La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Hans-Georg Gadamer Facoltà di Scienze della Formazione Storia della filosofia contemporanea.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Hans-Georg Gadamer Facoltà di Scienze della Formazione Storia della filosofia contemporanea."— Transcript della presentazione:

1 Hans-Georg Gadamer Facoltà di Scienze della Formazione Storia della filosofia contemporanea

2 Lermeneutica Arte dellinterpretazione: disciplina ausiliaria della teologia, giurisprudenza, filologia Schleiermacher, Lezioni di ermeneutica – teoria generale per comprendere un discorso o un testo Dilthey, La genesi dellermeneutica (1900) – metodo delle scienze storiche – distinzione tra verstehen (comprendere: scienze storiche) e erklären (spiegare: scienze naturali) Heidegger, Essere e tempo (1927) – esistere è comprendere/interpretare Gadamer, Verità e metodo, 1960 – le condizioni del comprendere

3 H.-G. Gadamer, Verità e metodo Scopo: non fissare norme tecniche, ma evidenziare le condizioni del comprendere Universalità: modo di essere dellesistenza Verità metodo: esperienza di verità e di senso irriducibile al metodo delle scienze naturali (conoscenza oggettiva e neutrale) esperienze extrametodiche di verità: arte, storia, filosofia

4 Arte: esperienza di verità Critica della coscienza estetica moderna (estetismo soggettivistico) Larte come bella apparenza (dominio del modello conoscitivo delle scienze naturali) – Larte non ha a che fare con la realtà concreta della vita – Larte non ha a che fare con le questioni del vero e del falso Differenziazione estetica: – Separazione dellopera dal suo contesto vitale originario (il museo) – Fruizione del puro valore estetico – Sradicamento sociale dellartista Larte come illuminazione, come esperienza di verità Autonomia ontologica dellopera darte (il gioco)

5 Storicità del comprendere Storicità: interpretans e interpretandum Ineliminibilità dellorizzonte storico-culturale (il ci heideggeriano) dellinterprete I pre-giudizi (o le pre-comprensioni) – pregiudizi veri e pregiudizi falsi (lurto con i testi) Circolarità del comprendere – non inconveniente (circolo vizioso), ma presupposto positivo Novità e infinità dellinterpretazione

6 Riabilitazione di tradizione e autorità Contro lilluminismo: critica dellautorità e della tradizione quali impedimenti al libero dispiegarsi della ragione Contro il romanticismo: accettazione acritica della tradizione Tradizione: elemento produttore di un orizzonte e di una continuità storica Tradizione: non supinamente, ma consapevolmente e liberamente accettata (autorevolezza) – nesso vivente tra passato e presente

7 Coscienza della determinazione storica Tensione tra estraneità e familiarità Estraneità: distanza temporale; alterità delloggetto interpretato Familiarità: siamo inseriti in una tradizione, in un orizzonte (storia degli effetti) La storicità del comprendere – non è un ostacolo da superare (spogliarsi del proprio orizzonte e calarsi e immedesimarsi nellorizzonte dellopera o dellautore da studiare: storicismo) – è condizione del darsi dellesperienza storica

8 Interpretazione: fusione di orizzonti Lorizzonte dellinterprete non deve essere messo tra parentesi, ma posto al servizio della comprensione dellorizzonte altrui Schleiermacher (ricostruzione oggettiva del passato) e Hegel (mediazione, operata dal pensiero, del passato con il presente) Contro ogni forma di sapere assoluto: sapere sempre finito e aperto (Kant) Lermeneutica: dialogo tra passato e presente

9 La dialettica di domanda e risposta Struttura dialogica del comprendere ermeneutico – dialettica di domanda e risposta: dialogo platonico Apertura del comprendere ermeneutico – contro lassorbimento dellaltro (Hegel) La phronesis (prudentia) modello di sapere – non oggettivante (descrittivo-constatativo o tecnico- applicativo): episteme, techne – costitutivamente legato alle situazioni Il processo ermeneutico è interminabile: infinità delle interpretazioni

10 Linguisticità del comprendere Lessere può essere compreso solo in quanto si dà nel linguaggio Contro la concezione strumentale del linguaggio – Il linguaggio come immagine della realtà – Il linguaggio come insieme di segni convenzionali, atti a esprimere un mondo già noto pre-linguisticamente Intrascendibilità del linguaggio: lessere che può essere compreso è linguaggio La verità come eventualità extrametodica – non è il soggetto ad agire sulla cosa, ma la cosa ad agire sul soggetto


Scaricare ppt "Hans-Georg Gadamer Facoltà di Scienze della Formazione Storia della filosofia contemporanea."

Presentazioni simili


Annunci Google