La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Dott. Alessandro De Franceschi LA PIANIFICAZIONE FISCALE E GLI ACCERTAMENTI FONDATI SU PRESUNZIONI.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Dott. Alessandro De Franceschi LA PIANIFICAZIONE FISCALE E GLI ACCERTAMENTI FONDATI SU PRESUNZIONI."— Transcript della presentazione:

1 Dott. Alessandro De Franceschi LA PIANIFICAZIONE FISCALE E GLI ACCERTAMENTI FONDATI SU PRESUNZIONI

2 Dott. Alessandro De Franceschi Il fisco: il nostro socio Il fisco è il nostro socio occulto (di maggioranza) Pur nella situazione di crisi attuale, il fisco per il momento non rinuncia alla sua quota di utili. Vuole la sua quota anche se è solo presunta

3 Dott. Alessandro De Franceschi Presunzioni valide per il Fisco Se da un fatto noto posso ragionevolmente far conseguire un fatto ignoto con un ragionamento valido e sostenibile Gravi, precise e concordanti Ragionevolezza, gravità, precisione, concordanza non significano certezza

4 Dott. Alessandro De Franceschi Il contribuente e le presunzioni Rischio di ricadere in quei casi in cui il ragionamento presuntivo non corrisponde alla realtà! Possibilità di vincere la presunzione portando argomentazioni valide (conoscendo il ragionamento su cui si fonda la presunzione).

5 Dott. Alessandro De Franceschi Metodi di accertamento basati su presunzioni Persone fisiche prive di partita IVA (o al di fuori della partita IVA): redditometro. Imprese e professionisti medio-piccoli: studi di settore.

6 Dott. Alessandro De Franceschi Persone fisiche prive di partita IVA: Redditometro La nostra capacità di spesa misura il nostro reddito. Beni e servizi sotto la lente di ingrandimento: autoveicoli, motocicli con cilindrata superiore a 250 cc, camper, autocaravan e roulottes; residenze principali e secondarie a disposizione (anche allestero) di proprietà (o in multiproprietà) o in locazione, purchè siano a disposizione (non quindi immobili dati in affitto a terzi non partenti); servizi di collaboratori familiari che prestano servizio come addetti alla casa (esclusi quindi gli addetti allassistenza sanitaria); assicurazioni di ogni genere (escluse quelle per responsabilità civile e incendio e furto veicoli, le assicurazioni sulla vita e quelle contro gli infortuni e le malattie); imbarcazioni da diporto a vela o a motore e navi (con determinati requisiti di stazza e lunghezza); cavalli da corsa o da equitazione; aerei ed elicotteri da turismo, alianti, ultra leggeri e deltaplani a motore.

7 Dott. Alessandro De Franceschi Redditometro: Modalità di calcolo Possesso di una casa principale di 130 metri quadri nella regione Veneto. - Spese di gestione per metro quadro: Euro 25,97; -Coefficiente di moltiplicazione: 5. Reddito presunto per giustificare la gestione di questo tipo di casa 130 x 25,97 x 5 = ,50 Se per due anni consecutivi dichiaro meno di ,40 sono passibile di accertamento

8 Dott. Alessandro De Franceschi Redditometro: alcune precisazioni Investimenti patrimoniali e loro rilevanza frazionata (incidenza dei finanziamenti) Parametro di confronto: reddito lordo (ma con una serie di ragionamenti si arriva al reddito netto). Rilevanza dei beni in comproprietà, dei beni posseduti nellesercizio di impresa e dei beni condotti in locazione. Prova contraria (possesso di redditi non dichiarabili).

9 Dott. Alessandro De Franceschi Studi di settore Imprese e professionisti Ricavi inferiori a Euro Non operatività delle cause di esclusione Seconda attività con ricavi inferiori al 20% del totale

10 Dott. Alessandro De Franceschi Studi di settore – modalità di funzionamento Utilizzo di un software appositamente costruito per il Ministero delle Finanze (Gerico) Nel software vanno inserite tutte le caratteristiche dellattività (superfici di vendita, giornate di lavoro dei dipendenti, suddivisione dei ricavi per tipo di offerta, dati contabili) Il software elabora e escono i ricavi richiesti Il software viene costruito sulla base delle informazioni che diamo con i questionari e crea una sorta di ricavo medio presunto per una attività con le caratteristiche della nostra

