La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

chupacabrasufofantasmi CHE STRANO, É UN UFO?... Nei cieli del Messico è stato avvistato un enorme verme volante. E la ricerca scientifica conferma:E.T.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "chupacabrasufofantasmi CHE STRANO, É UN UFO?... Nei cieli del Messico è stato avvistato un enorme verme volante. E la ricerca scientifica conferma:E.T."— Transcript della presentazione:

1

2 chupacabrasufofantasmi

3 CHE STRANO, É UN UFO?... Nei cieli del Messico è stato avvistato un enorme verme volante. E la ricerca scientifica conferma:E.T. potrebbe assomigliare a un lombrico.

4 OGGETTI VOLANTI NON IDENTIFICATI 25 FEBBRAIO 1942 IN PIENA SECONDA GUERRA MONDIALE uno stano veicolo aereo appare su Los Angeles,provocando lattivazione della contraerea. Numerosi proiettili vengono scagliati contro lintruso. 24 giugno 1947 il pilota civile Americano Kenneth Arnold racconta di avere visto dal proprio aereo privato 9 oggetti a forma di falce librarsi vicino al M. Rainier, nello stato di Washington. I dischi volanti si muoveranno a scatti come sassi sull acqua, a una velocità di circa km 3 luglio 1947 a Roswell, nel deserto del nuovo del nuovo Messico, lallevatore William Brazel trova una grande quantità di residui sul terreno. Lintera zona viene recintata dai militari. Il quotidiano Roswell Daily Record annuncia la cattura (il disco volante). Il giorno dopo laeronautica smentisce: si trattava di un pallone sonda per uso meteorologico.

5 MUTILAZIONI ANIMALI Nel 1678, in America, hanno trovato un cavallo a cui hanno esportato il cuore, i polmoni e il cervello. Ciò che spaventa gli studiosi è il mancato spargimento di sangue sullanimale e sul terreno circostante. Hai nostri tempi hanno fatto una biopsia dellanimale e i tagli della mutilazione sono stati fatti grazie a un sofisticato laser dellanno 2000 allora inesistenti. Attorno al luogo del cosiddetto delitto hanno trovato misteriosi cerchi sul terreno. Uuuuuufoooooooo………..

6 RAPIMENTI (di Emanuele Lanzotti) Immaginate come vi sentireste se al risveglio vi si presentasse questa scena. Ma tutto questo può accadere realmente, o si tratta dell'ennesimo tentativo di sconvolgere la gente con storie incredibili? Certamente può per coloro che hanno vissuto questa esperienza. Infatti sia che si tratti di un evento generato dalla nostra mente, sia che si tratti di una esperienza reale, una cosa è certa: le persone coinvolte sono state profondamente scosse da queste apparizioni. E sulla base di questo, il mistero dei rapimenti di umani da parte di Alieni va trattato col massimo rispetto. Innanzitutto bisogna premettere che i rapiti sono di ogni ceto e cultura, provengono da aree geografiche estremamente differenziate e spesso parlano delle esperienze vissute con una grande riluttanza. Si tratta solitamente di gente sana, ma spaventata dal fatto di vedere ridicolizzata la propria esperienza e di essere considerata alla stregua di comuni cialtroni. Inoltre i rapimenti non avvengono sempre in boschi desolati e lontani dagli occhi di testimoni, come non accadono sempre a persone che vivono sole. Sebbene ogni caso debba essere trattato diversamente, molti di essi presentano alcuni elementi comuni: ad esempio i rapimenti sembrano avvenire fuori dal tempo. Con questo intendo che il tempo sembra fermarsi o congelarsi al momento del rapimento. Il rapito è paralizzato, incapace di parlare o di muoversi, e sorprendentemente rilassato. Le vittime di un rapimento da parte di Alieni raccontano di una sorta di telepatia fra loro e i visitatori, durante la quale vengono invitati a restare calmi e vengono rassicurati sul fatto che non verrà fatto loro alcun male. I rapiti assicurano, inoltre, di aver subito impianti, e in particolare si parla di un congegno inserito dentro alla testa, vicino al cervello; esso sarebbe una sorta di meccanismo posizionale, e servirebbe agli Alieni per tenere sotto controllo la loro vittima. Tuttavia, mentre alcune foto ai raggi X avrebbero provato l'esistenza di questi dispositivi, è da evidenziare che nessuno di essi è mai stato estratto e identificato come di origine extraterrestre. Realtà o fantasia? John E. Mack è uno psichiatra molto noto negli Stati Uniti: insegna alla Medical School del Cambridge Hospital, in Massachussetts, e ha ricevuto un premio Pulitzer. Mack si è convinto dell'esistenza degli alieni ascoltando i racconti dei suoi pazienti sottoposti ad ipnosi regressiva. Un suo paziente, di nome Peter, parla di un episodio veramente impressionante: "L'esperienza che mi ha portato dal dottor Mack è iniziate nel 1988, quando con mia moglie dirigevo un hotel nei Caraibi. Una notte mi sono svegliato improvvisamente, mi sono alzato dal letto e sono andato in soggiorno. Nella stanza ho trovato due piccole creature. Ho cominciato ad urlare: "Non lo sopporto, fermatevi!". Dopo ricordo di essere stato paralizzato da una luce bianca che mi ha colpito alla testa. Quando mi sono svegliato, diverse ore dopo, sapevo che non si era trattato di un sogno. Quando mi sono recato per la prima volta dal dottor Mack, mi ha consigliato di sottopormi a sedute di rilassamento ipnotiche per facilitare il ritorno dei ricordi più profondi. Durante queste

