La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il matrimonio. Il Matrimonio di rito Ortodosso Il matrimonio è composto: - dal fidanzamento, cioè delle promesse e lo scambio degli anelli - dalla Cerimonia.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il matrimonio. Il Matrimonio di rito Ortodosso Il matrimonio è composto: - dal fidanzamento, cioè delle promesse e lo scambio degli anelli - dalla Cerimonia."— Transcript della presentazione:

1 Il matrimonio

2

3 Il Matrimonio di rito Ortodosso Il matrimonio è composto: - dal fidanzamento, cioè delle promesse e lo scambio degli anelli - dalla Cerimonia dell'Incoronazione - una danza dell'eternità

4

5 Il rito del Matrimonio Ebraico La celebrazione religiosa ebraica non può considerarsi un atto sacramentale. E la benedizione di in contratto. Nella visione strettamente religiosa, è la forma pubblica con la quale una donna viene consacrata ad un uomo e alla famiglia che si formerà. Il rabbino legge il testo della ketubàh alla presenza di due testimoni. ketubàh

6 Il rito del Matrimonio Ebraico IL RITO SOTTO LA HUPPÀH Il rabbino precede gli sposi sotto la huppàh, un baldacchino generalmente ricoperto di velluto rosso con ricami in oro che rappresenta la futura abitazione dei due sposi. Sotto la huppàh oltre al rabbino e agli sposi prendono posto i genitori e i testimoni. Quando tutti hanno preso posto sotto la huppàh e il corteo ha guadagnato il centro della sinagoga, il Rabbino prende un calice di vino e recita la benedizione. Gli sposi bevono dal calice e quindi lo sposo mette lanello al dito indice della mano destra della sposa (tenaim) pronunciando la formula di rito pronunciando la formula di rito

7 Il rito del Matrimonio Ebraico. Latto è unilaterale perché non vi è scambio di anelli. Lo sposo consegna alla sposa la ketubàh (contratto matrimoniale). La celebrazione prosegue con le Nisuin (SETTE BENEDIZIONI) recitate dal Rabbino e dagli altri invitati. Gli sposi bevono nuovamente dal calice LA CONCLUSIONE DEL RITO Al termine della cerimonia lo sposo infrange un bicchiere per ricordare che nessuna cerimonia può considerarsi completamente lieta dopo la distruzione del tempio di Gerusalemme e lallontanamento dalla terra Santa del popolo eletto.lo sposo infrange un bicchiere Con la cerimonia nuziale gli sposi sono considerati come rinati e tutti i loro precedenti peccati sono ormai perdonati.

8 Il rito del Matrimonio Cinese In Cina la cerimonia ufficiale non viene celebrata in chiesa o in municipio bensì al ristorante. Su un palco allestito appositamente per loro, gli sposi si scambiano le promesse di amore eterno mentre gli invitati (in genere oltre un centinaio) seguono la cerimonia seduti ai tavoli, sorseggiando del tè caldo. Il rito non prevede la presenza dei testimoni bensì la figura dellassistente alle nozze che affianca gli sposi per tutto larco della giornata.

9 Il rito del Matrimonio Cinese Il colore dominante della cerimonia, a partire dal vestito della sposa, è il rosso, simbolo di prosperità e felicità. I simboli dominano la cerimonia del matrimonio cinese. Luomo è simboleggiato dal dragone e la donna dalla fenice. Per seguire la tradizione, la sposa dovrebbe essere trasportata su una portantina a casa del futuro sposo, restando a digiuno e in rigoroso silenzio tutto il giorno.

