La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

FEDER.S.P.EV. Sezione di Bari - Bat FEDER.S.P.EV. Sezione di Bari - Bat ORDINE DEI MEDICI CHIRURGHI E DEGLI ODONTOIATRI diBARI 8 febbraio 2010 ORDINE DEI.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "FEDER.S.P.EV. Sezione di Bari - Bat FEDER.S.P.EV. Sezione di Bari - Bat ORDINE DEI MEDICI CHIRURGHI E DEGLI ODONTOIATRI diBARI 8 febbraio 2010 ORDINE DEI."— Transcript della presentazione:

1 FEDER.S.P.EV. Sezione di Bari - Bat FEDER.S.P.EV. Sezione di Bari - Bat ORDINE DEI MEDICI CHIRURGHI E DEGLI ODONTOIATRI diBARI 8 febbraio 2010 ORDINE DEI MEDICI CHIRURGHI E DEGLI ODONTOIATRI diBARI 8 febbraio 2010 LE CRITICITA DELLE PENSIONI DELLE PENSIONI LE CRITICITA DELLE PENSIONI DELLE PENSIONI a cura di a cura di Marco Perelli Ercolini a cura di a cura di Marco Perelli Ercolini

2 Un mio collegiale saluto a tutti i presenti a tutti i presenti Un mio collegiale saluto a tutti i presenti a tutti i presenti mpe 2010 Le criticità delle pensioni

3 mpe 2010 ? ? ? ? ? ?

4 LA PENSIONE E UNA PRESTAZIONE PERIODICA DI DANARO A CARATTERE VITALIZIO A CHI NE ABBIA CONSEGUITO IL DIRITTO IN RELAZIONE A CESSATO RAPPORTO DI SERVIZIO, DI IMPIEGO O DI LAVORO La pensione - dovrebbe - essere una assicurazione del reddito nelletà anziana postlavorativa La pensione - dovrebbe - essere una assicurazione del reddito nelletà anziana postlavorativa mpe 2010

5 Le nostre pensioni non sono una regalia dello Stato, ma derivano da un risparmio forzoso contributivo a valore reale durante tutta la vita lavorativa, a fronte di una successiva rendita nelletà post-lavorativa a fronte di una successiva rendita nelletà post-lavorativa sulla quale però non viene garantito un valore reale: sono dei semplici debiti di valuta, ma non di valore Le nostre pensioni non sono una regalia dello Stato, ma derivano da un risparmio forzoso contributivo a valore reale durante tutta la vita lavorativa, a fronte di una successiva rendita nelletà post-lavorativa a fronte di una successiva rendita nelletà post-lavorativa sulla quale però non viene garantito un valore reale: sono dei semplici debiti di valuta, ma non di valore

6 mpe 2004 Chissà se avrò mai la pensione… pensione… Chissà fino a che età dovrò lavorare… Chissà fino a che età dovrò lavorare… mpe 2010 Che fine faranno i miei contributi… Che fine faranno i miei contributi… Come posso migliorare la mia pensione… Come posso migliorare la mia pensione…

7 Beato chi è già in pensione… chissà se noi la avremo mai… e chissà fino a che età dovremo lavorare… Beato chi è già in pensione… chissà se noi la avremo mai… e chissà fino a che età dovremo lavorare… mpe 2010 LE LAGNANZE DEI GIOVANI

8 La mia pensione dannata è una pensione dannata… Tagli su tagli Tagli su tagli e tagli ancora ! ! ! e tagli ancora ! ! ! La mia pensione dannata è una pensione dannata… Tagli su tagli Tagli su tagli e tagli ancora ! ! ! e tagli ancora ! ! ! mpe 2010 IL LAMENTO DEI VECCHI

9 TRA LE LAGNANZE DEI GIOVANI E LE LAMENTELE DEI VECCHI UN DATO E CERTO TRA LE LAGNANZE DEI GIOVANI E LE LAMENTELE DEI VECCHI UN DATO E CERTO … LE FUTURE PENSIONI SARANNO SEMPRE PIU BASSE … … LE FUTURE PENSIONI SARANNO SEMPRE PIU BASSE … mpe 2010

