La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

G ENERALI I TALIA G ENERALI I TALIA Dr. E. Oscar RIGILLO Responsabile della Linea Rischi Banche delle Assicurazioni Generali S.p.A. LA SICUREZZA NELLE.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "G ENERALI I TALIA G ENERALI I TALIA Dr. E. Oscar RIGILLO Responsabile della Linea Rischi Banche delle Assicurazioni Generali S.p.A. LA SICUREZZA NELLE."— Transcript della presentazione:

1 G ENERALI I TALIA G ENERALI I TALIA Dr. E. Oscar RIGILLO Responsabile della Linea Rischi Banche delle Assicurazioni Generali S.p.A. LA SICUREZZA NELLE CAMERE CORAZZATE: PREVENZIONE PASSIVA, ATTIVA E GESTIONALE

2 Uno studio dellapposito Gruppo di Lavoro della Commissione Banche – A.N.I.A. Un attacco emblematico a danno di un caveau …. lo studio dellA.N.I.A.

3 un po di storia ……. Un attacco avvenuto più di 10 anni fa ai danni di un caveau di unimportante filiale bancaria nel centro di Roma: protetto da impianto di allarme con microfoni sismici e rivelatori volumetrici; giri di ronda programmati; TVCC.

4 Limpianto di allarme 1.Porte corazzate principale e di soccorso dotate di sensori microfonici; 2.Pareti tutte con sensori microfonici come per le porte, 3.Rivelatori volumetrici allinterno del caveau; 4.Centralina autoprotetta.

5 Il servizio di sorveglianza ….. Terminato lorario di lavoro, le Guardie Giurate, che stazionano allinterno della filiale in un box blindato, iniziano giri di ronda che effettuano ogni tre ore Le Guardie devono, ad ogni passaggio, verificare linterno del caveau attraverso TVCC con tre telecamere ivi installate

6 ….. ma cosa succede ??? Come al solito, nel rispetto della procedura prevista, il caveau viene chiuso alle 17,10 Alle 22,40 scatta lallarme che perviene alla CO della banca ed a quella dellIstituto di Vigilanza EMERGENZA !!!!

7 …. sopralluogo ………. Alle 22,29 una pattuglia è sul luogo e dopo una visita ai locali visualizza linterno del caveau attraverso i monitors, senza però notare nulla di anormale. Verificano tutti glia accessi senza notare segni di effrazione ……………. … raddoppiano i passaggi: da 180 a 90

8 … però lallarme continuava a dare segnalazioni … le Guardie oltre a non notare nulla di anormale, non sentivano né odori, né rumori provenienti dalla zona caveau e, pertanto, pur continuando nelle ronde, attribuivano lallarme a guasti tecnici irrilevanti ! Nel lasso di tempo dal venerdì al lunedì successivo le Guardie effettuarono 39 giri di ronda !

9 ….. ed una bella mattina ….. !!!!! I funzionari aperto il caveau si trovano di fronte ad uno sconsolante spettacolo !!!! … su un impianto di cassette oltre 500 sono state saccheggiate !!!

10 ………….. e la mattina dopo …..

11 ma se tutto era sembrato a posto, cosera accaduto? i ladri, come avevano potuto agire senza destare alcun sospetto? In effetti, nessun segno di effrazione era stato riscontrato durante le ronde sugli accessi ai locali … e … le porte (principale e di soccorso) del caveau erano integre!!! ??????????????

12 La gestione della sicurezza e le procedure erano adeguate ? 3 erano i dipendenti coinvolti: 1.una chiave meccanica una persona 2.seconda chiave meccanica altro incaricato 3.detentore della combinazione un terzo funzionario …. ma le chiavi erano custodite con cura ? La gestione delle chiavi

13 … in effetti non si trattava di un vero attacco !!! Con molta pazienza e con la complicità di una guardia addetta alla sorveglianza dei locali, i malviventi riuscivano forse a ricostruire le chiavi della porta di soccorso, carpire (non si sa come) la sua combinazione SOFISTICATI STRUMENTI ? ALTRE COMPLICITA ?

14 Un lavoro preparatorio lungo e complesso … Un dipendente dellIstituto di Vigilanza (reo confesso) ha consentito laccesso ai locali da parte dei ladri Costoro hanno effettuato ben 20 Sopralluoghi della durata ciascuno di circa 3 ore

15 ……. e i giornali titolarono …… … ma che bravi !

16 ….. ma le cose si erano svolte proprio così ? Probabilmente, anzi senzaltro alla buona riuscita del colpo contribuirono varie cause: 1.le chiavi possono essere state ricavate con una serie di rilevazioni attraverso le toppe; 2.ma è anche vero che le stesse erano custodite in alcune scrivanie della Filiale; 3.le combinazioni della porta corazzata e della porta di soccorso non venivano frequentemente cambiate. Lultimo cambio di combinazione della porta di soccorso 3 anni prima !

17 Morale della storia ………….. I ladri si sono introdotti nel caveau aprendo con chiavi e combinazione la porta di soccorso Hanno lavorato con tutta tranquillità ed in silenzio Al passaggio delle pattuglie i ladri, avvertiti via radio da un palo, cessavano la loro attività

18 ………… lallarme ………. Ha perfettamente funzionato ! Non appena introdottisi allinterno del caveau i rilevatori volumetrici hanno generato lallarme Le Guardie verificarono subito linterno del caveau attraverso i monitors della TVCC

19 ………………. TVCC …………. I numerosi sopralluoghi effettuati dai ladri hanno loro consentito di verificare la portata delle telecamere interne al caveau e quando le Guardie verificavano sui monitors se ne stavano … buoni, buoni … Sapevano qualerano le zone dombra ed in quelle hanno aperto le cassette di sicurezza e gli armadi del Tesoro banca …..

20 Il bottino In Lire di circa 12 anni fa: L. 3 miliardi in valuta nazionale ed estera Un danno assicurativo relativo alle cassette di sicurezza di oltre L. 5 miliardi + un danno per la banca di oltre L. 15 miliardi

21 Vennero tentate tutte le strade per conseguire un recupero

22 Quindi Principale responsabile dellaccaduto: la carenza gestionale

23 Quante volte ci troviamo di fronte a …..

24 …… ed alla fine ! Oltre allapplicazione di una corretta tecnica impiantistica è indispensabile LA GESTIONE


Scaricare ppt "G ENERALI I TALIA G ENERALI I TALIA Dr. E. Oscar RIGILLO Responsabile della Linea Rischi Banche delle Assicurazioni Generali S.p.A. LA SICUREZZA NELLE."

Presentazioni simili


Annunci Google