La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Le tappe dello sterminio Fulvio Gambotto. Il giardiniere del giardino meraviglioso Il necessario punto di partenza per ogni teoria razziale è la caratterizzazione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Le tappe dello sterminio Fulvio Gambotto. Il giardiniere del giardino meraviglioso Il necessario punto di partenza per ogni teoria razziale è la caratterizzazione."— Transcript della presentazione:

1 Le tappe dello sterminio Fulvio Gambotto

2 Il giardiniere del giardino meraviglioso Il necessario punto di partenza per ogni teoria razziale è la caratterizzazione (costruzione) dellestraneo, laltro, lerbaccia da estirpare Occorre elaborare stereotipi, immagini mostruosamente deformate dellaltro, semplificazioni che rendano assolute, quindi irriducibili, differenze in verità relative; Insomma creare delle categorie che permettano di distinguere tra noi e gli altri, tra normalità e anormalità, tra i difensori del bene e dellordine e lincarnazione della corruzione e della colpa.

3 Io non sono razzista, ma … Il secondo elemento fondamentale è convincere lopinione pubblica della verità del pregiudizio appena costruito, ossia della reale estraneità dellaltro, della sua non appartenenza al nostro giardino Lo strumento utilizzato è il linguaggio, attraverso il quale il pregiudizio viene ripresentato e diventa parte del discorso pubblico Con la ripetizione ossessiva, il pregiudizio diventa una ideologia condivisa e accettata (e giustificata con prove che ogni individuo raccoglie)

4 Che ce di male? A questo punto è possibile passare alla espropriazione (dei beni e dei diritti fondamentali dell'individuo) Laltro diventa una "non persona" e viene disumanizzata. A questo punto il persecutore è in grado di non considerarsi malvagio: la malvagità si esercita verso gli esseri umani, gli altri in questa logica non sono più umani ma sub-umani.

5 Non cera piu nessuno a protestare La rottura dei legami sociali permette di emarginare laltro, poi di ghettizzarlo, infine di eliminarlo Nessuno protesterà, perche dalla maggior parte delle persone ciò verrà vissuto e raccontato con soddisfazione (finalmente ci siamo liberati della causa della nostra infelicita) Naturalmente nella realtà nulla e cambiato (o comunque non in conseguenza delleliminazione del diverso), ma questo dato non è colto, perché estraneo al discorso pubblico

6 Pallaksch. Venisse un uomo al mondo, oggi, con la barba di luce dei patriarchi, dovrebbe, se di questo mondo volesse parlare, solo balbettare e balbettare, continua … continua … continuamentete Pallaksch, pallaksch


Scaricare ppt "Le tappe dello sterminio Fulvio Gambotto. Il giardiniere del giardino meraviglioso Il necessario punto di partenza per ogni teoria razziale è la caratterizzazione."

Presentazioni simili


Annunci Google