La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Classe V ITC sirio. Introduzione 2 La gestione aziendale deve sempre tendere al raggiungimento di un equilibrio inteso come: Equilibrio economico Equilibrio.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Classe V ITC sirio. Introduzione 2 La gestione aziendale deve sempre tendere al raggiungimento di un equilibrio inteso come: Equilibrio economico Equilibrio."— Transcript della presentazione:

1 Classe V ITC sirio

2 Introduzione 2 La gestione aziendale deve sempre tendere al raggiungimento di un equilibrio inteso come: Equilibrio economico Equilibrio patrimoniale Equilibrio finanziario i ricavi sono superiori ai costi gli investimenti sono correlati alle fonti di finanziamento i flussi monetari in entrata sono superiori o, al limite, uguali ai flussi monetari in uscita Lanalisi,sia essa interna o esterna, deve consentire di accertare lesistenza di tre livelli di equilibrio attraverso losservazione delle modificazioni avvenute nel tempo. Si raggiunge quando

3 Introduzione 3 Vediamo ora quale documento devo analizzare per verificare il raggiungimento degli equilibri descritti nella slide precedente: Equilibrio economico Equilibrio patrimoniale Equilibrio finanziario lo vedo dal Conto Economico dallo Stato Patrimoniale ? lazienda non è in grado di evidenziare lequilibrio monetario e la sua dinamica Per quel che riguarda lAspetto Finanziario possiamo osservare che lazienda non è in grado di evidenziare lequilibrio monetario e la sua dinamica. flussi È quindi necessario che limpresa controlli costantemente i flussi finanziari in entrata e in uscita. lo vedo

4 Fondi e flussi 4 Nella slide precedente abbiamo concluso dicendo che: flussiÈ quindi necessario che limpresa controlli costantemente i flussi … Che cosa sono i FLUSSI? Per sapere che cosa sono i FLUSSI devi prima sapere che cosa sono i FONDI

5 Concetto di FONDO 5 Si definisce il valore di un elemento patrimoniale in un determinato momento. Si definisce FONDO il valore di un elemento patrimoniale in un determinato momento. Sono esempi di fondo il patrimonio netto (fondo dei valori patrimoniali esistenti ad una certa data) e il fondo cassa (denaro in cassa in un determinato momento). Si tratta di un concetto STATICO, riferito alla consistenza di quellelemento in un dato istante.

6 6 Il FLUSSO è la variazione in aumento o in diminuzione intervenuta in un fondo in un determinato periodo di tempo Concetto di FLUSSO dinamico Si tratta quindi di un concetto dinamico, che fa riferimento ai movimenti di un elemento patrimoniale in un certo arco di tempo. Vediamo un esempio nella slide successiva

7 Marco Fava7 Riesci a trovare quali differenze ci sono tra lo stato patrimoniale del 2009 e quello del 2008?

8 Marco Fava8 Mi sembra di capire che gli impieghi in immobilizzazioni sono passati da del 2008 ad del 2009 e quindi il FONDO Immobilizzazioni è aumentato di FONDO FLUSSO Possiamo quindi dire che cè stato una variazione in aumento del FONDO denominato IMMOBILIZZAZIONI e quindi un FLUSSO positivo delle immobilizzazioni di

9 Marco Fava9 Ma cè stato anche un aumento delle fonti costituite dai debiti che sono passati da del 2008 a del 2009 e quindi il FONDO Debiti è aumentato di FONDO FLUSSO Possiamo quindi dire che cè stato una variazione in aumento del FONDO denominato DEBITI e quindi un FLUSSO in aumento dei debiti di

10 In definitiva possiamo dire che il flusso in aumento degli impieghi in immobilizzazioni è stato finanziato con un flusso in aumento delle fonti costituito dai debiti Esatto!!