10 mpe fonte: Ragioneria dello Stato e Inpdap DIPENDENTI PRIVATI età 60 aa - anzianità contributiva 35 aa67,367,15649,648,548,1 età 60 aa - anzianità contributiva 40 aa76,976,772,466,86463,4 DIPENDENTI PUBBLICI età 60 aa - anzianità contributiva 35 aa68,668,158,449,648,548,1 età 60 aa - anzianità contributiva 40 aa77,57776,566,86463,4 AUTONOMI età 60 aa - anzianità contributiva 35 aa64,464,741,230,729,429,2 età 60 aa - anzianità contributiva 40 aa73,673,854,744,438,838,4 RAPPORTO ATTESO TRA ULTIMO STIPENDIO E PENSIONE

11 LA PENSIONE E UN DIRITTO ? mpe 2010 La pensione è un diritto, il suo importo no. La pensione è un diritto, il suo importo no. Il peggioramento in itinere delle disposizioni previdenziali è giustificato dallinderogabile esigenza di assicurare un equilibrio delle casse degli enti di previdenza. Tuttavia non può essere cancellato quella Tuttavia non può essere cancellato quella che va considerata come che va considerata come - legittima aspettativa - - legittima aspettativa - per una sicurezza economica nelletà per una sicurezza economica nelletà post-lavorativa. post-lavorativa. Ogni modifica sarebbe auspicabile fosse adottata in pro rata. Ogni modifica sarebbe auspicabile fosse adottata in pro rata. La pensione è un diritto, il suo importo no. La pensione è un diritto, il suo importo no. Il peggioramento in itinere delle disposizioni previdenziali è giustificato dallinderogabile esigenza di assicurare un equilibrio delle casse degli enti di previdenza. Tuttavia non può essere cancellato quella Tuttavia non può essere cancellato quella che va considerata come che va considerata come - legittima aspettativa - - legittima aspettativa - per una sicurezza economica nelletà per una sicurezza economica nelletà post-lavorativa. post-lavorativa. Ogni modifica sarebbe auspicabile fosse adottata in pro rata. Ogni modifica sarebbe auspicabile fosse adottata in pro rata.

12 Sezioni Regionali: La quantità di pensione La quantità di pensione che ci si può attendere che ci si può attendere rispetto all ultimo reddito lavorativo sarà sempre più connessa all età, alla quantità dei versamenti e all anno di pensionamento La quantità di pensione La quantità di pensione che ci si può attendere che ci si può attendere rispetto all ultimo reddito lavorativo sarà sempre più connessa all età, alla quantità dei versamenti e all anno di pensionamento mpe 2010

13 PURTROPPO LA PENSIONE E UN PURTROPPO LA PENSIONE E UN DEBITO DI VALUTA E NON DI VALORE COSICCHE IL SUO POTERE DI ACQUI- STO SI SVILISCE NEL TEMPO E LE PENSIONI DI ANNATA DIVENTANO PENSIONE DANNATE. PURTROPPO LA PENSIONE E UN PURTROPPO LA PENSIONE E UN DEBITO DI VALUTA E NON DI VALORE COSICCHE IL SUO POTERE DI ACQUI- STO SI SVILISCE NEL TEMPO E LE PENSIONI DI ANNATA DIVENTANO PENSIONE DANNATE. mpe 20109

14 mpe 2010

15 … le pensioni in Italia sono un debito di valuta ma non di valore … politiche previdenziali poco oculate hanno messo in crisi il sistema: mpe 2010 … in previdenza non si possono correre rischi: eventuali insuccessi dinvestimenti eventuali insuccessi dinvestimenti si pagano caramente si pagano caramente … in previdenza non si possono correre rischi: eventuali insuccessi dinvestimenti eventuali insuccessi dinvestimenti si pagano caramente si pagano caramente … la pensione si crea da giovani per goderla da vecchi … la pensione si crea da giovani per goderla da vecchi paganosempre i pensionati paganosempre

