La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Orientamento: un ponte tra scuola e lavoro Pietro Taronna, Giuseppe Iuzzolino Pesaro, 29 novembre 2007 www.isfol.it/orientaonline.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Orientamento: un ponte tra scuola e lavoro Pietro Taronna, Giuseppe Iuzzolino Pesaro, 29 novembre 2007 www.isfol.it/orientaonline."— Transcript della presentazione:

1 Orientamento: un ponte tra scuola e lavoro Pietro Taronna, Giuseppe Iuzzolino Pesaro, 29 novembre 2007

2 Il protocollo dintesa sottoscritto nel giugno scorso da Camera di Commercio di Pesaro Urbino Ufficio Scolastico Provinciale PU/Regionale delle Marche Isfol prevede la realizzazione di un progetto di orientamento rivolto agli studenti dellultimo anno di tutte le scuole secondarie di primo e di secondo grado della Provincia di Pesaro Urbino. In particolare il progetto prevede: la promozione di una campagna informativa che faciliti la conoscenza del tessuto economico della Provincia la presentazione di percorsi di scelta professionale Un ponte tra scuola e lavoro nella Provincia di Pesaro Urbino

3 Il progetto nasce dallesigenza di: avvicinare il mondo scolastico a quello produttivo, favorendo linterazione tra i due sistemi supportare i giovani studenti affinchè le scelte scolastiche, formative e professionali: 1.trovino riscontro nellofferta di lavoro del territorio 2.portino alla realizzazione delle aspettative, delle esigenze e delle potenzialità individuali Perché questo progetto?

4 Caratteristiche del progetto Liniziativa, che avrà durata triennale, prevede: il coinvolgimento di tutte le scuole secondarie della Provincia il coinvolgimento delle principali realtà produttive del territorio, delle associazioni di categoria, dei centri di formazione e orientamento, ecc. il coinvolgimento di tutti i soggetti che influenzano e orientano le scelte scolastiche, formative o professionali dei giovani studenti (insegnanti e famiglie) In questo senso si tratta di un progetto organico, articolato, sistematico e di lungo periodo.

5 Obiettivi del progetto Principali obiettivi e risultati attesi: Fornire ai giovani le conoscenze, le informazioni e gli strumenti necessari per una scelta consapevole del percorso scolastico, formativo e professionale Costruire un sistema di orientamento costituito da una rete stabile di soggetti diversi e in costante comunicazione/confronto tra loro: scuola, famiglie, imprese, servizi per il lavoro, associazioni di categoria, enti di formazione e orientamento, ecc.

6 Introdurre e sperimentare in modo sistematico nuove forme di alternanza scuola-lavoro e nuove combinazioni di esperienze didattiche ed esperienze formative on the job Realizzare una mappatura completa – ad uso degli studenti - delle scuole, università, servizi per il lavoro, associazioni di categoria, enti di formazione e orientamento presenti sul territorio Obiettivi del progetto (2)

7 I ruoli e le attività Ciascuna delle parti coinvolte nel progetto avrà ruoli e compiti definiti: La Camera di Commercio provvederà a fornire un collegamento diretto con le realtà produttive e le opportunità occupazionali nel territorio della Provincia LUfficio Scolastico Provinciale provvederà a coordinare i dirigenti scolastici, i quali, a loro volta, coordineranno lazione orientativa svolta dai responsabili dellorientamento LIsfol provvederà a presentare i percorsi di scelta professionale, fornendo alle scuole gli strumenti di cui dispone ed elaborandone altri ad hoc. LIsfol terrà inoltre degli interventi di orientamento presso le scuole secondarie di primo e di secondo grado

8 I dirigenti scolastici avranno il compito di: Raccordarsi con il dirigente dellUfficio Scolastico Provinciale durante le diverse fasi di realizzazione del progetto Coordinare lazione orientativa dei responsabili dellorientamento Raccordarsi con i referenti di imprese, università, enti di formazione, associazioni di categoria, servizi per il lavoro, ecc. al fine di: realizzare interventi di orientamento che prevedano testimonianze dirette di rappresentanti di imprese, associazioni di categoria, ecc. organizzare incontri di presentazione dei percorsi universitari promuovere e organizzare esperienze formative innovative on the job presso le imprese del territorio Il ruolo dei dirigenti scolastici

9 Il ruolo dei responsabili dellorientamento I responsabili dellorientamento avranno il compito di: Illustrare agli studenti gli strumenti di orientamento forniti dallIsfol e agevolarne lutilizzo (opuscoli Alla scoperta delle professioni, dispense informative, schede, questionari, ecc.) Erogare interventi mirati di orientamento sulla base delle informazioni, dei materiali e degli strumenti forniti dalla Camera di Commercio e dallIsfol Utilizzare gli strumenti di monitoraggio forniti dallIsfol per verificare lefficacia dellazione orientativa

10 In linea generale gli interventi rivolti agli studenti delle scuole secondarie di primo grado verteranno sui seguenti argomenti: Criteri ed elementi per scegliere bene il proprio percorso scolastico/formativo/professionale: Imparare a conoscersi: inclinazioni, attitudini, capacità, interessi Lofferta scolastica, formativa e lavorativa del territorio Che farò da grande? - Giocare alle professioni Presentazione delle scuole secondarie superiori del territorio (piani di studio, prospettive scolastiche e occupazionali, organizzazione didattica, ecc.) I contenuti dellazione orientativa

