La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Panoramica storica del progetto xFID xFID: una soluzione innovativa RFID per le biblioteche. Stato dell'arte e prospettive future Ugo Contino

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Panoramica storica del progetto xFID xFID: una soluzione innovativa RFID per le biblioteche. Stato dell'arte e prospettive future Ugo Contino"— Transcript della presentazione:

1 Panoramica storica del progetto xFID xFID: una soluzione innovativa RFID per le biblioteche. Stato dell'arte e prospettive future Ugo Contino Roma, Villa Mirafiori Università La Sapienza 5 Giugno 2012

2 Indice Genesi del progetto xFID Gli attori del progetto e le biblioteche partecipanti Gli accordi con i produttori Prime attività realizzative Stato del progetto: dove siamo e… …dove pensiamo di andare xFID: una soluzione innovativa RFID per le biblioteche. Stato dell'arte e prospettive future

3 Genesi del progetto (giugno-luglio 2007) Piano di finanziamento Regionale Fondi Gara UMTS Progetto della mediateca del Dipartimento di Fisica Proposta per uno studio congiunto di una soluzione di prestito automatizzato ed autoprestito da applicare in una biblioteca che utilizzava il software Sebina «Recentemente il Dip. Di Fisica dellUniversità la Sapienza sta sperimentato, in collaborazione con il CASPUR, il sistema di prestito automatico disponibile nellambiente Sebina Open Library prodotto dallazienda informatica Data Management. Il sistema compatibile con lo standard SIP2 permette, mediante librerie software sviluppate ad-hoc che interagiscono con la piattaforma, di comunicare verso il mondo fisico con apparati in tecnologia RFiD. Questi apparati sono capaci di identificare dei marcatori (TAG) associati alle risorse bibliografiche e di comunicare in tempo reale al sistema la loro identificazione per effettuare operazioni di prestito a utenti muniti di tessera» (luglio 2007) xFID: una soluzione innovativa RFID per le biblioteche. Stato dell'arte e prospettive future

4 Gli attori del progetto Direttore del progetto SBN Sapienza (Prof. Alleva) Dipartimento di Fisica (Prof. Martinelli) Direttore del CASPUR (dott. Proietti) Viene stipulato un Accordo di Collaborazione per lo sviluppo di un progetto pilota di biblioteche automatizzate nel Polo SBN-RMS (settembre 2007) xFID: una soluzione innovativa RFID per le biblioteche. Stato dell'arte e prospettive future

5 Finalità dellaccordo (Art. 1) Sviluppare un sistema locale di controllo dei prestiti e dei movimenti dei libri non subordinato a sistemi commerciali già presenti sul mercato, con lo scopo di garantire luso delle tecnologie conformi agli standard del settore e tali da garantire la compatibilità con diversi hardware, tag e antenne, nonché la possibilità di sviluppo futuro con aggiornamenti conseguenti allo sviluppo tecnologico; sviluppare un sistema gestibile in rete in modo centralizzato, anziché legato alle singole postazioni, in modo da economizzare le risorse disponibili nelle biblioteche e da rendere più efficace il controllo sui movimenti e la gestione delle attrezzature delle Biblioteche; garantire il colloquio tra il sistema locale e il database centralizzato di Sebina, nella versione attuale e nella versione futura (Open Library). xFID: una soluzione innovativa RFID per le biblioteche. Stato dell'arte e prospettive future

6 Il progetto pilota Il progetto pilota vedeva inizialmente coinvolti: lallora gruppo di lavoro SBN; in particolare: la biblio- mediateca del Dip. di Fisica (dott.ssa Libutti); la biblioteca del Dip. di Statistica (dott.ssa Magarotto) il Dip. di Fisica (dott. Ricci) il CASPUR (dott. Contino e ing. Foglietta) Finanziamenti: CASPUR (contratti: Bolle, Sammartino) + fondi UMTS (materiali) Sviluppo di un primo prototipo (settembre 2008-maggio 2009): solo postazione di tagging e di prestito xFID: una soluzione innovativa RFID per le biblioteche. Stato dell'arte e prospettive future

7 Le installazioni sperimentali Presso la biblio-mediateca di Fisica: veniva installato il server xFID, un lettore RFID (Motorola), una postazione con antenna a campo corto per il test dellautoprestito e del tagging dei volumi (secondo semestre 2008) La stessa installazione veniva ripetuta presso il Dip. di Statistica (secondo semestre 2008) Le direttrici delle due biblioteche coinvolte nei test funzionali del prototipo del sistema xFID xFID: una soluzione innovativa RFID per le biblioteche. Stato dell'arte e prospettive future

8 Primi risultati (aprile 2009) I risultati ottenuti durante la fase di sperimentazione della soluzione (settembre 2008-marzo 2009) venivano presentati in un seminario organizzato presso il Dipartimento di Fisica nellaprile del 2009 Soluzione xFID disponibile in una forma quasi completa (ad eccezione dei moduli di controllo accessi e ricognizione inventariale) Avviamento di accordi specifici con distributori e produttori di tecnologia RFID in banda UHF (PMI e Motorola Italia) xFID: una soluzione innovativa RFID per le biblioteche. Stato dell'arte e prospettive future