10 Il rito del Matrimonio Cinese Per sposarsi, in Cina, basta presentare la carta didentità e il certificato di residenza. Si dà poi il via al banchetto nuziale, ma non prima che i due novelli sposi si siano avvicinati al tavolo dei genitori e si siano inchinati a loro per ben tre volte. il primo inchino è per pregare per il cielo e la terra, il secondo per i genitori e il terzo per il matrimonio. Ma il momento forse più importante della giornata è la cerimonia del tè. E' offerto e servito dagli sposi ai loro genitori, in segno di rispetto e gratitudine, per averli aiutati e guidati nella crescita. Per quanto riguarda le partecipazioni, agli ospiti viene inviato un invito su carta decorata rossa. La busta verrà poi utilizzata il giorno del matrimonio per offrire agli sposi del denaro, in assoluto il regalo nuziale più apprezzato in Cina. La cifra deve essere sempre pari. Quando i fidanzati che hanno donato la loro busta si sposeranno, la coppia dovrà ricambiare il dono in denaro in misura uguale se non maggiore.

11 Il rito del Matrimonio Giapponese Molti giapponesi celebrano il rito scintoista in un tempio con un sacerdote del culto, altri a casa dello sposo. La sposa ha labito bianco che simboleggia il lutto( muore per i suoi genitori per rinascere col marito) ma anche la festa. E accompagnata da un nankodo, persona influente o amico di famiglia di lei, verso la casa dello sposo dove sarà celebrato il matrimonio sotto forma di banchetto. Il rito si chiama san-san-ku-do, gli sposi bevono in tre diverse coppe di misure diverse per tre volte :il nakodo accompagna gli sposi in camera da letto dove berranno ancora per tre volte da tre coppe di diverse misure.In realtà al primo banchetto, noiosissimo poiché costellato di numerosi discorsi, durante il quale alla sposa non è concesso il cibo, ne segue un secondo più divertente dove sono invitati gli amici e si fa festa

12 Il rito del Matrimonio Induista Per la società induista, il matrimonio per la donna è una iniziazione. Ci sono otto tipi di cerimonia, la più seguita è la Brahamana. Gli sposi non si conoscono e vengono introdotti separatamente in un padiglione, poi il padre consegna sua figlia al giovane.Il giovane sposo prometterà a suo padre e alla futura moglie di comportarsi degnamente verso di lei e di rispettare i tre obiettivi della vita : benessere, devozione e piacere. La cerimonia avviene intorno al fuoco dove si depongono le offerte; lo sposo guida la sposa intorno al fuoco annodando le sue vesti con quelle di lei, saliranno poi in cima a una macina per compiere sette passi su sette mucchietti di riso, alla fine della cerimonia verranno innaffiati con dellacqua benedetta.

13 Il rito del Matrimonio Polinesiano Oggi la sposa viene accompagnata nel farè da alcune ragazze ( casa tipica a palafitta), massaggiata con olio di manoi e vestita a festa con parei, collane e corone di tiarè( fiore polinesiano) e ornamenti di madreperla. Lo sposo la raggiunge in canoa, viene tatuato e vestito come un capo. Gli ospiti attendono accompagnati dalla musica dellukulele e da danze sensuali come il tamurè. Il sacerdote celebra poi il rito, simbolico per i turisti,a cui segue una romantica fuga in canoa e un banchetto a base di specialità locali. A Bali, al matrimonio partecipa lintera comunità. Si svolge nel tempio Reale di Mengwi nel palazzo reale di Puru Aging Angantaka di fronte al capo villaggio, cè la vestizione col sarong, si mettono corone di fiori nei capelli della sposa, la si trucca secondo la tradizione delle danze balinesi. Si prosegue con le offerte alle divinità, il rito del riso sulle tempie come augurio di felicità, fecondità e ricchezza, si legano tra loro le mani della coppia per indicare lindissolubilità del vincolo. Si conclude col banchetto a cui interviene lintero paese.

14 Il rito del Matrimonio Marocchino Sopravvive una festa antichissima durante la quale si registrano davanti alle autorità i matrimoni di fatto avvenuti durante lanno e si prendono impegni formali per i fidanzamenti dellanno a venire. Si chiama Moussem e ha luogo nel mese di settembre vicino a Imilchil,protagoniste le tribù berbere che scendono dai monti per fare acquisti prima dellinverno. Cè un palco per i musici e i danzatori, la tenda delle autorità sotto la quale avvengono le registrazioni dei matrimoni, incontri,contrattazioni e scambi. Nella regione dello Yunnan cè la comunità dei Mosuo (rego delle donne): qui la discendenza è matrilineare, le donne hanno il completo controllo sulle proprietà, su ogni decisione e distribuiscono soldi e cibo.

