La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Maggioranza vs minoranza Ossia il problema della democrazia.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Maggioranza vs minoranza Ossia il problema della democrazia."— Transcript della presentazione:

1 Maggioranza vs minoranza Ossia il problema della democrazia

2 la faticosa ricerca di una definizione ridefinire loggetto dellindagine ridefinire loggetto dellindagine democrazia come sistema di regole democrazia come sistema di regole democrazia come insieme di valori democrazia come insieme di valori

3 Intermezzo: pirateria democratica

4 Karl Popper: Non dobbiamo porci la domanda «Chi deve comandare?», quanto piuttosto la domanda: «Come possiamo organizzare le nostre istituzioni politiche in modo tale che governanti cattivi o incapaci (che noi cerchiamo di evitare, ma che tuttavia possono MOLTO FACILMENTE CAPITARCI) arrechino il minor danno possibile e che noi possiamo rimuoverli senza spargimento di sangue?». intervista alla tv di Kreuzer. in Dario Antiseri, Società aperta universo aperto, Borla, Roma 1984, pag. 20.

5 Ralph Dahrendorf: mutamento senza violenza MUTAMENTO senza rivoluzioneSENZA SPARGIMENTO DI SANGUE Per democrazia intendo in primo luogo il MUTAMENTO senza rivoluzione, SENZA SPARGIMENTO DI SANGUE. sistema costituzionale Si tratta di un sistema costituzionale nell'ambito del quale è possibile tener conto dei mutamenti intervenuti negli interessi o nelle opinioni degli uomini, nonché di quelli che intervengono nella comunità a partire da influssi esterni, senza che per questo si giunga a sconvolgimenti rapidi, tempestosi, violenti."

6 DEFINIRE LOGGETTO democrazia o altro?

7 Immanuel Kant: le difficili (ma non impossibili) condizioni di una …. uno Stato di angeli ossia esseri dotati di natura razionale, che derivano dalla pura ragione le norme impossibile per gli uomini, data la natura egoistica egoismo irrazionale adatto (o ideale) per un popolo di diavoli purché dotati di intelligenza …, … egoismo razionale … costituzione repubblicana

8 affinché non si scambi la forma repubblicana con quella democratica, è da osservare quanto segue... forma imperii autocrazia principeautocrazia principe aristocrazia nobiltàaristocrazia nobiltà democrazia popolodemocrazia popolo forma regiminis repubblicanarepubblicanarepubblicana dispoticadispoticadispotica

9 i principi che definiscono unacostituzione repubblicana principi LIBERTA dei membri di una società DIPENDENZA di tutti da ununica comune legislazione UGUAGLIANZA di tutti in quanto uominiuomini sudditisudditi cittadinicittadini

10 UN POTERE REGOLATO DEMOCRAZIA, OSSIA

11 una definizione minima Norberto Bobbio Insieme di regole che stabiliscono –chi è autorizzato a prendere le decisioni collettive partecipazione numero alto di cittadini –con quali procedure criterio della maggioranza esistenza di alternative reali decidibili Condizioni –garanzia dei diritti di libertà, opinione, espressione della propria opinione, riunione … quindi stato LIBERALE [interdipendenza democrazia liberalismo]

12 Il mio discorso ritorna sempre sulle regole. La democrazia è una forma di esercizio del potere politico, ovvero del potere dei poteri. Ma è potere regolato. La democrazia può svolgere la propria funzione correttamente soltanto entro i limiti dello Stato di diritto, ovvero di quello Stato in cui non vi è potere che non sia sottoposto a regole che lo delimitano e stabiliscono non solo quello che ogni potere deve fare, ma anche quello che non può e non deve fare. Detto altrimenti, lo Stato di diritto è quello in cui non esiste alcun potere legibus solutus. Anche il potere della maggioranza può essere esercitato soltanto entro le regole che stabiliscono come la maggioranza si forma ed entro quali limiti può agire. Norberto Bobbio, Democrazia, in AA. VV., Alla ricerca della politica, Boringhieri, Torino 1995, pag. 13.

13 potere soggetto a regole 1.il suffragio deve essere il più ampio possibile, e tendere a essere universale 2.il voto deve essere «eguale» 3.il voto deve essere libero in un duplice senso: libero da costrizioni esterne la possibilità di fare la propria scelta fra diversi candidati o diversi partiti. 4.le decisioni collettive vincolanti per tutti cittadini, se non possono essere prese all'unanimità, debbono essere prese, almeno, a maggioranza.

