La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 T-dI. Rom Tecniche dInserimento Rom Area Lavoro e Solidarietà Sociale Servizio Programmazione Politiche per il Lavoro T-dI. Rom Tecniche dInserimento.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 T-dI. Rom Tecniche dInserimento Rom Area Lavoro e Solidarietà Sociale Servizio Programmazione Politiche per il Lavoro T-dI. Rom Tecniche dInserimento."— Transcript della presentazione:

1 1 T-dI. Rom Tecniche dInserimento Rom Area Lavoro e Solidarietà Sociale Servizio Programmazione Politiche per il Lavoro T-dI. Rom Tecniche dInserimento Rom Seminario transnazionale rete Euroma - 25 febbraio 2010 Direzione Istruzione Formazione Professionale e Lavoro Direzione Generale dellImmigrazione Divisione I

2 2 I Rom nella società piemontese T-dI. Rom Tecniche dInserimento Rom I principali gruppi romanò in Piemonte: - I Sinti - I Rom Vlax - I Rom balcanici - I Rom rumeni

3 3 Dati statistici e anagrafici dei Rom in Piemonte … T-dI. Rom Tecniche dInserimento Rom Stima demografica dei gruppi presenti in Piemonte: Sinti piemontesi: popolazione stimata tra le e le persone Rom balcanici: popolazione stimata tra le e le persone Rom rumeni: popolazione stimata oltre 700 persone Rom Vlax e altri: popolazione stimata tra le 700 e le 800 persone Totale stima per il Piemonte: tra e di residenti stanziali

4 4 … in Provincia di Torino… T-dI. Rom Tecniche dInserimento Rom Stima demografica dei gruppi in Provincia di Torino: Sinti piemontesi: popolazione stimata persone Rom balcanici: popolazione stimata persone Rom rumeni: popolazione stimata 700 persone (Comune di Torino) Rom Vlax e altri (Camminanti e gruppi minori): popolazione stimata 500 persone (Comune di Torino) Totale stima per la Provincia di Torino: residenti stanziali

5 5 … e nei Comuni della Provincia T-dI. Rom Tecniche dInserimento Rom Stima demografica dei gruppi presenti nei Comuni: Gruppo / Comune Sinti Piemontesi Rom Balcanici Rom Rumeni Vlax e altri Totali per gruppo Torino Carmagnola270 Ivrea100 Collegno200 Nichelino Moncalieri40 Villafranca P.35 Pinerolo35 Venaria25 Foglizzo25 San Giusto25 Totali

6 6 Aspettative e attitudini nei confronti del lavoro T-dI. Rom Tecniche dInserimento Rom LUfficio nomadismo della Città di Torino ha evidenziato la presenza di 3 macro gruppi: 1) nuclei orientati al transito sociale verso linclusione e alla ricerca dei un lavoro 2)nuclei orientati a realizzare progetti a breve–medio termine 3) nuclei che faticano a sopravvivere giornalmente

7 7 La rete istituzionale locale che lavora per linclusione sociale T-dI. Rom Tecniche dInserimento Rom La Regione Piemonte: L.R. n. 26/93 Interventi a favore della popolazione zingara D.G.R Atto di indirizzo interventi per loccupazione rivolti agli occupati a rischio del posto di lavoro, alle persone in cerca di lavoro e alle persone svantaggiate POR FSE 2007/2013 La Provincia di Torino – Area Lavoro e Solidarietà sociale: Piano per lIntegrazione delle cittadine e dei cittadini stranieri Piani di Zona Progetti di inclusione sociale e lavorativa Centri per lImpiego Progetto Equal II fase Rom cittadini dEuropa Programma Operativo Provinciale POR FSE Asse III – Inclusione sociale I Comuni piemontesi (Comune di Torino): Istituzione aree di sosta/Divieti di sosta Inserimento scolastico Inserimento lavorativo Tutela culturale

8 8 Il Programma sperimentale di interventi dinserimento socio-lavorativo dei Rom presenti sul territorio della Provincia di Torino T-dI. Rom Tecniche dInserimento Rom Accordo Oggetto:finanziamento di un Programma di interventi in materia di inserimento lavorativo destinato alle comunità Rom presenti nel territorio piemontese con risorse del Fondo Nazionale Politiche Migratorie ( ,00 euro) Protocollo dintesa Oggetto:realizzazione del Programma di interventi di inserimento lavorativo rivolti alle popolazioni Rom e Sinti presenti sul territorio della Provincia di Torino

