La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 T-dI. Rom Tecniche dInserimento Rom Area Lavoro e Solidarietà Sociale Servizio Programmazione Politiche per il Lavoro T-dI. Rom Tecniche dInserimento.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 T-dI. Rom Tecniche dInserimento Rom Area Lavoro e Solidarietà Sociale Servizio Programmazione Politiche per il Lavoro T-dI. Rom Tecniche dInserimento."— Transcript della presentazione:

1 1 T-dI. Rom Tecniche dInserimento Rom Area Lavoro e Solidarietà Sociale Servizio Programmazione Politiche per il Lavoro T-dI. Rom Tecniche dInserimento Rom Seminario transnazionale rete Euroma - 25 febbraio 2010 Direzione Istruzione Formazione Professionale e Lavoro Direzione Generale dellImmigrazione Divisione I

2 2 I Rom nella società piemontese T-dI. Rom Tecniche dInserimento Rom I principali gruppi romanò in Piemonte: - I Sinti - I Rom Vlax - I Rom balcanici - I Rom rumeni

3 3 Dati statistici e anagrafici dei Rom in Piemonte … T-dI. Rom Tecniche dInserimento Rom Stima demografica dei gruppi presenti in Piemonte: Sinti piemontesi: popolazione stimata tra le 2.800 e le 3.500 persone Rom balcanici: popolazione stimata tra le 1.400 e le 1.500 persone Rom rumeni: popolazione stimata oltre 700 persone Rom Vlax e altri: popolazione stimata tra le 700 e le 800 persone Totale stima per il Piemonte: tra 5.600 e 6.500 di residenti stanziali

4 4 … in Provincia di Torino… T-dI. Rom Tecniche dInserimento Rom Stima demografica dei gruppi in Provincia di Torino: Sinti piemontesi: popolazione stimata 1.020 persone Rom balcanici: popolazione stimata 1.085 persone Rom rumeni: popolazione stimata 700 persone (Comune di Torino) Rom Vlax e altri (Camminanti e gruppi minori): popolazione stimata 500 persone (Comune di Torino) Totale stima per la Provincia di Torino: 3.305 residenti stanziali

5 5 … e nei Comuni della Provincia T-dI. Rom Tecniche dInserimento Rom Stima demografica dei gruppi presenti nei Comuni: Gruppo / Comune Sinti Piemontesi Rom Balcanici Rom Rumeni Vlax e altri Totali per gruppo Torino4308007005002.430 Carmagnola270 Ivrea100 Collegno200 Nichelino10020120 Moncalieri40 Villafranca P.35 Pinerolo35 Venaria25 Foglizzo25 San Giusto25 Totali1.0201.0857005003.305

6 6 Aspettative e attitudini nei confronti del lavoro T-dI. Rom Tecniche dInserimento Rom LUfficio nomadismo della Città di Torino ha evidenziato la presenza di 3 macro gruppi: 1) nuclei orientati al transito sociale verso linclusione e alla ricerca dei un lavoro 2)nuclei orientati a realizzare progetti a breve–medio termine 3) nuclei che faticano a sopravvivere giornalmente

7 7 La rete istituzionale locale che lavora per linclusione sociale T-dI. Rom Tecniche dInserimento Rom La Regione Piemonte: L.R. n. 26/93 Interventi a favore della popolazione zingara D.G.R. 54-8999 Atto di indirizzo interventi per loccupazione rivolti agli occupati a rischio del posto di lavoro, alle persone in cerca di lavoro e alle persone svantaggiate POR FSE 2007/2013 La Provincia di Torino – Area Lavoro e Solidarietà sociale: Piano per lIntegrazione delle cittadine e dei cittadini stranieri Piani di Zona Progetti di inclusione sociale e lavorativa Centri per lImpiego Progetto Equal II fase Rom cittadini dEuropa Programma Operativo Provinciale POR FSE Asse III – Inclusione sociale I Comuni piemontesi (Comune di Torino): Istituzione aree di sosta/Divieti di sosta Inserimento scolastico Inserimento lavorativo Tutela culturale

8 8 Il Programma sperimentale di interventi dinserimento socio-lavorativo dei Rom presenti sul territorio della Provincia di Torino T-dI. Rom Tecniche dInserimento Rom Accordo Oggetto:finanziamento di un Programma di interventi in materia di inserimento lavorativo destinato alle comunità Rom presenti nel territorio piemontese con risorse del Fondo Nazionale Politiche Migratorie (480.000,00 euro) Protocollo dintesa Oggetto:realizzazione del Programma di interventi di inserimento lavorativo rivolti alle popolazioni Rom e Sinti presenti sul territorio della Provincia di Torino

