La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

NUOVI INCENTIVI ALLE IMPRESE PER LA SICUREZZA SUL LAVORO INTERVENTI Dr. Giuseppe GIGANTE Direttore Dr. Cosimo NACCI Vice Direttore Dr.ssa Maria Luisa BEVERELLI.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "NUOVI INCENTIVI ALLE IMPRESE PER LA SICUREZZA SUL LAVORO INTERVENTI Dr. Giuseppe GIGANTE Direttore Dr. Cosimo NACCI Vice Direttore Dr.ssa Maria Luisa BEVERELLI."— Transcript della presentazione:

1 NUOVI INCENTIVI ALLE IMPRESE PER LA SICUREZZA SUL LAVORO INTERVENTI Dr. Giuseppe GIGANTE Direttore Dr. Cosimo NACCI Vice Direttore Dr.ssa Maria Luisa BEVERELLI Responsabile Processo PREVENZIONE A cura della Sede Provinciale INAIL di TARANTO 1

2 FINALITA Incentivare le imprese a realizzare progetti per il miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro consistenti in : Progetti di investimento; Progetti di formazione; Progetti di responsabilità sociale e per ladozione di modelli organizzativi. Si può presentare un solo progetto su tutto il territorio nazionale. 2

3 REQUISITI I soggetti destinatari dei contributi sono le imprese, anche individuali, ubicate su tutto il territorio nazionale iscritte alla Camera di Commercio Industria, Artigianato ed Agricoltura. 3

4 REQUISITI Limpresa richiedente deve soddisfare, a pena di esclusione, i seguenti requisiti: avere attiva nel territorio di questa Regione lunità produttiva per la quale intende realizzare il progetto; essere iscritta nel Registro delle Imprese o allAlbo delle Imprese Artigiane; essere nel pieno e libero esercizio dei propri diritti non essendo in stato di liquidazione volontaria, né sottoposta ad alcuna procedura concorsuale; essere in regola con gli obblighi contributivi; 4

5 REQUISITI non trovarsi nelle condizioni di impresa in difficoltà; aver effettuato la verifica del rispetto delle condizioni poste dal regolamento ed avere pertanto titolo a presentare domanda di contributo per limporto che richiede; non aver chiesto, né aver ricevuto, altri contributi pubblici sul progetto oggetto della domanda. I suddetti requisiti e condizioni di ammissibilità devono essere mantenuti anche successivamente alla presentazione della domanda, fino alla realizzazione del progetto ed alla sua rendicontazione. 5

6 CONTRIBUTO Il contributo, in conto capitale, è pari al 50% delle spese ammesse a contributo ed è calcolato sulle spese sostenute al netto dellIVA. Il contributo massimo erogabile è pari a Per i progetti di investimento, per ladozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale il contributo minimo erogabile è di (impresa individuale 2.000). Per i progetti di formazione il contributo minimo è di

7 SPESE AMMESSE Sono ammesse a contributo tutte le spese direttamente necessarie alla realizzazione del progetto, nonché le eventuali spese accessorie o strumentali, funzionali alla realizzazione dello stesso ed indispensabili per la sua completezza. Sono altresì ammesse le spese tecniche, entro i limiti previsti dal bando. 7

8 SPESE NON AMMESSE Non sono ammesse a contributo le spese relative allacquisto od alla sostituzione di: dispositivi di protezione individuale o qualsiasi attrezzatura destinata al lavoratore per proteggerlo contro i rischi durante il lavoro, nonché ogni altro complemento o accessorio destinato a tale scopo; automezzi e mezzi di trasporto su strada, aeromobili, imbarcazioni e simili; impianti per labbattimento di emissioni o rilasci nocivi allesterno degli ambienti di lavoro, o comunque qualsiasi altra spesa mirata esclusivamente alla salvaguardia dellambiente; hardware, software e sistemi di protezione informatica; mobili e arredi. 8

9 SPESE NON AMMESSE Non sono inoltre ammesse a contributo le spese relative a: progetti già realizzati o in corso di realizzazione alla data di comunicazione di ammissione al contributo; manutenzione ordinaria degli ambienti di lavoro, di attrezzature, macchine e mezzi dopera; corsi di formazione e aggiornamento per RSPP/ASPP, dirigenti, preposti, RLS, addetti primo soccorso e antincendio. 9

10 DOMANDA La domanda deve essere presentata in modalità telematica, con successiva conferma in formato cartaceo, pena linammissibilità della stessa. E disponibile, nellarea PUNTO CLIENTE del sito una procedura che consente di verificare i requisiti richiesti. Linvio telematico potrà essere effettuato dalle ore del 12 gennaio 2011 alle ore del 14 febbraio

11 AMMISSIBILITA Una volta espletata la verifica di completezza e congruenza della documentazione, la Sede INAIL territorialmente competente provvederà a dare comunicazione dellesito di tale verifica allimpresa richiedente, a mezzo posta raccomandata con avviso di ricevimento entro il 15 aprile Limpresa il cui progetto comporti un contributo di ammontare pari o superiore a ,00 può richiedere unanticipazione fino al 50% dellimporto del contributo stesso. In questa evenienza allimpresa, con la comunicazione di ammissione al contributo e di concessione dellanticipazione, verrà richiesto di costituire a favore dellINAIL fideiussione bancaria o assicurativa irrevocabile, incondizionata ed escutibile a prima richiesta. 11

12 TERMINI In caso di accoglimento dellistanza, il progetto deve essere realizzato entro 365 giorni decorrenti dalla data di ricezione della comunicazione di ammissibilità. Ai fini della verifica del termine, fa fede la data sulla ricevuta della comunicazione. Nel suddetto termine perentorio ed improrogabile, pena la decadenza del diritto al contributo e lescussione della fideiussione in caso sia stata concessa lanticipazione, sono ricompresi i tempi necessari per lottenimento delle autorizzazioni o certificazioni richieste 12


Scaricare ppt "NUOVI INCENTIVI ALLE IMPRESE PER LA SICUREZZA SUL LAVORO INTERVENTI Dr. Giuseppe GIGANTE Direttore Dr. Cosimo NACCI Vice Direttore Dr.ssa Maria Luisa BEVERELLI."

Presentazioni simili


Annunci Google