14 La regola per eccellenza Il potere delle maggioranze non è assoluto –ma limitato entro confini ben definiti –ossia, i contenuti e i valori cui si ispirano i sistemi democratici Il futuro della democrazia

15 Precondizioni (ancora regole e forme): 1.Concezione contrattualistica della società e dello stato 2.divisione dei poteri 3.esistenza di un contratto riconosciuto per –consuetudine –e/o costituzione 4.una testa un voto Uguaglianza 5.i rappresentanti legiferano senza vincolo di mandato

16 in per concludere sul potere regolato:in democrazia le decisioni sono prese con la regola della maggioranza particella determinante condizione necessaria e pregiudiziale affinché le decisioni della maggioranza siano legittime maggioranza : –condizione necessaria –ma non sufficiente

17 UN SISTEMA DI VALORI DEMOCRAZIA, OSSIA

18 Democrazia = insieme di valori le regole si dimostrano condizioni non solo formali ma tali da rimandare alla sostanza della democrazia le regole sono di fatto finalizzate a combinare i valori della eguaglianza e della libertà e come tali incorporano e rendono concretamente attuabile il valore della non violenza.

19 libertàuguaglianza max min

20 la democrazia come punto di massimo equilibrio tra libertà individuale ed eguaglianza, si realizza nel principio di … Eguaglianza –se tutti devono essere uguali: nessuno può fare di più per avere di più; –allestremo: nessuno può essere diverso minima libertà individuale Libertà individuale –se chiunque può fare tutto ciò che vuole e può –e se uno può con la forza e linganno imporsi su tutti massima diseguaglianza

21 Solidarietà (fraternité) il terzo principio capace di indicare e suggerire il punto di equilibrio tra i primi due contrapposti la solidarietà svela la natura per sua essenza inclusva e non esclusiva della democrazianatura per sua essenza inclusva e non esclusiva

22 Da un punto di vista psicologico la sintesi di libertà ed eguaglianza, caratteristica essenziale della democrazia, significa che l'individuo, l'ego, desidera la libertà non solo per se stesso, ma anche per gli altri, per il tu Hans Kelsen, I fondamenti della democrazia libertàuguaglianza solidarietà max min

23 il tipo democratico di personalità Hans Kelsen, I fondamenti della democrazia CARATTERI PSICOLOGICI considera essenziali le innegabili differenze è altruistico ama simpatizzare ama la pace rifiuta la violenza tende allautocritica disposizione al senso di colpa grande senso di responsabilità accetta il compromesso cerca la discussione ASSUNTI CONCETTUALI razionalismo autonomia intellettuale individualismo autodeterminazione

24 comportamento della personalità democratica VOLONTA RAGIONE COMPORTAMENTO ESTERNO COMPORTAMENTO INTERNO STATO

25 Perché l'uguaglianza politica? (Una risposta all'Anonimo ateniese o ai … custodi) Robert A. Dahl, Sulla democrazia, Laterza, Bari 2000, pag Delegare certe decisioni subordinate agli esperti non equivale a cedere il controllo finale sulle decisioni più importanti. 2.Governare bene uno stato richiede qualcosa di più della pura conoscenza scientifica. 3.Per governare bene uno stato non basta la conoscenza. tra gli adulti, nessuno è a tal punto meglio qualificato degli altri a governare da indurci a conferirgli pieno e definitivo potere sul governo dello stato. 4.A meno che i sostenitori della tesi del Custode non possano fornire convincenti soluzioni ai problemi che ho appena elencato, la prudenza e la ragione ci inducono, a mio avviso, a respingere la loro proposta. E nel fare ciò, in pratica, arriviamo a questa conclusione: tra gli adulti, nessuno è a tal punto meglio qualificato degli altri a governare da indurci a conferirgli pieno e definitivo potere sul governo dello stato.

26 10 punti Gustavo Zagrebelsky, Imparare democrazia 1.La fede in qualcosaLa fede in qualcosa 2.La cura delle personalità individualiLa cura delle personalità individuali 3.Lo spirito del dialogoLo spirito del dialogo 4.Lo spirito dell'uguaglianzaLo spirito dell'uguaglianza 5.L'apertura verso chi porta identità diverseL'apertura verso chi porta identità diverse 6.La diffidenza verso le decisioni irrimediabiliLa diffidenza verso le decisioni irrimediabili 7.L'atteggiamento sperimentaleL'atteggiamento sperimentale 8.Coscienza di maggioranza e coscienza di minoranzaCoscienza di maggioranza e coscienza di minoranza 9.L'atteggiamento altruisticoL'atteggiamento altruistico 10.La cura delle paroleLa cura delle parole


Scaricare ppt "Maggioranza vs minoranza Ossia il problema della democrazia."

Presentazioni simili


Annunci Google