15 Il rito del Matrimonio Marocchino Le donne scelgono il loro compagno. Il rito più vicino al matrimonio è lo yumijiu, un banchetto che viene organizzato solo un mese dopo la nascita del primo figlio.Dopo la cena lo sposo lascia la casa della moglie dove potrà far ritorno solo allalba; per tutta la vita, con la luce del sole dovrà far ritorno alla famiglia dorigine obbedendo alla madre e alle sorelle. Per favorire gli incontri tra i giovani destate ha luogo il festival degli amanti, quando un ragazzo vede una ragazza che gli piace le solletica il palmo della mano, se lei accetta ricambia strofinando il dorso della mano di lui e il gioco è fatto!

16 Il matrimonio nel Medioevo LA CERIMONIA DEL FIDANZAMENTO Gli sposi si recavano in chiesa insieme ai rispettivi genitori e parenti, il prete appurava la loro identità e procedeva con la dichiarazione di fidanzamento: "... prometti col tuo giuramento di sposare...?". Poi iniziava il periodo dei bandi, degli annunci pubblici dellimminente matrimonio, soprattutto per scoprire eventuali impedimenti allunione

17 Il matrimonio nel Medioevo LA CERIMONIA DEL MATRIMONIO La cerimonia del matrimonio era simile a quella del fidanzamento ma, ovviamente più solenne: era celebrata di norma nellatrio della chiesa, gli sposi vestivano di rosso e la sposa doveva avere i capelli lunghi sciolti e coperti da un velo (entrambi gli sposi poi erano coperti da un unico velo).

18 Il matrimonio nel Medioevo Lanello nuziale era scambiato e infilato al dito anulare, che "è il dito con la vena che porta direttamente al cuore". Nei matrimoni dei nobili, soprattutto dei regnanti, lanello portava anche delle scritte, o i nomi degli sposi, o alcune cose importanti per luno e per laltra. Nel momento dello scambio degli anelli cera lusanza tra gli invitati di prendersi a spintoni e a volte anche a schiaffi, per non perdere la memoria di tale evento (nella maggior parte dei casi non esistevano documenti scritti). Veniva spezzata ununica ostia e divisa tra i due sposi, che bevevano dallo stesso calice e poi accendevano un cero alla Santa Vergine.

19 Il matrimonio nel Medioevo Alla fine della cerimonia, dopo essere usciti dalla chiesa accompagnati per mano dal prete, gli sposi, insieme ai parenti, entravano nel cimitero e andavano a pregare i propri morti. Sulla strada per casa parenti e amici tiravano grano agli sposi, auspicio di fertilità ed abbondanza (usanza di probabile derivazione pagana, rimasta in uso anche nelle cerimonie religiose di oggi). Poi cominciava la festa: canti, balli e ricche mangiate per giorni e giorni.

20 Il matrimonio e la coppia Dote 8%: sostanzioso passaggio di beni o di denaro dalla famiglia della sposa alla sposa stessa. Non c'è ricompensa alla famiglia. Più alta è la dote più appetibile è la sposa. Dote indiretta 12%: la famiglia dello sposo per esempio compra la casa.

21 Separazione e divorzio. Cause richiesta: Sterilità della donna, infedeltà (specialmente se è la donna), incompatibilità (colpa, consenso). In una società con età brevi la morte o l'emigrazione mettevano fine al rapporto. In una società con la vita lunga i matrimoni possono durare troppo e diventare intollerabili.


Scaricare ppt "Il matrimonio. Il Matrimonio di rito Ortodosso Il matrimonio è composto: - dal fidanzamento, cioè delle promesse e lo scambio degli anelli - dalla Cerimonia."

Presentazioni simili


Annunci Google