9 9 Il Programma sperimentale di interventi dinserimento socio-lavorativo dei Rom presenti sul territorio della Provincia di Torino T-dI. Rom Tecniche dInserimento Rom Accordo 23/12/2008 Inserimento lavorativo dei Rom a)Tirocini formativi e di orientamento b)Apprendistato c)Servizi di informazione, orientamento e accompagnamento al lavoro Sensibilizzazione sui luoghi di lavoro Protocollo dintesa 04/09/ elementi procedurali e dettagli progettuali - individuazione soggetto attuatore - collaborazione valutazione progetti - istituzione cabina di regia - supporto tecnico metodologico/rendicontativo

10 10 Le fasi preliminari allimplementazione del Programma T-dI. Rom Tecniche dInserimento Rom Scadenziario: tempi strettissimi Elementi procedurali: come individuo il miglior soggetto attuatore? Dettagli progettuali: La proposta di progetto collettivo assume la connotazione di progetto – quadro relativo ad almeno 10 interventi/percorsi individuali di integrazione socio-lavorativa (o multipli di 10) che, in fase di realizzazione, devono essere dettagliati in singoli progetti individuali. L importo massimo destinabile a ciascun gruppo di 10 interventi/percorsi individuali è di ,00 euro (oneri fiscali compresi ove previsti dalla normativa vigente) incluso il sostegno al reddito a favore dei destinatari. Il valore medio del singolo percorso individuale non può superare l importo di 8.000,00 euro. E previsto il riconoscimento del sostegno al reddito commisurato all effettiva partecipazione delle persone alle attivit à progettuali escluse quelle connesse alla regolarizzazione. L importo mensile del sostegno al reddito non potr à essere superiore a euro 600,00 (5 euro/ora) Il soggetto attuatore eroga le quote mensili di sostegno al reddito

11 11 Le fasi preliminari allimplementazione del Programma T-dI. Rom Tecniche dInserimento Rom ScadenzeProvinciaSoggetto attuatore 30/09/2009Scadenza presentazione progetti-quadro 15/10/2009Pubblicazione graduatoria vincitori 30/10/2009Dichiarazione inizio attività 08/11/2009Comunicazione al Ministero 10/11/2009Presentazione 1° gruppo progetti individuali 20/11/2009Verifica congruità e autorizzazioneAvvio 1° gruppo / richiesta a anticipo 15/04/2010Rendicontazione intermedia alla Provincia 30/04/2010Rendicontazione intermedia Ministero 17/05/2010Avvio ultimo gruppo / richiesta anticipo 10/09/2010Fine attività 06/11/2010Rendicontazione finale al MinisteroSaldo

12 12 T-dI. Rom Tecniche dInserimento Rom Macro voci di spesaMassimali di spesa Supporto alla regolarizzazionemax euro a persona Attività di back officemax 25% del totale gg/uomo di attività in presenza* Tutoraggio max 3 gg/uomo mese (attività in front e back)* Attività di scouting marketingmax 5% delle risorse in dotazione* Sostegno al reddito max 5 euro/ora - max 600 euro mese - max 6 mesi* Spese generali/segreteria di progetto max. 10% del totale progetto Iniziative di sensibilizzazione max 5% del totale del progetto *per singolo percorso individuale Le fasi preliminari allimplementazione del Programma

13 13 Fasi di realizzazione del Programma di interventi T-dI. Rom Tecniche dInserimento Rom 1) Individuazione del miglior progetto-quadro: Avviso pubblico di chiamata a progetti Requisiti minimi soggetto attuatore/gruppo di lavoro Proposta di progetto collettivo (almeno 10 percorsi individuali o multipli di 10) Nucleo di valutazione - graduatoria 2) Definizione dei singoli progetti individuali: RTI presenta il dettaglio dei singoli percorsi/Provincia autorizza 3)Monitoraggio: Cabina di regia Schede ministeriali di monitoraggio fisico e finanziario 4) Erogazione del contributo: Anticipo 60% sui pacchetti di 10 percorsi Saldo a rendiconto finale

