La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

ANNO SCOLASTICO 2012/13 PROGETTO ORARIO INCONTRO CON I GENITORI DELLE FUTURE CLASSI PRIME 1.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "ANNO SCOLASTICO 2012/13 PROGETTO ORARIO INCONTRO CON I GENITORI DELLE FUTURE CLASSI PRIME 1."— Transcript della presentazione:

1 ANNO SCOLASTICO 2012/13 PROGETTO ORARIO INCONTRO CON I GENITORI DELLE FUTURE CLASSI PRIME 1

2 2 SCUOLA SECONDARIA 1° GRADO Colognola Grumello Villaggio Calvino Don Milani Manzoni Colognola Villaggio SCUOLA PRIMARIA SCUOLA DELLINFANZIA

3 3 Dirigente 1° Collaboratore 8 Responsabili di plesso 115 docenti di cui Scuola Sec. di I° grado: insegnanti di sostegno + 4 assistenti educatori Scuola Primaria: insegnanti di sostegno Scuola Infanzia: insegnante di sostegno 1 Direttore servizi generali amministrativi 7 Assistenti amministrativi 27 Collaboratori scolastici

4 /2,5 Esame di stato /5,

5 Lorganizzazione 30 ore sett. + eventualmente indirizzo musicale 36/40 ore sett. comprensive della mensa (tempo prolungato) 5

6 Lorganizzazione del T.P. Le classi a tempo prolungato sono autorizzate nei limiti della dotazione organica assegnata a ciascuna provincia e tenendo conto delle esigenze formative globalmente accertate, per un orario settimanale di insegnamenti e attività di 36 ore. In via eccezionale, può essere autorizzato un orario settimanale fino ad un massimo di 40 ore solo in presenza di una richiesta maggioritaria delle famiglie e in base a quanto previsto al comma 4. Ulteriori incrementi di posti per le stesse finalità sono attivati, in sede di definizione degli organici, sulla base di economie realizzate, fermi restando gli obiettivi finanziari di cui allarticolo 64 del decreto-legge n. 112 del 2008, convertito, con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n. 133 e subordinatamente alla preventiva verifica da parte del Ministero dellistruzione, delluniversità e della ricerca di concerto con il Ministero delleconomia e delle finanze circa la sussistenza di economie aggiuntive. Le classi funzionanti a tempo prolungato sono ricondotte allorario normale in mancanza di servizi e strutture idonei a consentire lo svolgimento obbligatorio di attività in fasce orarie pomeridiane e nella impossibilità di garantire il funzionamento di un corso intero a tempo prolungato. 6

7 Lorganizzazione del T.P. In sostanza: Si può richiedere il Tempo prolungato solo per la sede del Villaggio e a patto di non far aumentare l' organico assegnato a ciascuna provincia. E' di 36 ore (comprensivo della mensa) eccezionalmente estensibile a 40 in presenza di una richiesta maggioritaria delle famiglie. Se nell'anno successivo non si riforma la classe a TP (ovvero non si garantisce il funzionamento del corso intero) anche quella che lo era stata nell'anno precedente viene ricondotta a tempo normale. 7

8 Distribuzione per disciplina della quota oraria (30 ore sett.) settimanale Italiano6 Storia - Geografia 3 Approfondimento in materie letterarie 1 Matematica4 Scienze2 Tecnologia2 Inglese3 2^lingua2 Arte e immagine 2 Musica2 Sc.motorie2 IRC1 Totale 30 ore 8

9 9 Piacere della lettura, teatro, analisi del linguaggio cinematografico, introduzione alla lingua latina, Laboratorio artistico-espressivo Visite sul territorio Ampliamento dellofferta formativa

10 10 Preparazione e partecipazione giochi matematici Esperienze in laboratori esterni Potenziamento inglese

11 11 Visite a mostre Esposizione elaborati Multimedialità in classe

12 12 accoglienza alfabetizzazione Intercultura agenzie del territorio Individualizzazione insegnamento-apprendimento Attività di recupero, sostegno Lintegrazione

13 La valutazione Viene introdotto il principio del limite minimo di frequenza per rendere valido lanno scolastico per gli alunni. Tale limite è uguale ai tre quarti dellorario. La valutazione è espressa in decimi (compreso il comportamento) Viene confermata lattuale valutazione periodica ed annuale da parte dei docenti. Viene confermato che il primo ciclo di istruzione si conclude con lesame di stato che è il titolo per lammissione al secondo ciclo di istruzione. 13

