La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LE RADICI La storia del Gargano è quasi tutta nella storia delle sue cittadine. Abbastanza diverse per essere considerate separatamente una dallaltra,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LE RADICI La storia del Gargano è quasi tutta nella storia delle sue cittadine. Abbastanza diverse per essere considerate separatamente una dallaltra,"— Transcript della presentazione:

1

2 LE RADICI La storia del Gargano è quasi tutta nella storia delle sue cittadine. Abbastanza diverse per essere considerate separatamente una dallaltra, ed abbastanza simili per conferire alla storia di tutto il Promontorio una visione dinsieme.... Le cittadine del Gargano sino a che il turismo non le scoprì vivevano in contegnosa solitudine, legate e consacrate agli ulivi che riempiono le vallate e coprono le pendici, al lavoro dei campi e dellindustria avventizia, alla scintilla di storia civica riverberante dalla casa vescovile senza più vescovo e dal castello. Vieste che cambia – Ludovico Ragno

3 PROVERBIO Il bravo lavoratore se la gode - il cattivo si morde la coda.

4 POESIA IN VERNACOLO tratto da VIST (1975) di Dionisio RUO S g rét tutt u munn rumanit senza frunn ma, svuie vnit a Vist frét mije quanta cist: Frunn darvl e p rchjazz verd e giall fatt a mazz, rén calt tutt dor e... amor, amor amooor. … Il mio paese - Mimmo Aliota TRADUZIONE IN ITALIANO TRADUZIONE IN ITALIANO

5 tratto da VIST (1975) di Dionisio RUO Se girate tutto il mondo non vi rimane nulla ma, se voi venite a Vieste fratello mio che meraviglie: Fronde dalberi ed erbette verdi e gialle in mazzi, sabbia calda tutta doro e... amore, amor amooore. … Il mio paese - Mimmo Aliota TORNA ALLORIGINALE TORNA ALLORIGINALE POESIA IN ITALIANO

6 PROVERBIO Se vuoi sentirti sazio – mangia pane, pomodoro, olio e sale.

7 L acquaiule Vendeva lacqua presa ai pozzi della fondana vecchie, du giardine o du munnecacidde e la distribuiva per le case in barili di legno. U bagnulese Vendeva le stoffe per strada, battendo la canna. (Proveniva da Avellino) U ccappa vucidde Catturava i cardellini con il sistema della chjanche, un cerchio con la rete. Per attrarre le bestiole si usavano i pomodorini.

8 U molafurce Larrotino sistemava gli oggetti in metallo, come i coltelli. Veniva da fuori. U mbrellare Lombrellaio vendeva e aggiustava gli ombrelli. U cravunire Vendeva la carbonella a sacchi per i braceri (u vrascire), vendeva anche i sacchi di strobilo di pino (i strummele) per la legna in cucina.

9

10 Nel Piano dellOfferta Formativa del Circolo Didattico di Vieste sono proposte da anni attività per approfondire la conoscenza fisica, storica e della cultura materiale del territorio di appartenenza. Questo prodotto costituisce un esempio di valorizzazione del ricordo per contribuire, mediante la conoscenza, allo sviluppo delle risorse fisiche e umane presenti nella Comunità Montana del Gargano. Celeste OTTAVIANO Dirigente Scolastico

11 Scuola Primaria Circolo Didattico di Vieste A.S. 2006/2007 gli Alunni le classi quinte E-F G i Docenti Maria Grazia Dirodi (Realizzazione del Progetto sui Mestieri e cura del Prodotto Informatico) Anna Iannoli Anna Carolina Marchetti (Realizzazione della Recita Scolastica) Riprese della Recita Scolastica il Dott. Antonio Vaira Responsabile del Progetto PISES lIns. Maria Grazia DIRODI Bibliografia Il mio paese - Mimmo Aliota Viestani brava gente - Mimmo Aliota Vieste primo amore - Mimmo Aliota Vieste che cambia - Ludovico Ragno


Scaricare ppt "LE RADICI La storia del Gargano è quasi tutta nella storia delle sue cittadine. Abbastanza diverse per essere considerate separatamente una dallaltra,"

Presentazioni simili


Annunci Google