16 … ma soprattutto basta creare i conflitti intergenerazionali … ma soprattutto basta creare i conflitti intergenerazionali mpe 2010 … ai giovani sia garantita la … ai giovani sia garantita la dignità di un lavoro stabile dignità di un lavoro stabile per un futuro certo per un futuro certo … ai giovani sia garantita la … ai giovani sia garantita la dignità di un lavoro stabile dignità di un lavoro stabile per un futuro certo per un futuro certo … i pensionati non rubano i contributi dei giovani … i pensionati non rubano i contributi dei giovani … gli amministratori evitino gli sprechi, amministrino meglio … gli amministratori evitino gli sprechi, amministrino meglio ! ! … ai pensionati il diritto di vivere … ai pensionati il diritto di vivere dignitosamente grazie ai contributi dignitosamente grazie ai contributi versati per una intera vita lavorativa versati per una intera vita lavorativa e non essere confusi con chi cerca e non essere confusi con chi cerca assistenzialismo assistenzialismo … ai pensionati il diritto di vivere … ai pensionati il diritto di vivere dignitosamente grazie ai contributi dignitosamente grazie ai contributi versati per una intera vita lavorativa versati per una intera vita lavorativa e non essere confusi con chi cerca e non essere confusi con chi cerca assistenzialismo assistenzialismo

17 perché ladeguamento ISTAT è soltanto di tipo monetario degrado della pensione anno dopo anno pensioni dannate perché ladeguamento non è agganciato anche alla dinamica salariale Pensioni dannata. Perché ? mpe 2010 ladeguamento annuale delle pensione è inferiore agli aumenti di retribuzione agli aumenti di retribuzione degli attivi ladeguamento annuale delle pensione è inferiore agli aumenti di retribuzione agli aumenti di retribuzione degli attivi

18 PEREQUAZIONEAUTOMATICA pensioni INPDAP e INPSPEREQUAZIONEAUTOMATICA legge 730/1983 e legge 41/1986 : indici reali di svalutazione decreto legislativo 503/992: soltanto in base a variazione costo vita, senza riferimento alla dinamica salariale legge 388 /2001: variazione al 100%, al 90%, e al 75% ( fasce fino e oltre 3, 5 minimi INPS) ora al 100% ed al 75% oltre 5 minimi INPS legge 730/1983 e legge 41/1986 : indici reali di svalutazione decreto legislativo 503/992: soltanto in base a variazione costo vita, senza riferimento alla dinamica salariale legge 388 /2001: variazione al 100%, al 90%, e al 75% ( fasce fino e oltre 3, 5 minimi INPS) ora al 100% ed al 75% oltre 5 minimi INPS mpe

19 PEREQUAZIONEAUTOMATICA pensioni ENPAMPEREQUAZIONEAUTOMATICA variazione ISTAT annuale al 75% sulla fascia fino 5 volte minimo INPS al 50% sulla parte oltre 5 volte minimo INPS variazione ISTAT annuale al 75% sulla fascia fino 5 volte minimo INPS al 50% sulla parte oltre 5 volte minimo INPS mpe

20 * laumento del costo della vita registrato dallISTAT non corrisponde a quello reale e ai generi di consu- non corrisponde a quello reale e ai generi di consu- mo della categoria mo della categoria * lincremento non viene applicato per intero, ma riducendolo sulle quote più elevate di pensione riducendolo sulle quote più elevate di pensione * lincremento lordo è tassato con laliquota IRPEF più elevata più elevata I meccanismi vigenti per la perequazione automatica della pensione, ne determinano in realtà la progressiva svalutazione I meccanismi vigenti per la perequazione automatica della pensione, ne determinano in realtà la progressiva svalutazione perché mpe 2010

21 La perequazione automatica che dovrebbe garantire sempre lo stesso potere di acquisto delle nostre pensioni viene effettuata al 1 gennaio di ogni anno secondo l indice ISTAT, modulato per fasce di importo

22 mpe 2010 La danza delle tre ISTAT La danza delle tre ISTAT Lindice ISTAT dellinflazione programmata stabilita per decreto, di solito a novembre Lindice ISTAT del costo vita calcolata su un paniere prestabilito, mese per mese Lindice ISTAT del costo reale dei beni di consumo corrente, sempre ignorato