14 Lautovalutazione di istituto Registrazione elettronica delle valutazioni quadrimestrali Testing esterni (INVALSI) ed interni Monitoraggio degli esiti alle superiori Questionari genitori Condivisione dei risultati delle valutazioni quadrimestrali e del testing con quasi tutte le scuole di Bergamo e con alcune della provincia 14

15 Il patto educativo Diritti e doveri di: Studenti Docenti / non docenti Genitori Dirigente scolastico 15

16 La formazione delle classi Commissione continuità Passaggio informazioni Attività di raccordo Equieterogeneità Sorteggio delle sezioni 16

17 17 La formazione delle classi CRITERI DI AMMISSIONE ALLA SCUOLA PRIMARIA Le ammissioni alle scuole SECONDARIE dellIstituto V. Muzio sono condizionate dal numero dei posti disponibili (garantite comunque ai residenti). Al fine di facilitare unopportuna articolazione di graduatoria si seguiranno i seguenti criteri in ordine prioritario: GRADUATORIE DI PLESSO A. Stradario di plesso B. Stradario di Istituto C. Comune di Bergamo D. Fuori Comune CRITERI INTERNI A CIASCUNA GRADUATORIA a. Disabile b. Svantaggio (certificato esclusivamente dai Servizi Sociali) c. Giorno, mese e anno di nascita d. Presenza di fratelli o sorelle frequentanti la scuola Primaria in cui si chiede liscrizione e. Presenza di fratelli o sorelle frequentanti lo stesso I.C. in cui si chiede liscrizione. modalità e criteri per la realizzazione del raccordo tra le scuole con particolare riguardo: alla comunicazione di dati sull'alunno; alla comunicazione di informazioni acquisite anche in collaborazione con la famiglia, per rispondere in modo mirato alla domanda formativa di ciascun alunno; al coordinamento dei curricoli soprattutto degli anni iniziali e terminali, tenendo in particolare considerazione gli specifici obiettivi e stili educativi e valorizzando gli elementi di continuità presenti nei documenti programmatici; alle indicazioni relative ai criteri di formazione delle classi iniziali; alla predisposizione di un sistema di verifica e di accertamento comune connesso con l'impostazione progettuale delle attività didattiche;

18 18 CONTINUITA FRA SCUOLA PRIMARIA E SCUOLA SECONDARIA Obiettivo generico Favorire al/la bambino/a un buon approccio verso una nuova dimensione di scuola attraverso la conoscenza della struttura e delle persone che vi lavorano. Obiettivo educativo Favorire lattuazione di un percorso di continuità fra i due ordini di scuola; promuovere la collaborazione tra alunni e la capacità di lavorare insieme finalizzata al raggiungimento di un obiettivo comune. Persone coinvolte Le persone coinvolte sono i docenti di scuola primaria di classe quinta, i docenti delle prime classi della secondaria di lingua italiana, di matematica e di ed. tecnica, gli alunni delle classi quinte della scuola primaria e delle classi prime della secondaria di primo grado. Tempi e attività Si prevedono due incontri per le unità didattiche di Italiano e due per quelle di geometria; - il primo incontro di programmazione del lavoro di 2 ore avverrà tra settembre/ ottobre tra i docenti coinvolti dei due ordini per analizzare le unità didattiche dei due ambiti organizzare i gruppi misti e programmare il lavoro. Il secondo incontro di circa 2 ore, da effettuarsi tra novembre/dicembre, coinvolgerà gli alunni delle classi quinte e quelli delle classi prime della secondaria suddivisi in gruppi eterogenei al loro interno, ma omogenei fra loro, svilupperà le unità didattiche programmate di lingua italiana e di geometria Lanno successivo, per evitare che gli alunni di quinta rifacciano lo stesso lavoro dovranno essere cambiate le unità didattiche proposte ed i docenti, ma limpianto descritto sopra rimarrà lo stesso.

19 Orario settimanale LunedìMartedìMercoledìGiovedìVenerdìsabato 08,00 09,00 09,00 10,00 10,00 11,00 11,00 12,00 12,00 13,00 19

20

21 Il corso ad indirizzo musicale Che cosè il corso ad I. M. Il corso ad indirizzo musicale è stato attivato nel 2001 nel nostro Istituto secondo le modalità previste dal Decreto Ministeriale 201/99. Rappresenta un segmento nel percorso formativo della pratica musicale: Indirizzo Musicale liceo musicale S. Suardo Istituto Musicale degli Studi Superiori G. Donizetti Il Corso ha durata triennale, la sua frequenza è obbligatoria, si svolge allinterno delle due sedi del nostro istituto, Colognola e Villaggio degli Sposi, ed è gratuito.

