La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Riferimenti normativi Legge 296/2006 (art. 1, comma 622) Legge 296/2006 (art. 1, comma 622) (Legge Finanziaria 2007) (Legge Finanziaria 2007) Legge 40/2007.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Riferimenti normativi Legge 296/2006 (art. 1, comma 622) Legge 296/2006 (art. 1, comma 622) (Legge Finanziaria 2007) (Legge Finanziaria 2007) Legge 40/2007."— Transcript della presentazione:

1 1 Riferimenti normativi Legge 296/2006 (art. 1, comma 622) Legge 296/2006 (art. 1, comma 622) (Legge Finanziaria 2007) (Legge Finanziaria 2007) Legge 40/2007 (art.13) Bersani Legge 40/2007 (art.13) Bersani Decreto n. 139 del 22/8/2007 Regolamento recante norme in materia di adempimento Decreto n. 139 del 22/8/2007 Regolamento recante norme in materia di adempimento dellobbligo di istruzione (G. U. 202 del 31/8/2007) dellobbligo di istruzione (G. U. 202 del 31/8/2007) Linee Guida Decreto 22/8/2007 Linee Guida Decreto 22/8/2007

2 2 Riferimenti normativi (segue) Legge , n. 133 (di conversione del decreto-legge n. 112/2008) ha parzialmente modificato le precedenti disposizioni della legge 296/2006 (in particolare i commi 622 e 624) Legge , n. 133 (di conversione del decreto-legge n. 112/2008) ha parzialmente modificato le precedenti disposizioni della legge 296/2006 (in particolare i commi 622 e 624) Prima: lobbligo distruzione (conclusa la sperimentazione del nuovo biennio) si sarebbe potuto assolvere solo nelle scuole distruzione secondaria superiore, con il supporto - se richiesto dalle scuole - di percorsi e progetti attuati in sinergia con strutture qualificate della FP Prima: lobbligo distruzione a regime (conclusa la sperimentazione del nuovo biennio) si sarebbe potuto assolvere solo nelle scuole distruzione secondaria superiore, con il supporto - se richiesto dalle scuole - di percorsi e progetti attuati in sinergia con strutture qualificate della FP Ora: a regime, quando si sarà approvata, regione per regione, la legge sulla formazione professionale prevista dalla legge Moratti, la scelta di assolvimento dellobbligo torna ai 14 anni potendo riguardare tanto la scuola secondaria superiore quanto la formazione professionale. Nella fase transitoria (fino a quando ogni regione non avrà approvato la propria legge) continueranno a operare i corsi sperimentali di FP di durata triennale (art 28, comma 1 d.lg. 17/10/2005 n. 226)

3 3 OBBLIGO DECENNALE DI ISTRUZIONE da inquadrare nella modifica del Titolo V della Costituzione: STATO STATO SCUOLE SCUOLE norme generali istruzione livelli essenziali prestazioni (LEP) progettano e realizzano i curricoli verificano la fattibilità

4 4 LEGGE 296 del 27/12/2006 (Finanziaria 2007) Comma 622 OBBLIGO DI ISTRUZIONE istruzione impartita per almeno 10 anni è OBBLIGATORIA finalizzata a regime gratuità: art. 28 d.lg. 226/2005 diploma scuola sec. superioreo qualifica professionale triennale

5 5 LEGGE 40/2007 (art. 13) assolto lobbligo di istruzione decennale lo studente prosegue percorso allinterno della scuola allinterno della scuola allinterno della formazione professionale allinterno della formazione professionale allinterno dellapprendistato allinterno dellapprendistato Lobbligo di istruzione NON ha carattere terminale: resta in vigore il diritto-dovere allistruzione fino a 18 anni (d.lg. 76/2005)

6 6 SPERIMENTAZIONE NUOVO OBBLIGO biennio unitario di osservazione al termine ( ) revisione Linee Guida Regolamento competenze

7 7 Mira ad assicurare EQUIVALENZA FORMATIVA tutti percorsi Restano ordinamenti e curricoli vigenti nelle INDICAZIONI NAZIONALI. Adattamenti offerta formativa con flessibilità 20% OBBLIGO DI ISTRUZIONE OBBLIGO DI ISTRUZIONE

8 8 ORDINAMENTI SCOLASTICI BIENNIO ORDINAMENTI DIVERSI (Linee Guida) ORDINI TIPI INDIRIZZI NON sono modificati sono definiti RISULTATI APPRENDIMENTO attesi al termine biennio Garantiti LIVELLI ESSENZIALI APPRENDIMENTI come denominatore comune indirizzi II ciclo

9 9 OBBLIGO ISTRUZIONE contrastare Finalità dispersione demotivazione insuccesso

10 10 In Italia il 20.6% di giovani tra i 18 e i 24 anni esce dal sistema di istruzione senza né qualifica né diploma e in possesso della sola licenza media. Un dato superiore alla media europea e ancora lontano dallobiettivo del 10% fissato a Lisbona Anni più a rischio: 1° 2° e della scuola secondaria di II grado Nella.s. 2006/2007: più di 19mila alunni di prima e seconda non sono stati scrutinati per interruzione non formalizzata degli studi ( fantasmi)

11 11 OBBLIGO ISTRUZIONE costruire percorsi costruire percorsi Come sviluppare esperienza personale significatività specifici apprendimenti orientativi diversificati

12 12 OBBLIGO ISTRUZIONE Approccio metodologico didattica laboratoriale per compiti declinare discipline in competenze