7 Morti che ricompaiono, spettri,ombre: alcuni giurano di averli visti, ma nessuno finora è riuscito a dimostrarne scientificamente lesistenza. SI FANNO SENTIRE. Visibili o invisibili, i fantasmi possono farsi sentire o no: questi ultimi si chiamano

8 POLTERGEIST. Così chiamato dal tedesco polter (chiasso) geist ( spirito), è un entità invisibile che si manifesta emettendo forti rumori: tazze e bicchieri che si infrangono, piogge di sassi, campanelli che squillano, porte e finestre che sbattono, fuochi che si accendono. Perchè si manifestino è necessaria la presenza di bambini o adolescenti, ignari delle loro capacità.

9 BANSHEE Il termine deriva dallantico gallese e significa donna-fantasma. Così sono definiti i fantasmi di genere femminile dIrlanda, Galles e Scozia. Legati a una famiglia, che non potrà liberarsene fino alla morte dei suoi componenti, si manifestano la notte con lamenti, presagio di un lutto prossimo.

10 IL CHUPACABRAS Dal 1995 i Paesi dell' America del Sud stanno subendo le scorrerie di una strana e misteriosa creatura che sembra cibarsi del sangue delle sue vittime, ovini in particolare e capre. Il numero di animali trovati morti in circostanze misteriose è ormai salito ad alcune migliaia. La prima vittima animale di questa presunta creatura misteriosa fu ritrovata presso Puerto Rico. Si trattava di una capra la cui carcassa presentava una strana ferita sul collo, da cui era stato estratto tutto il sangue e attribuite ad una strana creatura che da allora fu denominato "Chupacabras", letteralmente tradotto "succhiacapre". Il Chupacabras è stato segnalato in Guatemala, dove avrebbe attaccato con le stesse modalità gli allevamenti locali. Dopo il Guatemala il Chupacabras è stato indicato come autore di attacchi ad animali da allevamento in Messico, a Miami ed in Costa Rica. Attraverso gli esami necroscopici sulle carcasse degli animali "vittime" del Chupacabras, sono state riscontrate varie lacerazioni, con un profondo orifizio nel collo, da cui sembra sia stato succhiato tutto il sangue. Ben poche sono state le occasioni in cui il Chupacabras è stato visto. In alcuni casi è stato eseguito un identikit, basandosi sulle testimonianze di che affermava di aver visto, magari di sfuggita, la misteriosa creatura. Le testimonianze parlano di una creatura bipede, a volte descritta con le ali di un pipistrello, dell' altezza di un metro e trenta circa, dalla testa ovale e con grandi occhi rossi, arti superiori ed inferiori con tre dita dotate di artigli, ed una bocca con canini sporgenti, e ricoperto di un pelo grigiastro. Nel maggio del 1996 si è avuta notizia del primo attacco del Chupacabras ad un essere umano. Il quotidiano messicano "La Republica" riportava in prima pagina la notizia che uno strano essere, con grandi ali, ha attaccato un contadino in un' azienda agricola, lasciandogli graffi su tutto il corpo.. Accettando l' idea che possa esistere veramente, cosa potrebbe essere il Chupacabras? Escludendo animali conosciuti ci si potrebbe orientare verso una specie sconosciuta. Comunque sia, se esiste veramente, che sia un alieno, una mutazione genetica o un essere di un' altra dimensione, non ci lascia molto tranquilli.

11

12

13 Tratto da menphis.it e da airone


Scaricare ppt "chupacabrasufofantasmi CHE STRANO, É UN UFO?... Nei cieli del Messico è stato avvistato un enorme verme volante. E la ricerca scientifica conferma:E.T."

Presentazioni simili


Annunci Google