22 Il corso ad indirizzo musicale Come si accede al corso ad I.M. Iscrizione alla scuola secondaria di I° grado Scelta dellIndirizzo Musicale Semplice prova attitudinale (senso ritmico, riconoscimento di suoni ed intonazione) non occorre saper suonare uno strumento. Le prove verranno svolte presso le sedi della primaria Graduatoria generale in base al punteggio Composizione delle classi dei 4 strumenti Nel caso di ulteriori disponibilità di posti per uno o più strumenti, saranno riconvocati gli studenti, in ordine di graduatoria, che andranno a completare le classi stesse.

23 Il corso ad indirizzo musicale Come sono organizzate le lezioni Lalunno di strumento musicale nel corso dellanno scolastico frequenterà ogni settimana: Una lezione individuale o di gruppo: da concordare con linsegnante da 50 minuti a h.1,30 minuti (dipende dal numero degli iscritti per classe strumentale) Una lezione di musica dinsieme: tutti i lunedì << dalle ore 14,00 alle ore 15,30 (classi prime) << dalle ore 15,30 alle ore 17,00 (classi seconde) << dalle ore 17,00 alle ore 18,30 (classi terze) Una lezione di musica da camera facoltativa da concordare con linsegnante.

24 Gli strumenti Musicali Violino 19 allievi Flauto 19 allievi Chitarra e Mandolino 20 allievi Pianoforte 21 allievi

25 Lorganico docente 4 cattedre a 18 ore 4 docenti di ruolo Funzione strumentale Musica 25

26 Il coro di voci bianche Circa cento alunni dalla terza primaria alla terza secondaria Laboratorio preparatorio Formazione da concerto (40 elementi) Continuità con laboratorio strumentale della secondaria: Dal sett la formazione corale da concerto si esibisce con lorchestra dellindirizzo musicale della secondaria Associato allUSCI 26

27 Lattività concertistica Concerti di Natale Rassegna Muzio come Musica Rassegna Maggio in 7 note 27

28 CONCERTI DI NATALE Chiesa Parrocchiale - Villaggio degli Sposi Cine-Teatro Oratorio di Colognola

29 Muzio come Musica nella I* edizione Insegnanti di Musica della Muzio in Concerto Coro e Orchestra Giovanile Gli Harmonici Il Concerto Solista - La Big Band E una rassegna che ha lintento di offrire agli alunni, genitori e ai quartieri di Colognola e Villaggio degli Sposi le migliori produzioni che si realizzano nella scuola pubblica e nelle associazioni musicali del territorio. Lidea è quella di avvicinare i nostri alunni allascolto dei diversi generi, stili, repertori e strumenti musicali, apportando così un arricchimento alla proposta di formazione musicale e di pratica strumentale/corale scolastica.

30 Maggio in 7 note Rassegna Musicale giunta allottava edizione Creberg Teatro Cortile biblioteca Caversazzi Cine-Teatro Oratorio di Colognola Auditorium Piazza della Libertà E nata con lintento di valorizzare le realtà musicali scolastiche presenti sul territorio bergamasco. In particolare le scuole ad indirizzo Musicale. Tutte le Orchestre scolastiche insieme per fare musica

31 OPEN DAY Corso ad Indirizzo Musicale Scuola Secondaria di I° grado 16 Gennaio ore Via S. Pietro ai Campi, 1, Colognola – Bergamo Presentazione del corso Visita nelle aule di strumento musicale con brevi esecuzioni di brani musicali a cura degli alunni dellIndirizzo Musicale

32 LEZIONI APERTE per i genitori Indirizzo Musicale Secondaria giugno 2012 – Aula Magna e di pianoforte di Colognola

33 PROGETTI MUSICALI Avviamento Strumentale - Corso di Musica da Camera Attività di vocalità corale Infanzia e Primaria Orchestra Giovanile Estudiantina Muzio - Assegnazione borse di studio Corsi di formazione musicale di base per docenti

34 per essere informati sui concerti e le rassegne dellI.C. Muzio E nato il gruppo MUZIO MUSICA su FaceBook

35 35


Scaricare ppt "ANNO SCOLASTICO 2012/13 PROGETTO ORARIO INCONTRO CON I GENITORI DELLE FUTURE CLASSI PRIME 1."

Presentazioni simili


Annunci Google