La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

CORSO DI FORMAZIONE 2013 Approfondimenti fiscali e giuridici per le società affiliate FIV.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "CORSO DI FORMAZIONE 2013 Approfondimenti fiscali e giuridici per le società affiliate FIV."— Transcript della presentazione:

1 CORSO DI FORMAZIONE 2013 Approfondimenti fiscali e giuridici per le società affiliate FIV

2 LEGGE 398 DEL 16/12/1991 REQUISITI OGGETTIVI Rispetto del limite dimensionale non superiore a Esercizio dellopzione REQUISITI SOGGETTIVI Affiliazione a Federazioni Sportive nazionali o ad Enti di promozione sportiva Assenza di fine di lucro Svolgimento di attività sportiva dilettantistica, compresa attività didattica

3 LE PRESUNZIONI DI COMMERCIALITÁ ATTIVITÀ COMMERCIALI ESCLUSIONI Cessione di nuovi beni Somministrazione pasti Erogazione acqua, luce e gas Prestazioni alberghiere, di alloggio, di trasporto e deposito Servizi portuali ed aeroportuali Gestione spaccio e mensa Organizzazione viaggi turistici Gestione di fiere ed esposizioni Pubblicità commerciale Telecomunicazioni e radiodiffusioni Plusvalenze patrimoniali di cui allart. 86 TUIR, comprese quelle per cessione di diritti a prestazioni sportive degli atleti Quote associative e liberalità Premi di addestramento e di formazione tecnica Proventi nel limite di ,69 di cui allart. 25 comma II L. 133/99 Corrispettivi specifici dei soci ed associati per lattività in diretta attuazione degli scopi istituzionali di cui allart. 148 comma II TUIR Raccolte fondi e contributi pubblici di cui allart. 143 comma III TUIR

4 ATTIVITÁ ISTITUZIONALEATTIVITÁ COMMERCIALE Quote associativePubblicità Corrispettivi specifici introitati a fronte di specifici servizi resi a favore di soci, associati ecc. Organizzazione di attività con ingresso a pagamento nei confronti di non soci Corrispettivi specifici introitati a fronte di specifici servizi resi a favore di soci, associati, partecipanti di altre società Cessione di beni nuovi destinati alla vendita (es. abbigliamento sportivo venduto con margine) Proventi per attività non rientranti nellart c.c. senza specifica organizzazione Cessione dei diritti in esclusiva sulle prestazioni degli atleti Contributi ricevuti a fondo perduto per attività istituzionale Organizzazione di gite e viaggi Raccolte occasionali pubbliche di fondiSponsorizzazioni Elargizioni a titoli di liberalità erogate da persone fisiche e/o enti pubblici e/o privati Organizzazione di feste, stand gastronomici Premio di addestramento e formazione tecnicaGestione di bar, punti di ristoro e somministrazione di alimenti e bevande Incassi relativi alla vendita di abbigliamento sportivo in nome e per conto degli associati e/o in forma di gruppo di acquisto Gestione di impianti sportivi aperti anche a non soci (per incassi percepiti da questi) Vendita del giornalino sociale venduto prevalentemente agli associati Prestazioni di servizi rese a non soci e non tesserati

5 IL REGIME FISCALE DEI BAR INTERNI ART. 148 TUIR (Circolare n.124/98) lespressa previsione di non commercialità…nei confronti esclusivamente delle associazioni di promozione sociale, conferma per tutti gli altri enti di tipo associativo lorientamento già espresso in sede amministrativa, in base al quale è stato affermato il carattere commerciale dellattività di somministrazione di alimenti o bevande nei bar interni ai circoli, anche se svolta nei confronti di propri associati

6 RISOLUZIONE N.38/E QUESITO Le disposizioni agevolative di cui allart. 148 comma III TUIR, si applicano anche alle società sportive dilettantistiche? In caso affermativo, i corrispettivi specifici pagati dai frequentatori e/o praticanti della società sportiva dilettantistica sono ricompresi nel regime agevolativo recato da detta norma? RISPOSTA Lart.148 comma III TUIR prevede la non imponibilità ai fini dellimposta sui redditi di talune prestazioni rese da specifiche categorie associative, quando sussistono congiuntamente una serie di presupposti. Tale regime agevolativo si applica a condizione che le associazioni conformino i loro statuti a specifiche clausole (comma VIII art. 148 TUIR) dirette a garantire la non lucratività dellente nonché leffettività del rapporto associativo. Qualora, invece, le cessioni di beni e le prestazioni di servizi vengano effettuate nei confronti di soggetti che non rivestono la qualifica di soci né siano tesserati dalle rispettive organizzazioni nazionali, le stesse assumono rilevanza ai fini reddituali.

7 STATUTO CLAUSOLE OBBLIGATORIE PER POTER USUFRUIRE DI AGEVOLAZIONI FISCALI CIRCOLARE N MAGGIO 1998: DISTRIBUZIONE INDIRETTA DI UTILI DISPOSIZIONI PER LE ASD E LE SOCIETÁ SPORTIVE DI CAPITALI NON CONFORMITÁ DELLO STATUTO ALLE DISPOSIZIONI DI CUI AI COMMI 17,18 E 18-BIS DELLART. 90 DELLA LEGGE N. 289/2002 E CONSEGUENTE DECADENZA DELLE AGEVOLAZIONI FISCALI (comma 1,3,5,7,8,9,10,11)

8 Approfondimenti fiscali e giuridici per le società affiliate FIV A cura di Avv. Alberto Volandri Corte Lambruschini - Piazza Borgo Pila 40 Torre A - 16° piano Genova Tel CORSO DI FORMAZIONE 2013


Scaricare ppt "CORSO DI FORMAZIONE 2013 Approfondimenti fiscali e giuridici per le società affiliate FIV."

Presentazioni simili


Annunci Google