23 pensioni dargento Larticolo 5 del disegno di legge di riforma delle pensioni ha stabilito che per lanno 2008 ai trattamenti pensionistici oltre 8 volte il trattamento minimo INPS la rivalutazione automatica venisse sospesa Perdita per pensione lorda di euro al mese di circa 750 euro con ricaduta anche sugli anni successivi Larticolo 5 del disegno di legge di riforma delle pensioni ha stabilito che per lanno 2008 ai trattamenti pensionistici oltre 8 volte il trattamento minimo INPS la rivalutazione automatica venisse sospesa Perdita per pensione lorda di euro al mese di circa 750 euro con ricaduta anche sugli anni successivi mpe 2010 … ma quelle dei nostri politici ? NO ! … perché ? … ma quelle dei nostri politici ? NO ! … perché ?

24 ENPAM 70% non ridotte per eventuali redditi personali INPDAP e INPS INPDAP e INPS 60% Pensioni di reversibilità al coniuge solo ridotto al 30% 36% 45% con redditi personali annui lordi superiori a 3 volte minimo INPS 4 volte minimo INPS 5 volte minimo INPS 3 volte minimo INPS 4 volte minimo INPS 5 volte minimo INPS redditi personali: lavoro proprio, pensione propria (non altre reversibilità), fabbricati (seconde case), altri redditi personali mpe 2010 Art.1 co. 41 legge 335/95

25 Pensioni di reversibilità al coniuge superstite DECURTAZIONI SECONDO IL REDDITO DECURTAZIONI SECONDO IL REDDITO REDDITO PERSONALE: * lavoro proprio * pensione propria (escluse reversibilità) * fabbricati (seconde case) * altri redditi personali REDDITI ESCLUSI: * casa di proprietà abitata dal coniuge superstite * trattamenti di fine rapporto e anticipazioni * pensione / i di reversibilità * redditi di capitale: Bot, Cct, interessi bancari, quote dinvestimento, ecc. IL MECCANISMO E PERVERSO: A PARITA DI ENTITA DEL REDDITO LE DECURTAZIONI POSSONO VARIAMENTE INCIDERE SECONDO IL TIPO DEL REDDITO IL MECCANISMO E PERVERSO: A PARITA DI ENTITA DEL REDDITO LE DECURTAZIONI POSSONO VARIAMENTE INCIDERE SECONDO IL TIPO DEL REDDITO mpe 2010

26 Da gennaio 2010 pensioni più leggere: da un lato la revisione in pejus dei coefficienti di trasformazione del capitale accumulato e dallaltra la flessione del pil incideranno sulle nuove pensioni contributive ETA' AL PENSIONAMENTO COEFFICIENTE DI CONVERSIONE SINO AL 2009 COEFFICIENTE DI CONVERSIONE DAL 2010 riforma del Welfare legge Prodi Damiano n. 247/ ,720 % 4,860 % 5,006 % 5,163 % 5,334 % 5,514 % 5,706 % 5,911 % 6,136 % 4,419% -6,38 4,538% -6,63 4,664% -6,83 4,798% -7,07 4,940% -7,39 5,093% -7,64 5,257% -7,87 5,432% -8,10 5,620% -8,41

27 mpe 2010 Si dovrebbe uscire dalla spirale iugulatoria degli assorbimenti fiscali dei contributi previdenziali che depauperano la tesaurizzazione dei contributi per la futura pensione: in Italia il fisco defiscalizza i contributi versati, ma taglieggia gli stessi nella fase di accumulo e, in uscita, i trattamenti di pensione.