11 Marco Fava11 Allora hai capito la differenza tra fondo e flusso? Se hai capito, ripetimelo!! Se non ricordi clicca qui per FONDO Se non ricordi clicca qui per FLUSSO

12 Quanti tipi di analisi dei flussi esistono ? 12 Esistono 2 tipi di analisi dei flussi 1. Analisi dei FLUSSI TOTALI 2. Analisi dei FLUSSI PARZIALI che a sua volta si suddivide in: a)Analisi dei FLUSSI DI PATRIMONIO CIRCOLANTE NETTO b)Analisi dei FLUSSI DI CASSA

13 13 Con lanalisi dei flussi totali andiamo a determinare lentità del fabbisogno finanziario totale (impieghi effettuati in un certo periodo di tempo) e di come questo fabbisogno è stato coperto (fonti procurate nello stesso periodo di tempo). 1.ANALISI DEI FLUSSI TOTALI Lanalisi dei FLUSSI TOTALI consente di ricostruire la politica finanziaria perseguita dallazienda e di individuare il quadro finanziario in cui lazienda si troverà ad operare nel futuro. Nellesempio che abbiamo visto, gli impieghi sono passati (entità del fabbisogno finanziario) da 1000 a 1500 perciò possiamo dire che lazienda ha effettuato nel 2009 investimenti per complessivi 500 e questi sono stati coperti (fonti procurate) con il ricorso allindebitamento

14 14 Con lANALISI DEI FLUSSI PARZIALI andiamo a determinare lentità del fabbisogno finanziario riferito non a tutti gli impieghi ma a grandezze più ristrette come ad esempio: 2.ANALISI DEI FLUSSI PARZIALI Il patrimonio circolante netto lanalisi dei flussi di patrimonio circolante netto (PCN) che si fa per conoscere le variazioni intervenute nel PCN determinate da: gestione corrente, investimenti in attività non correnti e utilizzo di fonti di finanziamento, sia passività non correnti, sia mezzi propri per il quale utilizzeremo liquidità lanalisi dei flussi di cassa che si fa per conoscere le variazioni intervenute nella LIQUIDITÀ dellazienda per la quale utilizzeremo

15 Marco Fava15 Allora hai capito quanti e quali sono le tipologie di analisi per flussi? Se hai capito, ripetimelo!! Non fare il furbo! Prima di andare avanti ripeti

16 A che mi serve lanalisi dei flussi ? Marco Fava16 1. Per controllare la gestione passata 2. Per programmare la gestione futura

17 17 1.Controllo della gestione passata Lanalisi per flussi è utile per controllare la gestione passata perché fornisce elementi utili per la comprensione delle scelte finanziarie operate nel periodo. Lanalisi per flussi integra lanalisi per indici. Le due analisi insieme ci fanno capire quali sono le conseguenze delle scelte finanziarie operate dallazienda sullequilibrio patrimoniale-finanziario dellimpresa e sulla sua redditività.

18 18 2.Programmazione della gestione futura lanalisi dei flussi è anche uno strumento di programmazione perché consente di prevedere quali saranno nel medio-lungo periodo, lentità dei fabbisogni finanziari conseguenti alle politiche di sviluppo dellattività aziendale e perciò consente anche la formulazione di ipotesi relative alla loro copertura.

19 Marco Fava19 Allora hai capito a che serve lanalisi per flussi? Se hai capito, ripetimelo!! Non fare il furbo! Prima di andare avanti ripeti

20 Marco Fava20

21 Le fonti e gli impieghi Marco Fava21 Nellesempio che abbiamo fatto, se vi ricordate abbiamo parlato di un FLUSSO positivo delle immobilizzazioni di che è stato coperto da un FLUSSO in aumento dei debiti di Ma il flusso positivo delle immobilizzazioni altro non rappresenta se non un aumento degli IMPIEGHI Mentre il flusso in aumento dei debiti altro non rappresenta se non un aumento delle FONTI (cioè da quale parte lazienda ha attinto i finanziamenti per fare gli investimenti) Ecco allora che da questo momento potremo parlare anziché di flussi, di FONTI e di IMPIEGHI

22 22 Le fonti e gli impieghi IMPIEGHIFONTI provenienza la provenienza dei flussi finanziari provocati dalle operazione di gestione utilizzo lutilizzo dei flussi finanziari provocati dalle operazioni di gestione indicano Ne discende che incrementano Le FONTI sono flussi che incrementano la disponibilità di risorse finanziarie assorbono Gli IMPIEGHI sono flussi che assorbono risorse finanziarie preesistenti

