, che manifesta il suo orientamento cattolico, cade nel dimenticatoio dopo la scoperta del suo ruolo di spia. f. meneghetti 7

8 E Solaria per prima a far conoscere la letteratura europea (fr. ingl. russa) e quella americana Caratteristiche della lett. americana: vitalismo, vita vissuta, no accademismi, dialoghi, linguaggio parlato, libertà Continuazione del mito americano con Pavese e Vittorini f. meneghetti 8

9 Hemingway Steinbeck Dos Passos Faulkner Melville Edgard Lee Masters E dopo la guerra la beat generation: Jack Kerouac, Allen Ginsberg, William Burroughs, Gregory Corso, Neal Cassady, Gary Snyder, Lawrence Ferlinghetti, Norman Mailer Jack KerouacAllen GinsbergWilliam BurroughsGregory CorsoNeal CassadyGary SnyderLawrence FerlinghettiNorman Mailer f. meneghetti 9

10 «... andavamo come i buoi senza sapere dove, lui col suo fazzoletto rosso al collo, il suo fagotto, e le sue brache di fustagno. Questi goffi di campagna non capiscono un uomo che, per quanto navigato, messo fuori un bel mattino si trova scentrato e non sa cosa fare. Perché uno poteva anche aspettarselo ma, quando lo rilasciano, lí per lí non si sente ancora di questo mondo e batte» f. meneghetti 10

11 F. Meneghetti 2006 Paesi tuoi è considerato il romanzo di Pavese in cui le influenze americane sono più sensibili; si veda il mito della natura selvaggia. Lo stile si caratterizza per la predominanza dei dialoghi e dei toni gergali o dialettali del parlato e per una prosa scarna ed essenziale. Berto, appena uscito dal carcere, segue al paese il suo compagno di cella, Talino, che in passato ha incendiato la cascina di un rivale che aveva corteggiato la sorella. In un eccesso di gelosia incestuosa e un impeto incontenibile di violenza, spingono Talino all'orrendo omicidio della sorella: le infila un tridente nel collo, facendola morire. Richiama per la trama certe novelle di Verga. Ma la campagna che fa da sfondo agli eventi è trasfigurata in senso barbarico: si perde così uno schietto realismo.

12 «Io ero, quell'inverno, in preda ad astratti furori». Silvestro, tipografo milanese, turbato per gli eventi del suo tempo e per la separazione dei genitori, approda in una Sicilia offesa e dimenticata, fuori dal tempo. Una terra che Vittorini - Silvestro aveva lasciato tempo prima, in cui si collocano dei ricordi di infanzia e adolescenza adesso pronti a riaffiorare. f. meneghetti 12

13 Io qui ricordai a campagna attorno a una casa cantoniera con la linea del treno, e i fichidindia, e con gridi di maiale. Si stava bene nelle case cantoniere, pensai. Tutta quella campagna per correre, senza coltivarla, senza contadini, solo con qualche pecora e gli uomini dello zolfo che passavano di ritorno dalle zolfare la notte. Si stava bene, pensai, e chiesi: - Avevamo anche polli, no? Mia madre disse di sì, ne avevamo qualcuno naturalmente, e io dissi: - Si faceva la mostarda.. E mia madre: - Si faceva ogni sorta di cose.. I pomodori seccati al sole…I mostaccioli di fichidindi. - Si stava bene, - io dissi, e lo pensai, pensando ai pomodori a seccare sotto il sole nei pomeriggi di estate senza anima viva in tanta campagna. Era campagna secca, color di zolfo, e io ricordai il gran ronzio dellestate e lo sgorgare del silenzio, e di nuovo pensai che si stava bene. (..) - Erano posti di malaria, per lo più! – disse mia madre. f. meneghetti 13

14 f. meneghetti14 Rivista di Elio Vittorini , che si caratterizza per: Antifascismo Indipendenza dai partiti Scoperta di Gramsci (Quaderni dal carcere) Mito gramsciano di una letteratura nazional-popolare Conseguente impegno vivile


Scaricare ppt "1f. meneghetti. La poetica del frammento (La Voce) : immediato primo dopoguerra Il ritorno allordine (Ronda) e il fascismo Il realismo degli anni 30 e."

Presentazioni simili


Annunci Google