La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Qabbalah ricezione delle realtà divine Mistica ebraica.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Qabbalah ricezione delle realtà divine Mistica ebraica."— Transcript della presentazione:

1 Qabbalah ricezione delle realtà divine Mistica ebraica

2 La tradizione precisa che: Chiunque medita su queste quattro cose, meglio per lui non fosse venuto al mondo: Che cosa cè sotto Che cosa cè sopra Che cosa cè davanti Che cosa cè dietro Mishnah, Chaghigah II,1

3 Si narra anche che: Quattro entrarono nel Pardes (paradiso): Ben Azzaj, Ben Zomà, Elisha ben Avujà e rabbi Aqiva Ben Azzaj guardò e morì giovane Ben Zomà guardò e impazzì Elisha ben Avujà tagliò le piante (divenne apostata) Solo rabbi Aqiva si ritirò in pace Talmud Babilonese, Chaghigah 14b

4 rabbi Aqiva esce indenne dal Pardes perché è il più anziano e saggio gli anni della saggezza sono i quaranta, mentre a cinquanta si danno consigli…. Mishnah, Avot V,21 La tradizione insegna che praticare la mistica in giovane età può essere pericoloso…

5 addentriamoci con cautela… Studiando la qabbalah - dipinto di Yitzchak Ben Yehuda

6 Il potere della parola-evento: il davar di Dio lineffabile si dice la mistica dellalfabeto la parola come canale del divino

7 fuoco nero su ma anche fuoco nero

8 PaRDeS Peshat Remez Derash Sod Senso letterale Indicazioni per la vita Senso allegorico/ricerca Senso mistico Sono i 4 livelli tradizionali di interpretazione della Torah

9 La Torah (Insegnamento divino rivelato al Sinai) È la Ketubbah, il patto di nozze, fra Dio e il suo popolo Chagall, Il dono della Torah al Sinai

10 La Torah è personificata come donna, figlia, sposa Talmud Babilonese

11 La Torah cresce con chi la vive

12 Secondo la qabbalah Dio è innanzitutto en sof – senza fine e di lui non si può dire nulla, niente ajin ma con le stesse lettere si ottiene anche: anji cioè: Io (Io sono)

13 Inoltre en sof - senza fine ha lo stesso valore numerico di or – luce alef – jod – nun – samek – waw - phe = 207 alef – waw - resh = 207

14 La storia è un passaggio dall niente all Io – alla luce Lo tzimtzum – contrazione

15 Dall En sof escono le sefirot che, pur procedendo da Dio (En sof) rimangono in Dio

16 L En sof fino alla Corona (Keter) è Dio pensato da Dio al di sotto della Corona è Dio pensato dalluomo possiamo quindi nominare le sefirot e dire qualcosa delle loro relazioni solo dalla Corona in giù

17 Lalbero sefirotico separare una sefirah dallaltra significherebbe introdurre una separazione in Dio le sefirot hanno fra loro canali di collegamento essenziali

18 Le relazioni tra le sefirot

19 L Adam Qadmon – larchetipo delluomo

20 La luce divina irrompe nella storia solo le prime tre sefirot (vasi) riescono a contenerla Keter – Chokhmah – Binah Corona – Sapienza – Intelligenza

21 I vasi sefirotici si rompono Dio soffre di tale frammentazione I loro frammenti precipitano nel mondo assieme alle scintille di luce divina

22 Il tiqqun la riunificazione delle scintille divine facendo il bene luomo produce il tiqqun e fa del bene sia alla storia che a Dio Lo Zohar – il libro dello splendore

23 Elena Lea Bartolini De Angeli Ad uso esclusivamente didattico Docente di Giudaismo ed Ermeneutica ebraica Facoltà Teologica dellItalia Settentrionale (ISSR-MI) Università degli Studi di Milano-Bicocca


Scaricare ppt "Qabbalah ricezione delle realtà divine Mistica ebraica."

Presentazioni simili


Annunci Google