23 23 Da dove possono provenire le fonti? Le fonti che aumentano la disponibilità di risorse finanziarie possono provenire: 1)dallinterno, quando vengono autogenerate dallazienda stessa come risultato della gestione reddituale (autofinanziamento propriamente detto) 2)dallesterno, quando provengono dalla contrazione di debiti di breve e di medio/lungo periodo, oppure da aumenti di capitale a pagamento 3)da disinvenstimenti, quando sono frutto della diminuzione del capitale investito sia in immobilizzazioni sia nellattivo circolante, come ad esempio la cessione di unimmobilizzazione o la riscossione di un credito precedentemente concesso.

24 24 I mezzi finanziari raccolti possono essere impiegati: 1)per effettuare investimenti che producono incrementi di immobilizzazioni o di attivo circolante 2)per rimborsare i debiti 3)per diminuire le fonti di finanziamento interne (distribuzione di utili) o per rimborsare il capitale ai soci. Impieghi ossia come possono essere utilizzati i mezzi finanziari raccolti

25 Marco Fava25 I flussi finanziari suddivisi in fonti e impieghi sono messi in evidenza dai RENDICONTI FINANZIARI

26 Marco Fava26 Allora hai capito che cosa sono le fonti e gli impieghi? Se hai capito, ripetimelo!! Non fare il furbo! Prima di andare avanti ripeti

27 Marco Fava27 Adesso dimmi da dove provengono le fonti e come possono essere utilizzate Non fare il furbo! Prima di andare avanti ripeti

28 Il rendiconto finanziario Marco Fava28

29 29 Nella slide n.3, se vi ricordate, avevamo lasciato un punto interrogativo per indicare che non sapevamo quale documento dovevamo osservare per trarre indicazioni sullequilibrio finanziario. Il rendiconto finanziario Il rendiconto finanziario rileva le variazioni (flussi) che si sono verificate in nella situazione patrimoniale dellazienda fra due momenti diversi. Per tenere sotto controllo i flussi finanziari, occorre integrare il bilancio con un NUOVO PROSPETTO che consenta di rappresentare le variazioni avvenute nella struttura finanziaria e monetaria durante lesercizio. È venuto ora il momento di risolvere lenigma Questo prospetto si chiama RENDICONTO FINANZIARIO.

30 30 Che cosa posso vedere dal rendiconto finanziario? Il rendiconto finanziario deve evidenziare: 1.Lattività di finanziamento (autofinanziamento interno e finanziamento esterno) dellimpresa durante lesercizio, espressa in termini di variazione delle risorse finanziarie 2.Le variazioni delle risorse finanziarie determinate dallattività produttiva di reddito svolta dallimpresa nellesercizio 3.Lattività di investimento dellimpresa durante lesercizio 4.Le variazioni nella Situazione patrimoniale-finanziaria dellimpresa avvenute nellesercizio

31 31 Il rendiconto finanziario completa lanalisi per indici Attraverso lanalisi dei flussi riportati nel rendiconto finanziario è possibile individuare le modifiche che sono intervenute nella situazione finanziaria dellimpresa nel periodo considerato. Lanalisi per flussi completa, quindi, quella per indici, specificando: 1.Qual è lorigine delle fonti di finanziamento e qual è lentità dei mezzi finanziari raccolti 2.Come i mezzi finanziari raccolti sono stati utilizzati 3.Quali relazioni legano le fonti agli impieghi

32 Marco Fava32 Adesso dimmi che cosè il rendiconto finanziario e che cosa deve evidenziare Non fare il furbo! Prima di andare avanti ripeti

33 Marco Fava33 Professò se non studio che mi succede?


Scaricare ppt "Classe V ITC sirio. Introduzione 2 La gestione aziendale deve sempre tendere al raggiungimento di un equilibrio inteso come: Equilibrio economico Equilibrio."

Presentazioni simili


Annunci Google