13 13 Il quadro del riferimento delinea le seguenti competenze chiave: 1. 1.comunicazione nella madrelingua; 2. 2.comunicazione nelle lingue straniere; 3. 3.competenza matematica e competenze di base in scienza e tecnologia; 4. 4.competenza digitale; 5. 5.imparare a imparare; 6. 6.competenze sociali e civiche; 7. 7.spirito di iniziativa e imprenditorialità; 8. 8.consapevolezza ed espressione culturale. COMPETENZE CHIAVE UE APPRENDIMENTO PERMANENTE Raccomandazione UE 18/12/2006 Esigenza di accrescere la dimensione europea dellistruzione

14 14 Queste indicazioni vengono recepite nella definizione delle competenze chiave di cittadinanza 1. Imparare a imparare 2. Progettare 3. Comunicare 4. Collaborare e partecipare 5. Agire in modo autonomo e responsabile 6. Risolvere problemi 7. Individuare collegamenti e relazioni 8. Acquisire e interpretare linformazione

15 15 (Allegato 1 Regolamento) ASSE dei linguaggi ASSE matematico ASSE scientifico - tecnologico ASSE storico - sociale espressi in termini di: competenzaabilità/capacitàconoscenza Partendo dalla Racc. UE 18/12/2006 sono stati delineati: a) QUATTRO ASSI CULTURALI del biennio competenza

16 16 Quadro europeo competenze chiaveAssi culturali documento italiano 1) Comunicazione nella madrelingua 2) Comunicazione nelle lingue straniere Asse dei linguaggi: Padronanza della lingua italiana, Utilizzare una lingua straniera (per scopi comunicativi e operativi); Utilizzare gli strumenti fondamentali per la fruizione del patrimonio artistico e letterario, utilizzare e produrre testi multimediali. 3) Competenza matematica e competenze di base in scienza e tecnologia Asse matematico: Uso delle tecniche di calcolo aritmetico e algebrico, Analisi delle figure geometriche, Strategie per la soluzione di problemi, Analisi e interpretazione di dati, anche con rappresentazioni grafiche Asse scientifico-tecnologico: Osservazione e analisi di fenomeni legati alle trasformazioni di energia, essere consapevoli delle potenzialità e limiti delle tecnologie nel contesto culturale e sociale in cui vengono applicate

17 17 Quadro europeo competenze chiaveAssi culturali documento italiano 4) Competenza digitaleConfluisce nellasse dei linguaggi 5) Imparare a imparareNon compare come competenza specifica, se ne ritrovano elementi nellasse matematico e scientifico 6) Competenze sociali e civiche 7) Spirito di iniziativa e imprenditorialità Asse storico-sociale: Comprendere il cambiamento e la diversità dei tempi storici, attraverso il confronto tra epoche e aree geografiche e culturali; collocare lesperienza personale in un sistema di regole; riconoscere le caratteristiche essenziali del sistema socio-economico. Di fatto include le competenze sociali e civiche, come pure lo spirito di iniziativa e imprenditorialità, ma li schiaccia sulla dimensione storico-socio.economica. 8) Consapevolezza ed espressione culturale Non compare come competenza specifica, se ne ritrovano elementi nellasse dei linguaggi Tratto da Nuova Secondaria 2/2007

18 Due elementi: b) orizzontalità come riaggregazione dei saperi in aree pluridisciplinari a) verticalità curricolo da 3 a 16 anni Competenze chiave Racc. UE 18/12/2006 sono state curvate in funzione delle specificità curricolo italiano continuità con nuove Indicazioni Nazionali I ciclo

19 19 VALUTAZIONE E CERTIFICAZIONE Modelli certificazione per: leggere competenze acquisite (trasparenza) favorire passaggi diversi percorsi rientri in formazione facilitare prosecuzione studi diploma qualifica professionale (continuazione)

20 20 VALUTAZIONE E CERTIFICAZIONE Riferimenti utili per modelli valutazione-certificazione: (continuazione) EUROPEAN QUALIFICATION FRAMEWORK (EQF) COMPETENZE CHIAVE per CITTADINANZA INDAGINE OCSE-PISA: strumentazione e pratiche valutative conoscenze matematica, lettura, scienze, problem solving dei quindicenni MODELLI Accordo Conferenza Unificata 28/10/2004 riconoscimento crediti formativi N.B.: entro il 2012 tutte le nuove qualifiche dovranno contenere un preciso riferimento al livello del EQF un preciso riferimento al livello del EQF

21 21 Cosa propone la nostra scuola? Cosa propone la nostra scuola? un percorso sperimentale di natura laboratoriale e interdisciplinare (proposto a tutte le classi prime), che potrà fungere da esempio e da riferimento per ulteriori percorsi didattici un percorso sperimentale di natura laboratoriale e interdisciplinare (proposto a tutte le classi prime), che potrà fungere da esempio e da riferimento per ulteriori percorsi didattici Laboratorio Ambientale (IPSSAR): il tema dellambiente riveste unimportanza fondamentale sia in relazione al contesto locale che a quello globale Laboratorio Ambientale (IPSSAR): il tema dellambiente riveste unimportanza fondamentale sia in relazione al contesto locale che a quello globale Dinamiche Relazionali (LICEO): un nodo cognitivo cruciale sia nellambito dello sviluppo della personalità sia nellottica dellindirizzo di studi proposto dalla scuola Dinamiche Relazionali (LICEO): un nodo cognitivo cruciale sia nellambito dello sviluppo della personalità sia nellottica dellindirizzo di studi proposto dalla scuola

22 22

23 23

24 24

25 25

26 26

27 27

28 28


Scaricare ppt "1 Riferimenti normativi Legge 296/2006 (art. 1, comma 622) Legge 296/2006 (art. 1, comma 622) (Legge Finanziaria 2007) (Legge Finanziaria 2007) Legge 40/2007."

Presentazioni simili


Annunci Google