La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LA GIOVINEZZA Garibaldi nacque a Nizza, allora parte del Regno di Sardegna, nel 1807, la sua era una famiglia di navigatori. Fin dalla tenera età si dimostrò

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LA GIOVINEZZA Garibaldi nacque a Nizza, allora parte del Regno di Sardegna, nel 1807, la sua era una famiglia di navigatori. Fin dalla tenera età si dimostrò"— Transcript della presentazione:

1 LA GIOVINEZZA Garibaldi nacque a Nizza, allora parte del Regno di Sardegna, nel 1807, la sua era una famiglia di navigatori. Fin dalla tenera età si dimostrò un piccolo eroe. Alletà di 8 anni, ad esempio, salvò molte persone in procinto di annegare. I genitori avrebbero voluto avviare il figlio alla carriera di avvocato o di medico o di prete, ma il giovane Garibaldi amava poco gli studi e prediligeva gli esercizi fisici e la vita di mare. Vedendosi ostacolato dal padre tentò di fuggire verso Genova, ma scoperto da un sarcerdote che avvisò della fuga i genitori, fu quindi fermato e ricondotto a casa.

2 Raggiunta la maggior età iniziarono i numerosi viaggi marittimi capitanati da Garibaldi. Nel 1827 navigò per il Mediterraneo e poi nel Mar Nero dove venne attaccato più volte. Garibaldi Vestito Da Marinaio

3 Tra il 1835 e il 1848 Garibaldi soggiornò in America Latina dove partecipò a numerose guerre per lindipendenza delle colonie dalla Spagna. Combattè in Brasile e difese lindipendenza dellUruguay dallArgentina. Si guadagnò così lappellativo di Eroe dei due mondi. Dopo essere stato catturato e ferito gravemente nel 1848 ritornò in patria.

4 Garibaldi rientrò in Italia poco dopo lo scoppio della Prima guerra di indipendenza. In questa occasione si incontrò con Carlo Alberto, re di Sardegna. Partecipò alla guerra come volontario al servizio del governo provvisorio di Milano con la carica di generale. Difese la Repubblica romana fino allultimo e sfuggì a stento allarresto con un epica fuga attraverso lItalia centrale, fino a Ravenna, dove morì la moglie Anita che lo aveva accompagnato in tutte le sue eroiche evventure. Nel 1859 partecipò alla Seconda guerra dindipendenza comandando un corpo di volontari denominato « I cacciatori delle Alpi », liberò Varese, Como, Bergamo e Brescia dagli austriaci. La loro divisa era la camicia rossa.

5 La notte tra il 5 e il 6 maggio 1960 guidò la spedizione dei Mille per liberare lItalia meridionale. Partirono da Quarto con due piroscafi: il Piemonte e il Lombardo. Sbarcarono a Marsala pochi giorni dopo, sfuggendo alle navi da guerra borboniche. Dopo un breve scontro a Calatafini, i Mille raggiunsero Palermo dove furono appoggiati dalla popolazione insorta. In breve tempo Garibaldi si impadronì di quasi tutta lisola. Senza molte difficoltà arrivò a Napoli; in seguito arrivò a Teano dove incontrò Vittorio Emanuele II il futuro re dItalia

6 Nel 1866 partecipò ancora con i suoi volontari alla Terza guerra dindipendenza per lannessione del Triveneto al Regno dItalia. Negli ultimi anni della sua vita Garibaldi stanco e vecchio decise di ritirarsi a Caprera dove morì nel 1882.


Scaricare ppt "LA GIOVINEZZA Garibaldi nacque a Nizza, allora parte del Regno di Sardegna, nel 1807, la sua era una famiglia di navigatori. Fin dalla tenera età si dimostrò"

Presentazioni simili


Annunci Google