9 9 Il Programma sperimentale di interventi dinserimento socio-lavorativo dei Rom presenti sul territorio della Provincia di Torino T-dI. Rom Tecniche dInserimento Rom Accordo 23/12/2008 Inserimento lavorativo dei Rom a)Tirocini formativi e di orientamento b)Apprendistato c)Servizi di informazione, orientamento e accompagnamento al lavoro Sensibilizzazione sui luoghi di lavoro Protocollo dintesa 04/09/2009 - elementi procedurali e dettagli progettuali - individuazione soggetto attuatore - collaborazione valutazione progetti - istituzione cabina di regia - supporto tecnico metodologico/rendicontativo

10 10 Le fasi preliminari allimplementazione del Programma T-dI. Rom Tecniche dInserimento Rom Scadenziario: tempi strettissimi Elementi procedurali: come individuo il miglior soggetto attuatore? Dettagli progettuali: La proposta di progetto collettivo assume la connotazione di progetto – quadro relativo ad almeno 10 interventi/percorsi individuali di integrazione socio-lavorativa (o multipli di 10) che, in fase di realizzazione, devono essere dettagliati in singoli progetti individuali. L importo massimo destinabile a ciascun gruppo di 10 interventi/percorsi individuali è di 80.000,00 euro (oneri fiscali compresi ove previsti dalla normativa vigente) incluso il sostegno al reddito a favore dei destinatari. Il valore medio del singolo percorso individuale non può superare l importo di 8.000,00 euro. E previsto il riconoscimento del sostegno al reddito commisurato all effettiva partecipazione delle persone alle attivit à progettuali escluse quelle connesse alla regolarizzazione. L importo mensile del sostegno al reddito non potr à essere superiore a euro 600,00 (5 euro/ora) Il soggetto attuatore eroga le quote mensili di sostegno al reddito

11 11 Le fasi preliminari allimplementazione del Programma T-dI. Rom Tecniche dInserimento Rom ScadenzeProvinciaSoggetto attuatore 30/09/2009Scadenza presentazione progetti-quadro 15/10/2009Pubblicazione graduatoria vincitori 30/10/2009Dichiarazione inizio attività 08/11/2009Comunicazione al Ministero 10/11/2009Presentazione 1° gruppo progetti individuali 20/11/2009Verifica congruità e autorizzazioneAvvio 1° gruppo / richiesta a anticipo 15/04/2010Rendicontazione intermedia alla Provincia 30/04/2010Rendicontazione intermedia Ministero 17/05/2010Avvio ultimo gruppo / richiesta anticipo 10/09/2010Fine attività 06/11/2010Rendicontazione finale al MinisteroSaldo

12 12 T-dI. Rom Tecniche dInserimento Rom Macro voci di spesaMassimali di spesa Supporto alla regolarizzazionemax. 4.400 euro a persona Attività di back officemax 25% del totale gg/uomo di attività in presenza* Tutoraggio max 3 gg/uomo mese (attività in front e back)* Attività di scouting marketingmax 5% delle risorse in dotazione* Sostegno al reddito max 5 euro/ora - max 600 euro mese - max 6 mesi* Spese generali/segreteria di progetto max. 10% del totale progetto Iniziative di sensibilizzazione max 5% del totale del progetto *per singolo percorso individuale Le fasi preliminari allimplementazione del Programma

13 13 Fasi di realizzazione del Programma di interventi T-dI. Rom Tecniche dInserimento Rom 1) Individuazione del miglior progetto-quadro: Avviso pubblico di chiamata a progetti Requisiti minimi soggetto attuatore/gruppo di lavoro Proposta di progetto collettivo (almeno 10 percorsi individuali o multipli di 10) Nucleo di valutazione - graduatoria 2) Definizione dei singoli progetti individuali: RTI presenta il dettaglio dei singoli percorsi/Provincia autorizza 3)Monitoraggio: Cabina di regia Schede ministeriali di monitoraggio fisico e finanziario 4) Erogazione del contributo: Anticipo 60% sui pacchetti di 10 percorsi Saldo a rendiconto finale

