La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 NOVITÀ PEX TASSAZIONE VARIABILE PLUSVALENZE ANNO 2005 DATA REALIZZO PLUSVALENZE FINO 3.10.2005 ESENZIONE TOTALE POSSESSO INIZIO 12° MESE ANTE CESSIONE.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 NOVITÀ PEX TASSAZIONE VARIABILE PLUSVALENZE ANNO 2005 DATA REALIZZO PLUSVALENZE FINO 3.10.2005 ESENZIONE TOTALE POSSESSO INIZIO 12° MESE ANTE CESSIONE."— Transcript della presentazione:

1 1 NOVITÀ PEX TASSAZIONE VARIABILE PLUSVALENZE ANNO 2005 DATA REALIZZO PLUSVALENZE FINO ESENZIONE TOTALE POSSESSO INIZIO 12° MESE ANTE CESSIONE DAL AL ESENZIONE SOLO 95% POSSESSO INIZIO 18° MESE ANTE CESSIONE DOPO ESENZIONE SOLO 91% POSSESSO INIZIO 18° MESE ANTE CESSIONE DAL 2007 ESENZIONE SOLO 84% 1

2 2 NOVITÀ PEX ESEMPIO DATA CESSIONE PLUSVALENZA QUOTA ESENTE %

3 3 NOVITÀ PEX DATA CESSIONE PLUSVALENZA QUOTA ESENTE ESEMPIO 91%

4 4 NOVITÀ PEX MINUSVALENZE DA PARTECIPAZIONI PEX POSSESSO MINUSVALENZA INDEDUCIBILE INIZIO 12° MESE ANTE CESSIONE VARIAZIONE IN AUMENTO IN RF 24

5 5 NOVITÀ PEX MINUSVALENZE DA PARTECIPAZIONI PEX DATA CESSIONE MINUSVALENZA

6 6 NOVITÀ PEX PRO RATA PATRIMONIALE ART. 97, comma 1-bis PERIODO DI POSSESSO INIZIO 12° MESE ANTE CESSIONE

7 7 NOVITÀ PEX NON RATEIZZABILITÀ QUOTA IMPONIBILE PLUSVALENZE PEX ART. 86, comma 4 T.U.I.R. REQUISITI RATEIZZAZIONE PLUSVALENZE ISCRIZIONE IN ULTIMI 3 BILANCI IMMOBILIZZAZIONI FINANZIARIE DIVERSE DA QUELLE EX ART. 87

8 AVVIAMENTO CONDIZIONI ISCRIZIONE IN BILANCIO CONSENSO COLLEGIO SINDACALE ACQUISIZIONE A TITOLO ONEROSO LIMITE COSTO SOSTENUTO 8

9 AVVIAMENTO AMMORTAMENTO IN PIU DI 5 ANNI 5 ANNI LIMITE DURATA UTILIZZAZIONE ADEGUATA MOTIVAZIONE NOTA INTEGRATIVA 9

10 AVVIAMENTO TEST DI FINE ESERCIZIO VALORE CONTABILE VALORE EFFETTIVO ISCRIZIONE MINOR VALORE < 10

11 11 DEDUCIBILITÀ AVVIAMENTO ART. 5-BIS D.L. 203/2005 RIDUZIONE PERCENTUALE DEDUZIONE AVVIAMENTO DAL 10% AL 5% VALEVOLE A PARTIRE DAL PERIODO DI IMPOSTA IN CORSO AL APPLICABILE ANCHE ALLE QUOTE DI AMMORTAMENTO AVVIAMENTI ISCRITTI IN PRECEDENTI ESERCIZI 11

12 12 DEDUCIBILITÀ AVVIAMENTO COMMA 521 FINANZIARIA 2006 NUOVA PERCENTUALE DEDUZIONE AVVIAMENTO DAL 5% AL 5,5% OVVERO RIPARTIZIONE IN 18 ANNI VALEVOLE A PARTIRE DA… APPARENTEMENTE 1° GENNAIO

13 13 DEDUCIBILITÀ AVVIAMENTO EFFETTI RIDUZIONE PERCENTUALE DEDUZIONE AVVIAMENTO DISALLINEAMENTO VALORI CIVILI E FISCALI OBBLIGO DI RILEVARE IMPOSTE ANTICIPATE 13