11 I contenuti dellazione orientativa (2) In linea generale gli interventi rivolti agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado verteranno sui seguenti argomenti: Imparare a conoscersi: inclinazioni, attitudini, interessi, capacità, conoscenze, competenze Valori, motivazioni, aspirazioni e aspettative che determinano le scelte professionali Orientamento professionale mirato: le professioni a cui si può accedere attraverso il percorso di studi scelto Orientamento professionale mirato: il mercato del lavoro e le opportunità formative/occupazionali del territorio in relazione allindirizzo di studi scelto

12 Formazione e orientamento: percorsi formativi, stage, apprendistato, adozione formativa I percorsi universitari Orientamento al lavoro: qualità, caratteristiche e comportamenti premianti in ambito lavorativo Le differenti forme del lavoro: lavoro autonomo, subordinato, parasubordinato. Lautoimprenditorialità Prima di lavorare: tecniche di ricerca del lavoro; il curriculum e il colloquio. Consigli pratici I contenuti dellazione orientativa (3)

13 Conclusioni Per il raggiungimento degli obiettivi del progetto è essenziale la partecipazione attiva dei dirigenti scolastici e dei responsabili dellorientamento Liniziativa si presenta come un progetto pilota che potrà essere implementato in corso dopera ed esportato in altre zone del Paese Il Progetto Pesaro può quindi rappresentare, a livello nazionale, un modello di sistema integrato per lorientamento E prevista la presentazione e la discussione dei risultati intermedi e finali del progetto

14 Alla scoperta delle professioni e Manuali per gli operatori

15 Alla scoperta delle professioni Ogni opuscolo della collana editoriale Minlavoro – Isfol orientano 'Alla scoperta delle professioni' presenta una singola Area occupazionale, illustrandone in modo chiaro ed esaustivo le principali figure professionali. La collana 'Alla scoperta delle professioni' rappresenta uno strumento tra i più utili ed apprezzati per lorientamento dei giovani alla conoscenza del mondo delle professioni e dei mestieri.

16 Manuali per gli operatori Ogni Manuale per gli operatori presenta una singola Area occupazionale, illustrandone in modo completo, analitico e dettagliato le principali figure professionali. La collana dei Manuali per gli operatori rappresenta uno strumento molto apprezzato sia come supporto alle attività di orientamento alla scelta professionale svolte dagli operatori territoriali e dai professionisti, sia come strumento per la progettazione delle attività formative. Rappresenta, inoltre, uno dei più completi repertori delle figure professionali esistenti in Italia.

17 Mappa delle Aree occupazionali suddivisa in Aree occupazionali -Aree trasversali - Aree per la produzione di beni - Aree per la produzione di servizi

18 TRASVERSALI A1Amministrazione e finanza di impresa A2Segreteria e Lavori di ufficio A3Commerciale e Marketing A4Progettazione, R&S A5Informatica A6Gestione delle Risorse umane A7Manutenzione A8Programmazione e controllo della produzione A9Ambiente e Tutela del Territorio A10New Economy SERVIZI C1Servizi finanziari e assicurativi C2Trasporti C3Telecomunicazione C4Grafica ed Editoria C5Audiovisivi, Spettacolo e Pubblicità C6Educazione e Formazione C7Servizi socio-sanitari C8Commercio e Distribuzione C9Turismo, Ospitalità e Tempo libero C10Attività associative C11Servizi alla persona C12Beni culturali C13 C14 Pubblica Amministrazione Difesa e Sicurezza PRODUZIONE B1Metalmeccanica B2Elettricità e Elettronica B3Chimica B4Ceramica, Vetro, Materiali da costruzione B5Edilizia e Lavori pubblici B6Tessile, Abbigliamento, Cuoio B7Legno B8Carta e Cartotecnica B9Agroalimentare B10Energia ed Estrazione Mappa delle Aree occupazionali

19 La Figura tipo fa riferimento alle diverse attività lavorative: sia professioni che mestieri. Il concetto di Figura professionale tipo descrive e tende a superare le singole occupazioni rilevate allinterno delle diverse Aree occupazionali descritte, può quindi corrispondere a: - singola figura rilevata oppure - aggregazione di due o più figure accorpabili Figura professionale tipo

20 All'interno di ogni Area Occupazionale vengono individuate le figure professionali più significative. Attraverso un ulteriore processo sono selezionate e descritte in modo analitico le figure-tipo. I dati e le informazioni rilevati su ciascuna figura professionale vengono presentati sulla base di una scheda standard. Figure professionali

21 Scheda standard definizione compiti e principali attività tendenze occupazionali situazione di lavoro (caratteristiche del rapporto di lavoro, trattamento del personale, tecnologie utilizzate, relazioni organizzative) competenze percorsi formativi e di carriera profili formali correlati figure professionali prossime specificità di genere fonti

22 Figure Professionali

23 Ricerca figure professionali

24 Orientamento: un ponte tra scuola e lavoro Pietro Taronna, Giuseppe Iuzzolino Pesaro, 29 novembre


Scaricare ppt "Orientamento: un ponte tra scuola e lavoro Pietro Taronna, Giuseppe Iuzzolino Pesaro, 29 novembre 2007 www.isfol.it/orientaonline."

Presentazioni simili


Annunci Google