14 14 T-dI. Rom Tecniche dInserimento Rom Soggetto attuatore: R.T.I. Forcoop (capofila), Sinapsi, Kairos e Animazione Valdocco Accreditamento regionale formazione e orientamento Esperienza e buone prassi Equal Rom Cittadini dEuropa Complementarietà fra i partner e reti di relazione consolidate Proposta di progetto collettivo: T-dI. Rom N. beneficiari: almeno 60 Durata: 30/10/2009 – 10/09/2010 Budget: 480.000,00 Obiettivi specifici: maggiore integrazione socio lavorativa + 67% persone in regola con i documenti: 40 persone + 50% persone in grado di comprendere/utilizzare la lingua italiana: 30 persone + 100% persone capaci di orientarsi/muoversi nella ricerca di un lavoro: 60 persone + 33% persone inserite in tirocini/inserimenti lavorativi: 20 persone

15 15 T-dI. Rom Tecniche dInserimento Rom Definizione e composizione dei progetti individuali: - Mediazione culturale - Regolarizzazione - Rinforzo competenze linguistiche - Rinforzo competenze professionali - Informazione orientativa - Formazione orientativa - Consulenza orientativa - Accompagnamento creazione di micro-imprese - Tirocinio/stage di formazione/contratti di apprendistato e tutoraggio - Scouting e marketing verso le imprese

16 16 T-dI. Rom Tecniche dInserimento Rom Fra le attività di sensibilizzazione Seminari informativi: - La regolarizzazione - I Rom tra tolleranza e pregiudizio - Le opportunità di inserimento lavorativo Rom - Le attività di microimprenditoria - La cucina Rom - I Rom e la residenzialità

17 17 T-dI. Rom Tecniche dInserimento Rom Fase di implementazione del progetto: Presentazione/autorizzazione 4 pacchetti da 10 interventi: Soggetti avviati nel percorso: 40 (66,66%) 21 donne e 19 uomini di cui: percorsi di inserimento in tirocinio: 26 (43,33%) + 10% 12 donne e 14 uomini di cui 6 tirocini attivi percorsi di regolarizzazione: 14 (23,45%) 9 donne e 5 uomini

18 18 T-dI. Rom Tecniche dInserimento Rom Età:18- 209% 21- 3031% 31- 4043% + 4017% Titolo di studio:senza titolo o licenza elementare74% licenza media inferiore17% diploma3% laurea3% formazione professionale3% Comune di provenienza:Torino74% Provincia26%

19 19 T-dI. Rom Tecniche dInserimento Rom Aspetti critici generali del Programma: - Sbilanciamento dei tempi (attivazione/realizzazione) - Continuità degli interventi - Azioni di supporto al mantenimento del posto di lavoro - Monitoraggio dellimpatto dellintervento a m/l termine sul grado di occupabilità dei singoli soggetti Criticità legate al progetto: - Tempi di realizzazione dei singoli progetti individuali - Problematicità legate alla regolarizzazione

20 20 T-dI. Rom Tecniche dInserimento Rom Valore aggiunto: Percorsi integrati, flessibili e personalizzati - Piena attivazione della persona - Presa in carico globale - Coinvolgimento dei rappresentanti della comunità Rom - Coinvolgimento dei diversi attori locali - Cabina di regia - Centri per lImpiego - Referente di caso - Conciliazione dei tempi - Sensibilizzazione delle aziende - Sostegno al reddito

21 21 T-dI. Rom Tecniche dInserimento Rom Valore aggiunto del progetto: - Competenze e buon funzionamento dellequipe di lavoro - Concentrazione finanziaria degli interventi - Presa in carico totale del beneficiario (anche della famiglia) - Complementarietà dei partner del raggruppamento - Forte integrazione interna al raggruppamento - Forte integrazione fra il raggruppamento e gli attori del territorio - Continuità degli interventi

22 22 Area Lavoro e Solidarietà Sociale Referente del progetto: Dott.ssa Laura Rizzo Servizio Programmazione Politiche per il Lavoro Via Bologna, 153 - TORINO 011/8614770 laura.rizzo@provincia.torino.it


Scaricare ppt "1 T-dI. Rom Tecniche dInserimento Rom Area Lavoro e Solidarietà Sociale Servizio Programmazione Politiche per il Lavoro T-dI. Rom Tecniche dInserimento."

Presentazioni simili


Annunci Google