14 14 ESEMPIO QUOTA AMMORTAMENTO IN BILANCIO QUOTA AMMORTAMENTO DEDUCIBILE 555,56 VARIAZIONE IN AUMENTO 1.444,44 VALORE AVVIAMENTO /5 1/18 DEDUCIBILITÀ AVVIAMENTO

15 15 AVVIAMENTO E IAS ELIMINAZIONE AMMORTAMENTI PREGRESSI VARIAZIONE IN DIMINUZIONE ESEMPIO

16 16 AVVIAMENTO E IAS IMPAIRMENT TEST1.000 VARIAZIONE IN AUMENTO ESEMPIO

17 17 AVVIAMENTO E IAS QUOTA AMMORTAMENTO DEDUCIBILE 555,56 QUADRO EC555,56 VARIAZIONE IN DIMINUZIONE 555,56 ESEMPIO

18 18 DEDUCIBILITÀ INTERESSI PASSIVI PROBLEMI APPLICATIVI Pro rata patrimonialePro rata generale 18

19 19 INDEDUCIBILITÀ INTERESSI PASSIVI ARTICOLO 98 THIN CAP ARTICOLO 97 PRO RATA PATRIMONIALE ARTICOLO 96 PRO RATA GENERALE

20 20 INTERESSI A CONTO ECONOMICO THIN CAP PRO RATA PATRIMONIALE DI CUI PRO RATA GENERALE ESEMPIO INDEDUCIBILITÀ INTERESSI PASSIVI

21 21 ESEMPIO VARIAZIONE IN AUMENTO INDEDUCIBILITÀ INTERESSI PASSIVI

22 22 PRO RATA PATRIMONIALE % INTERESSI INDEDUCIBILI DOPO LA THIN CAP PARTECIPAZIONI ESENTI PATRIMONIO NETTO CONTABILE PARTECIPAZIONI ESENTI PATRIMONIO NETTO CONTABILE DEBITI COMMERCIALI INDEDUCIBILITÀ INTERESSI PASSIVI

23 23 PRO RATA PATRIMONIALE PECULIARITÀ SI INCLUDONO INTERESSI SU PRESTITI OBBLIGAZIONARI NO IN THIN CAP VALORE PARTECIPAZIONI PEX VALORE LIBRO – NO COSTO FISCALE PERIODO DI POSSESSO INIZIO 12° E NON 18° MESE ANTE CESSIONE INDEDUCIBILITÀ INTERESSI PASSIVI

24 24 PRO RATA GENERALE % INTERESSI DEDUCIBILI DOPO LA THIN CAP E IL PRO-RATA PATRIMONIALE RICAVI E PROVENTI IMPONIBILI TOTALE RICAVI E PROVENTI INDEDUCIBILITÀ INTERESSI PASSIVI

25 25 PRO RATA GENERALE PECULIARITÀ TOTALE INTERESSI SU CUI APPLICARE % DEDUCIBILITÀ INCLUDE EVENTUALI INTERESSI MORA PLUSVALENZE RATEIZZATE IN 5 ANNI SOLO QUOTA IMPONIBILE PLUSVALENZE PEXCALCOLATE PER INTERO INDEDUCIBILITÀ INTERESSI PASSIVI

26 26 LEASING LIMITI DEDUCIBILITÀ LEASING IMMOBILIARI 26 Art. 5-ter D.L. 203/2005 DURATA LEASING IMMOBILIARE MINIMO 8 ANNI MASSIMO 15 ANNI NORMA GENERALE METÀ PERIODO AMMORTAMENTO

27 27 LEASING PROBLEMI APPLICATIVI SOCIETÀ DI LEASING PROMISSORIA ACQUIRENTE 27 DECORRENZA CONTRATTI STIPULATI A PARTIRE DAL DATA CONTRATTO NORMATIVA APPLICABILE: VECCHIO TESTO ART.102 TUIR CONTRATTO APPALTO DATA DI STIPULA O DI CONSEGNA? VALE DATA A PARTIRE DALLA QUALE DECORRE OBBLIGO PAGAMENTO CANONI

28 28 LEASING PROBLEMI APPLICATIVI ADOZIONE IAS 28 CONTO ECONOMICODICHIARAZIONE REDDITI NO CANONI LEASING SI QUOTA INTERESSI SI QUOTE AMMORTAMENTO DIFFERENZA CANONI - QUOTA INTERESSI - QUOTE AMMORTAMENTO IN QUADRO EC