9 Prime installazioni ( ) Il progetto xFID nella sua forma attuale viene definitivamente varato nel maggio del 2010, in occasione della giornata seminariale presso il CASPUR In occasione del seminario viene coniato il termine xFID quale elemento distintivo del progetto e viene disegnato il logo attuale (autore: Davide Sammartino) La prima biblioteca ad adottare una soluzione xFID è la Biblioteca Boaga della Facoltà di Ingegneria (dott.ssa Barattucci) – dicembre 2010 Successivamente arrivano richieste dalle Biblioteche: di Storia dellArte e dello Spettacolo – dicembre 2010 e luglio 2011 di Fisica – gennaio 2011 (acquisto ulteriori tag ed un nuovo lettore) di Filosofia – giugno e ottobre 2011 del Dip. di Filologia Greca e Latina – luglio 2011 di Lettere (bib. Monteverdi) – ottobre 2011 xFID: una soluzione innovativa RFID per le biblioteche. Stato dell'arte e prospettive future

10 Il contesto tecnologico Verifica dellofferta tecnologica nel campo degli apparati compatibili con le specifiche di progetto Scelta delle soluzioni più promettenti e/o ottimali in fatto di aderenza agli standard, roadmap evolutive, disponibilità e tempi di consegna, efficienza tecnologica In quasi due anni di verifica e sperimentazione la scelta si è attualmente diretta su: Motorola Italia per i lettori RFID PMI e Top Rfid per le antenne ed i TAG RFID Con queste aziende CASPUR ha stipulato accordi di collaborazione commerciale in modo da ottenere particolari condizioni economiche di vendita xFID: una soluzione innovativa RFID per le biblioteche. Stato dell'arte e prospettive future

11 Stato attuale del progetto Installazione in 6 biblioteche della Sapienza: Bibliomediateca del Dip. di Fisica; Biblioteca Centrale di Ingegneria; Biblioteca di Storia dellArte e dello Spettacolo; Biblioteca di Filosofia; Biblioteca del Dip. di Filologia Greca e Latina; Biblioteca Monteverdi (Lettere) xFID: una soluzione innovativa RFID per le biblioteche. Stato dell'arte e prospettive future

12 Sistemi installati Attualmente installati: 6 server xFID; 13 lettori di TAG RFID; 7 sistemi di antitaccheggio (di cui 4 con videosorveglianza); due sistemi di controllo accessi basati su tessere RFID; 7 postazioni di autoprestito/prestito automatizzato; 6 postazione di tagging delle nuove acquisizioni; un sistema interno di videosorveglianza associato al sistema xFID (per la biblioteca di Filosofia) Distribuiti circa TAG UHF e tessere utente con TAG UHF xFID: una soluzione innovativa RFID per le biblioteche. Stato dell'arte e prospettive future

13 Prospettive future Consolidamento del progetto xFID in seno alla Sapienza Proposizione della soluzione in altri contesti (sia di Polo che di LMS – Library Management System) Futuri sviluppi tecnologici: Finalizzazione del modulo di ricognizione inventariale (previsto rilascio a fine 2012) Nuova GUI in fase di realizzazione ed integrazione del sistema di controllo accessi con LDAP (tempi previsti rilascio: fine 2012) xFID: una soluzione innovativa RFID per le biblioteche. Stato dell'arte e prospettive future

14 Comunicazione sul progetto Il progetto, nelle sue varie fasi evolutive, è stato presentato: nellaprile 2009 presso il Dip. di Fisica nel maggio 2010 nel seminario xFID al CASPUR nel giugno 2011 in occasione del seminario estivo del CIBER a giugno 2011 e marzo 2012 in due distinte audizioni con Infosapienza nel seminario xFID (giugno 2012) presso la biblioteca di Filosofia xFID: una soluzione innovativa RFID per le biblioteche. Stato dell'arte e prospettive future Sito ufficiale del progetto:

15 Bibliografia del progetto xFID Ricci, F., Crisanti, A. Un sistema RFID in banda UHF per lautoprestito in biblioteca. Annual Report CASPUR 2009, Rif.: Ricci, F. xFID: un sistema di auto prestito per le Biblioteche. Annual Report CASPUR 2010, Rif.: _UN_SISTEMA_DI_AUTOPRESTITO_PER_LE_BIBLIOTECHE.pdf _UN_SISTEMA_DI_AUTOPRESTITO_PER_LE_BIBLIOTECHE.pdf Contino, U., Ricci, F. xFID: un sistema innovativo per lautoprestito e la ricognizione inventariale in biblioteca. SCIRES-IT: SCIentific RESearch and Information Technology - Vol 1, Issue 1 (2011), e-ISSN , DOI /i v1n1p145 © CASPUR-CIBER Publishing, Assunta Maccanico – Sistema RFID per la biblioteca: l'esempio della biblioteca centrale G.Boaga' della Facoltá di Ingegneria della Sapienza – tesi di Laurea A.A. 2011/2012 xFID: una soluzione innovativa RFID per le biblioteche. Stato dell'arte e prospettive future

16 Grazie per lattenzione


Scaricare ppt "Panoramica storica del progetto xFID xFID: una soluzione innovativa RFID per le biblioteche. Stato dell'arte e prospettive future Ugo Contino"

Presentazioni simili


Annunci Google