La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

GESTIONE GRANULARE DEGLI ACCESSI FINESTRE DI DETTAGLIO INTERSCAMBIO DATI CON LARCHIVIO DI ALTRE PROCEDURE ACQUISIZIONE AUTOMATICA DEL CUD GESTIONE DEGLI.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "GESTIONE GRANULARE DEGLI ACCESSI FINESTRE DI DETTAGLIO INTERSCAMBIO DATI CON LARCHIVIO DI ALTRE PROCEDURE ACQUISIZIONE AUTOMATICA DEL CUD GESTIONE DEGLI."— Transcript della presentazione:

1 GESTIONE GRANULARE DEGLI ACCESSI FINESTRE DI DETTAGLIO INTERSCAMBIO DATI CON LARCHIVIO DI ALTRE PROCEDURE ACQUISIZIONE AUTOMATICA DEL CUD GESTIONE DEGLI ALLEGATI SEPARATAMENTE TRASFERIMENTO E SALVATAGGIO STAMPE PDF GESTIONE FATTURA CON PARAMETRIZZAZIONE PERSONALIZZATA MODELLO MINISTERIALE MODALITA RETTIFICATE E INTEGRATE

2 Allatto dellaccesso, è consentita la scelta delle operazioni da intraprendere. Con linserimento Modifica è consentita la stesura dellintera dichiarazione e ogni successivo ed eventuale inserimento di dati. Con il tasto Consultazione, invece, sarà possibile aprire le dichiarazioni in sola lettura, non saranno, pertanto, registrate alcune variazioni, seppur effettuate. Per i modelli Rettificativo e Integrativo, sarà necessario richiamare i rispettivi tasti.

3 Allinterno della procedura, oltre allinserimento per schermate di personalizzazione Prosystem.it, vè la possibilità di compilazione del modello ministeriale, così come previsto dalla normativa. Fermo restando lutilizzo delle finestre di dettaglio, per linserimento e il calcolo di alcuni dati, e tutte le altre funzionalità proprie del programma.

4 In alcuni quadri, in particolare, quelli relativi al quadro E delle Spese, e A e B degli immobili, sono previste alcune finestre di dettaglio che consentono linserimento, il conteggio, la registrazione e il calcolo automatico dei documenti presentati.

5 Peculiare operazione è quella di interscambio dei dati da una procedura fiscale, del bagaglio Prosystem, allaltra. In particolare per gli immobili, ad esempio, è consentito il Confronto con quelli già inseriti nella procedura ICI, per il medesimo soggetto, (fa fede sempre il codice fiscale), con la possibilità di scelta di soli quelli da voler riportare nella dichiarazione in corso.

6 Tutte le descrizioni dei documenti allegati vengono gestite separatamente, con dettagli e importi, in ununica schermata. La stessa, poi, verrà fedelmente riprodotta nellallegato -2 previsto nel modello.

7 Allinterno sussiste anche lopportunità di effettuare i controlli SOGEI cliccando semplicemente sul relativo tasto. In questo modo, della dichiarazione in uso, si possono richiedere in qualsiasi momento i controlli per constatare la correttezza o meno di certi dati al fine di evitare che le stesse dichiarazioni vengano respinte successivamente, quando, magari la mole dei controlli e delle dichiarazioni sotto esame risulta essere molto più ampia.

8 Facoltà di amministrare contemporaneamente più modalità. A quello di prima gestione, si possono unire un archivio RETTIFICATE ed uno INTEGRATE, dove confluiscono rispettivamente le dichiarazioni originarie rettificate e quelle integrate, con la possibilità di spostamento da un archivio allaltro in qualsiasi momento.

9 Particolare risulta la gestione ideata per i tracciati dei sequenziali; merita, per questo, particolare attenzione.

10 Le procedure Prosystem.it prevedono una suddivisione dei sostituti collegati ai dichiaranti, tra quelli per i quali è previsto linvio delle comunicazioni tramite Entratel e quelli di classica amministrazione. Per i contribuenti collegati a sostituti della prima categoria, i dati relativi alla liquidazione della dichiarazione (730-4) vengono scaricati direttamente nel sequenziale ministeriale. Sarà, così, necessario inviare, semplicemente, un unico file sequenziale all'Agenzia delle Entrate. Questo, conterrà sia i dati delle dichiarazioni, che quelli delle comunicazioni per i sostituti d'imposta. Per i dichiaranti collegati, invece, a sostituti non sperimentali Entratel, è previsto linvio del al sostituto d'imposta, secondo i vari canali concordati, e il sequenziale della dichiarazione all'Agenzia delle Entrate, come normalmente suole. All'uopo, il software rende disponibili diverse funzioni per la creazione del sequenziale sostituto o della stampa del 730-4, suddivise secondo le indicazioni della Consulta CAF. Queste funzionalità sono: Sequenziale ASCII sostituto d'imposta; Sequenziale Enti; Sequenziale Società; Sequenziale altri Consulta. Nella pratica, alla normale analisi prevista per il sequenziale, sarà possibile effettuare la scelta delle due macro aree di sostituti.

11 Una funzione di utilità sostituti consente di gestire gli invii dei numerandoli cronologicamente e con tutti i dettagli di indirizzo, date di consegna o spedizione, mezzi, modi, eventuali cause di non invio e particolari note e/o spiegazioni. Alla stesso modo, è consentito amministrare, a priori, tutti i sostituti rilevando duplicazioni, errori o apportando modifiche, in tutto o in parte, e cancellazioni.


Scaricare ppt "GESTIONE GRANULARE DEGLI ACCESSI FINESTRE DI DETTAGLIO INTERSCAMBIO DATI CON LARCHIVIO DI ALTRE PROCEDURE ACQUISIZIONE AUTOMATICA DEL CUD GESTIONE DEGLI."

Presentazioni simili


Annunci Google