29 29 OGGETTO RIVALUTAZIONI IMMOBILIARI BENI DIMPRESA AREE FABBRICABILI Commi da 469 a 476 SALDO RIVALUTAZIONE PARTECIPAZIONI

30 30 CONDIZIONI RIVALUTAZIONI IMMOBILIARI ES. IN CORSO TERMINE APPROVAZIONE POST ENTRATA IN VIGORE FINANZIARIA 2006 BENI DIMPRESA VALORE RIVALUTATO ISCRITTO BILANCIO O RENDICONTO BENI RISULTANTI

31 31 CONDIZIONI RIVALUTAZIONI IMMOBILIARI AL BENI DIMPRESA VALORE RIVALUTATO ISCRITTO BILANCIO O RENDICONTO BENI RISULTANTI ES. COINCIDENTE ANNO SOLARE

32 32 RICONOSCIMENTO FISCALE MAGGIOR VALORE RIVALUTAZIONI IMMOBILIARI BENI DIMPRESA ESERCIZIO COINCIDENTE ANNO SOLARE 3° ESERCIZIO SUCCESSIVO A QUELLO DELLA RIVALUTAZIONE RIVALUTAZIONE 2005 RICONOSCIMENTO FISCALE MAGGIOR VALORE 2008 REGOLA GENERALE

33 33 IMPOSTA SOSTITUTIVA RIVALUTAZIONI IMMOBILIARI BENI DIMPRESA 12% BENI NON AMMORTIZZABILI 6% DEI MAGGIORI VALORI ISCRITTI IN BILANCIO BENI AMMORTIZZABILI ART. 12 L. 342/2000

34 34 IMPOSTA SOSTITUTIVA RIVALUTAZIONI IMMOBILIARI BENI DIMPRESA VERSAMENTO TERMINE VERSAMENTO SALDO IIRR ANNO RIFERIMENTO RIVALUTAZIONE REGOLA GENERALE SALDO IIRR UNICO 2006 ES. COINCIDENTE ANNO SOLARE

35 35 VANTAGGI RIVALUTAZIONI IMMOBILIARI BENI DIMPRESA EMERSIONE DI MAGGIORI VALORI ANCHE IN SEDE CIVILISTICA MAGGIORI AMMORTAMENTI DEDUCIBILITÀ MAGGIORI SPESE MANUTENZIONE RIDUZIONE PLUSVALENZE IN CASO DI CESSIONE

36 36 RIVALUTAZIONI IMMOBILIARI BENI DIMPRESA EMERSIONE DI MAGGIORI VALORI ANCHE IN SEDE CIVILISTICA PATRIMONIO NETTO PIÙ ELEVATO BASILEA 2THIN CAP PRO-RATA PATRIMONIALE

37 37 RIVALUTAZIONI IMMOBILIARI BENI DIMPRESA AFFITTO DAZIENDA PUÒ DEDURRE GLI AMMORTAMENTI PUÒ RIVALUTARE IL SOGGETTO CHE, IN BASE AL CONTRATTO

38 38 SOLO QUOTE E AZIONI EMESSE RIVALUTAZIONI IMMOBILIARI ART. 3 - DM 162/2001 RESO APPLICABILE DAL RICHIAMO DEL COMMA 476 PARTECIPAZIONI DA SOCIETÀ CONTROLLATE E COLLEGATE EX ART CC

39 39 RIVALUTAZIONI IMMOBILIARI SALDO RIVALUTAZIONE DEVE ESSERE ACCANTONATO IN UNA RISERVA IN SOSPENSIONE DI IMPOSTA SE DISTRIBUITO VARIAZIONE AUMENTO PER SOCIETÀ DIVIDENDO PER SOCIO

40 40 RIVALUTAZIONI IMMOBILIARI SALDO RIVALUTAZIONE EFFETTI DISTRIBUZIONE

41 41 RIVALUTAZIONI IMMOBILIARI SALDO RIVALUTAZIONE EFFETTI DISTRIBUZIONE

42 42 RIVALUTAZIONI IMMOBILIARI SALDO RIVALUTAZIONE EFFETTI DISTRIBUZIONE

43 43 RIVALUTAZIONI IMMOBILIARI SALDO RIVALUTAZIONE AFFRANCAMENTO SOLO SALDI RIVALUTAZIONE BENI IMPRESA NO SALDI RIVALUTAZIONE AREE FABBRICABILI POSSIBILE ANCHE AFFRANCAMENTO PARZIALE

