La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

INDICAZIONI PER IL CURRICOLO Presentazione Presentazione Cultura Scuola Persona Cultura Scuola Persona LOrganizzazione del Curricolo LOrganizzazione del.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "INDICAZIONI PER IL CURRICOLO Presentazione Presentazione Cultura Scuola Persona Cultura Scuola Persona LOrganizzazione del Curricolo LOrganizzazione del."— Transcript della presentazione:

1 INDICAZIONI PER IL CURRICOLO Presentazione Presentazione Cultura Scuola Persona Cultura Scuola Persona LOrganizzazione del Curricolo LOrganizzazione del Curricolo La Scuola dellInfanzia La Scuola dellInfanzia La Scuola del 1° Ciclo La Scuola del 1° Ciclo USR Lazio - Servizio Ispettivo a.s. 2007/2008

2 PRESENTAZIONE Le Indicazioni nascono allinterno di una nuova cornice culturale entro cui ripensare lesperienza di fare scuola. Le Indicazioni nascono allinterno di una nuova cornice culturale entro cui ripensare lesperienza di fare scuola. Compito della scuola EDUCARE ISTRUENDO la persona da E-Ducere tirar fuori da E-Ducere tirar fuori Lallievo deve essere aiutato Lallievo deve essere aiutato a scoprire il valore di se a scoprire il valore di se stesso, delle cose e della realtà stesso, delle cose e della realtà Difficoltà disagio che molti giovani vivono, espressione di un eccesso di avere ed una carenza di essere La scuola in prima linea nella battaglia contro questo vuoto Luogo dove si riconosce significato a ciò che si fa e si trasmettono dei valori che danno appartenenza, identità, passione e … soprattutto, rispetto di sé e degli altri USR Lazio - Servizio Ispettivo a.s. 2007/2008

3 EDUCARE ISTRUENDO significa: EDUCARE ISTRUENDO significa: trasmettere il patrimonio culturale che ci viene dal passato preparare i giovani alla vita adulta fornendo le competenze necessarie per essere protagonisti nel contesto socio- economico in cui vivono accompagnare il percorso di formazione personale dello studente sostenendolo nel faticoso processo di costruzione della propria personalità Utili al raggiungimento Lacquisizione di un cultura scientifica di questi obiettivi anche La valorizzazione dellIstruzione tecnica e professionale professionale USR Lazio - Servizio Ispettivo a.s. 2007/2008

4 Finalità principale della scuola La crescita della persona Attraverso: la piena affermazione della centralità della persona – studente la realizzazione di una rete di azioni integrate atte a valorizzare il personale stile cognitivo degli allievi Elementi utili al raggiungimento Risorse economiche Condivisione del progetto educativo da parte delle famiglie e della società USR Lazio - Servizio Ispettivo a.s. 2007/2008

5 GENESI DELLE INDICAZIONI Indicazioni Frutto di un duplice ed approfondito processo di elaborazione e di confronto Commissione di esperti, presieduta dal Prof. Mauro Ceruti, dellUniversità di Bergamo e assistita da un qualificato gruppo di tecnici Contributo di Dirigenti scolastici e Docenti, rappresentanti del mondo della scuola, dellassociazionismo professionale e disciplinare, delle articolate realtà della nostra società Si configurano come strumento di lavoro soggetto ad un costante processo di innovazione sulla base di sperimentazione e buone pratiche USR Lazio - Servizio Ispettivo a.s. 2007/2008

6 Si propone lavvio di un cantiere di lavoro biennale per la sperimentazione delle Indicazioni nella progettualità e nella quotidianità Le scuole, anche in rete, potranno interagire con la Commissione, attraverso un forum dedicato, e saranno assistite allinterno di un piano di supporto A conclusione del biennio di sperimentazione si avrà la definizione di un testo partecipato Si potrà affermare che le nuove Indicazioni disegnano un quadro di riferimento nazionale partecipato e condiviso USR Lazio - Servizio Ispettivo a.s. 2007/2008

7 CULTURA SCUOLA PERSONA La scuola nel nuovo scenario: molteplici cambiamenti Società discontinuità grande varietà di stimoli ed esperienze formative Apprendimento scolastico una delle tante esperienze di formazione Necessità di una nuova dimensione di integrazione Fra scuola e territorio Tra sistema formativo e mondo del lavoro USR Lazio - Servizio Ispettivo a.s. 2007/2008

8 Scuola: Promuovere la capacità degli studenti di dare senso alla varietà delle loro esperienze per ridurre la frammentazione che rischia di caratterizzare la loro vita Fornire supporti adeguati affinché ogni persona sviluppi unidentità consapevole e aperta ed acquisisca le regole del vivere e del convivere Formare ogni persona sul piano cognitivo e culturale perché possa affrontare positivamente lincertezza e la mutevolezza degli scenari sociali e professionali presenti e futuri Compiti Realizza appieno la propria funzione pubblica impegnandosi a: Garantire il successo scolastico di tutti gli studenti con una particolare attenzione al sostegno delle forme di diversità e disabilità USR Lazio - Servizio Ispettivo a.s. 2007/2008