11 Dott. Alessandro De Franceschi Studi di settore: modalità di utilizzo da parte del fisco – C.M. 5/2008 Laccertamento da studio di settore non può essere automatico Occorre che le risultanze dello studio di settore (che danno di fatto un ricavo medio per un contribuente con quelle caratteristiche) siano adattate alla realtà specifica del contribuente E necessario, prima di procedere con lavviso di accertamento, invitare al contraddittorio il contribuente Nel contraddittorio il contribuente potrà portare quegli elementi che giustificano lo scostamento Gli uffici potranno comunque portare ulteriori elementi per contrastare le giustificazioni del contribuente In caso di silenzio del contribuente gli Uffici potrebbero essere legittimati ad emanare lavviso di accertamento fondato sulla incongruità dello studio di settore Privilegiare gli accertamenti sulle grosse incongruenze

12 Dott. Alessandro De Franceschi Studi di settore : come combatterli In corso danno tenere monitorati i costi e valutare limpatto che i singoli costi o investimenti potrebbero avere sugli studi di settore A fine anno, in caso di non congruità, preordinarsi una difesa

13 Dott. Alessandro De Franceschi Monitoraggio infrannuale degli studi di settore Il software per lapplicazione degli studi di settore viene normalmente emesse a ridosso della scadenza del pagamento delle imposte Durante lanno abbiamo tuttavia il software dellanno precedente Esso, anche se non dà risultati ufficiali, è comunque utile per indirizzare la nostra attività

14 Dott. Alessandro De Franceschi Studi di settore: tre passi per inquadrare lattività Primo passo: individuazione del tipo di attività e dello studio di settore applicabile in base al codice attività Secondo passo: definizione della categoria di appartenenza Terzo passo: definizione del variare dei ricavi al variare dei costi

15 Dott. Alessandro De Franceschi Studi di settore: tre passi per inquadrare lattività Primo passo: negozio di abbigliamento Secondo passo: piccole dimensioni, specializzato nellintimo, offerta qualitativa media, prevalentemente classica Terzo passo: Ricavi richiesti/rimanenze iniziali = 0,70 Ricavi richiesti/rimanenze finali = - 1,28 Ricavi richiesti/acquisti di merci = 1,42 Ricavi richiesti/spese dipendenti = 0,65 Ricavi richiesti/valore beni strumentali = 0,01

16 Dott. Alessandro De Franceschi Studi di settore: possibili giustificazioni della non congruità Da utilizzare in contraddittorio (non abbiamo garanzie sullesito) Vicinanza con centro commerciale Furto di merce (denuncia allautorità giudiziaria) Distruzione di merce per eventi fortuiti (idonea documentazione) Assenza per malattia del titolare (certificato medico) Localizzazione in un centro a bassa densità abitativa e popolato prevalentemente da anziani Attività secondaria in relazione alla presenza di altri redditi (dichiarazione dei redditi e altri documenti giustificativi)

17 Dott. Alessandro De Franceschi Studi di settore: possibili giustificazioni della non congruità Da utilizzare in contraddittorio (non abbiamo garanzie sullesito) Aiuto economico da parte di parenti (documentazione attestante i trasferimenti bancari) Problematica nella vendita per la presenza, in un certo periodo dellanno, di lavori in corso nelle adiacenze del negozio (documentazione e del comune) Perdurante maltempo che ha causato un calo della vendita di costumi e abbigliamento estivo (condizioni meteo) Attività ancora in avviamento (primi due/tre anni di attività) Chiusura di bar o locali di ritrovo nelle vicinanze Chiusura di una strada ad elevato transito nelle vicinanze Decadenza del quartiere in cui opera lattività (articoli di giornale) Chiusura di finanziamenti dalle banche, con conseguente impossibilità di investire in beni strumentali e/o acquisti di merci diversificate

18 Dott. Alessandro De Franceschi UNA SPERANZA PER LE IMPRESE Laccertamento fiscale è sempre più basato su presunzioni Le presunzioni hanno una alea di incertezza in cui il fisco si insinua Dobbiamo sfruttare lincertezza a nostro favore Per farlo occorre conoscere il funzionamento degli accertamenti e conoscere la propria realtà specifica


Scaricare ppt "Dott. Alessandro De Franceschi LA PIANIFICAZIONE FISCALE E GLI ACCERTAMENTI FONDATI SU PRESUNZIONI."

Presentazioni simili


Annunci Google