La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Furto in albergo e onere della prova A cura di: Attilio Biazzi Alice Boiardi Angelica Uberti Università degli Studi di Milano-Bicocca Scienze del Turismo.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Furto in albergo e onere della prova A cura di: Attilio Biazzi Alice Boiardi Angelica Uberti Università degli Studi di Milano-Bicocca Scienze del Turismo."— Transcript della presentazione:

1 Furto in albergo e onere della prova A cura di: Attilio Biazzi Alice Boiardi Angelica Uberti Università degli Studi di Milano-Bicocca Scienze del Turismo e Comunità locale Facoltà di Sociologia a.a. 2012/2013 Sentenza del15 gennaio 2010 Giudice di pace di Palermo Pres. Vitale 1

2 2 La Massima In caso di furto per le cose portate in albergo, il cliente, se vuol far valere il proprio diritto di giudizio, ha lonere di provare la responsabilità dellalbergatore, fornendo elementi utili al fine di determinare il quantum da risarcire. Chi vuol far valere un diritto in giudizio deve provare i fatti che ne costituiscono il fondamento.

3 3 Le parti coinvolte Gli istanti La parte accusata Sig G.C. Sig A.F Sig A.S Proprietario del Beta Resort VS

4 4 La sequenza dei fatti Gennaio 2007: Un gruppo di colleghi alloggia per una trasferta di lavoro presso il Beta Resort. Nella notte tra il 6 ed il 7 i Sig G.C, A. F, A. S vengono derubati da ignoti di somme di denaro che detenevano per la trasferta di lavoro. Lindomani mattina: sporgono denuncia alla stazione dei Carabinieri. 31 marzo 2009: I tre uomini citano in giudizio il proprietario dellalbergo, presentando una copia della denunzia di furto, con la richiesta di essere risarciti del danno economico subito.

5 5 La sentenza Il Giudice rigetta la domanda degli Istanti di essere risarciti del danno economico subito. Gli Istanti infatti, al momento della narrazione di quanto accaduto, non hanno fornito al Giudicante delle testimonianze giuridicamente valide sia riguardo lan (laccadimento storico), sia riguardo il quantum (il danno subito effettivamente), limitandosi a mostrare una copia della denuncia sporta ai Carabinieri. La denuncia, se non è supportata da altre prove dirette o indirette, ha valore di semplice indizio e come tale non è idoneo a provare il furto subito. Si ritiene però legittimo compensare interamente fra le parti le spese processuali.

6 6 Motivazioni del giudice ONERE DELLA PROVA La sentenza del giudice di Palermo non ha salvaguardato gli interessi degli istanti a causa, in particolar modo, di mancanza di prove che testimoniassero leffettiva sottrazione di denaro. Lunica prova fornita dai soggetti interessati è stata infatti la copia della denunzia alle autorità competenti, considerata dal giudice stesso non come elemento probatorio, ma bensì come un semplice indizio. È nellinteresse del cliente informare lalbergatore delleventuale possesso di una certa quantità di beni di valore o denaro, al fine di poter meglio dimostrare e provare: di aver portato un determinato bene in albergo di avere subito la sottrazione dello stesso di capire le corrette modalità di svolgimento dei fatti

7 7 Tuttavia … È dovere dellalbergatore rendere il soggiorno del cliente tranquillo e sicuro, garantendo un certo livello di controllo e sicurezza. Il cliente, inoltre, ha anche la concreta necessità di lasciare i propri averi nellalbergo. Per questo motivo, lalbergatore è responsabile delle cose portate in albergo dal cliente, anche se non vi è stata un esplicita richiesta di custodia, in quanto il semplice contratto alberghiero include lobbligo accessorio della custodia stessa.

8 8 Le responsabilità dellalbergatore A tal proposito il Codice Civile prevede due diverse forme di responsabilità: Limitata riguarda: - le cose portate in albergo, cioè che si trovano nella camera usata dal cliente o nelle pertinenze dellalbergo, per il tempo durante il quale il cliente usufruisce dellalloggio - le cose di cui lalbergatore assume custodia fuori dallalbergo per il periodo di soggiorno - le cose di cui lalbergatore prende custodia sia fuori che dentro lalbergo nel periodo prima o dopo il soggiorno del cliente Illimitata riguarda: - le cose consegnate allalbergatore o ai suoi preposti - le cose che lalbergatore ha rifiutato di ricevere pur avendo lobbligo di farlo - le cose non consegnate ma distrutte o deteriorate per colpa dellalbergatore

9 9 Detto ciò … Il Giudice non ha preso in considerazione il fatto della responsabilità dellalbergatore in quanto non era in possesso di prove sufficienti per stabilire con esattezza la realtà e le dinamiche dei fatti.

10 10 Norme applicate Secondo larticolo 2697 del Codice Civile Questo articolo riguarda lOnere della prova. Chi vuol far valere un diritto in giudizio deve provare i fatti che ne costituiscono il fondamento. Secondo larticolo 1783 del Codice Civile Gli albergatori sono responsabili, durante il tempo nel quale il cliente dispone dellalloggio, di ogni deterioramento, distruzione o sottrazione delle cose portate dal cliente in albergo e delle cose di cui lalbergatore o un suo ausiliario assumono la custodia fuori dallalbergo.


Scaricare ppt "Furto in albergo e onere della prova A cura di: Attilio Biazzi Alice Boiardi Angelica Uberti Università degli Studi di Milano-Bicocca Scienze del Turismo."

Presentazioni simili


Annunci Google