9 LORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO Indicazioni: quadro di riferimento per la progettazione affidata alle scuole, nel rispetto dellAutonomia Scolastica Testo aperto, che va contestualizzato attraverso specifiche scelte in relazione a: Contenuti Metodi Organizzazione Valutazione La scuola elabora il POF procede alla costruzione del Curricolo, con particolare attenzione alla continuità del percorso educativo dai 3 ai 14 anni USR Lazio - Servizio Ispettivo a.s. 2007/2008

10 Si articola attraverso : Campi di Esperienza (Scuola dellInfanzia) Aree disciplinari e Discipline (Scuola Primaria e Secondaria di 1° Grado) Viene predisposto nel rispetto di: finalità traguardi per lo sviluppo delle competenze obiettivi dapprendimento Il Curricolo traguardi per lo sviluppo delle competenze Vengono individuati al termine Della Scuola dellInfanzia Della Scuola Primaria Della Scuola Secondaria di 1° Grado Per i docenti Rappresentano punti di riferimento Indicano percorsi Aiutano a finalizzare lazione educativa allo sviluppo integrale dellalunno USR Lazio - Servizio Ispettivo a.s. 2007/2008

11 CAMPI DI ESPERIENZA Campi di Esperienza Luoghi del fare e dellagire del bambino Introducono i sistemi simbolico-culturali Nella Scuola dellInfanzia Obiettivi di Apprendimento Definiti in relazione al termine del 3° e del 5° anno della Scuola Primaria e del 3° anno della scuola Secondaria di 1° Grado Strategici al fine di raggiungere i traguardi per lo sviluppo delle competenze previsti dalle Indicazioni USR Lazio - Servizio Ispettivo a.s. 2007/2008

12 LA VALUTAZIONE Agli insegnanti La responsabilità della valutazione che precede, accompagna e segue i percorsi curriculari La cura della documentazione didattica La scelta degli strumenti, nel quadro dei criteri deliberati dagli Organi Collegiali DISCIPLINE E AREE DISCIPLINARI Nella Scuola del 1° Ciclo Progettazione didattica Delineata dalle scuole, nella loro autonomia, con particolari modalità organizzative Che promuove: lorganizzazione degli apprendimenti in maniera progressivamente orientata ai saperi disciplinari la ricerca delle connessioni fra i saperi disciplinari la collaborazione fra i docenti USR Lazio - Servizio Ispettivo a.s. 2007/2008

13 Alle singole Istituzioni scolastiche La responsabilità dellauto-valutazione La cui funzione è introdurre modalità riflessive sullintera organizzazione dellofferta educativo – didattica per consentirne il miglioramento anche attraverso: dati di rendicontazione sociale dati che emergono da valutazioni esterne AllIstituto Nazionale per la Valutazione del Sistema Educativo di Istruzione (INVALSI) La rilevazione della qualità dellintero sistema scolastico nazionale, fornendo informazioni circa la salute e le criticità, allinterno di un confronto internazionale USR Lazio - Servizio Ispettivo a.s. 2007/2008

14 LA SCUOLA DELLINFANZIA La Scuola dellInfanzia Si rivolge a bambini dai 3 ai 6 anni È un sistema pubblico integrato in evoluzione Rispetta le scelte educative delle famiglie Realizza il senso nazionale ed universale del diritto allistruzione Finalità Favorire lo Sviluppo da parte degli alunni di Identità Autonomia Competenza Cittadinanza USR Lazio - Servizio Ispettivo a.s. 2007/2008

15 Campi di Esperienza Il sé e laltrole grandi domande il senso morale il vivere insieme Il corpo e il movimento identità autonomia salute Linguaggi, creatività, espressionegestualità arte musica multimedialità USR Lazio - Servizio Ispettivo a.s. 2007/2008

16 I discorsi e la parole comunicazione lingua cultura La conoscenza del mondoordine misura spazio tempo natura USR Lazio - Servizio Ispettivo a.s. 2007/2008

17 LA SCUOLA DEL 1° CICLO La Scuola del 1° Ciclo Scuola Primaria Scuola Secondaria di 1° Grado Finalità Promuove il pieno sviluppo della persona: concorre con le altre Istituzioni alla rimozione di ogni ostacolo alla frequenza accompagna gli alunni nellelaborazione del senso della propria esperienza promuove lacquisizione degli alfabeti di base della cultura promuove la pratica consapevole della cittadinanza attiva USR Lazio - Servizio Ispettivo a.s. 2007/2008

18 DISCIPLINE E AREE DISCIPLINARI Area linguistico - artistico - espressiva Italiano Lingue comunitarie Musica Arte e immagine Corpo, movimento, sport Area storico - geografica Storia Geografia Area matematico – scientifico - tecnologica Matematica Scienze naturali e sperimentali Tecnologia USR Lazio - Servizio Ispettivo a.s. 2007/2008

19 VISIONE UNITARIA DELLA CONOSCENZA Viene così sottolineata limportanza di un insegnamento disciplinare non frammentato, ma capace di far cogliere le interconnessioni tra i diversi saperi e di avviare gli alunni ad una visione unitaria della conoscenza. si favorisce linterdisciplinarietà e il lavoro collegiale tra insegnanti di discipline diverse. USR Lazio - Servizio Ispettivo a.s. 2007/2008


Scaricare ppt "INDICAZIONI PER IL CURRICOLO Presentazione Presentazione Cultura Scuola Persona Cultura Scuola Persona LOrganizzazione del Curricolo LOrganizzazione del."

Presentazioni simili


Annunci Google