28 mpe FASE DI CONTRIBUZIONE FASE DI ACCUMULO FASE DI EROGAZIONE SOGGIACE LA FASE DI ACCUMULO SOGGIACE ALLA IMPOSIZIONE FISCALE SOGGIACE LA FASE DI ACCUMULO SOGGIACE ALLA IMPOSIZIONE FISCALE SONO SOGGETTE LE PENSIONI SONO SOGGETTE ALLA IMPOSIZIONE FISCALE SONO SOGGETTE LE PENSIONI SONO SOGGETTE ALLA IMPOSIZIONE FISCALE NON SONO SOGGETTI I CONTRIBUTI NON SONO SOGGETTI AD IMPOSIZIONE FISCALE

29 mpe 2010 Sarebbe più equo incidere nella fase Sarebbe più equo incidere nella fase contributiva, quando in attività lavorativa con maggiori possibilità di guadagno il lavoratore sopporterebbe meglio un esborso fiscale rispetto al pensionato che, privo di nuovi introiti, deve fare tesoro del solo reddito di pensione. contributiva, quando in attività lavorativa con maggiori possibilità di guadagno il lavoratore sopporterebbe meglio un esborso fiscale rispetto al pensionato che, privo di nuovi introiti, deve fare tesoro del solo reddito di pensione. Inoltre tale sistema risulta iniquo e penalizzante per quelle Casse che erogano trattamenti mediante una capitalizzazione contributiva perché si vengono a taglieggiare ai capitali in fase di accumulo le rendite che dovrebbero garantire al valore corrente le future prestazioni di pensione. Sarebbe più equo incidere nella fase Sarebbe più equo incidere nella fase contributiva, quando in attività lavorativa con maggiori possibilità di guadagno il lavoratore sopporterebbe meglio un esborso fiscale rispetto al pensionato che, privo di nuovi introiti, deve fare tesoro del solo reddito di pensione. contributiva, quando in attività lavorativa con maggiori possibilità di guadagno il lavoratore sopporterebbe meglio un esborso fiscale rispetto al pensionato che, privo di nuovi introiti, deve fare tesoro del solo reddito di pensione. Inoltre tale sistema risulta iniquo e penalizzante per quelle Casse che erogano trattamenti mediante una capitalizzazione contributiva perché si vengono a taglieggiare ai capitali in fase di accumulo le rendite che dovrebbero garantire al valore corrente le future prestazioni di pensione.

30 mpe 2010

31 LA PENSIONE SI CREA DA GIOVANI PER GODERLA DA VECCHI LA PENSIONE SI CREA DA GIOVANI PER GODERLA DA VECCHI IN CAMPO PREVIDENZIALE NON SI POSSONO CORRERE DEI RISCHI COGLI INVESTIMENTI IN CAMPO PREVIDENZIALE NON SI POSSONO CORRERE DEI RISCHI COGLI INVESTIMENTI mpe SE E VERO CHE BISOGNA ANCHE RICORDARSI CHE Vale pertanto il concetto del poco ma sicuro, rispetto al tanto ma incerto Vale pertanto il concetto del poco ma sicuro, rispetto al tanto ma incerto

32 mpe 2010 detassazione parziale dellassegno di pensione detassare gli aumenti derivanti dalla perequazione automatica detrazioni dimposta ai titolari di pensione tassazione separata con imposta sostitutiva ad aliquota sociale eliminare il discriminatorio cumulo pensione/altri redditi del superstite detassazione parziale dellassegno di pensione detassare gli aumenti derivanti dalla perequazione automatica detrazioni dimposta ai titolari di pensione tassazione separata con imposta sostitutiva ad aliquota sociale eliminare il discriminatorio cumulo pensione/altri redditi del superstite PER DARE PIU POTERE DACQUISTO ALLE PENSIONI CERCARE SGRAVI FISCALI ! PER DARE PIU POTERE DACQUISTO ALLE PENSIONI CERCARE SGRAVI FISCALI !

33 FEDER.S.P.EV. Sezione di Bari - Bat FEDER.S.P.EV. Sezione di Bari - Bat Le criticita Le criticita delle pensioni delle pensioni Le criticita Le criticita delle pensioni delle pensioni Bari 8 febbraio 2010


Scaricare ppt "FEDER.S.P.EV. Sezione di Bari - Bat FEDER.S.P.EV. Sezione di Bari - Bat ORDINE DEI MEDICI CHIRURGHI E DEGLI ODONTOIATRI diBARI 8 febbraio 2010 ORDINE DEI."

Presentazioni simili


Annunci Google