14 14 T-dI. Rom Tecniche dInserimento Rom Soggetto attuatore: R.T.I. Forcoop (capofila), Sinapsi, Kairos e Animazione Valdocco Accreditamento regionale formazione e orientamento Esperienza e buone prassi Equal Rom Cittadini dEuropa Complementarietà fra i partner e reti di relazione consolidate Proposta di progetto collettivo: T-dI. Rom N. beneficiari: almeno 60 Durata: 30/10/2009 – 10/09/2010 Budget: ,00 Obiettivi specifici: maggiore integrazione socio lavorativa + 67% persone in regola con i documenti: 40 persone + 50% persone in grado di comprendere/utilizzare la lingua italiana: 30 persone + 100% persone capaci di orientarsi/muoversi nella ricerca di un lavoro: 60 persone + 33% persone inserite in tirocini/inserimenti lavorativi: 20 persone

15 15 T-dI. Rom Tecniche dInserimento Rom Definizione e composizione dei progetti individuali: - Mediazione culturale - Regolarizzazione - Rinforzo competenze linguistiche - Rinforzo competenze professionali - Informazione orientativa - Formazione orientativa - Consulenza orientativa - Accompagnamento creazione di micro-imprese - Tirocinio/stage di formazione/contratti di apprendistato e tutoraggio - Scouting e marketing verso le imprese

16 16 T-dI. Rom Tecniche dInserimento Rom Fra le attività di sensibilizzazione Seminari informativi: - La regolarizzazione - I Rom tra tolleranza e pregiudizio - Le opportunità di inserimento lavorativo Rom - Le attività di microimprenditoria - La cucina Rom - I Rom e la residenzialità

17 17 T-dI. Rom Tecniche dInserimento Rom Fase di implementazione del progetto: Presentazione/autorizzazione 4 pacchetti da 10 interventi: Soggetti avviati nel percorso: 40 (66,66%) 21 donne e 19 uomini di cui: percorsi di inserimento in tirocinio: 26 (43,33%) + 10% 12 donne e 14 uomini di cui 6 tirocini attivi percorsi di regolarizzazione: 14 (23,45%) 9 donne e 5 uomini

18 18 T-dI. Rom Tecniche dInserimento Rom Età: % % % % Titolo di studio:senza titolo o licenza elementare74% licenza media inferiore17% diploma3% laurea3% formazione professionale3% Comune di provenienza:Torino74% Provincia26%

19 19 T-dI. Rom Tecniche dInserimento Rom Aspetti critici generali del Programma: - Sbilanciamento dei tempi (attivazione/realizzazione) - Continuità degli interventi - Azioni di supporto al mantenimento del posto di lavoro - Monitoraggio dellimpatto dellintervento a m/l termine sul grado di occupabilità dei singoli soggetti Criticità legate al progetto: - Tempi di realizzazione dei singoli progetti individuali - Problematicità legate alla regolarizzazione

20 20 T-dI. Rom Tecniche dInserimento Rom Valore aggiunto: Percorsi integrati, flessibili e personalizzati - Piena attivazione della persona - Presa in carico globale - Coinvolgimento dei rappresentanti della comunità Rom - Coinvolgimento dei diversi attori locali - Cabina di regia - Centri per lImpiego - Referente di caso - Conciliazione dei tempi - Sensibilizzazione delle aziende - Sostegno al reddito

21 21 T-dI. Rom Tecniche dInserimento Rom Valore aggiunto del progetto: - Competenze e buon funzionamento dellequipe di lavoro - Concentrazione finanziaria degli interventi - Presa in carico totale del beneficiario (anche della famiglia) - Complementarietà dei partner del raggruppamento - Forte integrazione interna al raggruppamento - Forte integrazione fra il raggruppamento e gli attori del territorio - Continuità degli interventi

22 22 Area Lavoro e Solidarietà Sociale Referente del progetto: Dott.ssa Laura Rizzo Servizio Programmazione Politiche per il Lavoro Via Bologna, TORINO 011/


Scaricare ppt "1 T-dI. Rom Tecniche dInserimento Rom Area Lavoro e Solidarietà Sociale Servizio Programmazione Politiche per il Lavoro T-dI. Rom Tecniche dInserimento."

Presentazioni simili


Annunci Google