La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

BENE CON ME, BENE CON GLI ALTRI. NENAD Caro diario, con i miei amici mi piace giocare a basket per tutto il giorno. Anche se qualche volta litighiamo,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "BENE CON ME, BENE CON GLI ALTRI. NENAD Caro diario, con i miei amici mi piace giocare a basket per tutto il giorno. Anche se qualche volta litighiamo,"— Transcript della presentazione:

1 BENE CON ME, BENE CON GLI ALTRI

2 NENAD Caro diario, con i miei amici mi piace giocare a basket per tutto il giorno. Anche se qualche volta litighiamo, dopo un paio di giorni torna la pace tra di noi.

3 A me pace giocare soprattutto a basket, mentre a loro pace giocare a calcio. Quindi dobbiamo trovare un compromesso per andare daccordo. Con i miei amici mi piace scherzare e qualche volta andiamo via in bicicletta.

4 ALEKSANDAR Caro diario, il mio rapporto con i miei coetanei va sempre bene: non litighiamo, ma qualche volta ci arrabbiamo perché non ci mettiamo daccordo sulla cosa che dobbiamo fare.

5 A me piace stare con i miei compagni perché quando vado da loro mi offrono un po di tutto, mi portano dove voglio.

6 Ci sono però, a volte, dei momenti in cui mi stufo di loro, perchè cominciano a dirmi cose imbarazzanti e per me questo loro modo di fare è unoffesa. Mi chiedo perchè vogliano parlare di certe cose. Forse è perchè stiamo crescendo? E comunque bello stare con loro. CIAO

7 TAMARA Il rapporto con gli insegnanti è simile al rapporto con i genitori. Gli insegnanti ti aiutano, ti rispettano, ti danno mille possibilità, ti fanno capire dove e quando hai sbagliato, ti aiutano a risolvere i problemi che hai.

8 Qualche volta succede che anche loro non riescano a rispettarti e fare le cose giuste in quel momento per TE. Così, lo stesso mi sembra facciano i genitori. Ma noi ragazzi, che siamo più piccoli di loro, dobbiamo rispettare tutto quello che loro fanno per noi.

9 . Certe volte gli insegnanti e i genitori ci sgridano perché non studiamo, mentre noi pensiamo che tutte quelle cose che loro dicono non siano vere e non ci interessino. In realtà io capisco che loro sono solo preoccupati per noi, perché vogliono che imbocchiamo la strada giusta e che non paghiamo troppo cari i nostri errori.

10 MANUELA Ciao! sono Manuela Milosavljevic e sono nata in Serbia il 31 ottobre del 97. Vivo a Udine già da un anno. Ho i genitori che vivono insieme a me. Mi rispettano molto, ma anche io li rispetto.

11 Qualche volta mi sgridano perchè non studio tanto: di solito io mi arrabbio con loro, perchè mi dicono su di tutto per gli sbagli che faccio. Dopo alcuni giorni mi chiedono scusa per avermi sgridato e anchio mi scuso e prometto di fare il mio dovere a scuola e a casa.

12 Loro quindi mi portano in giro a comprarmi qualcosa e così torna la pace fra di noi. Qualche volta vado da sola in centro con le amiche a comprarmi qualcosa. Fare la cosa giusta è spesso difficile.

13 Noi quattro pensiamo che in ogni secondo della nostra vita è importante stare bene sia con noi stessi, ma anche con gli altri, perchè senza gli altri la vita sarebbe terribilmente monotona.

14 autori Tamara Miladinovic Aleksandar Miletic Manuela Milosavljevic Nenad Vujadinovic Scuola secondaria di I grado Piazza Garibaldi- sede MANZONI Udine


Scaricare ppt "BENE CON ME, BENE CON GLI ALTRI. NENAD Caro diario, con i miei amici mi piace giocare a basket per tutto il giorno. Anche se qualche volta litighiamo,"

Presentazioni simili


Annunci Google