La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Development of Complex Emotions Oltre le emozioni base, gli individui provano emozioni complesse come imbarazzo, orgoglio, senso di colpa e vergogna. Sono.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Development of Complex Emotions Oltre le emozioni base, gli individui provano emozioni complesse come imbarazzo, orgoglio, senso di colpa e vergogna. Sono."— Transcript della presentazione:

1 Development of Complex Emotions Oltre le emozioni base, gli individui provano emozioni complesse come imbarazzo, orgoglio, senso di colpa e vergogna. Sono conosciute come "self-conscious emotions" che coinvolgono sentimenti di successo quando gli standard sono soddisfatti e sentimenti di fallimento quando non lo sono.

2 La ricerca suggerisce che queste emozioni complesse dipendono dal fatto che il bambino abbia consapevolezza di sé e coscienza delle reazioni degli adulti(Lewis, 2000). Queste emozioni complesse si sviluppano di solito tra i 18 mesi e 3 anni

3 Autoconsapevolezza Un Fondamento per lo sviluppo emozionale è la realizzazione della certezza che siamo individui distinti-separati da altre persone. – Il senso di "me" e del "mio" promuove emozioni auto-coscienti.

4 L'insorgenza di auto-consapevolezza è evidente quando vengono confrontati i neonati di età diverse. – Bambini molto piccoli non hanno alcun senso di sé. Si è teorizzato che per i primi 4 mesi, i neonati vedono se stessi come parte delle loro madri (Mahler et al., 1975)

5 SVILUPPI SUCESSIVI Crescendo i bambini continuano a vivere le emozioni di base e complesse, ma sono provocate da eventi e situazioni diverse. I bambini di scuola elementare con una normale crescita cognitiva sperimentano vergogna e senso di colpa in situazioni che non coglierebbero come bambini in età prescolare (Reimer, 1996). – Example: a differenza dei bambini in età prescolare, molti bambini in età scolastica si vergognerebbero se trascurassero di difendere un compagno di classe che è stato ingiustamente accusato di furto.

6 Identificare le emozioni in altri Da 4 a 7 mesi i neonati cominciano a distinguere le espressioni facciali associate a diverse emozioni. – I neonati possono distinguere una faccia felice e sorridente da una faccia triste, accigliato - ma non ne capiscono il significato emotivo (Ludemann, 1991).

7 Come possiamo dire se i neonati comprendono le emozioni espresse in un volto? La miglior prova di questo è che i neonati spesso corrispondono le proprie emozioni alle emozioni di altre persone (Walker-Andrews, 2001). – Quando madri felici sorridono e parlano ai neonati con voce piacevole i bimbi esprimono felicità – Quando le madri sono arrabbiate o tristi I bambini appaiono disturbati

8 Stephanie (23 mesi) vede suo fratello Erik e il suo amico Leo Discutere ad alta voce con l'altro e cominciare a lottare. Incerta su che cosa sta accadendo, Stephanie lancia sguardi a sua madre. Sua madre, però, fa un sorriso, consapevole del fatto che Erik e Leo stanno solo giocando. Vedendo la reazione di sua madre, Stephanie sorride a sua volta, mimando l'espressione del viso di sua madre.

9 Riferimento Sociale Alla fine del primo anno, I bambini in un ambiente non familiare o ambiguo guardano mamma/papà in cerca di suggerimenti per interpretare la situazione. A questa età, I bambini generalmente usano segnali emozionali genitoriali per guidare la loro interpretazione, e reazioni, a eventi potenzialmente preoccupanti o eventi/oggetti pericolosi.

10 I genitori influiscono su come il bambino percepisce perceives un nuovo oggetto Se un genitore appare preoccupato quando mostra un nuovo oggetto, bambini di 1 anno si sentono meno sicuri nel giocare con il nuovo gioco di quanto non sarebbero se il genitore si mostrasse felice (Repacholi, 1998). Il social referencing indica che I bambini sono competenti nellutilizzare le emozioni dei loro genitori per orientare i propri comportamenti.

11 Con laumentare delle competenze cognitive, I bambini cominciano a capire che le persone possono sentire emozioni come conseguenza di ciò che fanno. – Esempio: un bambino alla scuola materna riconosce che eventi spiacevoli spesso rendono unapersona triste o arrabbiata (Levine, 1995) I bambini di questa età comprendono che si sentono più spesso tristi quando pensano a qualcosa di spiacevole in sè. Possono capire che il ricordo di un evento passato può rendere una persona scontenta (Lagattuta, 1997).

12 ZY

13 Le regole di espressione Norme informali in un gruppo sociale sul quando e dove e quanto, si possano mostrare emozioni e quando e dove lespressione delle emozioni dovrebbe essere soppressa o mascherata attraverso lespressione di altre emozioni – Motivo prosociale Usare regole di espressione verbale o facciale per proteggere i sentimenti altrui – Motivo di auto-protezione Usare regole di espressione verbale o facciale per proteggere i propri sentimenti

14 Esempio di regole di espressione: I bambini Occidentali si suppone apprendano a esprimere felicità e gratitudin quando ricevono un regalo dalla nonna, e di conseguenza di reprimere ogni insoddisfazione che possano provare se il regalo è un pigiama rosa sfuocato con le zampe.

15 Ancora sulle regole di espressione… Differenze di gender – Scuole elementari americane-occidentali: Le bambine pensano sia più accettabile esprimere emozioni correlate al dolore (es. la paura) piuttosto che I maschi Le bmbine sono più attente dei bambini al bisogno di inibire espressioni emozionali che possano ferire I sentimenti altrui I bambini sembrano attenti a regole di espressione se sono valutati nella loro cultura o se una certa consapevolezza è funzionale in famiglia

16 Provate a pensare… Ad una rtecente situazione in cui siete stati impegnati in una referenza sociale. Percheè avete guardato alle reazioni degli altri per capire come reagire alla situazione? Avete usato regole di espressione? Perchè? – Se non vi è successo-quando e come potrebbe succedere?

17 Identificazione delle emozioni Dai tre anni, I bambini assumono la capacità di catalogare poche espressioni emotive – Individuano la felicità al meglio – La capacità di catalogare rabbia, paura, e tristezza gradualmente appare tra 4-6 – Capacità di individuare orgoglio, vergogna, e colpa gradualmente appare tra 8-9

18 Tra I 4-8 anni, I bammbini hanno la capacità di catalogare le emozion altrui attraverso I movimenti del corpo - 4 anni buona discriminabilità dei movimenti che esprimono tristezza -5 anni tristezza, paura, e movimenti di felicità -8 anni tristezza, paura, felicità, e rabbia

19 Misure dellabilità del bambino nel comprendere le emozioni altrui Ai bambini viene chiesto di identificare le emozioni dei personaggi. Aumenta letà, I bambini discriminano meglio le emozioni. Festa di compleanno Mamma con capelli rosa Il cane scappa Cibo disgustoso Sorella distrugge la torre di blocchi Si perde al supermercato

20 Bambini in età scolare I bambini di scuola elementare cominciano a capire che esistono sentimenti misti Da circa 8 anni I bambini realizzano che ci si può sentire bene e male contemporaneamente, il che coincide con un pensiero di tipo concreto. Il b. riconosce che un asituazione può produrre emozioni opposte – Esempio un bambino può essere felice e preoccupato di stare a casa da solo.


Scaricare ppt "Development of Complex Emotions Oltre le emozioni base, gli individui provano emozioni complesse come imbarazzo, orgoglio, senso di colpa e vergogna. Sono."

Presentazioni simili


Annunci Google