La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il Vetro Con il termine vetro ci si riferisce a materiali che sono ottenuti tramite la solidificazione di un liquido I vetri sono quindi solidi amorfi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il Vetro Con il termine vetro ci si riferisce a materiali che sono ottenuti tramite la solidificazione di un liquido I vetri sono quindi solidi amorfi."— Transcript della presentazione:

1 Il Vetro Con il termine vetro ci si riferisce a materiali che sono ottenuti tramite la solidificazione di un liquido I vetri sono quindi solidi amorfi.

2 Caratteristiche In forma pura il vetro è trasparente, duro, inerte dal punto di vista chimico e biologico, con una superficie molto liscia, facile da rompere, e tende a rompersi in frammenti taglienti.

3 Sostanze aggiunte al vetro Fondenti: abbassano la temperatura di fusione e migliorano la fluidità del vetro prodotto durante la sua produzione. Stabilizzanti: migliorano le proprietà chimiche e meccaniche del vetro prodotto. Affinanti: agevolano l'eliminazione di difetti. Coloranti: modificano l'aspetto cromatico del vetro prodotto. Decoloranti: neutralizzano il colore impartito da altre sostanze. Opacizzanti: per la produzione del vetro opalino.

4 Tipi di vetro e trattamenti vari: Vetro Cilindrico: Il vetro è soffiato all'interno di stampi metallici cilindrici, è quindi posto in un forno, dove rammollendosi, si apre e si sente in lastra Vetro colorato o laminato: Il vetro a lastra era in parte realizzato per colata, estrusione o laminazione e le superfici non avevano le facce parallele Vetro Float: Il 90% del vetro piatto prodotto nel mondo, detto vetro float, è fabbricato con il sistema a galleggiamento. Vetro lucido: Per la produzione del vetro lucido la massa di vetro fusa viene meccanicamente tirata da due forze di uguale direzione ma di verso opposto.

5 Tempra È un trattamento del vetro e viene ottenuto per indurimento, tramite trattamento termico. Viene prima riscaldato a 640°C e poi subito raffreddato, così causando l'indurimento della parte superficiale, mentre la parte dentro rimane calda. Il vetro temprato è circa sei volte più resistente di quello Float. Un piccolo danno all'estremo della lastra però, può causare la rottura del vetro.

6 Tipi di vetro: Vetro cristallo: è un vetro con aggiunta fino al 35% di piombo, duro, brillante, con aggiunta di potassio e cristallo di Boemia; utilizzato per oggetti artistici. Vetri satinato: lavorazione che rende la superficie del vetro opaca. Vetro acidato: è un vetro con una superficie granulosa, ottenuto per mezzo di un trattamento chimico. Vetro argentato: prende il nome da uno strato d'argento aderente ad una superficie della lastra, che causa un effetto di riflessione. Le lastre sulle quali viene effettuata l'argentatura sono prodotte con il procedimento float; inoltre questo tipo di vetro piò essere dotato di pellicola antinfortunistica, ovvero in caso di rottura, non rilascia i frammenti. Vetrata isolante: è definita anche vetro isolante, è una struttura utilizzata in edilizia, finestre, porte, e facciate continue, al fine di ridurre le perdite termiche dell'edificio. Vetro basso-emissivo: è un vetro su cui è posata una pellicola di uno specifico materiala e ne migliora notevolmente le prestazioni di isolamento termico. Vetro a controllo solare: nei climi più caldi, esso è utilizzato per ridurre l'apporto di calore solare, e nei climi temperati, per controbilanciare il controllo solare. Vetro selettivo: sono dei vetri bassi-emissivi che fanno da filtro nei confronti del sole, sono generalmente colorati, sono usati nella realizzazione di grandi vetrate.

7 Impeghi: Il vetro è utilizzato molto per la sua durezza, ad esempio son fatti di vetro i bicchieri, le bottiglie, lampadine, specchi, le finestre..

8 Lavorazione e fabbricazione Sono quattro i procedimenti per la fabbricazione del vetro: fusione, formatura, ricottura, e finitura. Fusione: viene fuso il vetro ad alta temperatura con dei minerali. Affinazione: la massa fusa viene privata di tutte le bollicine di gas presente, che potrebbero dare origine a difetti dei manufatti preparati. L'affinazione viene realizzata aggiungendo alla massa fusa piccole percentuali di agenti affinati. La massa fusa viene raffreddata fino alla temperatura di formatura. Formatura: il vetro è ancora fluido e si trova in un campo di temperatura nel quale assume viscosità tale da poter essere lavorato. Ricottura: consiste in un riscaldamento del vetro fino alla temperatura superiore di ricottura e serve ad eliminare le torsioni che si generano durante la formatura e che rendono difficile le operazioni di finitura come, il taglio.


Scaricare ppt "Il Vetro Con il termine vetro ci si riferisce a materiali che sono ottenuti tramite la solidificazione di un liquido I vetri sono quindi solidi amorfi."

Presentazioni simili


Annunci Google