44 44 RIVALUTAZIONI IMMOBILIARI SALDO RIVALUTAZIONE EFFETTI AFFRANCAMENTO LIBERA DISTRIBUIBILITÀ NESSUNA FORMAZIONE DI BASE IMPONIBILE ANTICIPATO RICONOSCIMENTO MAGGIORI VALORI FISCALI (DM 86/2002)

45 45 RIVALUTAZIONI IMMOBILIARI SALDO RIVALUTAZIONE IMPOSTA SOSTITUTIVA 7% VERSAMENTOALIQUOTA 3 RATE 10% NEL % NEL % NEL 2008

46 46 RIVALUTAZIONI IMMOBILIARI SALDO RIVALUTAZIONE EFFETTI DISTRIBUZIONE AFFRANCAMENTO

47 47 DEFINIZIONE RIVALUTAZIONI IMMOBILIARI NON ANCORA EDIFICATE RISULTANTI TALI A SEGUITO DEMOLIZIONE EDIFICI ESISTENTI AREE FABBRICABILI BENI MERCE ANCHE NEL CASO IN CUI SIANO

48 48 RIVALUTAZIONI IMMOBILIARI AREE FABBRICABILI DEVONO RISULTARE DA ES. IN CORSO BILANCIO O RENDICONTO SOGGETTI IN CONTABILITÀ ORDINARIA REGISTRO BENI AMMORTIZZABILI REGISTRI IVA SOGGETTI IN CONTABILITÀ SEMPLIFICATA ALLA DATA DEL

49 49 RIVALUTAZIONI IMMOBILIARI AREE FABBRICABILI SI DEVONO RIVALUTARE UNA CATEGORIA DISTINTA OGNI DESTINAZIONE URBANISTICA INDIVIDUA TUTTE LE AREE DELLA STESSA CATEGORIA OMOGENEA

50 50 RIVALUTAZIONI IMMOBILIARI AREE FABBRICABILI LUTILIZZO DELLAREA DEVE AVVENIRE ENTRO 5 ANNI DALLEFFETTUAZIONE DELLA RIVALUTAZIONE

51 51 RIVALUTAZIONI IMMOBILIARI IMPOSTA SOSTITUTIVA 19% VERSAMENTOALIQUOTA 3 RATE 40% NEL % NEL % NEL 2008 AREE FABBRICABILI

52 52 QUADRO EC RIASSORBIMENTO ECCEDENZE PREGRESSE ISCRIZIONE A CONTO ECONOMICO COSTI INDEDUCIBILI STRAORDINARIO ORDINARIO CESSIONE DEL BENE DISTRIBUZIONE UTILI O RISERVE VINCOLATI INDIRETTO

53 53 QUADRO EC ISCRIZIONE A CONTO ECONOMICO COSTI INDEDUCIBILI

54 54 QUADRO EC CESSIONE DEL BENE VALORE FISCALEVALORE CIVILE VENDITA A PLUSVALENZA FISCALE 800

55 55 QUADRO EC CESSIONE DEL BENE

56 56 QUADRO EC DISTRIBUZIONE UTILI O RISERVE VINCOLATI UTILE ESERCIZIO ECCEDENZE PREGRESSE IMPOSTE DIFFERITE CORRELATE UTILE DISTRIBUIBILE MENO PIÙ =

57 57 QUADRO EC DISTRIBUZIONE UTILI O RISERVE VINCOLATI SITUAZIONE PREGRESSA IN EC

58 58 QUADRO EC DISTRIBUZIONE UTILI O RISERVE VINCOLATI SITUAZIONE POST DISTRIBUZIONE INTEGRALE UTILE ESERCIZIO


Scaricare ppt "1 NOVITÀ PEX TASSAZIONE VARIABILE PLUSVALENZE ANNO 2005 DATA REALIZZO PLUSVALENZE FINO 3.10.2005 ESENZIONE TOTALE POSSESSO INIZIO 12° MESE ANTE CESSIONE."

Presentazioni simili


Annunci Google